#honestlygood, Ricevere

Gamberi limone e salvia

Per 4 persone
24 -32 gamberi freschi
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 piccolo mazzetto di salvia
1 punta di peperoncino in polvere
1 limone
sale in fiocchi
pepe nero macinato al momento (facoltativo)
I gamberi si accompagnano molto bene con diverse verdure - puoi servire questo piatto in primavera con asparagi bolliti, in inverno con un puré di sedano rapa, o della polenta morbida, ma anche semplicemente del riso Basmati integrale.

Questa ricetta non prevede nessuna difficoltà, tranne quella di pulire molto bene i gamberi. Puoi utilizzare delle code di mazzancolla oppure gamberi, eliminando la testa e il carapace con le zampe, ma lasciando intatta la coda. Per eliminare il filo nero dell’intestino, che corre lungo la schiena, incidi ogni gambero utilizzando un coltellino affilato e poi infila la punta sotto l’intestino, sollevandolo delicatamente. Si sfilerà senza rompersi. Puoi poi sciacquare i gamberi brevemente sotto acqua corrente, se preferisci. Prima di cuocerli, asciugali tamponandoli con della carta da cucina. Questa operazione po’ essere fatta qualche ora prima, in questo caso conserva il pesce in un piatto asciutto, coperto con pellicola trasparente molto tesa, per non far passare l’aria.

Scalda l’olio in una padella ampia o in un wok, avendo cura che non fumi. Aggiungi le foglie di salvia e abbassa la fiamma, rigirale nell’olio e poi estraile con una pinza (altrimenti diventano nere). Metti i gamberi nella padella e saltali brevemente, cospargendoli con il peperoncino. Dopo un paio di minuti noterai che saranno opachi e di colore rosa: spegni la fiamma e bagnali con il succo di limone, poi salali e servili subito, aggiungendo anche il pepe nero, se lo utilizzi.

 

Lascia un commento!