#honestlygood, Ricette di base

PANE AL FARRO

4 commenti
PER 2 PANI ALLUNGATI DA 350 G CIRCA CIASCUNO

300 – 320 ml di acqua tiepida

20 / 25 g di lievito di birra (se possibile, biologico)

250 g di farina integrale di farro

150 g di farina tipo 1

100 g di farina 0 (o comunque farina bianca) 

1 pugno di farina extra per le lavorazioni

1 cucchiaino di sale marino, fine

1 cucchiaio di semi di lino

1 cucchiaio di semi di sesamo bianco

Ha un sapore leggermente nocciolato e la croccantezza della baguette appena sfornata, ma è un pane integrale, ricco e nutriente. Con questa ricetta potrai farlo oggi stesso, avrai un pane casalingo perfetto sia per la colazione dolce che per il salato.

Prima di cominciare, scalda il forno a 50°C e poi spegnilo – lo utilizzerai per la lievitazione (in estate non è necessario). Sbriciola il lievito in 300 ml di acqua tiepida e mescola con un cucchiaino, lasciando riposare circa 5 minuti, in modo che si sciolga bene. Tieni da parte l’acqua in più, nel caso l’impasto risulti secco. Non è detto che tu debba utilizzarla tutta.

Metti i tre tipi di farina in una ciotola ampia, aggiungi il sale e i semi e mescola. Se hai un impastatore elettrico, utilizzalo montando il gancio impastatore.

Versa l’acqua con il lievito e comincia a impastare energicamente: devi ottenere una palla di impasto liscia e omogenea. Se necessario, dopo i primi 3-4 minuti, aggiungi un po’ di acqua, procedendo poco alla volta. Alla fine l’impasto deve risultare leggermente appiccicoso, ma non troppo morbido.

Raccogli l’impasto in una palla, infarinala leggermente e poi rimettila nella ciotola. Copri con un canovaccio bagnato e mettila nel forno spento, ancora tiepido. Lascia lievitare per 2 – 3 ore, sino a che vedrai che ha quasi raddoppiato il suo volume.

Sposta l’impasto sul piano da lavoro e dividilo in due, poi impastalo brevemente e lavoralo in modo da formare due piccoli filoni. Disponili su una teglia da forno rivestita di carta e coprili con il canovaccio usato per la lievitazione.

Lasciali così mentre accendi il forno e porti la temperatura a 200°C.
Cospargi la superficie del pane con una leggera nuvola di farina, poi inforna e cuoci per 40 minuti.

Togli dal forno e lascia raffreddare su una griglia.
Puoi conservare questo pane per 3 giorni se lo metti in un sacchetto di plastica per alimenti, senza chiuderlo. Lascialo però raffreddare completamente, altrimenti il calore nel sacchetto crea umidità e di conseguenza piccole muffe verdi.

Lascia un commento!
4 commenti
Simona |

Cara Csaba, vorrei poter fare il pane più sovente ma purtroppo gli impegni lavorativi mi portano sempre a non avere le ore necessarie per lievitazione e cottura…Ma domenica voglio provare questa ricetta!
Sapevo che x cuocere il pane nei forni elettrici, era necessario introdurre nel forno, una ciotolina di acqua x produrre un po di vapore…cosa ne dici?
Grazie come sempre!
Simona

gisella |

ciao Csaba, i tuoi pani sono sempre ottimi (infatti ho appena postato una tua ricetta sul blog) così senza dubbio proverò anche questo ma ho una domanda: perchè mi vengono sempre con un interno molto consistente? C’è un modo per averli con crosta leggermente meno alta e mollica più soffice? So che sono pani rustici ma ultimamente ho cotto anche la tua baguette e rispetto a quelle francesi era molto più “ campagnola”. Devo forse aggiungere dell’olio? Consigli please!!!!
Grazie 🙏

csaba csaba |

Cara Gisella… serve il forno a legna temo per farle uguali alle francesi… o almeno un forno più potente e del mio. Per alleggerire l’impasto prova ad aggiungere 30-50 ml di acqua e tenerlo più morbido! E poi ovviamente la farina bianca ….

gisella |

merci bien😘
p.s. provo e ti aggiorno? grazie