csaba 3 agosto 2017

Thé senza teina? Prova il rooibos

Molti lo chiamato semplicemente “thé rosso” ma in realtà non si tratta di questo. Il rooibos è un infuso pieno di proprietà benefiche e naturalmente senza teina – ma per favore non chiamatelo tisana!
46 commenti

Molte maison du thé hanno nelle proprie carte un thé speciale, che viene erroneamente, ma per praticità, definito come thé rosso. Si tratta del rooibos (pronuncia: roi-bòs): in realtà non una foglia di thé, bensì una pianta erbacea che cresce nella regione del Cederberg, a nord del Capo, in Sudafrica. Il suo nome, nell’idioma Afrikans, significa infatti “arbusto rosso”. È conosciuto come elisir di giovinezza per le sue note proprietà antiossidanti, ma a me piace berlo soprattutto per le sue proprietà tonificanti, che aiutano il corpo ad affrontare la fatica. Una tazza di rooibos mi ricarica quando, in periodi come questo, il caldo è sfiancante e tutto sembra procedere in salita. Bevuto al mattino, o durante la giornata, è molto utile per poter affrontare meglio gli impegni, e anche molto buono. Soprattutto se lo scegliete in blend. Io lo amo molto nella versione “citrus” in estate, con scroze di agrumi, e nella versione “cinnamon” in inverno: ho sempre un rooibos di Natale nella mia dispensa tra novembre e gennaio. Lo si può gustare sia caldo, tradizionalmente, che freddo – sotto ci sono le istruzioni per preparare le due infusioni.

La lavorazione di questa pianta prevede la raccolta sia delle foglie che di una parte dei ramoscelli, che vengono prima pestati in un mortaio e poi lasciati fermentare. Si ottiene così una miscela ambrata che già alla vista fa comprendere che non si tratta delle foglie della Camellia Sinensis. Una volta infuso, si ha una bevanda molto simile al thé: un liquido color ambra intensa, sfumato di rosso, con un gusto complesso, leggermente speziato, che viene poi aromatizzato con l’aggiunta di altre spezie, scorze di agrumi, fiori, per dare origine a una bevanda molto simile al thé, che tuttavia è completamente senza teina. Un vantaggio per chi cerca un infuso da dare anche ai bambini, o semplicemente da bere in serenità, senza doversi preoccupare degli effetti negativi che le sostanze eccitanti possono avere sul corpo se ingerite in grande quantità (ad esempio io non posso bere thé dopo cena, altrimenti dormo male…). Anche per questo motivo, è un’ottima scelta come thé della sera per conciliare il sonno.

Tra le sue proprietà benefiche per l’organismo c’è anche una buona azione antibatterica. Tra le cose buone che il suo infuso porta con sé ci sono minerali come zinco e magnesio, e calcio.

Come sceglierlo e come preparare l’infusione
Esistono diverse tipologie di rooibos, esattamente come per il ché: lo si può acquistare puro, o aromatizzato, in base anche alla stagione. In ogni caso, consiglio di berlo sempre senza zucchero, non solo per la linea, ma anche per non alterarne il sapore.
Per essere di qualità, si deve presentare nella scatola con colore omogeneo. Se non è venduto puro, ma in blend, negli ingredienti non devono comparire sostanze sintetiche: se c’è un aroma, deve essere aggiunto utilizzando ingredienti naturali: spezie, foglie, fiori, scorze di agrumi – per esempio. Diffidate anche in questo caso delle confezioni economiche dei supermercati: spesso promettono qualcosa che non possono poi mantenere.

Infusione a caldo, tradizionale
Acqua a basso residuo fisso e pH possibilmente neutro scaldata a 95°C
1 cucchiaino di rooibos per persona, considerando una tazza da 200 ml
3 – 5 minuti

Si mettono le foglie nel filtro della teiera, si versa sopra l’acqua calda, si copre e si lascia in infusione, poi si toglie il filtro e si serve il thé.

Infusione a freddo
500 ml di acqua a basso residuo fisso e pH possibilmente neutro, a temperatura ambiente
3 cucchiaini di rooibos
5 ore, in frigorifero

Metti l’acqua in una caraffa, aggiungi le foglie e mescola bene. Chiudi con un piattino o un pezzo di pellicola, poi lascia in frigorifero 5 ore. Filtra il thé e trasferiscilo nella brocca pulita. Aggiungi lamponi, pesca a fettine, limone a fettine, uno spicchio di mela verde o cardamomo, a piacere. Si conserva per altre 3 – 5 ore.

Lascia un commento!
46 commenti
G. |

Buon thè! Chissà se meglio del deteinato. Interessanti le alternative che provengono dalla natura e d mondo. Arrivederci. Grazie!

Simonetta |

Ciao Csaba e a tutte le amiche del blog, questo post è capitato nel momento giusto. Ho acquistato del roiboos sfuso e l’ho bevuto senza aggiungere niente. Non è male, ma non mi fa impazzire. Adesso però provo a prepararlo con qualche scorzetta di limone o con i lamponi, così provo a rivalutarlo. E a proposito di bevande non eccitanti, da qualche tempo ho scoperto il caffè di cicoria. Per quanto sia un surrogato povero del caffè, mi piace e lo preferisco ad un caffè decaffeinato. Buona estate e buone vacanze per chi parte.

csaba csaba |

Ciao Simonetta, ho provato anche io il caffè di cicoria ma non mi ha fatto una buona impressione al primo sorso… a volte le cose vanno ponderate in più fasi! 😊 buon ferragosto

K@ti@ |

Buon Sabato, un saluto veloce a tutte voi, siamo in partenza per una nuova avventura, l’occasione si è presentata e dobbiamo coglierla al volo, si prova a cambiare vita! Non ci sentiremo per un po’, il tempo sarà poco e le priorità cambieranno, ma chissà che non riesca a dedicarmi anche alla lettura come speravo 😄
Vi auguro un buon ferragosto, un piacevole Csaba day è già che ci sono anche un buon compleanno a Csaba (in anticipo), il mio 3 giorni dopo, quest’anno lo festeggerò in maniera moolto diversa….e adesso spengo il cellulare, si parteee….
💕🏁✈

Marilena |

Amo questo infuso, soprattutto d’estate

Maria eterna |

Buongiorno tanta voglia di accendere il forno, ma i 40′ mi dicono che non e’ il caso. Voglio l’ inverno😢😢😢

Gisella |

Buongiorno a tutte. So che questo commento è assolutamente fuori contesto ma vi volevo dire…..
Questa mattina visto il tempo non proprio bellissimo (pioggia, sole, pioggia) ho deciso di fare della marmellata (se vi interessa metterò prossimamente ricette sul blog) e poi mi sono messa a rileggere qualche pagina (cosí almeno pensavo all’inizio….) di Good Food e quindi per dirti cara Csaba e care amiche che non vedo l’ora di avere fra le mani Honestly Good (ma quanto manca al 30/9?Troppo….) . Sono super curiosa di leggere le nuove ricette e tutte le mille informazioni che si apprendono leggendo le introduzioni ai capitoli. Sarà organizzato così anche il nuovo libro? Ci dai qualche notizia?
Buona giornata a tutte, che siate in vacanza o a casa a cucinare come me.
Ciaooooo

MARINA N |

Ciao Gisella , qui temperature roventi sto passando dallo stato solido a quello liquido! Io volevo con grande CORAGGIO preparare il pane di grano saraceno per colazione ma…..ops…chi c’era nella mia farina? Qualche ospite indesiderato!😤 quindi niente pane!😧🍞 Aspettiamo la ricetta della marmellata!

francescap |

Gisella qual’è il tuo blog?

Gisella |

Ciao Francesca https://mypiesite.wordpress.com/ è il mio micro blog, se passi mi fa piacere 😉
Csaba scusa per la “pubblicità” e grazie. Buona giornata a tutte!

Milena1981 |

Cara Gisella, ho curiosato nel tuo blog e mi sono innamorata del pezzo sugli Hamptons: rievoca l’eleganza sobria di Jackie Kennedy e Katherine Hepburn, l’ampio respiro della letteratura americana e il gusto di piaceri semplici come pannocchie arrostite in riva all’oceano.
Molto interessante l’articolo sulle marmellate home made: al rientro dalle vacanze voglio provarci ☺.
Con il tuo permesso farò altre incursioni; magari ci sarà anche la possibilità di conoscersi di persona a Erbin il 30-09…
Buona giornata

Gisella |

Spero veramente di poterti conoscere, grazie per i complimenti e ti aspetto sul blog. Csaba ora smetto di monopolizzare il tuo spazio. 😊
Buona serata a tutte. Vi auguro di vedere tante stelle cadenti e di poter esaudire i vostri desideri💫✨🌟

Maria eterna |

Ciao Gisella complimenti per il blog, mi piace tantissimo, sei bravissima.

Gisella |

Sei gentile, grazie mille

csaba csaba |

Cara Gisella, abbiamo fatto un’eccezione per te… Il sito non accetta link esterni 🙂 Buona estate

Gisella |

Cara Csaba grazie dal cuore ❤️ come sempre dimostri una gentilezza che non tutti hanno. Buone vacanze!

Cristina |

Che bel post accattivante Gisella. Si, anch’io non vedo l’ora che arrivi il 21 per accaparrarmi il biglietto e il 30 per l’imperdibile evento. È da un po’ che non cucino, complice la dieta rigida che ho fatto, ma la voglia di un buon ” honestly good” non potrebbe arrivare in un momento migliore. Mi piacerebbe fare qualche buona, sana marmellata dietetica, Gisella mi daresti qualche ricetta? Ho quella di limoni e miele e L’ho regalata agli ospiti per la comunione del mio bambino a maggio. Un buon successo. Il disagio e il dubbio è sempre per la sterilizzazione dei barattoli e il sottovuoto, che talvolta non riesce. Tutti i suggerimenti sono ben accetti.
Ps Csaba ho sbirciato qualche sito fra letto ten food writers dove naturalmente ci sei, ma il tuo sito e la tua classe non hanno paragoni.
Buona notte a tutte.
Cristina

Luisa |

Buongiorno Csaba e amiche del blog ho imparato a bere il rooibos anni fa e mi piaceva l’idea della sua mancanza di teina e quindi perfetto da bere anche alla sera. In dispensa avevo una confezione ma non ho pensato di portarlo al mare, visto le caratteristiche perfette per berlo con il caldo eccessivo. Intanto mi gusto il mio te al gelsomino, che piace anche ai miei bimbi e rigorosamente senza zucchero :). Buone vacanze Csaba, Luisa

Lalla |

Non riesco a farmelo piacere. Ha un sapore troppo “terroso”. Però sò che per noi donne è ottimo in quei giorni la…. da palloncino rosso!
Resto fedele al tè verde e bianco.
Proprio oggi mi ha contattata un’azienda di Padova che vende tè pregiati profumati. Non sono i soliti melange con i pezzettini di frutta o fiori tra le foglie di tè; praticamente la notte, quando le foglie si aprono vaporizzano degli olii essenziali così che tutte le foglie assorbano completamente l’aroma. 😍
Mi manca tantissimo il tè caldo, ma la temperatura fuori è ancora terribilmente rovente, io poi che non bevo caffè in questi giorni mi sto arrangiando con i succhi di frutta….non ne posso più 😑

K@ti@ |

Io vado avanti a cocomero fresco….. e caffè per le sferzate.

Lalla |

Immagino! Domani spesa, compro tanta di quella frutta……. ma il caffè… mamma come mi manca! 😢

MARINA N |

Pure a me Lalla 😢☕cosa darei per un buon caffè!

Donna Bianca |

Da appassionata lettrice dei romanzi di Alexander Mc Call Smith dovrei adorarlo, invece niente, non riesco proprio a farmelo piacere, così come non riesco ad appassionarmi al tè bianco e al tè verde: sono un’irrimediabile fan dei tè neri! Mia sorella in compenso adora il roiboos, scoperto anni fa durante un viaggio – beata lei – in Australia. Credo lo acquisti in qualche negozio di prodotti biologici, ma glielo chiederò

csaba csaba |

Il nero comunque è ottimo! Perché cambiare se ti piace tanto? I fermentati fanno anche molto bene. Per me però il nero è più da autunno – inverno, molto Hygge. Ok, con fetta di torta al burro annessa 😉😊

MARINA N |

Come Francesca anche io vorrei sapere come si pronuncia al fine di evitare figuracce quando deciderò di comprarlo! Per ora dico basta infusi….mi sto sorbettando , passatemi il termine, una tisana due volte al giorno per motivi di salute! Non posso prendere integratori mi danno tutti problemi, quindi prima di passare a farmaci veri e propri abbiamo deciso di tentare con rimedi naturali …….non so quanto funzioneranno…..ma per adesso non voglio altre foglioline da filtrare !!!!!
Lascio a voi la prova fatemi sapere cosa ne pensate, lo proverò più avanti!

Chiara |

Ciao, io lo adoro, sia semplice sia con aggiunta di spezie e altri aromi naturali, assolutamente senza zucchero, ovviamente, come per tutti gli infusi e le tisane.

Valeria |

Ciao, io ho acquistato quello di Altromercato. Ne puoi consigliare altri? Grazie

csaba csaba |

Care Marina e Francesca – ora l’ho scritto anche nel testo. Buona domanda. Si pronuncia, in inglese: roi-bòs. Grazie per averlo chiesto.

csaba csaba |

Ciao Valeria, a me piacciono molto quelli di Dammann ( ne hanno 6-7 tipi) è quello di Clipper.

francescap |

Ma come si pronuncia così come si legge? Si perché dovessi cercarlo nei negozi specializzati e chiedere se ce l’hanno.. La descrizione di questo the’ mi ha incuriosito😃

K@ti@ |

La descrizione di questo thè è invitante e pure il colore lo è ma nonostante tutto non riesco a farlo entrare nelle mie preferenze, c’ho provato anche con quello bianco ma bevuto le prime due volte poi è rimasto lì nella dispensa e a dir la verità non è piaciuto molto neppure all’appassionata di famiglia, mia figlia, che in genere apprezza la bevanda.
Magari lo provo prima in una sala da thè, ma quest’infuso mi da lo stesso problema della birra, mi piace molto a vederlo ma poi in bocca non mi restituisce la stessa sensazione.
Una cosa però l’ho acquisita, adesso se lo bevo è rigorosamente senza zucchero come quello che mi offrirti da Max Mara e devo dire che, come il caffè, non c’è paragone! Il gusto è molto più genuino e pulito!

REDAZIONE |

Scusateci, errore tecnico di caricamento! Entro poco provvediamo a inserire il testo. Keep calm and… wait for tea 🙂

francescap |

Ma forse il testo non c’è proprio..intanto mi informo cos’è 😉?

K@ti@ |

Dici? No, non mi pare il suo stile.

Cristina |

Keep Calm Csaba arriverà ….. avete mai notato in quanti social Csaba è attivissima? Solo 2 blog fa ha risposto ad una ad una ad ognuna di noi. Piuttosto di avere un surrogato di Csaba che mi risponde o scrive, preferisco aspettare il momento a lei più opportuno. .è poi…..è Agosto e ci sono 38^… 😜 Mi piace qs blog ma anche i commenti positivi 😘 Mi farà piacere conoscerVi allo Csaba day. Cristina

csaba csaba |

Grazie Cristina, per il supporto! Sì è stata colpa mia – ieri abbiamo fatto una prova di pubblicazione e poi non abbiamo tolto l’articolo, che era in preparazione. Ora l’ho inserito. Buona lettura. Ci vediamo allo Csaba Day

MARINA N |

Csabaaaaa che combiniiiiiiiii!😄😄😄😄😄😄😄

csaba csaba |

Sì ho bisogno di andare in ferie … 🙂

Piera |

Comunque l’illustrazione è molto bella.

Maria eterna |

Sei grande K@ti@

K@ti@ |

Puoi dirlo…il mezzo secolo si avvicina 😑

K@ti@ |

Il caldo dà alla thésta….

Maria eterna |

Con questo caldo si e’ sciolto pure il testo😅😅😅

Mariolina |

Csabaaaaaa è il troppo caldo????:-):-):-):-)aspettiamo testo e cake of the month…..come promesso:-)

K@ti@ |

Ma dov’ è il THEsto??

Gisella |

😂😂😂 giusto non c’è!