#honestlygood, Ricette di base

Yogurt fatto in casa

19 commenti
per circa 6 vasetti

1 litro di latte, intero
1 – 2 cucchiai di starter per yogurt
(coltura di yogurt tradizionale)

6 vasetti di vetro con coperchio a vite
frutti di bosco e granola, per servire
Naturale e ricco di fermenti lattici vivi, lo yogurt fatto in casa é un aiuto importante per la salute del nostro intestino e di tutto il nostro bioma: provalo a colazione per una settimana e vedrai la differenza (ps_è anche squisito!).

Ho iniziato a fare lo yogurt fatto in casa per aumentare il numero di batteri positivi nel mio organismo – dopo i primi esperimenti ho perfezionato questa ricetta, che dà uno yogurt cremoso e acidulo, con un gusto che a me piace molto. Se sei abituata allo yogurt industriale ti sembrerà poco dolce, aggiungi all’inizio un po’ di miele o di sciroppo d’acero (al momento di mangiarlo) ma poi cerca di abituarti al gusto autentico dello yogurt bianco. E’ proprio come dovrebbe essere…

Assicurati che lo starter sia a temperatura ambiente.

Scalda il latte in un pentolino sino a che avrà raggiunto i 45°C – non serve avere un termometro, puoi utilizzare lo stesso sistema che si usa con il biberon dei bambini: versane un po’ sull’incavo del polso, deve essere tiepido, non caldo.

Versa lo starter nel latte e mescola con un cucchiaio di legno, per scioglierlo bene. Versa tutto in una brocca di vetro pulita e asciutta, copri con un canovaccio l’imboccatura e fissalo con un elastico. A questo punto, avvolgi la brocca  in una coperta – io ne uso una di pile che era dei miei bambini da piccoli. Metti la brocca in un luogo caldo: se non hai bisogno del forno, scaldalo a 50°C per qualche minuto, poi spegnilo e usalo per tenere in caldo la brocca per 12 ore. Questo è un lavoro perfetto da fare la sera, prima di andare a letto: durante la notte inizierà ad addensarsi per diventare uno yogurt cremoso.

Dopo 12 ore, mescola di nuovo e trasferisci sento dei vasetti di vetro ben caldi. Per scaldarli, lasciali 10 minuti in forno a 80°C. Chiudi i vasetti e sistemali sopra una teglia da forno, poi infornali nel forno spento ma tiepido (circa 45°C).

Dopo altre 6 – 12 ore lo yogurt è pronto, denso e cremoso. Sistema i vasetti nel frigorifero per conservarli. Lo yogurt fatto in casa è molto più ricco di fermenti lattici, ma scade dopo 5 giorni. Puoi mangiarlo liscio o servirlo con frutti di bosco, granola, semi di canapa o lino.

 

Lascia un commento!
19 commenti
Laura |

Fatto!!!!!! Buonissimo!!!
L’unica cosa, essendo il primo che faccio, mi è rimasto un po liquido. Credo.
Quando alzavo il cucchiaino, faceva un po di “filo”.
É normale, o ho sbagliato qualcosa?
Grazie

csaba csaba |

Cara Laura, è normale ma dovrebbe essere più compatto. Gli errori possono avvenire prevalentemente se non ha fermentato abbastanza a lungo… Oppure se era troppo caldo. È complicato trovare l’equilibrio ma dopo 2-3 prove ci si riesce e non si sbaglia più! Domanda: lo hai fatto partendo dai fermenti o da uno yogurt acquistato?

Rossella |

Ma questo starter per fare lo yogurt…. Dove di trova? Graxie

Antonella |

Mi associo ma lo starter dove lo trovo?

csaba csaba |

Cara Antonella, lo starter si trova nei negozi specializzati in biologico, che di solito lo vendono secco, in bustina. Fresco lo trovi su Internet, ma puoi partire da quello disidratato, leggi bene che cosa contiene! Lo vendono anche diverse farmacie.

Laura |

… scusate, ma deve stare al caldo, sempre? anche ora che è Giugno?

Melissa |

Ciao Csaba, volevo chiederti se posso usare lo stesso procedimento per il latte vegetale… e grazie mille dei tuoi consigli! ps good food è meraviglioso lo uso sempre!!

Marina canclini |

Interessante . Provero’ a farlo. Grazie

elena martinelli |

io compero il latte in malga, quindi non è pastorizzato, lo posso usare per fare lo yogurt?

Maura |

dove si compra lo starter?

Giuliana |

Dove si trova lo starter?

Giuliana |

Dove si compra lo starter per yogurth?!

Elisabetta |

Al natura sì lo trovi in bustine

Antonella |

Negozi Bio anche

Stefania |

Dove si trova lo starter?

Alessia |

Grazie! Provo!

LETIZIA |

Grazie per la ricetta Csaba ♥♥♥

MARINA N |

Avevo già fatto lo yogurt in casa senza yogurtiera ma con un processo molto più semplice, la prima volta è venuto la seconda no.
Ora proverò questo sistema.

K@ti@ |

Ecco questo si che si puo dire yogurt fai da te…quello di Csaba bon marché richiedeva l’utilizzo della yogurtiera e non tutti l’hanno in casa.