Ricevere, Vegetariano

Ravioli delle feste

Primi
7 commenti
Per 4 persone Per la pasta
400 g di semola di grano duro + 50 g extra
3 uova, biologiche

Per il ripieno e il condimento
300 g di polpa di zucca, bollita
50 g di pangrattato fine
50 g di burro
5 foglie di cavolo nero
30 g i pinoli
50 g di castelmagno
4 cucchiai di miele di castagno
sale
Questi ravioli di zucca con miele di castagno e cavolo nero sono un esempio meraviglioso di come alcuni ingredienti siano in grado di esaltarsi a vicenda: scaglie di castelmagno e pinoli danno a questo piatto un'aria di festa.

Metti in una ciotola ampia la farina, un cucchiaino di sale e le uova e impasta, a mano con un impastatore elettrico, sino a che otterrai una palla liscia e omogenea. Solo nel caso di reale necessità, aggiungi 1 cucchiaio di acqua. Dividi l’impasto in 6 pezzi uguali, infarinali leggermente con la farina extra e appiattiscili bene con il palmo della mano, poi sistemali accanto al piano da lavoro, su un canovaccio pulito.
Monta la sfogliatrice, manuale o elettrica. Uno alla volta, passa i pezzi di pasta nella sfogliatrice, all’inizio scegliendo la posizione che ti lascerà delle strisce di pasta abbastanza spesse, poi ripassandole per assottigliarle bene. Mettile a riposare sul canovaccio infarinato.

Mentre la pasta riposa sul canovaccio infarinato, prepara il ripieno e il condimento. Passa la zucca bollita al setaccio o sminuzzala con il coltello, aggiungi il pangrattato e 2 cucchiai di castelmagno grattugiati.
Fai sciogliere il burro in una casseruola, saltaci dentro il cavolo nero lavato e tagliato a listarelle, insieme ai pinoli, sala leggermente.

Prepara i ravioli sistemando tante palline di ripieno lungo le strisce e tagliano poi intorno un cerchio di pasta, usando una taglia pasta dentellato. Ripiega il raviolo a mezzaluna su se stesso, facendolo aderire bene. Procedi così sino a che avrai esaurito gli ingredienti.
Porta ad ebollizione una grande pentola con acqua salata. Butta i ravioli nell’acqua in ebollizione e lasciali cuocere per 4 circa(in base allo spessore della pasta) poi scolali con una schiumarola, condiscili con il condimento e sistemali nei piatti. Irrorali con il miele, aggiungi scaglie di castelmagno e servi.

 

Lascia un commento!
7 commenti
Gloria |

Quale altro formaggio è possibile utilizzare al posto del Castelmagno? Qui da me purtroppo non lo trovo..

csaba csaba |

Buongiorno Gloria, penso che un pecorino stagionato possa funzionare bene. O anche un Parmigiano stagionato 36 mesi. l’idea è di usare un formaggio saporito, che si “sbricioli” bene tagliandolo con il coltello, e che non sia troppo forte da coprire gli altri sapori.

Marina N |

Grande Csaba lo sai quanto tempo è che sono alla ricerca di ravioli con la zucca ma nessuna ricetta mi ha convinta fino in fondo? Ho solo una domanda il cavolo nero non va lessato un po’ prima ? Non rimane un po’ duro?

gisella |

Marina secondo me il cavolo nero nn ha bisogno di una cottura precedente essendo a listarelle basta quella in padella.
Ti auguro di passare un Natale sereno e “gustoso”
ciao

Marina N |

Grazie Gisella con il cavolo nero ho sempre avuto problemi!
Un Buon Natale anche a te !
🙂