csaba 25 maggio 2017

Dietro le quinte di Cuochi & Fiamme

Nonostante i ritmi intensi, la fatica non si sente, perché l’entusiasmo della squadra è contagiante. Si lavora a pieno ritmo, ci si sveglia presto e non si sta fermi un attimo: ecco cosa c’è dietro le quinte di Cuochi & Fiamme.
53 commenti

Roma, Parioli, ore 6:45: la mia sveglia suona e la stanza d’albergo che mi ospita da circa tre settimane è già piena di luce. La testa ancora pesante sul cuscino, allungo lo sguardo verso l’esterno e vedo gli alberi e il cielo della capitale. Vorrei restare così ancora un’ora almeno, ma devo usare i quindici minuti che mi separano dalle 7:00 per lavarmi, indossare un paio di jeans, una camicia con sopra un golf leggero e le scarpe a tennis bianche. Da quando sono qui, mi vesto nello stesso modo tutte le mattine, perché tanto questi abiti li indosso solo per un’ora. Poco dopo le sette scendo a fare colazione, da sola, e nel silenzio della sala ancora poco affollata inizio a focalizzare la giornata davanti a me.
Alle 7:25 esco dall’hotel e salgo sull’auto scura che mi porta sul set, dove arrivo, di solito, in circa 20 minuti. Il viaggio è molto piacevole: guardo la città svegliarsi mentre lo lascio trasportare lungo la via Flaminia, comodamente seduta e fortunatamente lungo la parte sgombra dal traffico, quella in uscita. Parlo al telefono con i miei figli, Dodo e Lilly, prima che loro escano per andare a scuola, mentre attraversiamo quella zona di Roma che sfuma verso la periferia, sino ad arrivare a Prima Porta. Qui il traffico lascia il passo a un ritmo più lento e diluito, e tra le botteghe di frutta, il bar tabacchi all’angolo e l’edicola che marca il ciglio della strada nel punto dove l’auto svolta, gli alberi e i campi di grano e papaveri sostituiscono i palazzi anonimi e la città si trasforma in campagna.
L’auto scende in via Livigno e arriviamo al centro di produzione di La7: la sbarra si alza per farci passare e dentro è un piccolo dedalo tra gli studi, reso pittoresco da una piazzetta stile anni 50 che viene utilizzata per le fiction e che è davvero deliziosa. La mia destinazione è meno poetica: lo Studio T5 dove si registra Cuochi & Fiamme sorge su un ampio piazzale con vista sul verde dei campi, spesso popolati da ovini. La cucina esterna alle 7:50 è già aperta e tra le prime ad arrivare c’è Ornella, che si prende cura di molte cose sul set e della pulizia delle cucine dove lavorano i concorrenti.
Ma è ancora presto. Alle 8:00 la convocazione sul set è per me e per Arianna, l’efficientissima ragazza che si occupa di trucco e capelli; poi c’è Marcelo – che ha il compito di far girare tutta la produzione nei tempi (e ci riesce molto bene). Ci sono gli autori, la squadra che sta in cucina a preparare le basi, chi fa la spesa.

Alle 8:00 precise Arianna accende il phon e io mi siedo, ancora con gli occhi chiusi, lasciando che sia lei a trasformare una me stessa un po’ assonnata in quello che poi si vedrà in tv – a me spettano 55 minuti perché sono una donna, poi arrivano Barù, Simone Rugiati e Riccardo Rossi: per loro bastano 10-15 minuti ciascuno.
Finito il trucco, ho ancora i capelli appuntati con i becchi in metallo e giro così per il set, che inizia a popolarsi. Ornella mi manda una tazza di caffè con latte dalla cucina, vado dal fonico a recuperare il mio microfono e saluto gli autori – generalmente a questo punto Nicola mi racconta cosa succederà nella mattina, ma senza scendere nei dettagli, perché la trasmissione è davvero registrata come fosse in diretta e neanche Simone sa quali sono le ricette che saranno eseguite.

Gli operatori e il direttore della fotografia (Emmanuele Mattiocco, che ha scattato la mia foto al make up!) arrivano un po’ più tardi. La regista, Sabrina Tricarico, a un certo punto compare e la sua voce scende dall’alto sul set impartendo numeri, indicazioni, correzioni. È iniziata un’altra giornata sul set di Cuochi & Fiamme, la trasmissione di La7 condotta da Simone Rugiati e giunta alla sua nona edizione. Mentre le luci si accendono su di noi, dietro la scenografia c’è Arianna Candeloro che sorveglia ogni passo dell’organizzazione e fa sì che tutto prosegua nel modo migliore, perché poi tutti i pezzetti girati dovranno velocemente confluire al montaggio per diventare la puntata vera e propria. A sorvegliare la qualità di ciò che facciamo e diciamo c’è Emanuela Donati – responsabile di questo tipo di programmi per La7 e nostra consigliera sul set. Grazie a lei ho compreso meglio come muovermi (poco) sul mio sgabello, e come gestire al meglio i miei interventi. La sua presenza discreta ed efficace ci aiuta a fare meglio, ogni giorno, senza tuttavia risultare troppo impostati.

Ore 9:00 – il set si accende piano piano
L’atmosfera è frizzante, reale e velocemente distesa. Non c’è stress: siamo in tanti (più di 30 persone) ma ognuno fa la propria parte con efficienza e la grande macchina di Magnolia (che è la casa di produzione che produce il programma per la rete) funziona molto bene. Il format lo conoscete: due concorrenti si sfidano in una gara composta da quattro prove in cucina: manualità, abilità, creatività e presentazione. Simone Rugiati (un talento con il quale non avevo mai avuto il piacere di lavorare) è un vero fuoriclasse. Lavora senza copione, in una ripresa diretta che la regia interrompe solo per far pulire le cucine, parla con i concorrenti, li aiuta, passa del tempo con noi in giuria per chiederci pareri e gusti personali, dispensa ricette rapide ma mai banali, pescate a memoria davvero su due piedi al momento e si diverte davvero un mondo a condurre uno show che – dal mio punto di vista personale – è davvero molto divertente. Ogni tanto, a sorpresa, mi lancia a dare una ricetta in video – e lì spero di fare del mio meglio per essere chiara e veloce!

 

Dalle nove in poi ho il tempo per mettermi il primo abito di scena e indossare il microfono.
Il mio camerino è al secondo piano: è bello, ampio e silenzioso (qui potete vedere un piccolo video che ho girato da sola). Ho la mia teiera e una scatola di thé verde che uso in questi giorni; yogurt e frutta fresca nel frigorifero, una dozzina abbondante di abiti appesi in ordine di utilizzo, e parecchie scarpe, in fila accanto a loro – è l’abbigliamento di scena (in parte abiti che ho conservato negli anni, ma per la maggior parte capi che mi sono stati prestati per l’occasione da Marella e iBlues.

Alle 10 iniziamo con la prima delle quattro puntate che registriamo ogni giorno. Il pubblico è il primo a entrare, prende posto e si prepara alle riprese. Alcune persone vengono spesso – per loro ormai la trasmissione è quasi un appuntamento quotidiano, Altri vengono per una giornata o mezza. Alle 10:00 si inizia a girare e tutti dobbiamo essere ai nostri posti: Barù, Riccardo Rossi ed io al tavolo di giurati; i due concorrenti dietro ai propri taglieri, in posizione. La voce dall’alto di Sabrina inizia il conto alla rovescia: 5,4,3,2,1… si parte: entra Simone, si accende lo studio e la prima puntata – di lì a un’ora e mezza – sarà terminata.
Dopo due puntate c’è una pausa di circa un’ora, durante la quale lo staff va a mangiare, noi ci limitiamo… a bere e rilassarci un attimo. Così la giornata prende un ritmo sempre uguale, ma molto efficiente. Si arriva a sera stanchi, ma contenti di quello che abbiamo realizzato.

Che tipo di giudice sono? Attento ai dettagli.
Tra una puntata e l’altra ci sono giusto pochi minuti per parlare con i concorrenti e scambiare due consigli, fare una foto ricordo, cambiare le pile al microfono e ritoccare il rossetto (almeno io). Il rapporto con le persone sul set è molto bello. Cerco di essere un giudice imparziale, di valutare i piatti in modo innanzitutto sincero e in rapporto al tema della prova, poi anche tecnico, ma cerco di non usare paroloni per descrivere ciò che voglio dire: Cuochi & Fiamme è davvero un salotto, e Simone Rugiati un ottimo padrone di casa.

Ecco, quando alla sera torno in auto verso l’hotel, penso a tutte voi, a cosa direte quando vedrete le puntate. A ciò che ho detto. A ciò che ho fatto. Vado a fare una passeggiata di un’ora e mi fermo a bere un estratto di frutta e verdura in un chiosco poco lontano dall’albergo, poi mi faccio una lunga doccia, lavo i capelli come ogni sera e mi strucco a dovere. Vado a dormire presto. Domani, è un altro giorno, e si ricomincia. Con passione, emozione, rispetto.

Allora, cos’altro volete sapere? Sono qui per voi! Scrivetemi (e perdonate se non risponderò immediatamente ma… stiamo ancora girando e mancano tante puntate!). Buona giornata.

Lascia un commento!
53 commenti
Silvio |

Buonasera innanzitutto e tra i vari complimenti desidero poggiare il mio su quel tavolo rosso e noto per dare il massimo voto anche a chi giudica come Lei con quel tocco di classe ed eleganza che ogni sera aggiunge alle diverse portate e basta ascoltarla ed ammirarla per capire che premia con il viso prima dei numeri ed è anche dietro un sorriso che la cucina regala quella soddisfazione che va oltre un giudizio e sazia chi ha messo impegno ai fornelli anche assaggiando con lo sguardo il Suo parere. Sa gustare, sa apprezzare, sa descrivere e trasmettere i dettagli di questa Sua esperienza ed è un viaggio emozionale che offre e condivide con Noi raccontandosi anche qui!! Grazie.

Valentina |

Mi ero persa questo post, anche se li leggo sempre tutti, in silenzio ma con assoluta costanza. Sai che sono i tuoi post più belli? Quelli in cui descrivi quello che ti succede intorno? Soprattutto i momenti in cui tu passivamente osservi e ti lasci trasportare. Li adoro.

csaba csaba |

Grazie Valentina per queste belle parole – cercherò di insistere su questa strada!

Geki |

Frizzante, interessante, unico! Bravi

Donatella Carnaccini |

Mi piace molto il suo modo di parlare elegante ma non leccato Complimenti una gran classe innata e anche tanta ptofessionalità Vorrei chiederle alla sera mangia solo un centrifugato di frutta e verdura?

Lia Sallustio |

Come fa a mantenersi così bella,giovane e con una pelle favolosa.Mi svegli qualche segreto.Grazie

paola salvati |

Buonasera, ho scritto per far partecipare la mia figliola, Roberta, alla trasmissione, all’indirizzo mail dedicato; noi Vi seguiamo sempre, un programma elegante, divertente ed istruttivo.
Complimenti e buon lavoro
Cordiali saluti
Paola

Chiara |

Davvero molti complimenti, ho scoperto una Csaba deliziosamente ironica e spontanea, trovo esilaranti le espressioni facciali che fai quando assaggi un piatto non particolarmente ben riuscito. Trova che tu sia stata una scelta veramente azzeccata da parte degli autori.

Silvia |

Cuochi e fiamme è un bellissimo programma di cucina lo seguo da sempre…Simone Rugiati mi ha insegnato a risottare la pasta! Riccardo Rossi e baru’ fantastici, la vera rivelazione sei tu Csaba…. Ironica, intelligente, competente…. Vi prego fate più puntate non lasciatemi a guardare repliche infinite!!!! Con il solito cast!
Complimenti Csaba…. Bacio Silvia da Lucca

Daniela Ladiè |

Ti scrivo dopo aver visto ormai parecchie puntate. Ho seguito le edizioni precedenti che, come saprai, hanno avuto giudici diversi, non tutti diciamo indovinati, tanto che sono state mandate in replica maggiormente quelle con Riccardo Rossi, Chiara Maci e Fiammetta Fadda. Posso fare i complimenti per prima cosa a te? Sei piacevole da ascoltare, precisa nei giudizi ma mai saccente, sull’aspetto cosa posso dire :perfetta. Per me non sei certo una sorpresa, ti seguo da molto tempo. Il programma scorre piacevolmente quindi meglio di così. Spero che l’esperienza per te continui ad essere positiva. Grazie e un abbraccio, Daniela

Raffaella |

Grazie davvero per questa accattivante descrizione.
Seguo Cuochi & fiamme da alcuni anni. Dopo una giornata di lavoro impegnativa arrivare a casa e sintonizzarmi su La7d è per me un momento di serenità e svago.
Mi sono sempre chiesta cosa ci fosse dietro questa produzione.
Ora lo so e chissà che un giorno io non abbia il piacere di essere tra il pubblico!!!

Loredana Scopel |

Carissima Csaba grazie per questo dietro le quinte! Io ho una vera passione per i backstage …..sono curiosissima… Mi piace ‘ scoprire” come viene girato un film o come in questo caso un programma. Non perdo una puntata di cuochi e fiamme e tu sei elegant, raffinata, autentica…. Bello bello! Ah… Dimenticavo… La teiera che usi in camerino e’ uguale alla mia! Piccola felicità! Lory

Mara |

Cara Csaba e care ragazze,
chiedo scusa per la mia latitanza dal nostro salotto. Sono stata in Germania per partecipare ai Mondiali Adulti di pattinaggio artistico su ghiaccio e la preparazione è stata intensa.
Sono proprio contenta di rivedere Csaba in TV. Piano piano si vede che si sente più a suo agio e si vede anche che ha una voglia matta di cucinare!
Un bacione a tutte

Lella |

Buongiorno e buona domenica carissima Csaba ☀️
Ho visto le prime nuove puntate di Cuochi e fiamme , PIACEVOLISSIME!!!
Complimenti per la tua raffinata presenza e per i giudizi chiari , sinceri e completi . Ritengo che questa edizione sia cresciuta molto , sempre bravissimo Rugiati , decisamente più preparati e posati i concorrenti e molto bilanciata la giuria .
State facendo un ottimo lavoro 👏🏻 👏🏻👏🏻
Grazie , infine , per averci rese partecipi di una giornata tipo , la curiosità è sempre molta …
Buon cammino !!!

federica |

Ciao cara Csaba,sono Federica (la mamma di Viola per capirci😊). Scrivo Per salutarti visto che è tanto che non mi faccio viva,per congratularmi per questa tua nuova avventura e per dirti che questo post mi è piaciuto tanto….Mi sembra di essere a Roma anch’io e mi fa pensare alla mia vacanza da sola che ogni anno mi regalo a luglio. Da quest’anno avrò una dolcissima compagnia di 5 mesi d’età al momento. Ti mando un abbraccio affettuoso perché in questi anni sei diventata un’amica per me e l’anno scorso sono venuta a conoscerti anche al raduno con moroso e pancione e sono stata molto felice di averrore conosciuto te e altre signore tra cui Lalla e Gisella che saluto tanto. Un saluto anche a Marina, Silvia,Carla,Katia e tutte le altre “amiche di penna”di questo fantastico Blog. Buona domenica a tutte.

K@ti@ |

Ciao Federica, grazie dei saluti e un bacetto alla bimba!

Lalla |

Ciao carissima!!! Mi piace pensare che un sottilissimo filo ci lega perché ogni volta che ti penso tu scrivi in questo blog!! Pazzesco…
Gisella mi ha girato la mail, devo assolutamente scriverti!

Silvia P. |

Concordo con Mariolina. La classe non è acqua, e Csaba ne ha da vendere. Lei è così. Naturale.
In un mondo di gente che urla per farsi sentire e notare, chi non ne ha bisogno , prosegue con coerenza per la propria strada.
Forse, essendo riservata, è più a suo agio lavorando da sola, in fondo sta facendo una nuova esperienza.
Ma soprattutto la professionalità non ha bisogno di contorni vari, e Csaba conosce il suo lavoro, non si inventa li per li.
Csaba continua così !!
Un saluto a tutte.

Mariolina |

Io invece trova che Csaba sia stessa,misurata,elegante,pacata come sempre,e sono felice che abbia avuto la possibilità di farsi conoscere ancor più,soprattutto in una tv urlata,volgare,che,dell’affascinante mondo del cibo,spesso ne ha fatto un baraccone con chef che stimavo per competenza ma che ora lasciano sconcertati per atteggiamenti molto discutibili!
CSABA SEI UNA REGINA DI UN REGNO CHE FORSE SI STA PERDENDO MA CHE IN TANTI AMIAMO E CERCHIAMO DI SALVAGUARDARE!

Piera |

Ho guardato qualche puntata del nuovo Cuochi e Fiamme e devo dire che secondo me Csaba sei fuori posto in quella trasmissione un po’ volgarotta…tu ti atteggi troppo a première dame, a diva del cinema, a regina di un regno che non c’è…insomma dovresti scendere dal tuo piedistallo e cadere sulla terra in mezzo ai comuni mortali se vuoi entrare nel cuore della gente…
Poi l’unica nota divertente di questo programma è vedere i giudici che stroncano i piatti dei concorrenti e per fortuna che c’è Riccardo Rossi che strappa sempre qualche risata con le sue bordate altrimenti sai che noia…Barù è banalissimo nei suoi giudizi e tu si vede che non vuoi sbilanciarti troppo e invece dovresti dire quello che pensi, secondo me.

Milena1981 |

Buongiorno Csaba,
l’eventuale impaccio delle prime puntate dimostra che sei una professionista, la quale non si sente mai “arrivata” ma mette sempre tutta se stessa in ogni nuovo impegno, sentendone pertanto la responsabilità.
Delle suddette prime puntate ho apprezzato il tono pacato, così raro nella televisione quotidiana:
– l’affascinante Barù e il sempre simpatico – ma più misurato – Riccardo Rossi mi sembrano gradevoli gentiluomini, che ben si accompagnano alla tua discrezione;
– i concorrenti mi paiono spontanei, così diversi da quelli di altre trasmissioni, affettati se non addirittura arroganti;
– Simone Rugiati, infine, mi sembra “maturato”, meno “personaggio in cerca d’autore” ma vero professionista dei fornelli, al contempo non scaduto nella sindrome da “semi-dio”: un amante del buon cibo, insomma, cucinato con ingredienti di qualità e tecniche semplici e sane (ti ricorda forse qualcuno?)
In conclusione, mi unisco ai complimenti delle altre forumiste e ti auguro un fine-settimana di “luxe, calme et volupté” in quel di Milano, con i tuoi affetti.

csaba csaba |

Cara Milena, il tuo commento mi fa davvero piacere, perché hai colto davvero lo spirito della cosa. Simone è un grande professionista, preparato e davvero instancabile. La TV chiede a tutti noi di recitare una parte – io ho la fortuna di poter essere davvero molto simile a come sonoin realtà. No, non mi sento assolutamente arrivata. Anzi! Credo di avere ancora moltissimo da imparare, e voglio farlo bene, per condividere con voi contenuti, idee, ricette es esperienze sempre più di qualità. Concrete, applicabili alla vita di tutti i giorni. Con garbo e senza sgomitare, come piace a me … Ti auguro un sereno week end, io sono in viaggio ora e non vedo l’ora di abbracciare mio marito e i miei figli. Grazie del tuo pensiero gentile.

K@ti@ |

Buongiorno e buon trucco! Ho letto che andranno in.onda 60 puntate, se ne registrate 4 al giorno questo significa (4×5=20) che in tre settimane hai finito? O fate anche quelle di settembre?
E come avevo già chiesto, oggi tocca anche a RMC…come fai?

K@ti@ |

Ecco…me ne è venuta in mente un altra, cosa ti dicono in famiglia, piace il tuo ruolo in trasmissione ?

csaba csaba |

Cara Katia, la mia famiglia è contenta per me. Ludovica mi ha detto “mamma, stai attenta perchè Riccardo ti mangia anche la tua parte…”. Non registriamo tutti i giorni, quindi ci mettiamo più di tre settimane… E così mi resta il tempo per la radio. Mi hai sentito mercoledì sera alle 21.45 su radio 105? Galateo della tavola… 🙂 La radio mi piace tantissimo! Spero anche a voi

K@ti@ |

No ti ho sentita venerdì su RMC quando parlavi dei social. …mi hai fatto molto riflettere…

Il circolo delle signore |

Buondi, mercoledì avrò il piacere di salutarti di nuovo di persona!! Così rivivrò dal vivo il racconto. A presto! Simona

csaba csaba |

Ti aspetto Simona, ne sono davvero lieta! Avvisami che ti porto su al primo piano a vedere i nostri “appartamenti”… un saluto e buon week end!

Rita Rezzaghi |

Davvero bello questo racconto della tua giornata durante la registrazione di Cuochi e Fiamme!!!
Grazie per aver condiviso con noi quest’esperienza.
Mentre ti scrivo sto guardando la puntata di Cuochi e Fiamme che visto l’orario sto registrando tutti i giorni!!!
Non conoscevo il programma e mi piace davvero tanto.
Fresco, veloce, fatto bene e Rugiati è davvero bravo!
Tu sei perfetta, professionale, simpatica e super elegante! I tuoi commenti danno sempre un tocco in più alla puntata.
Sei un giudice bravissimo, complimenti cara Csaba!
Mi piaci molto in questo nuovo ruolo,continua così !!!
Buona notte e buona registrazione per domani, un abbraccio grande

csaba csaba |

Grazie Rita, le tue parole mi fanno molto bene. Ho accettato questo ruolo sentendo una certa responsabilità – mi dispiace sempre quando devo “criticare” il piatto e cerco di non offendere mai chi lo ha preparato. Le critiche devono servire a crescere. Per tutti. Un saluto e buon fine settimana

Maria Luisa Mottola |

Buona sera cara Csaba, il tuo racconto sul dietro le quinte del programma è stato spiegato in modo impeccabile! Siete un gruppo simpatico e competente! Mi piace molto il tuo modo di giudicare, sempre con un velo di timidezza, sensibilità e determinazione! Complimenti Csaba la tua classe e’ unica! Un saluto affettuoso!

csaba csaba |

Grazie Maria Luisa per questo bel commento. Grazie di cuore.

Flavia Mancini |

Cara Csaba, premesso che quando c’era il tuo programma di qualche anno fa, lo guardavo sempre perchè ero affascinata dalla tua grazia, unita a una eleganza semplice e nello stesso tempo regale. Credo ancora che in cucina debbano primeggiare i sapori, ma anche il modo di servire e presentare i piatti sia un “must” che oggi si è un pò perso nella quotidianità. Ora sei al posto di Fiammetta Fadda e va benissimo. Quello che non va assolutamente bene, parlo ovviamente di Cuochi e Fiamme, è tutto il resto e mi spiego. Era un programma godibilissimo (ho visto e rivedo tuttora le diecimila puntate), rilassante, familiare e, perchè no, divertente. Ora è diventato un massacro, brutto, maleducato e ansiolizzante (non guardate mai i vostri concorrenti con gli occhi dilatati dal terrore dei giudizi? Con la voce esitante, pensano costantemente di sbagliare mentre cucinano e NON SI DIVERTONO PER NIENTE!!! Logicamente, non ci divertiamo neanche noi. I tuoi colleghi di giuria non c’entrano con te, con lo chef e, soprattutto, NON SONO DEGLI ESPERTI. Non divertono: uno è un riccone arrogante e decisamente cafone (nonostante la nobiltà di nascita); l’altro, forse sarà l’età, la stanchezza e il fatto che debba interpretare da millenni lo stesso personaggio, risulta sempre più villano, acido e vagamente volgare (hai visto come trangugia?). Non parlo dello chef che è totalmente cambiato, si sarà montato la testa? I concorrenti prendono voti talmente bassi che ti vien voglia di chiudere per non vedere le loro facce mortificate, loro non sono dei professionisti e si prestano a figure imbarazzanti: non son mica dei pagliacci che servono a fare spettacolo! Che poi è uno spettacolo che non piace a nessuno: l’arroganza, l’umiliazione e il ridicolo non fanno ridere, fanno adirare il pubblico. Delle due l’una: o selezionate malissimo i concorrenti, o lo fate apposta per trasformare un bellissimo programma, rilassante, leggero, interessante, utile e gradevolissimo, in una delle solite schifezze che ci sono in giro. Fatevi un giro su youTube e leggete i commenti lasciati da che guarda lì le puntate (come me, che esco dall’ufficio alle nove di sera) su quel sito. PERCHE’ bisogna sempre sciupare quello che è bello? Parlate di giuria di esperti, e chiudo il mio commento-sfogo, di esperti: chi, Barù? Riccardo Rossi? Siete diventati severi al limite della cattiveria nei confronti di persone che non sono dei professionisti e alle quali, quasi sempre, si manca di rispetto. Mi scuso con te, ma non sapevo proprio come contattare la redazione. Ad majora e grazie, se hai avuto la pazienza di arrivare fino in fondo,

Gabriella |

Mi diverto tantissimo. Davvero quattro persone che insieme sono perfette. Un mix che adoro di simpatia competenza spettacolo spontaneità consigli…. C’è tutto… La voglia di far bene che i concorrenti in sfida lasciano trasparire sul set e la soddisfazione che si legge nei loro occhi alla fine della prova dopo i vostri giudizi…mi fa venire voglia di partecipare!! Ma per ora mi accontento di seguirvi da casa….ho già un mucchio di ricettive appuntamento da provare!!!! Ed è solo l’inizio!!!! Bravi davvero tutti!

csaba csaba |

Ottimo Gabriella! Sì i concorrenti si divertono, perchè tutto accade davvero in diretta e la spontaneità cede spesso il passo alle risate: a volte davvero faccio fatica a trattenermi, perchè mi diverto molto anche io.

Patrizia |

Ormai è diventata una sana abitudine: rientro a casa, stanca, ma accendo la TV su la 7D e so che mi rilasserò e che imparerò nuove cose.
Csaba questa sera ho notato che sei più a tuo agio. Ma la tua timidezza delle prime puntate dimostra che sei una persona ultrasensibile e che non vuoi deludere, ne’ te stessa ne ‘ le persone a cui tieni. Magnifica!

csaba csaba |

Grazie Patrizia, anche la mia mamma mi ha detto “ma dopo tutte le volte che sei stata in TV… sei ancora timida!”. Sì, perchè sono l’utlima arrivata, perché non voglio mai dare nulla per socnmtato e perchè penso a voi tutte che siete lì sedute a guardarmi e non voglio deludervi. Grazie per l’incoraggiamento! Mi è servito e nelle puntate di questa settimana sono andata più liscia!

Silvia P. |

Grazie Csaba per il bellissimo post che ci racconta la tua avventura.
L’importante è che tu ti trovi bene e che l’esperienza sia positiva. Da quello che racconti direi che è così.
Certo non deve essere facile stare lontana dalla tua famiglia, ma sono certa che anche loro la stanno vivendo con serenità . Saranno orgogliosi.
Riesco a seguirti pochi minuti a puntata, prima o poi riuscirò a farcela per intero !!
Continua così.
Un caro saluto a te e ai tuoi compagni di avventura Buona serata a tutte.

Ho acceso la TV ora è c’è la replica. Eccoti !!

Rita Salvador |

Scusa, ma ho una curiosità…..Baru’ è così low profile come sembra? Lo adoro e vado al mare dove abita lui!!! Non c’entra niente, ma lo.volevo scrivere!!!!😁😁😁

Rita Salvador |

Csaba, ormai sono ” cuochiefiammedipendente”, seguivo già le precedenti edizioni, ma devo dire che questa ha una marcia in più. Apprezzavo molto anche la signora Fadda, ma tu sei più spontanea e interagisci con gli altri giudici in modo simpatico. Insomma, avanti così…alla grande.
Mi permetto di chiederti, ma come hai fatto a stare lontana dalla famiglia tanti giorni? I tuoi bambini sono ancora abbastanza piccoli, non deve essere facile. Comunque è una bellissima esperienza della quale andranno tutti molto fieri!!! La mamma in tv!!
Buon lavoro e ancora complimenti!
Dimenticavo! Bellissimo post, l’ho divorato!

csaba csaba |

Cara Rita, istare lontano dalla famiglia è difficile, ma giriamo solo 4 giorni a settimana e gli altri 3 sono a casa, a Milano. La mia mamma e mia suocera mi aiutano con i bambini e per questa occasione speciale è tornata anche la tata che avevano da piccoli. In più, c’è mio marito, che la sera fa il papàa tempo pieno. E’ un’esperienza anche per lui, se li sta godendo un po’ senza di me. I bambini sono sereni… E quando torno non ci separiamo un attimo!

Lalla |

Io sarei curiosa di sapere come è nata questa collaborazione, chi ha contattato chi, se hai detto subito si o c’hai pensato un po’.
Il mondo della televisione deve essere molto affascinante, soprattutto per chi lavora dietro. Oddio, io che sono una fan di Boris immagino che accada di tutto… 😀 😀

csaba csaba |

Cara Lalla, mi ha chiamato la casa di produzione, con la quale avevo già lavorato per Real Time. Ho fatto un colloquio, non ho dovuto pensare molto sinceramente prima di accettare: solo ho dovuto liberarmi da alcuni impegni che avrei altrimenti preso e organizzare molto bene il mio lavoro per essere disponibile nelle date richieste.

Luisa |

Ciao Csaba interessante leggere il dietro le quinte e capire quanto lavoro c’è dietro la registrazione di una puntata e che non si limita ad una sola oretta che vediamo noi poi in TV. Ti ho vista ieri sera e per caso ho scoperto le repliche anche alle 12.30 su la 7D…ho notato la tua timidezza, aspetto che invece è stato meno evidente quando ti ho conosciuta…forse perché io lo ero più di te :). Alla fine della trasmissione di solito, con i titoli di coda per noi, si nota molto, magari un po’ “impacciata” con i concorrenti. Per il resto vedo che tieni bene testa anche all’ironia di Riccardo Rossi e che ti “lasci andare” a qualche boccone anche con le mani ;). Buon lavoro e complimenti per questo impegno che ti tiene lontano dalla tua famiglia. Buona serata, luisa

csaba csaba |

Grazie Luisa, come tutte le esperienze nuove, mi mette un po’ di soggezione. Rispetto molto ilò lavoro di chi è lì da molti più anni di me. Ma adesso che ho compreso i meccanismi del programma, mi sento “a casa”. Ed è una bellissima sensazione. Buon fine settimana e a presto

MARINA N |

Cara Csaba purtroppo causa orari sono riuscita a vederti solo 5 minuti a fine trasmissione ma appena ho un po’ di tempo mi organizzo e via con i video ! Sono contenta di rivederti in tv era ora 😜. Non potendo ancora esprimere giudizi a parte il fatto che mi sembri un po’ timida? È una mia impressione? O come dici tu dovete ancora scaldarvi? Mi sono sempre chiesta ma tutti gli assaggi che fate di prima mattina durante le registrazioni sono un po’ una soffrrenza o vedendo iconcorrenti cucinate vi viene fame sul serio?

MARINA N |

Ninte scrivendo dal cel per me è. Impossibile non commettere errori 😦

csaba csaba |

Ci viene fame sul serio! E mangiamo sul setrio 🙂

csaba csaba |

Ci viene fame sul serio! E mangiamo sul serio 🙂

K@ti@ |

“Ganzissimo” questo racconto! A molte delle mie domande hai già risposto, infatti mi chiedevo quante puntate vengono registrate in un solo giorno…. e mi dicevo, certo si annoierá parecchio a star li ferma al tavolo! Invece a quanto pare, l’impegno è tanto. Vi vedo molto partecipi agli assaggi, sembrate davvero affamati…Gli daranno da mangiare? (Pensavo) E certo che così tanti giorni lontana da casa….ti prenderà un po di nostalgia Fino a quando dureranno le registrazioni?
E in ultimo: tu e Riccardo siete come il diavolo e l’acqua santa, ce la farai a resistere? 🙂

K@ti@ |

P.s. è venuta qualche signora che ti segue a trovarti in studio?

K@ti@ |

P.s del p.s. dov’è il link per vedere il video che hai girato.da sola?

csaba csaba |

Risposta ai vari PS (1, 2 e 3) … il link è nel post, basta cliccarci sopra. Riccardo è simpaticissimo e mi trovo super bene con lui. La prossima settimana vengono a trovarmi due lettrici del blog. I bambini e mio marito mi mancano ma si tratta solo di qualche settimana… Passo e chiudo. Felice week end!