csaba 4 dicembre 2016

Creare l’atmosfera di Natale…

Finalmente è iniziata la quinta stagione: Natale! In questo primo week end del mese, fate la lista delle cose che per voi sono importanti: ecco le mie 12 (tratte dal mio nuovo libro). Quali sono le vostre?
73 commenti

Questo primo week end di dicembre è arrivato quasi all’improvviso, per me. Solo ieri faceva ancora caldo, e adesso il freddo pungente mi fa capire che natale è davvero nell’aria. Sti lavorando molto (moltissimo!) in questo periodo e so di poter contare sulla vostra indulgenza per i miei tempi di risposta non proprio veloci. Ogni tanto mi fermo – come adesso – nella camera numero 40 al primo piano de L’Albereta. I bambini sono usciti nella vigna a fare una passeggiata con il papà. Al piano terra il Souk è già brulicante di gente, ma la presentazione del libro è alle 16:00 e ora che tutto è pronto (e che Karen con la sua efficienza pensa al nostro banco dei libri) ho un’ora tutta per me per pubblicare questo post e iniziare il mio conto alla rovescia personale verso Natale. Mancano 3 settimane! Siete pronte?

Aprite l’Almanacco a pagina 254 – Natale è nell’aria: nelle luci, nel profumo, nel cuore…
Ecco i 12 gesti che per me sono l’essenza del Natale. Sul libro trovate molto di più… ma questo è il mio elenco, dal quale potete partire per fare il vostro.

Ricordatevi che questa settimana è quella giusta per…

Dettagli che fanno la differenza
Ci sono gesti unici che sono in grado di sorprendere. Te ne accorgi quando varchi la soglia di una casa che emana lo spirito del Natale in modo tanto evidente da saperti coinvolgere in un istante. Come si può raggiungere questo risultato? Non è difficile: basta mettere insieme i giusti accorgimenti che daranno vita all’atmosfera. Ecco i miei, ai quali potrai ispirarti per creare la tua personale routine natalizia. Sarà il tuo modo di fare la differenza e di celebrare in modo autentico questo momento dell’anno così speciale. Renderanno la tua casa accogliente e il tuo spirito pronto per ricevere la grande benedizione del Natale.

DECORARE L’ABETE. Nulla crea l’atmosfera del Natale più del profumo del pino e dello scintillio delle luci sull’albero, la sera. Non importa che sia grande o piccolo, vero o sintetico (ciascuno ha le sue motivazioni per fare la propria scelta). Ciò che conta è che entrando in casa tu possa ammirare l’albero di Natale in tutta la sua bellezza. E che le decorazioni rispecchino il tuo modo di essere. Sul mio albero, ci sono grandi fiocchi di tessuto creati con della fettuccia alta, biscotti di pasta frolla fatti in casa appesi con lo spago (la ricetta è qui).

ACCENDERE IL FUOCO. La luce della fiamma viva ha in sé un potere che è al tempo stesso di seduzione e di grande conforto emotivo. È capace di rendere una stanza romantica, di calmarmi all’istante, di darmi la serenità di cui ho bisogno quando torno a casa dopo una giornata impegnativa.

DECORARE LA CASA. Oltre all’albero di Natale, che di solito viene installato nel living o nella zona pranzo, per creare l’atmosfera natalizia è necessario coinvolgere tutte le stanze della tua abitazione. Sistemo gli oggetti più o meno ogni anno nello stesso modo, e questo crea la mia tradizione natalizia, dando alla casa un aspetto diverso: caldo e accogliente, festivo.

LIBRI E MUSICA. Per entrare nella quinta stagione la musica natalizia, che è il mio sottofondo ufficiale dal primo dicembre al sei gennaio, è davvero fondamentale. Tiro fuori dalla mia libreria i testi che parlano del Natale e li sistemo in bella vista sul tavolo basso in sala, perché siano facilmente consultabili. Il mio “Merry Christmas” insieme ad altri volumi di ricette natalizie, tra cui quelli di Delia Smith e Martha Stewart non mancano mai.

LEGGERE AD ALTA VOCE. Mi piace leggere ad alta voce la sera per i miei figli, soprattutto a dicembre: quando le giornate sono corte, mangiamo presto e poi ci ritagliamo mezz’ora nel letto per leggere un pezzo di una storia che sia capace di far sognare. I grandi classici sono A Christmas Carol e Polar Express.

PROFUMO DI NATALE. Per me il Natale ha il profumo dei dolci appena sfornati: un aroma intenso di cannella, di scorze di agrumi, di zucchero di canna lasciato caramellare e di cacao caldo di forno, ma anche di quell’aroma di pane e di uvetta che non manca mai a dicembre nella mia cucina. Per aiutare la tua casa a prendere il profumo delle feste, acquista uno spray con olio essenziale di pino o di bergamotto, di ambra o cannella

IL THÉ DELLE FESTE. A novembre le principali Maisons du thé creano sempre una miscela speciale chiamata thé di Natale. Si tratta solitamente di blend che hanno alla loro base un thé nero o un thé verde, al quale vengono aggiunti agrumi e spezie tipiche di questa stagione: bergamotto e arancia, cannella e chiodi di garofano sono tra i più comuni. Quest’anno sto bevendo l’Esprit de Noël di Mariage Frères, che è un nero con cannella e spezie molto calde e intense.

LA CUCINA È TRADIZIONE. Ciascuno di noi ha dentro di sé una “Madeleine di Proust”: quel sapore particolare che il nostro palato fa corrispondere immediatamente a un ricordo, che sia dell’infanzia o della nostra vita adulta non fa differenza, purché sia un ricordo bello al quale ancorarsi quando arriva Natale. Crea la tua personale tradizione di ricette natalizie e non limitarle al grande pranzo di Natale o alla viglia. Utilizzale per tutto il mese di dicembre per dare alla tua casa l’inconfondibile tocco delle feste.

SCRIVERE GLI AUGURI. Compro i miei biglietti prevalentemente on-line, e ne prendo sempre di più di quelli che mi servono, perché vedermi scriverli è contagioso e c’è sempre qualcuno in casa attratto dalla bellezza di questo gesto ormai un po’ dimenticato. Non lasciare che le tradizioni del nostro passato vadano perse. Regala la gioia di una busta rossa che arriva prima delle feste.

ANDARE A MESSA. Per me è l’unico modo di riuscire a fermare il tempo davvero. Quando la domenica mattina mi siedo in Chiesa con i miei figli, senza distrazioni, senza fretta, senza nulla da fare tranne ascoltare e pregare, ne traggo un beneficio immenso. Non sempre ci riesco, ma sono felice di dire che ci provo sempre. Anche se magari durante l’anno non ne hai il tempo, a dicembre prenditi il tempo per la preghiera e per la riflessione. Qualunque sia il tuo credo.

SCRIVERE A BABBO NATALE. Scrivere la letterina di Babbo Natale è un modo per mettere su carta le nostre speranze. I miei figli adorano fare “la lista” e hanno imparato a non chiedere troppo, per rispetto a chi non riceverà molto più che un piccolo gioco. Scrivere a Babbo Natale insieme a un bambino è il modo migliore per entrare nello spirito della festa. Prova e non smetterai più.

DONARE A CHI HA DI MENO. Non sono una grande fan dei regali ad ogni costo. Con grande disappunto da parte di molti che giudicano questo mio gesto come non appropriato, cerco di limitare davvero al minimo anche i regali che vengono fatti ai miei figli. Adoro il Natale, i regali e i pacchetti colorati, ma non posso sopportare il troppo che diventa inutile consumismo. Mi piace fare qualcosa per chi non ha la mia stessa fortuna, e donare soprattutto ai bambini che sono malati oppure orfani giocattoli e dolci, che possano rallegrare il loro Natale insieme a un abbraccio e a un sorriso.

Lascia un commento!
73 commenti
tabby |

Ciao Csaba, grazie al tuo meraviglioso post….ho decorato l’albero, addobbato cucina, stanza da letto e il bagno….sfornato biscotti, ascoltato canzoni natalizie…che dire mi sento ispirata; adesso preparerò la lista del menù natalizio…un grazie per i preziosi consigli e Buon Natale

GUGU |

che brava!!!

Daniela |

grazie Csaba, anche solo leggere questo tuo veloce post mi ha fatta entrare nello spirito del Natale. E condivido assolutamente l’ultimo tuo pensiero: donare a chi ha di meno è il più bel regalo che possiamo fare a noi stessi. E mi piace l’idea di preparare dei biscotti fatti da me da unire a qualcosa di utile. Grazie e Buon Natale

Kiki |

Carissima Csaba,la seguo da molti anni e vorrei rivederla in un programma televisivo.
Le auguro buone feste e la ringrazio dei preziosi consigli.

csaba csaba |

Grazie Kiki, farebbe piacere anche a me tornare in TV, ma per il momento non è previsto. Buone feste!

GUGU |

tipo barbara d’urso!

Angelo |

Per me ricevere una risposta al mio commento sarebbe davvero bello. Il motivo è semplice: apprezzo infinitamente la tua persona, la tua notevole professionalita’ ed inteligenza, il tuo garbo ed eleganza e continuerei all’infinito…con mia moglie ti seguiamo da tempo. Sarebbe splendido rivederti in tv alla guida di un programma nazionale magari in prima serata. Lo meriti. Auguri Casba per le festività imminenti.
Un abbraccio.

K@ti@ |

Noooo! Mi sono accorta che le foto dell’albero che ho spedito non ai vedono, son troppo grandi, ma come si fa a farle da 1Mb???

csaba csaba |

Foto arrivate (presepe e albero)… sono tutte e due da poco meno di 1MB. Buona giornata!

K@ti@ |

Davvero?? Stavo per scrivere che non riuscivo neppure con il secondo invio…sono contenta di avercela fatta. 🙂

GUGU |

non si puo….

Luisa |

Buonasera a tutte le letterine di Babbo Natale sono partite il primo del mese in concomitanza con l’apertura delle caselline del calendario dell’Avvento…io ricordo che invece facevo la letterina e la nascondevo sotto il piatto del mio papi il giorno della Vigilia, per leggere poi davanti a tutti i parenti il contenuto …davvero un bellissimo ricordo, i regali materiali arrivavano solo per Santa Lucia (che festeggio anche con i miei bimbi mantenendo la tradizione emiliana nella città meneghina :-D), e per la Befana…Babbo Natale ha cominciato ad arrivare che ero già bella grande. L’albero già fatto e aspettiamo ancora un po’ per capire il menù anche se più o meno è sempre lo stesso…un mix di piatti della tradizione calabrese per la vigilia (pesce) ed emiliana per il giorno di Natale. Anche quest’anno un piccolo paesaggio nordico e’ stato affiancato all’albero e in quasi tutte le stanze, ho voluto aggiungere un tocco natalizio…adoro le lucine che ho attorcigliato alla cappa in cucina :). Quanto alle storie di Natale con i bimbi non possono mancare tra libri e film da guardare insieme così come le canzoncine da ascoltare per arrivare preparati alle recite scolastiche :). Quest’anno mi mancherà un po’ non partecipare alla recita delle mamme alla scuola materna, regalo delle mamme improvvisate attrici ai bambini, visto che il mio piccoletto e’ in prima elementare…ma sarà comunque una grande emozione ascoltare i “grandini”. Come ragali abbiamo puntato già da qualche anno su cose davvero utili e possibilmente mangerecce. Grazie Csaba per la tua lista, già comunque letta direttamente sul libro ;). Buona serata a tutte, Luisa

csaba csaba |

Cara Luisa, grazie per il tuo bel commento. Le lucine attorcigliate alla cappa starebbero molto bene anche da me (la mia cappa è quella che ho postato oggi in home page!) Quest’anno ho acquistato per il terrazzo le lucine a pannello solare. Super comode perché non serve la spina. Non sono così intense come quelle elettriche, ma sono ecologiche!

Gisella |

credo che scrivere la lettera a Babbo Natale sia fra le cose più belle. Anche se non ci sono più bambini in casa dovrebbe essere una cosa da fare sempre. Prendersi qualche minuto (forse anche di più con una tazza di tè/caffè a farci compagnia)e mettere nero su bianco i nostri desideri è un modo per cominciare a raggiungerli. Spesso perdiamo di vista la nostra meta, distratti da troppe cose….. averle scritte a “Babbo Natale” potrebbe essere il modo giusto per raggiungerle o cominciare a farlo. Che dite? Vi piace l’idea? Anche ringraziare x quello che abbiamo ( è una cosa che facevo sempre scrivere ai miei bambini) ci fa realizzare che spesso siamo più fortunati di quanto crediamo. Per tutte quelle che invece la scrivono con i loro bimbi consiglio di conservarlegelosamente, rileggerle quando i figli sono ormai uomini è una cosa che riempie il cuore di gioia e di bei ricordi.
p.s. finalmente farò l’albero mercoledì, i miei figli tornano alla base, farlo senza di loro non è la stessa cosa….. invece un pò di decorazioni sono gia in posizione (boule de niège comprese ?) baci a tutte

federica |

É una bella idea la tua Gisella. É bello scrivere a Babbo Natale i propri desideri e soprattutto dire grazie. Perché spesso,é vero,siamo più fortunati di quanto crediamo di essere. E Natale é il periodo giusto per rendersene conto. Mi piace anche immaginarti fare l’albero con i tuoi figli perché “non sarebbe la stessa cosa” e capisco perfettamente cosa intendi. A casa mia dove sono cresciuta l’albero lo abbiamo sempre fatto io e mio fratello insieme e anche ora che lui vive con il suo compagno viene a casa a fare l’albero con me. Sennò non sarebbe il nostro albero di Natale! A casa con il mio ragazzo invece lo faccio io da sola,a fine novembre. Mi ci vogliono tre ore ma sono tre ore bellissime. Fra qualche anno avrò due manine piccole che mi aiuteranno a farlo….già me la immagino a bocca aperta davanti a tutti questi addobbi colorati. E se già il Natale per me é pura magia in quel momento sarà l’apoteosi.

csaba csaba |

Cara Gisella, qui abbiamo appena aperto la casellina numero 7 del calendario dell’avvento. Inclusa Minou… Adesso albero. La letterina di Lilly la spediamo oggi (una copia la faccio anche io, devo ammetterlo…) Un abbraccio e buon 7 dicembre a tutte

Silvia |

Csaba, ci regali la foto del tuo albero di Natale? .. Curiosa curiosa e curiosa..:-D

csaba csaba |

Ciao Silvia, certo che ve la mando. Lo farò nel ponte di Sant’Ambrogio. Quindi… a tra poco!

csaba csaba |

PS_ se mi mandate i vostri potremmo fare una gallery degli alberi sul sito. Che ne dite?? Adesso lo so che tra cinque minuti mi squilla il telefono e qualcuno dal mio ufficio dirà… ma sei impazzita? Dài, non è divertente? Diciamo che pubblichiamo i 20 più belli! [Andrea – il sito ce la fa? sì, ce la fa, ce la fa….] Però mandate foto del peso massimo di 1MB per favore, a info@csabadallazorza.com.

Silvia |

SI SI e siiiii i i i i i i i i!!! Idea favolosa!

K@ti@ |

Ho approfittato subito dell’occasione, più che altro per mostrarti il mio presepe, ma anche l’albero, non so se i MB sono giusti ma non.importa, mi.piaceva fartelo vedere. Grazie.

Gisella |

ma le foto le mandiamo alla mail vero?

K@ti@ |

Alla mail che ha scritto più sopra!

Gisella |

sto addormentata… visto ora ???

GUGU |

no! fatti gli affari tuoi

Maria Luisa Mottola |

Buon pomeriggio Katia, il mio era solo un pensiero, ognuno si esprime e fa come vuole ci mancherebbe, dipende in questo caso dal numero di familiari amici certamente!!! Anche se non ti conosco personalmente ti mando un abbraccio ciao!

Marialuisa Mottola |

Buon pomeriggio a tutte, sono d’accordo con Csaba e con molte di voi che apprezzano il Natale per la magica atmosfera, non amo la frenesia degli acquisti, mi concedo qualche piccolo pacchetto sotto l’albero solo per le persone che amo niente di più, per me la cosa che conta sono gli affetti, il calore umano la fiamma del caminetto una cena con le persone care, fare un giro per ammirare gli addobbi della città e poi sognare i luoghi incantati dei paesi di montagna veramente suggestivi in questo periodo!!! Buona serata a tutti!

K@ti@ |

Mi piacerebbe dover pensare solo a qualche piccolo pacchetto….ma 1 marito, 2 genitori, 1 sorella, 2 figlie e altrettanti fidanzati, 1 suocera, 1 nonna, un paio di cognate, un paio di nipotini, qualche amica, qualche collega, e quelli dell’ultimo momento, e considera che ho smesso con cugini e figli di cugini…come ai fa a non farsi prendere dalla frenesia dei regsli? E soprattutto a stare attenti alle spese….

Carla |

A chi lo dici!!!!

GUGU |

a sto ca….

Gisella |

katia fai bene un giretto sul mio blog, qualche consiglio/suggerimento l’ho dato. https://mypiesite.wordpress.com/
ciao

K@ti@ |

Tu hai un blog??? Non lo sapevo…

Gisella |

siiiiii da poco, se vieni a trovarmi e m dici cosa ne pensi sono contenta ??

K@ti@ |

Sono venuta ma per ora non vedo il mio commento..

K@ti@ |

Visto!!

GUGU |

no,cosa?

Rita Salvador |

Sono perfettamente d’accordo con i tuoi punti saldi di Natale e per me è questa la settimana dove tutto parte….addobbi, e liste, liste per qualsiasi cosa!!!!
Pensavo di essere una delle poche a non amare !o sfrenato consumismo a Natale, ma come al solito mi rispecchio molto nel tuo pensiero e ne sono contenta. Io faccio regali ai bambini e ai genitori (che se lo meritano sempre e comunque), ma per il resto cerco soprattutto di non fare regali inutili, a persone inutili.
Detto questo adoro questo periodo per il clima, l’atmosfera nelle città e in casa. Uno di questi pomeriggi faremo la rituale passeggiata in centro, a Firenze, solo per ammirare la bellezza degli addobbi, cercando di ignorare la frenesia degli acquisti. Unica concessione una cioccolata calda in Piazza Signoria!
Buoni preparativi a tutte!

Mara |

Cara Csaba,
io adoro i the di Mariage Frères! E’ diventata una tappa obbligatoria ogni volta che vado a Parigi. Ho anche provato a bere il the praparato comme il faut in una delle loro sale da the. Un’esperienza unica!!! Quest’anno, invece, io ho optato per il Christmas Tea di Damman Frères.
Io partirò ad addobbare l’albero e decorare casa il 7 Dicembre, come impone la tradizione meneghina.
Coglierò l’occasione del mio piccolo viaggio in Germania per prendere spunti o qualche nuova decorazione.
Mi sto già organizzando per preparare i muffins natalizi da portare ai miei compagni di squadra per l’ultimo allenamento del 2016.
Spero davvero che sia un Natale speciale

Cristina Bertoncello Brotto |

Cara Csaba, da quando ti ho conosciuto non manca mai a dicembre il Tea Time con le amiche. Una piacevole e raffinata occasione per trascorrere un pomeriggio con le persone più care per scambiarsi gli auguri. Finalmente sabato sono riuscita a stendere il menù, dai tè selezionati ai pasticcini e sandwiches. Non vedo l’ora che arrivi quel pomeriggio.
Buon inizio di settimana!

GUGU |

mi inviti? sono indiano

Isabella |

Sto cercando anch’io di ritagliare qualche momento in questo vorticoso dicembre, sempre molto impegnativo dal punto di vista lavorativo e che quindi lascia poco spazio a momenti di leggerezza. L’albero l’abbiamo già fatto lo scorso we, i miei bambini adorano attaccare le palline “speciali”..una per ogni viaggio che abbiamo fatto…c’è quindi la Torre Eiffel in miniatura, la piccola Statua della Libertà, il tram di San Francisco, il castello di Ludwig, il mini cupcake di Los Angeles, i pattini da ghiaccio…insomma tutte piccole cose che hanno un significato speciale…quest’anno poi che sono più grandi mi hanno dato una grande mano anche nella preparazione del presepe e proprio ieri sera abbiamo letto il nostro magico libro del Natale…ci sono due storie “la notte prima di Natale” e lo “Schiaccianoci”… che leggiamo alternativamente fino alla Vigilia. Insomma la parola d’ordine di questi giorni è famiglia!

federica |

Che meraviglia il tuo Natale Isabella. Il Natale é famiglia (qualunque sia la propria idea di famiglia) ed é anche per questo che lo amo così tanto anch’io. Bello quello che hai scritto.

Isabella |

Grazie Federica! D’accordissimo sulla “propria e personale idea di famiglia”. Godiamocela tutta. Un bacione

Gloria |

Anche il mio conto alla rovescia è iniziato…ho compilato alcune liste e le ho perfezionate grazie a “5 seasons”…le tradizioni natalizie legate alla mia casa son agli esordi…ma ne ho molte, che si ripetono puntualmente, nella casa dove sono cresciuta…
Ho però un punto dolente: il pino….mi piace tanto l’atmosfera che crea “Nulla crea l’atmosfera del Natale più del profumo del pino e dello scintillio delle luci sull’albero, la sera” ma ora non avrei lo spazio per un albero di Natale di una certa altezza -che amo particolarmente- e nemmeno per uno di medie dimensioni se non spostassi dei mobili…perciò tergiverso e mi godo quello dei miei genitori… chiedo a te Csaba un consiglio…
Gloria
p.s. l’atmosfera di ieri all’Albereta è stata magica e la presentazione emozionante, un momento che ha scaldato il cuore a chi era lì per ascoltarti. Mi ripeto, grazie!

Silvia |

Ciao Gloria, mi permetto di darti un idea, il primo anno che ho abitato qui non avevo proprio l’ albero, al suo posto avevo posizionato, sul muretto divisorio della cucina, una serra a casetta, di legno bianco e vetro, dentro ho ricreato un piccolo bosco ovvero pigne e un gufetto sopra una stella fatta di legnetti, dei rametti di pino, delle bacche… in mezzo ho fatto scorrere un filo di mini luci a batteria… Di sera lo accendevo e mi dicevo- questo è il mio albero di Natale! Quella atmosfera incantata era bellissima e sbirciare da quel vetro mi faceva entrare in una favola!

Gloria |

Grazie Silvia, che piacere ricevere la tua idea! Un ottimo spunto che mi ispira ad un nuovo piccolo allestimento… la serra a casetta non mi manca, ora è sul balcone con delle candele… io intanto ho posizionato sul mobile della sala un ramo di pino abbastanza lungo che ho addobbato con lucine e qualche addobbo…e lo adoro! Dici che passo per l’albero? Grazie di cuore

K@ti@ |

Ciao Gloria, anch’io ho sempre avuto problemi di spazio ma l’albero non è mai mancato neppure quando abitavamo in 4 in soli 45mtq. Da qualche anno è entrata a far parte di casa mia una colonnina di travertino alta circa 1mt, regalataci da un collega di mio marito e ultimamente lo faccio sopra quella, posizionata negli unici 40 cm liberi tra muro e divano, certo non è un grosso albero ma sopra quella arriva a 1,80mt.

Gloria |

Grazie Katia, ma che bella idea!Non l’avevo considerata!Mi metto a studiare le possibile misure e come reperire il materiale…ti ringrazio davvero!Che bello avere i vostri consigli!

federica |

Mi sembra di vederla quell’atmosfera da bosco incantato. Mi sembra perfino di percepirne la magia !

Silvia |

Grazie Federica, anche tutti i vostri commenti sono per me fonte di ispirazione! E mi piace leggere le vostre situazioni di gioia e festa pre Natale, le vostre righe sono le mie personali favole natalizie!

Rita Salvador |

La mia amica Chiara, che odia gli addobbi(!!!!!!!), ha messo delle palle luminose in vasi di vetro e ha sparso degli gnomi di panno nel soggiorno, sono molto buffi ed originali, ne prenderò uno anch’io !!!! Potrebbe essere un’idea?!? Ciao e buoni addobbi!!!

Maria eterna |

Buon viaggio Rita goditi il Natale pienamente un abbraccio

Rita Rezzaghi |

A casa nostra è già tutto pronto dal 20 e mi godo il mio meraviglioso albero !!!
Tutte le stanze sono addobbate e oggi con il mio piccolo abbiamo fatto la latterina per Babbo Natale e stasera l’abbiamo messa sul suo letto così Babbo Natale la verrà a prendere ?
Natale è dentro di me, nelle persone che amo e in tutto quello che faccio.
Domani e martedì valigie e mercoledì si parte. Sono così emozionata che credo non dormirò martedì sera!!!
Non so se riuscirò a scrivere da NY così cara Csaba e amiche vi saluto e ci sentiamo quando torno.
Buona notte, un abbraccio Rita

Isabella |

Buon Viaggio Rita!!che meraviglia

MARINA N |

Rita buon viaggio anche da parte mia!
🙂

Francesca |

Buongiorno , anche se personalmente non ci conosciamo , ti auguro buon viaggio .

Rita Rezzaghi |

Grazie a tutte ?

Giulia |

Ciao Csaba,
Che piacere ritrovarsi!
Ho iniziato a seguirti molto tempo fa ma in questi ultimi anni ti avevo un po’ persa …
L’atmosfera natalizia mi ha fatto pensare di nuovo a te ed ora eccomi di nuovo tra le fedelissime!
Voglio preparare con te il menù e ispirarmi con le tue creazioni culinarie e non per il prossimo Natale.
Un grande abbraccio e a presto!

federica |

Qui é tutto pronto già da domenica scorsa,l’atmosfera natalizia é in ogni angolo di casa ma soprattutto nel mio cuore. Sono seduta sul divano accanto all’albero più fiabesco e poetico che si possa immaginare,davanti a me il fuoco del caminetto (si ce l’ho anch’io),sotto il naso il profumo dei mandarini che il mio ragazzo sta mangiando. Questo nuovo post così evocativo da rileggere con calma e i biscotti allo zenzero di Csaba da stendere, tagliare e cuocere in compagnia del mio ragazzo.E dopo cena sempre qui sul divano ma in dolce solitudine,una tisana profumata sarà la conclusione perfetta di una giornata perfetta. E questa si che si chiama fortuna. Buona serata a tutte voi,un saluto caro.

MARINA N |

Beata te Federica anche io niente camino… se chiudo gli occhi riesco ad immaginare l’atmosfera di casa tua veramente magica!
Un abbraccio.

federica |

Ciao Marina,é vero,il camino é una bella compagnia,specialmente a Natale. Ma é l’atmosfera che si crea in una casa che fa Natale. In questo periodo sopra gli metto una piccola cornice con un “avviso”, dice: “Noi ci mettiamo la legna e il fuoco ma quel calore speciale che sentite dentro é merito del Natale.” Quando il camino non c’é si può sostituirlo con una serra a casetta ,magari allungata e un pò grande,a cui sfilare le pareti di vetro frontali e metterci dentro tante candele di varie altezze. Appoggiata per terra davanti al muro é magica specie in questo periodo. Un abbraccio anche a te.

federica |

P.S…….all’Ikea ne hanno sempre di belle e grandi abbastanza da usare al posto del camino. La mia adesso é diventata un teatro per la camera della bimba con seduti dentro Pinocchio e altri amici fatti da me.

Maria eterna |

Ciao Silvia immagino tutti i preparativi che hai fatto bellissimi

Silvia |

Grazie! mi manca il tuo caminetto però! 😉

csaba csaba |

Magari fosse io mio… niente camino a casa! Questo è quello dell’hotel 🙂

Silvia |

Finito tutto! Casa addobbata! Albero, coperte a trecce di lana e ecopelliccia, asciugamani con piccolo punto croce rosso in bagno, spray da tessuti arancio cannella, candele con aroma dolce speziato, lanterne ai piedi del letto, fuori porta e cesto di pigne all’ingresso.. Canovacci con il calendario di avvento e presine tartan., anche in terrazzo un ramo con le lucine fa da albero stilizzato! I miei regali saranno pochi e simbolici, in compenso cercherò di stare più possibile in compagnia delle persone amiche e che amo, trascorrere ore liete da ricordare. Il tempo. Mi sa che é diventato il nuovo oro di questi anni. Se ne ha sempre poco di libero.. Lo voglio regalare e condividere. Buona domenica Csaba e a voi compagne.

Silvia |

A…! Il the di Natale già gustato ieri sera prima di dormire! Delizioso

MARINA N |

Ciao Silvia, vedo che ti sei impegnata!
Anche casa mia piano piano sta prendendo sembianze più natalizie, ieri sera ho tirato fuori la prima tovaglia a tema anche se mi hanno detto che forse era un pò presto, ma avevo voglia di un’atmosfera diversa!
Ho fatto anche la crema all’arancia, non con le tartellette non avevo il tempo materiale era comunque deliziosa ed ha riscoso successo!

Silvia |

Buona settimana Marina, la devo fare al più presprequesta crema! , in quanto alla tavola ho già messo ieri qualche cenno.. due candele e i sottopiatti argentati.. ?

Ellie |

Cara Csaba,
rimettere al centro il significato di questo tempo magico, cura della nostra famiglia e amore per tutto il piccolo mondo a noi affidato: restituire il Natale a Gesù.
Un abbraccio e grazie per questo post.

K@ti@ |

Si…lavori veramente tanto…ma se sei felice cosi…certe volte mi chiedo se non ti manchi del tempo per le cose personali, ma tu dici di essere InSynk…cmq ci sono! Sto seguendo il planning, oggi è toccato ad albero e presepe, le decorazioni ci sono, le liste le sto aggiornando, mi manca sempre poter leggere ad alta voce alle “piccole” ma leggo per me in questo periodo, ho acquistato un libro”Finalmente Natale” che dice già tutto nel titolo, e mi stimola tantissimo…adesso è”sul mobile basso” assieme a Merry Christmas e Csaba 5 seasons, perche i colori sono quelli giusti per il mio Natale.

marialuisamottola |

Grazie gentile Csaba, i tuoi preziosi consigli per la stagione più bella dell’anno, il tuo libro agenda meraviglioso insieme alle ricette , si sente una magia particolare nelle nostre case, abbiamo bisogno tutti di questo momento per coccolare noi stesse ma soprattutto le persone che amiamo e dedicare un po’ del nostro tempo alle persone che sono meno fortunate bastano pochi gesti per far sorridere!!! Io in questo periodo preparo la recita di Natale ? con i bambini del catechismo momenti meravigliosi !!! A te carissima Csaba auguro buon lavoro e grazie infinite per tutto quello fai!!! Per me sei fantastica !!!! Un saluto caloroso anche a tutte le lettrici buona domenica e buon lavoro per i preparativi natalizi !!! Con affetto Maria Luisa Mottola

Maria eterna |

Cara Csaba che belle parole mi hanno scaldato il cuore. E’ vero ora che fa freddo si sente di piu’ l’atmosfera del Natale,anche io ho le mie piccole tradizioni ogni anno scrivo i biglietti di auguri ai nostri amici in Germania e devo dire che aspetto con ansia i loro,scriviamo la letterina a Babbo Natale,adoro il profumo della cannella e degli agrumi in casa,visto che abbiamo il camino mi piace mettere le bucce dei mandarini e delle arance vicino al fuoco incominciano a seccarsi ed emanano un profumo meraviglioso. Quest’anno sono riuscita a trovare dei the speziati buonissimi,il fuoriporta e’ stato messo e tra un po decoriamo l’albero e tutta la casa,mi sono prolungata scusatemi sono chiacchierona e amo il Natale.