Facile&veloce, Vegetariano

Asparagi con Parmigiano

Contorni
1 commento
Per 2 – 3 persone
1 mazzetto di asparagi sottili, circa 600 g
1 cucchiaino di sale grosso
½ limone
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale marino
2 cucchiai di Parmigiano grattugiato al momento
Puoi servire gli asparagi come contorno, ma anche come piatto unico, insieme a un uovo in camicia e a una bella fetta di pane fatta in casa - a volte non desidero altro! Scegli un olio extravergine di oliva davvero buono, perchè fa la differenza.

La maggior parte dei libri di cucina indica di cuocere gli asparagi in un’apposita pentola alta e profonda, nella quale accomodarli in piedi, con le punte appena fuori dall’acqua. Francamente non ne ho mai avuta una e utilizzo invece una grande padella di acciaio a fondo spesso, nel quale li sistemo sdraiati. Sono pronti in pochi minuti e trovo il sistema facile quanto efficace.

Lava gli asparagi e pareggia i gambi eliminando la parte finale, un po’ legnosa. Se sono freschi si spezzerà da sola facendo una leggera pressione con la mano. Riempi una padella in acciaio con acqua sino a metà, aggiungi il sale grosso e porta ad ebollizione. Tuffaci gli asparagi sistemandoli in un unico strato con le punte tutte dallo stesso lato – lascia cuocere a fiamma moderata per 4 minuti circa, poi scolali e passali immediatamente sotto l’acqua fredda. Sistemali in una ciotola con acqua e ghiaccio per fermare la cottura – bastano 3 minuti circa.

Metti gli asparagi nei piatti, condiscili con il succo di limone, l’olio extravergine d’oliva, un po’ di sale e il Parmigiano appena grattugiato.

Lascia un commento!
1 commento
Annina |

Purtroppo il Parmigiano non è assolutamente vegetariano: essendo un formaggio DOP contiene infatti caglio di tipo animale, il quale – come forse molti vegetariani ignorano – è tratto dallo stomaco di maialino, vitello, agnello o capretto.
Per un vegetariano, quindi, sarebbe meglio un’alternativa vegetale, ad esempio del lievito inattivo e frutta secca tritata.