PER 4 PERSONE

Per il curry
500 g di ceci, secchi (o cotti, in vetro)
2 cucchiai di olio extravergine di cocco
2 cipollotti freschi
200 g di taccole fresche
400 g di pisellini freschi
3 piccole zucchine
400 ml di latte di cocco
2 / 3 cucchiai di curry
1 manciata di mandorle
1 manciata di foglie di coriandolo (o prezzemolo)
sale e pepe macinati al momento

Per il couscous
250 g di couscous
40 ml di olio extravergine d’oliva
300 ml circa di brodo vegetale, bollente
4 cucchiai di uvetta passa
2 cucchiai di pistacchi, sgusciati
I curry di verdure restano una delle mie cene preferite quando si parla di piatti unici. Perfetti per stare leggeri, per dare da mangiare a tanta gente, per fare qualcosa di esotico che comunque ha i sapori del Mediterraneo. Serve altro per tentarvi?

Per preparare il curry è meglio partire dai ceci secchi, lasciandoli in ammollo per una notte (o circa 8 ore). Se non hai tempo, puoi acquistare un barattolo di ceci cotti, assicurandoti che siano in un barattolo di vetro (sono migliori rispetto a quelli in lattina) e che non contengano zucchero.
Dopo aver lasciato i ceci in ammollo per una notte, scolali e mettili in una pentola. Copri con acqua fredda, porta a ebollizione e lascia cuocere per circa mezz’ora. Devono risultare teneri, ma non troppo sfatti, perché continueranno la cottura nel curry.

Metti sul fuoco un bollitore pieno di acqua. Quando prepari il curry la consistenza è fondamentale, quindi devi poter aggiungere senza perdite di tempo.
Affetta i cipollotti a rondelle sottili, tenendo la parte bianca e buttando il verde. Scalda l’olio di cocco in una padella ampia e saltaci i cipollotti, aggiungendo 1 cucchiaio di acqua (se non trovi l’olio di cocco, usa olio di semi di girasole). Chiudi con un coperchio e lasciali cuocere per 2 minuti, poi aggiungi le taccole lavate e tagliate a pezzi, i piselli, le zucchine tagliate a pezzetti e i ceci scolati. Versa il latte di cocco e il curry, poi sala a tuo piacimento. Puoi mettere tutto il curry sin da subito, oppure iniziare con 2 cucchiai, assaggiare e poi eventualmente aggiungere il terzo cucchiaio.

Mescola bene, aggiungi un po’ di acqua calda per diluire e lascia cuocere a fiamma bassa per 5 minuti.
Controlla il liquido e aggiungi le mandorle, poi versa ancora un po’ di acqua calda se necessario. Continua a cuocere per altri 2 minuti circa. A questo punto il piatto è pronto per essere ridotto alla consistenza desiderata: togli il coperchio, alza la fiamma e riduci il liquido sino a che sarà cremoso. Assaggia: se necessario aggiungi il sale. Se lo desideri, aggiungi anche un po’ di pepe. Completa con le foglie di coriandolo fresco (in mancanza, usa del semplice prezzemolo).

Mentre il curry cuoce, prepara il couscous.
Versa il couscous in una ciotola, condiscilo con l’olio e aggiungi le uvette e i pistacchi. Mescola bene con una forchetta, poi copri con il brodo bollente e mescola ancora. Chiudi la ciotola con un pezzo di pellicola per alimenti e lascia riposare 7-8 minuti. Si gonfierà bene: è tutto ciò che serve!

Sgranalo con una forchetta prima di servirlo, caldo, insieme al curry.
Se ti piace, prepara un thé verde marocchino come bevanda per accompagnare.

Lascia un commento!