csaba 1 aprile 2018

ELOGIO ALLA PRIMAVERA,
 STAGIONE DI PRIMIZIE

Pasqua segna una svolta sul calendario: l’inverno cede il passo alla stagione verde e la casa si riempie di nuovo di luce.
11 commenti

Finalmente è arrivato il momento che stavo aspettando: il sole splende, la luce è più calda, le giornate si sono allungate e il tepore dell’aria annuncia in modo inequivocabile che la seconda stagione è iniziata. Non importa se pioverà ancora, se le temperature minime andranno ancora sotto i dieci gradi: la primavera ha preso il posto dell’inverno e la tavola ha cambiato colore. Il verde è ovunque, insieme al mio desiderio di una cucina sempre più #honestlygood. Cosa c’è di meglio della Pasqua per celebrare questo momento? Con il suo significato di passaggio, di rinascita, di speranza – Pasqua è il giorno perfetto per abbracciare la primavera in sé. Mi trovo nel sud della Francia in questo momento: il cielo è limpido e l’aria sa di campagna. Desidero celebrare questo momento di festa condividendo con voi le parole di Csaba 5 Seasons con le quali descrivo la primavera.

C’è un momento tra marzo e aprile in cui la luce, all’improvviso, si fa più calda e intensa. Il grigiore dell’inverno sembra essere stato spazzato via dal primo raggio di sole, il cielo è improvvisamente azzurro, l’erba inizia a spuntare nei prati e sulle bancarelle del mercato arrivano i primi prodotti della bella stagione.  Questa stagione influenza in modo evidente le nostre abitudini in cucina: l’arrivo dei prodotti verdi, freschi e pieni di linfa vitale è il segnale che aspetto ogni volta per cambiare il menù e iniziare a trarre dal cibo tutta l’energia di cui ho bisogno per affrontare la giornata.

Adoro la primavera, con il suo significato di rinascita, ma soprattutto con l’idea di festeggiare la Pasqua, riportare in cucina i sapori freschi legati alle primizie, iniziare a pensare al ricevere all’aperto: da un picnic al parco in città, sino a un pranzo in terrazza.
La primavera squarcia le nuvole del cielo con i primi raggi di sole e aprile si bagna di pioggia – ma una passeggiata con ombrello e stivali di gomma quando fuori non fa più freddo è un modo bellissimo per chiudere una giornata, almeno dal mio punto di vista. I bulbi dei fiori iniziano a spaccare la terra delle fioriere in terrazza con punte verde pallido. I rami dei ciliegi si tingono di rosa e nelle pasticcerie un po’ ovunque fanno capolino graziosi conigli di cioccolato, uova variopinte e nidi di paglia pronti a decorare la tavola di Pasqua.

La primavera mi trasmette una carica di energia che è totalmente controtendenza rispetto a quanto si dice: dovrebbe dare spossatezza e torpore, io invece sperimento un risveglio del corpo e un significativo cambiamento del gusto: la cucina entra in fermento! Lascio gli ingredienti che hanno segnato la mia routine invernale e abbraccio con gioia tutto ciò che è primizia e che può essere cucinato velocemente: asparagi e insalatine fresche, piselli e fave, nespole e ciliegie… La mia cucina in primavera conta su molte ricette vegetariane (e qualche buon piatto a base di carne, di pollo e di pesce) per preparare il corpo al naturale incremento della temperatura esterna.

 

VIVERE ALL’ARIA APERTA
Le giornate iniziano ad allungarsi e la cosa che più desidero è approfittare del tepore primaverile per iniziare a uscire. Mi piace passeggiare a piedi per il mercato del mio quartiere e parlare con le persone che vendono la frutta e la verdura, informandomi sulla provenienza e spettando i prodotti italiani (è un’abitudine che dovremmo avere tutti, per aiutare il pianeta, e la nostra economia locale!).

Dalla cantina risalgono i cesti da picnic che mi terranno compagina sino a fine agosto, dall’armadio della biancheria escono le tovaglie chiare con i colori di questa stagione: rosa, giallo crema, pistacchio. In casa è il momento di mettere via le coperte e i cuscini di pelo, a favore di coperture di lana leggera e cuscini con colori più tenui a decorare divani e poltrone.
Nel week end preparo sandwiches e insalate di cereali e impacchetto tutto per una breve gita fuori porta con i bambini: restiamo sul prato a leggere, a giocare, a mangiare, sino a che la luce lo permette. A casa mi piace approfittare del terrazzo per qualche breve pranzo all’aperto, in famiglia o con gli amici, in totale relax. Questa stagione è perfetta anche per il primo brunch all’aperto: un modo delizioso di iniziare un pigro week end dedicato alle cose che più amo: cucinare e… mangiare, in buona compagnia!

#CsabaLoves La primavera è perfetta per: organizzare un picnic in campagna, dare il primo thé in terrazza invitando le amiche, riempire la casa di fiori, cucinare con le erbe fresche.

Lascia un commento!
11 commenti
Manuela Quadri |

Signora Csaba la “inseguo” da mesi su tutti i post con una semplice domanda, ma lei non mi ha mai risposto!!! Se non fosse che ogni tanto la vedo qua e la in tv, penserei che è un ologramma !!! La domanda è: tempo fa ho assistito su alice.tv ad una sua trasmissione dove ha dato la ricetta
del SATURDAY LUNCH CON LE AMICHE, sono riuscita a prendere tutti gli ingredienti ma non ho capito il nome del tè che accompagna il tutto, potrebbe essere così gentile da comunicarmelo ?? Grazie

Manuela Quadri

csaba |

Buongiorno Manuela, mi dispiace, non avevo colto la sua domanda. In effetti sono in questo periodo, per varie rtagioni, l’ologramma di me stessa. Ma conto di riprendermi! Sto solo scrivendo due libri 🙂
Quanto alla domanda, purtroppo non le so rispondere, perché quella puntata è stata girata nel 2010 e proprio non ricordo l’abbinamento. Sicuramente posso dirle che in quella serie – Il Mondo di Csaba – tutto il thé era di ArtedelRicevere, un brand che trova a Milano (in Via Macedonio Melloni 35) oppure on line. Spero di esserle stata in qualche modo di aiuto. Un saluto!

Maria Rita Salvador |

Buona Pasquetta a tutte! A Firenze sembrerebbe arrivata la primavera, anche se il volo della colombina non è stato di buon auspicio, speriamo in una bellissima stagione.
La mattina e la sera fa ancora un po’ freddo, ma da domani comincerò la fase di conversione della casa da modalità inverno a modalità primavera. Con l’aiuto di mio marito , sistemeremo anche il terrazzo messo a dura prova da un inverno veramente mo!to piovoso.
Tengo le persiane aperte fino a sera per ammirare il cielo al tramonto, e la casa è inondata di luce fino alle 20. Devo dire che anche se stento un po’ ad abituarmi a tutta questa luce, mi dà un grande benessere e voglia di stare all’ aperto!!!
La mia cucina si sta piano piano convertendo al verde fresco e brillante di insalate e verdure, e aspetto veramente con grande desiderio le prime frago!e del mio contadino di fiducia!!!
Una splendida primavera a tutte!💚💚
!

Dalila |

Buona sera cara Csaba! e buona sera a tutte sono felice che anche da voi sono arrivate le belle giornate e si..anche se ogni tanto pioviccica o c’è vento fresco, poco importa, tanto ormai si sa che le temperature aumenteranno e le giornate saranno sempre più luminose. Io ho trascorso questa settimana a fare pulizie di primavera e il cambio stagione, anche se già da un po’ di tempo, ho conservato indumenti di lana e giubbotti. Sto piano piano uscendo dal letargo dell’inverno e Aprile è il mese ideale con tutte le sue scampagnate all’aria aperta e perché no, anche al mare. Inoltre fra 3 giorni compio 40 anni e per l’occasione voglio farmi un regalo: Un bel taglio corto per rinnovarmi nell’attesa del caldo che verrà. Ho voglia di freschezza, di primizie… Fragole, pesche, gelsi e tante buone verdure verde brillante, cibi freschi, vegetariani pronti in un lampo. Buona primavera a tutte!!🌺🌺

Marina Brivio |

Ciao Csaba la primavera è un esplosione di colori i prati sono cosparsi di fiori azzurri che da piccola chiamavo ” occhi di Gesù “, violette viola e bianche, margheritine e ranuncoli gialli…e oggi persino il sole!🌞tra poco si inizia con i lavori giardino/orto🌷🌸🍀passeggiate con i miei nipotini insomma ogni occasione è un pretesto per trascorrere il più tempo possibile all’aperto👍

Maria Luisa Mottola |

Buona sera Cara Csaba, la primavera e’ segni di rinascita, le giornate si allungano, la voglia di stare all’aria aperta ci mette energia! Cambia il menù sulla nostra tavola, con cibi più leggeri, i colori e sapori della frutta e verdura di stagione esaltano la nostra tavola! Grazie per questo bellissimo post! Il tuo libro” Honestly Good”e’ la mia guida per una cucina sana e salutare! Buona Pasqua con tutto il mio affetto ! Un abbraccio caloroso ❤ Auguri anche a tutte le lettrici si questo meraviglioso blog!

Isa |

Desidero ricevere un consiglio…quando apparecchio all’aperto spesso il vento-se pur leggero-mi scompagina la tavola soprattutto quando sopra i vassoi metto i tovaglioli (di stoffa)per evitare che spiacevoli presenze(come mosche e affini) si posino sul cibo.a ben pensare non sono nemmeno eleganti a guardarsi.cosa mi suggerite?avevo pensato a quella specie di cupole in acciaio con il piripicchio ma poi mi sono detta che su misura non le avrei trovate e chissà i costi.voi le avete? O dite che faccio prima a mangiare al chiuso!!!?a quanti avranno clemenza( e anche a chi no) per la mia inesperienza auguro serene feste.

Mariolina |

Isa io avevo il tuo stesso problema perché da me in campagna e vicino al mare c è sempre vento,ho risolto con le cupole che ho trovato di paglia,di nylon,rotonde o quadrate,colorate e molto carine,dai prezzi non proibitivi.Anche io iniziato a cucinare cibi più leggeri nonostante il tempo anche da noi in Sicilia non sia ancora primaverile,ma la voglia di aria aperta è tanta,oggi pranzo a casa con agnello ma tante verdure,domani campagna!Csaba auguri di una serena vacanza pasquale,come ti invidio …..Sud della Francia!e auguri a tutte le amiche del blog,Pasqua di rigenerazione spirituale ma anche di vita serena e con tanta salute,un abbraccio

Isa |

Grazie del valido suggerimento.ho apprezzato molto.

Maria eterna |

Buona Pasqua a tutte

Milena1981 |

Una pagina carica di dolcezza e al contempo di energia. .. Grazie per questo dono e Buona Pasqua, con il sole a illuminare la rinascita di quanto è più vero e buono in noi.