csaba 12 aprile 2017

Passione Botanica

Amo le erbe fresche e tutto quello che è naturale: in cucina come in ogni altro ambito della mia vita. Ecco perché ho accettato di parlare di questo progetto (e sono volata a Parigi per un’esperienza indimenticabile…).
45 commenti

Ho sempre amato le erbe fresche e i fiori, all’inizio solo per la loro delicata bellezza, con il tempo per la loro carica vitale, capace davvero di rinnovare l’organismo. Nei fiori e nelle erbe c’è la vita, e non occorre scomodare Michael Pollan e il suo Breviario di resistenza alimentare per comprenderlo (per quanto sia un libro che vi consiglio di leggere).

Da bambina mi ero fatta costruire una pressa per le erbe dal falegname che lavorava nel laboratorio sotto casa dei miei nonni. Quel luogo emanava per me un grande fascino: aveva il profumo del legno naturale e la luce generosa dei pomeriggi tranquilli. Così, per cercare di conservare più a lungo la delicata consistenza dei papaveri estivi, avevo chiesto una pressa per le erbe fatta solo per me.  Era un attrezzo piuttosto rudimentale: due quadrati di legno di poca qualità con quattro viti ai lati, che permettevano di stringere i fogli adagiati tra le due falde. In mezzo tenevo diversi strati di carta assorbente e di velina, che andavano a ospitare, secondo le stagioni, erbe, foglie, fiori.

La mia passione per la botanica ha avuto inizio così: con foglie di basilico rubate in cucina e messe a seccare tra i fogli spessi, insieme a piccoli gerani dai colori sgargianti e margherite gialle, che dovevano essere pressate alla perfezione per poi essere catalogate. Insieme alla mia amica Marzia, che abitava poco lontano, usavamo ciò che rimaneva di fresco per impiastricciarci la faccia (sì, letteralmente) con creme di bellezza fatte a mano seguendo il Manuale di Nonna Papera. Ci lavavamo i capelli con l’aceto e li rinforzavamo con puzzolenti impacchi al tuorlo d’uovo – beh, erano gli anni ’70…
Ecco, il mio primo approccio al mondo della bellezza ha avuto inizio così. Per fortuna, a un certo punto abbiamo smesso – e i nostri capelli penso ci abbiano ringraziato. Al loro posto, restano bei ricordi. La pressa oggi non c’è più, ma la mia passione per le erbe non è cambiata. Il mio orto botanico ora è sulla mia terrazza, piantato in grandi cassette di legno e curato con amore da mio marito – che ogni sera esce a dare da bere alle mie piantine.

È intorno a queste sensazioni che ho iniziato a scrivere di “Slow Pleasure” – piaceri che hanno un passo lento; cose che possono sembrare appartenere agli anni passati ma che sono – in realtà – attualissime. È stato un grande piacere per me (e devo confessare, anche una bella sorpresa) quando L’Oréal Paris mi ha chiesto di essere una delle ambasciatrici in Europa della loro nuova linea “Botanicals Fresh Care”: una gamma di prodotti naturali per i capelli, senza siliconi, senza coloranti e senza parabeni,  che unisce ingredienti vegetali all’expertise assoluta di questa grande marca cosmetica.
Devo ammetterlo – prima di accettare ho pensato a voi. A quello che avrebbero detto Gisella, Elena, Lalla, Loredana, Eva, Simona, Marina, Luisa, Katia, Alessandra… e tutte voi altre che state leggendo ora. Ho pensato: questo è un sito che parla di cucina, di tavola, di buone maniere. Non di bellezza. Ma ho anche pensato che dopo essermi lavata i capelli per la prima volta con lo shampoo che mi era stato regalato il giorno dell’appuntamento avevo voglia di condividere questa esperienza con voi. E allora ho accettato – eccomi a voi. Sì, questo è un post “sponsorizzato” come si dice. E sì, quando fai un lavoro, di norma, percepisci un compenso per farlo. È così anche per me. Ma non avrei mai accettato di andare a Parigi e di rappresentare Botanicals in Italia se questo prodotto non mi fosse piaciuto sin dal primo momento, e se non lo avessi ritenuto in linea con la mia filosofia e il mio stile di vita.

Dunque, a fine gennaio sono stata a Parigi – ospite insieme ad altre 100 donne (dovrei dire ragazze, perché erano davvero giovanissime) provenienti da tutto il mondo, a questa meravigliosa presentazione organizzata solo per noi. Loro erano esperte di beauty, io no. Ma devo dire che me la sono cavata bene! E conoscevo le erbe, tutte. Oh, sì.
Abbiamo dormito in un piccolo e delizioso hotel in centro (il Renaissance Paris République Hotel) mangiato in ristoranti biologici (il giapponese Nanashi, da provare!) e vegetariani (il Grandcoeur, se volete un posto piccolo, romantico, parigino… è questo!) fatto lezione di yoga e piantato bulbi di fiori sotto la pioggia in Place de la République. In una location interna (La Cartonnerie) resa un giardino in fiore, abbiamo fatto coroncine verdi e tatuaggi (ok, quello no, non ho avuto il coraggio di farmelo fare, anche se devo dire che per un istante sono stata davvero tentata…). E qui ci hanno mostrato per la prima volta questa nuova gamma di prodotti che unisce la naturalità degli ingredienti all’assenza di siliconi, parabeni e coloranti. Per me è stata un’esperienza davvero molto bella, che mi ha fatto vivere due giorni al passo che amo: lento e focalizzato. Pochi giorni fa l’evento si è ripetuto a Milano e ho avuto il piacere di raccontare i benefici delle erbe (in cucina e non) a un gruppo di blogger italiane e giornalisti del settore. Ora parte il mio compito di Ambasciatrice, e spero di essere in grado di svolgerlo al meglio. Intanto ho rinnovato un po’ il mio look accorciando la chioma (ma senza esagerare).

Eccoli, i prodotti sono in tutto 16, divisi in 4 linee, ciascuna con uno scopo specifico e caratterizzata da un ingrediente botanico principale.

CORIANDOLO – per rinforzare. È un’erba aromatica molto apprezzata in cucina (io lo adoro nei curry e nei tacos). Antibiotico naturale, tonico contro la stanchezza, rinforza l’organismo perché è efficace contro i batteri. Si usa per curare infezioni alimentari, il suo olio è davvero portentoso. I “semi” – che sono poi il frutto della pianta quando matura – hanno una potente azione rivitalizzante.

GERANIO – per illuminare. Antinfiammatorio, lenitivo, antistress. Dalle piante di geranio si estrae un olio essenziale straordinariamente generoso, che ha un effetto davvero sorprendente sui vostri capelli e, dolcemente profumato, con poteri antiossidanti.

CARTAMO – per nutrire. Detto anche “zafferanone” il cartamo è una pianta erbacea con radici profonde, che produce bellissimi fiori giallo intenso / arancio. Del cartamo si usano soprattutto i semi e l’olio da essi estratto, è ricca di importanti vitamine, come quelle del gruppo C, E e K; ha una buona quantità di acido linoleico, ricco di omega 6 e una discreta quota di acido oleico.

CAMELINA – lisciante. La cameilina sativa (detta anche falso lino) è una pianta della famiglia delle brassicacee. I suoi semi contengono una elevata percentuale di olio (43%). Ricco di Omega 3 e Omega 6, emolliente e lenitivo, è adatto alla cura della pelle molto secca, sensibile e reattiva.

Tutte le formule hanno al proprio interno anche olio di soia e di cocco: perfetti per rendere belli i capelli, ma anche per nutrirli in modo #honestlygood. Che ne dite? Io al momento sto usando il coriandolo rinforzante. Ma tutta la famiglia ha cambiato shampoo e – devo ammettere – ne siamo molto contenti.

Domande? Sono qui per voi. A questo link invece trovate la gamma completa, se volete curiosare un po’ www.loreal-paris.it/capelli/botanicals-fresh-care.aspx

 

Nota dell’autore. Questo è un post scritto per L’Oréal #Botanicalsambassador
Grazie per la vostra attenzione e i vostri i commenti, sempre benvenuti!

 

Lascia un commento!
45 commenti
Eva |

Cara Csaba, complimenti per questo post, mi ha lasciato una sensazione di pura freschezza.
Mi fa davvero piacere associare la tua persona, che crede fermamente in una vita sana dal punto di vista alimentare, a dei prodotti per la cura del nostro corpo che si presentano con le stesse caratteristiche di rispetto per l’ambiente, eccellente qualità delle materie prime e l’esclusione di tutto ciò che può essere dannoso per la nostra salute.
Ho sbirciato il link che hai proposto e mi ha fatto venire voglia di provare questa nuova linea. Mi chiedevo: oltre ad amazon è possibile reperire questi prodotti anche nei saloni dei parrucchieri o in negozi specializzati?
Grazie

Simonetta |

Anche io pressavo i fiori per farne quadretti, dentro una vecchia enciclopedia. Amavo le felci, le verbene perché mantenevano vividi i loro colori e le erbe di campo come l’achillea e la salvia silvestre. Mi sa che era la moda del momento, come poi lo è stata quella del dècoupage. Adesso invece ho iniziato a dipingere fiori all’acquerello, sono all’inizio ma ho già molta soddisfazione, anche se non ho molto tempo da dedicarci. È rilassante, magico e stimola molto l’osservazione. Sono contenta che L’Orèal si dedichi a produrre cosmetici ‘green’ spero abbiano anche una buona profumazione fresca e naturale. Auguro Buona Pasqua a te Csaba e ai tuoi cari e a tutte le lettrici del tuo blog.

K@ti@ |

Mi è piaciuto il racconto dei tuoi anni ’70, ho rivisto i miei….io non avevo una pressa per i fiori secchi, (ma la feci fare alle mie figlie quando erano in età scolare) però la mia passione erano le erbe e da piccola giocavo a fare l’erborista assieme alle mie cuginette raccogliendo foglie ed erbe nei campi intorno casa, triturandole e poi esponendole sul “bancone di vendita” che costruivo con ciò che trovavo, la passione per le erbe è rimasta, peccato che non ho mai avuto l’occasione di lavorare in un erboristeria ma continuo a pensarci tutt’oggi….e poi come te sperimentavo trattamenti e ricette che leggevo qua e là come il “corroborante drink” fatto con i piccioli delle fragole, trovato su un diario di scuola (lo ricordo ancora)….
In bocca al lupo per la nuova avventura (che ti impegnerà ancora dell’altro, in caso non ne avessi già abbastanza) e Buona Pasqua!

Cristina |

Cara Csaba, pur sbirciando spesso nel blog per vedere qualche tua nuova, apprezzo molto la tua pausa, o meglio, la non delega. È proprio il tuo modo di essere che mi fa apprezzare “il mondo di Csaba”: quella incredibile classe, ineguagliabile food writer, ma sopra ogni cosa la tua personalità, capace di dire “ti ho invitato per un te, mi spiace non per il caffè. Hoonestly good per me è anche questo. Quindi ben vengano i “blog sponsorizzati” se sono onesti e provati come il tuo. E ben vengano le assenze se portano a nuove esperienze da diffondere. Quindi GRAZIE Csaba per la tua passione, franchezza e onestà.

Ps. Ho anch’io la comunione del mio bambino, non sono una gran cuoca, amo la mia casa è ospitare i miei cari soprattutto in occasioni come queste, ma…..non so cosa cucinare!!! Un po’ di tempo fa ti chiesi già suggerimenti, ma non trovo più la tua risposta. Se hai voglia di darmi qualche spunto di ricette semplici ma di effetto da preparare per tempo…. Grazie doppiamente ☺️ Un caro saluto.

Mara |

Cara Csaba e care ragazze,
come regalo nell’uovo di Pasqua, vorrei suggerirvi di leggere un articolo pubblicato sul sito Corriere.it.
Questo articolo parla della ricerca della felicità e della ricetta degli Svedesi. Dopo la parola danese #HYGGE, oggi viene proposta la parola #LAGOM (pronuncia lar-gum).
Secondo me è un articolo interessante con un diverso punto di vista.
Ancora buona Pasqua a tutte!
Mara

csaba csaba |

Ciao Mara, grazie, l’avevo letto – mi hanno regalato un libro che si intitola LAGOM. Ma è troppo avanti per me… resto #hygge (per ora!)

Mara |

Cara Csaba,
finalmente posso tornare a leggere i tuoi post. Mi è mancato leggerli, commentarli e confrontarmi con le atre lettrici.
Mi piace molto il fatto che tu scelga accuratamente i progetti da seguire in base alla tua filosofia di vita e non per convenienza o per farti pubblicità.
Se devo essere sincera, anche a me manca la Csaba de “Il mondo di Csaba” e sarebbe bello se riuscissi tra i tuoi innumerevoli impegni a scrivere dei post sulle buone maniere e sull’arte del ricevere. Oltre a delle buone abitudini sul cibo, bisogna scrivere sulle buone abitudini da prendere anche nell’apparecchiare la tavola, sul come ricevere e sul come comportarsi. I tuoi interventi a RMC sono molto interessanti, ma durano troppo poco a mio avviso!!
Colgo l’occasione per augurare una felice Pasqua a te, alla tua famiglia e a tutte le compagne di lettura di questo bellissimo blog.

MARINA N |

Premesso che come al solito mi sono confusa il mio olio non era di geranio ma rosmarino….da oggi si entra in cucina! Posso essere sincera? Stavolta non ho molta voglia….ma i fornelli mi chiamano . Buona Pasqua a tutte in particolare alla nostra Csaba e alla sua famiglia😊

monica |

Buongiorno Csaba!
Ricordo il tuo viaggio parigino come ambasciatrice, un sogno per me perché non ho ancora visitato questa bellissima capitale, ah Paris!!!
Proverò uno shampoo di questa nuova linea, magari quello adatto ai capelli ricci/ribelli/annodati/che fanno quello che vogliono/ecc…Ci sarà?
Anch’io in gioventù preparavo miscugli da spalmare sui capelli e il tutto terminava con la camomilla, per mantenere i riflessi biondi…ricordi piacevoli!
Attendo il prossimo post per farti gli auguri di Pasqua.
Un abbraccio forte.

Luisa |

Ciao a Csaba solo per il fatto di essere citata in un post potrei comprare lo shampoo ah ah. Ben ritrovata…anche se su Ig riusciamo a seguirti nei tuoi vari spostamenti. Non conoscevo questa linea ma sono comunque attenta già da un po’ a questo tipo di prodotti, soprattutto quelli da utilizzare per i bambini. Anche noi a maggio saremo alle prese con la Comunione del mio nanetto anche se tanto nanetto non e’, tra poco alto come me…non che vi voglia molto :), dovrò riprendere ad indossare il tacco 12!. Sono curiosa di leggere il tuo menù di Pasqua, anche se andremo dai nonni (i miei) e la mia mami avrà già pensato a tutto. Buona serata, luisa

Gabriella Picchianti |

Bentornata cara Csaba. Credo che questo post, benché sponsorizzato, sia comunque molto vicino al tuo modo di essere… trovo giusto fare attenzione a ciò che mangiamo quotidianamente, condivido appieno la filosofia good food, pertanto trovo logico proseguire con questa attenzione anche negli altri prodotti di uso quotidiano.
Spero che riuscirai a pubblicare il tuo menù di Pasqua. Attendo sempre con ansia tue nuove….
P.s.anche io non riesco a vedere le foto dal telefono…

Silvia |

Eccoti! Felice di riaverti qui! In realtà avevo già apprezzato di rivedere tue foto,( del pranzo con le nostre compagne virtuali ) sul blog di Gisella! Ma qui é un pò come ritornare a casa e mi fa piacere riprendere da dove eravamo rimaste.. E troppe cose mi hai insegnato e trasmesso da non poter apprezzare anche uno shampoo 😀 😀 in compagnia! Le curve servono a rendere meno uguale una strada dritta! Quindi questa curva é ok ma attendo nuove ricette e consigli Pasquali! Un abbraccio.

csaba csaba |

Cara Silvia, è proprio un bell’esempio quello della curva. Ora sono alla mia scrivania, ho appena mandato alla radio la scaletta per domani, mi propongo di non far passare sera prima di aver deciso il mio menù di Pasqua, che spero proprio di poter condividere con voi domani. Un saluto! E auguri

FrancescaA. |

Buonasera , che piacere ritrovarti .
Super sorpresa un nuovo post .
Buona Pasqua di Resurrezione a tutte .
Un abbraccio FrancescaA.

csaba csaba |

Grazie Francesca, anche a te e alla tua famiglia. Quest’anno la Pasqua la sento più che mai. Anche perchè i miei figli faranno a maggio comunione (lilly) e cresima (dodo). E’ stata una Quaresima di consapevolezza. Grazie degli auguri

Isabella |

Cara Csaba, sono contenta di rileggerti. Ho dato un’occhiata ai prodotti che consigli…hanno un buon prezzo e se sono anche di qualità, vale sicuramente la pena di provarli. Attendiamo con ansia qualche tua indicazione sulla Pasqua e le prossime novità.
un caro saluto

csaba csaba |

Cara Isabella, grazie per il tuo commento. I prodotti a me sono piaciuti molto, ora li usano anche mio marito e mio figlio Edoardo (loro sono i riccioluti della famiglia)… Un saluto e a presto con le altre novità…

Mariolina |

Eccola finalmente!!!ogni sera aprire il blog e rimanere delusa,oggi questa bella sorpresa!ciao cara Csaba,ho capito che tanto lavoro ed altro ti hanno tenuta lontana,ma noi sempre pensato a te,sei arrivata in tempo per scambiarci auguri di Pasqua,che spero sia soprattutto serena per tutte noi,un grosso abbraccio e complimenti per il bel servizio sulle erbe,porti sempre novità,sei proprio unica e grande!

csaba csaba |

Ciao Mariolina, grazie per questo bel commento. Auguro anche a te e alla tua famiglia una serena Pasqua. Un grande abbraccio

Maria Luisa Mottola |

Carissima Csaba, sono felicissima di ritrovarti, ho letto questo post che mi ha letteralmente affascinata! Adoro le erbe e tutto ciò che e’ natura! Prenderò spunto dai tuoi suggerimenti sempre preziosi! Grazie sempre mi sei mancata tanto ! Un abbraccio affettuoso con tutto il cuore 💖!

Donna Bianca |

Ma dove ci sono i numerini dovrebbero esserci delle foto? Sono l’unica che non le vede?

csaba csaba |

Per vedere le altre foto devi cliccare sulla freccia a destra… se ho fatto tutto bene, dovrebbe funzionare!

Donna Bianca |

Da pc le vedo da cellulare no. Mistero…

csaba csaba |

Lo scrivo subito ad Andrea. Qualcun altro non le vede da cellulare o tablet?

MARINA N |

Anche io dal cellulare non le vedo!😧

K@ti@ |

Io pure

francescap |

Cara Csaba ben tornata..io spero di ritrovare i post di prima , ricette buone maniere insomma la Csaba di trasmissioni come quelle che si vedono sempre, certo ci vuole anche cambiamenti nella vita ma penso che se oltre a scrivere libri ti dessero la possibilità di fare anche programmi dove tu possa essere spontanea non avresti bisogno continuamente a fare pubblicità a prodotti per capelli, lavatrici , marchio di caffe’…non so sbagliero’ ma anzi a me le pubblicità mi fanno ll’effetto contrario

csaba csaba |

Ciao Francesca, sicuramente resterò una scrittrice di cibo e posterò ricette. E anche affini (sto terminando il nuovo libro, a proposito) – quanto alla collaborazione con le aziende, potendo scegliere io i prodotti, mi piace molto. Non la trovo classica pubblicità, ma una condivisione di quello che faccio nel mio privato. La TV? Mi mancano le mie puntate, certo, ma al momento ho fatto una scelta diversa e ne sono contenta. vediamo se piacerà anche a voi… coming soon 🙂

Lalla |

Buongiorno carissima Csaba!
Questo post mi piace tantissimo, da circa due anni utilizzo prodotti senza siliconi, parabeni, ecc… quindi apprezzo molto questa tua iniziativa!
Seguivo una blogger che parlava di cosmesi e con lei ho imparato a decifrare l’inci dei vari prodotti, devo dire che i miei capelli sono letteralmente rinati, quindi proverò volentieri questa nuova linea.
Adesso ti racconto questa: ho una sorella di 10 anni più grande di me, ero adolescente e lei già abbastanza grande. Quella mattina si era messa in testa (scusa il gioco di parole!) di farsi un impacco di yogurt e uovo… finito di sistemarsi i capelli usciamo. Al centro commerciale sentivamo un cattivissimo odore che ci perseguitava… una cosa da voltastomaco… solo dopo dieci minuti abbondanti ci siamo rese conto che erano i suoi capelli!!!!! Siamo corse a casa a nasconderci! 😂
Tornando alla cucina, giusto ieri ho abbozzato un piccolo menù, poco impegnativo per non stancarmi. Nel frattempo aspetto gli ospiti che resteranno da me un pò di giorni… e la ditta di spurghi perchè ho i tubi della cucina ostruiti!! 😢
Ti abbraccio forte, buona pasqua Csaba!
Buona pasqua a tutte voi.

csaba csaba |

Cara Lalla, mi hai fatto sorridere! Deve essere stato imbarazzante ma divertente. Sono contenta di leggerti, e spero tu stia meglio – per noi con la tiroide capricciosa la primavera è un’altalena di su e giù… leteralmente. Io mi dedicherò al menù stasera. Le foto del nuovo libro mi hanno assorbito al punto che marzo è letteralmente volato. Ti auguro di sistemare i tubi per tempo… è una tale noia (io ho il rubinetto in cucina che sta per rompersi, lo sento… non ne comprerò MAI più uno digitale. Voglio le vecchie care manopole!!)

Lalla |

Io detesto le cose digitali, si rompono in continuazione!
I tubi sono sistemati a metà, domani dovranno tornare per finire di liberare tutto il condotto del condominio.
Oggi finalmente mi sono sentita un pò meglio, le vertigini se ne stanno andando finalmente.
Grazie!
Buona notte cara Csaba

csaba csaba |

Buona notte a te 🌙

Simona |

Cara Csaba ,
anche io entravo ogni mattina per vedere se era stato pubblicato un nuovo post…ma immaginavo che la vita ti avesse impegnata per altri motivi.
Sono stata davvero felice di ritrovarti oggi e con una novità!
Non vedo l’ora di provare questi prodotti, se sono consigliati da te, saranno sicuramente preziosi.

Colgo l’occasione per Augurarti una felicissima Pasqua e una splendida primavera di rinascita.

Un abbraccio
Simona

csaba csaba |

Buona Pasqua Simona (ma tornerò, prima di Pasqua…)

Cinzia |

Cara Csaba, con piacere leggo il tuo nuovo post. Interessante, come sempre, del resto, le tue pubblicazioni. Ma sono un pò delusa e me ne dispiace. Sono anni che ti seguo, amo i tuoi libri e continuo a riguardare le tue puntate in tv. Lo stile, la classe, l’entusiasmo, l’amore per le cose belle e la semplicità, la passione per la cucina, mi hanno fatto diventare una tua fan. Ti stimo molto e quando hai aperto il “tuo salotto” ne sono stata felice ed ho creduto nel tuo progetto di creare con tutte noi un filo diretto. Lo so che la vita è piena di impegni, le ore non bastano mai e si devono fare delle scelte, ma la tua assenza in questo blog e davvero troppo tangibile. Mi manca la cake of the month, i post sulle buone maniere, le tue ricette, quelle golose, facili da fare, che mangi prima con gli occhi e gusti poi con il palto, un pò italiane e un pò francesi. Mi manca la Csaba che mi ha riavvicinato alla cucina e che mi ha fatto scoprire che il tornare a casa dopo una lunga giornata e cucinare per la mia famiglia è un atto d’amore. La mia non è una critica ma lo sfogo di un’affezionata amica.

csaba csaba |

Cara Cinzia, ti comprendo perché quella Csaba manca molto anche a me. Per motivi che non posso spiegare qui, sono stata assente. Non potrei mai delegare il blog a terzi, come alcune persone fanno, e quindi la mia vita personale si riflette in quella professionale. È una scelta. Spero di migliorare, perché significherà che la mia routine mi sarà stata restituita… (ci vuole un po’, come per tutte le cose… ma io sono tenace come una pianta spontanea…)
Ps… magari i motivi che ora mi hanno trattenuta altrove, tra un po’, ti piaceranno 😉 – buona giornata intanto! 🌳☀️🌺

Cristina |

Cara Csaba, pur sbirciando spesso nel blog per vedere qualche tua nuova, apprezzo molto la tua pausa, o meglio, la non delega. È proprio il tuo modo di essere che mi fa apprezzare “il mondo di Csaba”: quella incredibile classe, ineguagliabile food writer, ma sopra ogni cosa la tua personalità, capace di dire “ti ho invitato per un te, mi spiace non per il caffè. Hoonestly good per me è anche questo. Quindi ben vengano i “blog sponsorizzati” se sono onesti e provati come il tuo. E ben vengano le assenze se portano a nuove esperienze da diffondere. Quindi GRAZIE Csaba per la tua passione, franchezza e onestà.

Ps. Ho anch’io la comunione del mio bambino, non sono una gran cuoca, amo la mia casa è ospitare i miei cari soprattutto in occasioni come queste, ma…..non so cosa cucinare!!! Un po’ di tempo fa ti chiesi già suggerimenti, ma non trovo più la tua risposta. Se hai voglia di darmi qualche spunto di ricette semplici ma di effetto da preparare per tempo…. Grazie doppiamente ☺️ Un caro saluto.

Il circolo delle Signore |

Impacco all’uovo, ce l’ho. Maschera alla banana, ce l’ho. Camomilla sui capelli. Ce l’ho. Bentornata Csaba, mi sei mancata!! Quando vieni a Romaaa. Un abbraccio, Simona

csaba csaba |

Cara Simona… vengo a Roma mercoledì per lavoro… spero presto in forma meno privata!

MARINA N |

Cosa dire? Spiazzata dal nuovo post ! Anche se a pensarci bene è da un po’ di tempo che su questo blog si parla non solo di cucina e buone maniere ma si toccano altri argomenti a mio avviso attuali e interessanti, quindi non posso che esprimere un parere positivo. In fondo noi donne non siamo così? Anche stando si fornelli parliamo comunque di moda consigli di bellezza e altro. Venendo agli anni 70 l’impacco all’uovo l’ho provato pure io e ancora ricordo i capelli appiccicati e la fatica per eliminarlo! Invece conosco l’olio essenziale di geranio usato nell’ultimo shampoo contro la caduta dei capelli e unito all’olio di mandorle per il corpo. 😄

csaba csaba |

Cara Marina – vogliamo parlare delle maschere di limone e miele? I mitici anni ’70 erano belli per quello! Comunque i miei capelli sono “cresciuti bene”… ma hai ragione, quanti risciacqui per togliere l’odore di uovo! E poi la birra in estate per schiarirli… Ah ah, se ci penso, mi viene proprio da sorridere. E il sorriso me lo hai regalato tu stamattina. Grazie!

Ilaria |

Grazie Csaba dei bei consigli …….ben tornata😍

csaba csaba |

Grazie Ilaria, ne avevo bisogno di questo “bentornata”

Gisella |

A dire il vero questo post mi ha spiazzata! Mi ricordo quando vidi le tue foto di Parigi post yoga, quindi sì mi ricordo; non mi disturba particolarmente il fatto che tu ci parli di erbe, di natura e di benefici che possiamo trarre da entrambe. Anche se questo è un post sponsorizzato ho letto cose interessanti e che non conoscevo però…… mi spiace che tu non ci abbia raccontato del menù di Pasqua….. Dimenticavo il nuovo taglio ti dona 😉. Buon lavoro ambasciatrice!

csaba csaba |

Cara Gisella, sì – sono tornata. Lo ammetto, avrei voluto farlo già sabato sera, dopo il nostro pranzo (non era un segreto, vero?) ma… eccomi qui. Nei prossimo giorni vi racconerò cosa è successo in queste settimane, Tante cose, davvero. Alcune belle, altre meno – la vita è così 🙂 Il menù di Pasqua, ad essere sincera, non l’ho proprio ancora pensato. Ma lo farò oggi. quindi… stay tuned, come si dice. Buona giornata Signore!