Dolci e dessert, Ricevere

Frollini bianchi e neri

Dolci e dessert
6 commenti
PER 24 FROLLINI NERI
130 g di farina bianca 00
60 g di cacao amaro
30 g di farina di mandorle
1 uovo
125 g di burro
70 g di zucchero di canna fine
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 manciata di gherigli di noce

PER 24 FROLLINI BIANCHI
220 g di farina bianca 00
1 uovo
125 g di burro
70 g di zucchero fine + 1 cucchiaio
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
zucchero a velo per finire (o semolato fine)

Due impasti e due colori contrapposti – come la rivalità tra guelfi e ghibellini, che divise la politica toscana e fiorentina in particolare, per secoli. Mi piace preparare questi biscotti e tenerli in casa per ogni evenienza: li servo a merenda ai bambini, come dolce coccola insieme al caffè per gli adulti e, devo ammetterlo, come indulgenza pura intorno alla mezzanotte...

Questa è la ricetta per i frollini al cacao.

Mescola insieme in una ciotola la farina bianca, il cacao setacciato e la farina di mandorle. Aggiungi lo zucchero di canna, il burro tagliato a pezzetti, l’uovo e lo zucchero, poi l’estratto naturale di vaniglia. Impasta energicamente per 3 – 4 minuti, sino a che otterrai una palla liscia e omogenea. Puoi impastare anche utilizzando un mixer elettrico.

Raccogli l’impasto in una palla, avvolgilo in un foglio di pellicola alimentare e lascialo riposare in frigorifero per 30 minuti. Nel frattempo, prepara una teglia rivestita di carta da forno e riscalda il forno portandolo a 180°C. Spezzetta i gherigli di noce a mano o con un coltello.

Tira fuori l’impasto dal frigorifero, suddividilo in circa 24 palline grandi più o meno uguali e appiattiscile sulla carta forno usando le mani. Inserisci sulla superficie dei frollini dei pezzi di noce, facendoli entrare un po’ nell’impasto. Inforna e cuoci per 18 – 20 minuti circa, sino a che vedrai i biscotti ben asciutti e opachi. Toglili dal forno, lasciali raffreddare 10 minuti nella teglia e poi spostali su una griglia sino a che saranno ben freddi. Conservali coperti con pellicola alimentare, su un piatto.

 

Questa è la ricetta per i frollini alla vaniglia.

Mescola insieme in una ciotola la farina, i 70 g di zucchero, il burro tagliato a pezzetti, l’uovo e l’estratto di vaniglia. Impasta energicamente per 3 – 4 minuti, sino a che otterrai una palla liscia e omogenea. Puoi impastare anche utilizzando un mixer elettrico.

Raccogli l’impasto in una palla, avvolgilo in un foglio di pellicola alimentare e lascialo riposare in frigorifero per 30 minuti. Nel frattempo, prepara una teglia rivestita di carta da forno e riscalda il forno portandolo a 180°C.

Tira fuori l’impasto dal frigorifero, suddividilo in circa 24 palline grandi più o meno uguali e appiattiscile sulla carta forno usando le mani. Cospargi la superficie con il cucchiaio di zucchero tenuto da parte, premendolo bene per farlo aderire, poi inforna e cuoci per 18 – 20 minuti circa, sino a che vedrai i biscotti leggermente dorati ai bordi. Toglili dal forno, lasciali raffreddare 10 minuti nella teglia e poi spostali su una griglia sino a che saranno ben freddi. termina cospargendo la superficie con un po’ di zucchero a velo o zucchero semolato fine (come preferisci).

Lascia un commento!
6 commenti
Tiziana Lorenzetti |

Buonissimi e rapidi da preparare! ho fatto la versione al cacao con le noci. Sicuramente li gusterò di nuovo quanto prima, magari sarà l’occasione per rivedere qualche amica per un thè.

Elena |

Sono deliziosi!!! Li ho appena fatti nella versione al cioccolato ma senza noci… uao!!! Grazie per la ricetta!

Milena1981 |

Buon pomeriggio, Csaba, e grazie per la ricetta, perfetta in questo giorno di pioggia. Ti segnalo solo un refuso nella descrizione dei frollini neri, dove l’aggiunta dello zucchero è ripetuta due volte.
A presto, Milena

Piera |

Scomodare guelfi e ghibellini per dei semplici biscotti mi pare un po’ esagerato….poi usare la farina 00 mi pare poco al passo con i tempi. A meno che non sia strettamente necessario per la riuscita della ricetta, meglio proporre farine meno raffinate. per non parlare del mangiare zuccheri a mezzanotte, davvero un attentato alla glicemia!

Lalla |

Un biscotto prima di andare a letto non ha mai ucciso nessuno…. soprattutto fa bene all’umore……………

wikymary |

Concordo con Lalla…… la glicemia non esplode per un biscotto fatto in casa. Un saluto a tutte.