csaba 7 Gennaio 2020

CLEAN & DETOX

Sono due parole inglesi molto usate in questo momento dell’anno: pulire e disintossicare. Un obiettivo necessario da mettere in pratica sin da oggi, per far partire l’anno, e il nostro corpo, in modo sano. Decisamente #honestlygood.
75 commenti

Ciò che mangiamo è talmente legato al modo in cui ci sentiamo. In forma, o in colpa. Leggeri, concentrati e di buon umore, oppure stanchi, svogliati e persi dietro mille cose da fare. Molte persone, a gennaio, appena rientrate al lavoro dopo un lungo stacco, si sentono svuotate, meno energiche di prima. L’inizio del nuovo anno è il momento migliore per fare il punto sulla nostra alimentazione e ripartire da zero. Non è solo una questione di centimetri di girovita o di peso – è proprio il desiderio di sentirsi meglio. Chi vuole seguire questa idea?

La seconda settimana dell’anno è appena iniziata: è tempo di  fare il cambio della dispensa e iniziare a cucinare in modo più sano e più autentico. Eliminate il vecchio (in casa, ma anche nel frigorifero) e fate spazio al nuovo. Con questa idea in mente, ieri sera ho mangiato l’ultima fetta di panettone, e ho messo via, per un po’, quell’eccesso di zucchero e di grassi che ha caratterizzato la mia alimentazione nelle ultime settimane dell’anno. Ora che la temperatura è fredda e il desiderio di fare qualcosa per me stessa brucia nella mia testa, la pagina bianca sulla mia agenda ha una sola scritta: detox. C’è qualcuno che condivide le stesse sensazioni? Penso di sì. Questo post è per noi.

 

3 PASSI FACILI PER UN DETOX EFFICACE
Lo so per esperienza: per sentirmi meglio, più energica, meno stanca e più in forma sia a livello fisico che mentale, devo far uscire dal mio corpo le tossine accumulate con l’eccesso (anche se non esagerato) di alcol, formaggi, carne, zucchero. E far entrare più fibre, più vitamine, più acqua, accompagnandole da qualche ora di sonno extra. Sembra difficile, lo so, ma con i consigli giusti diventa fattibile. E se lo facciamo insieme, la motivazione sarà più forte. Siete pronti? Io sì.

Cosa serve per pulire il nostro corpo? Innanzitutto una buona idratazione, poi “cibo vero, cucinato in modo semplice e sano” (come si legge nel sottotitolo del mio libro Good Food).
Ho recuperato alcune delle mie ricette preferite, ma soprattutto le buone abitudini di gennaio, che sono poi quelle che cerco di portare con me tutto l’anno. Se volete iniziare a smaltire grassi, senso di pesantezza e gonfiore, potete fare come me. Un’avvertenza: non sono un medico e quella che segue non è una dieta. È uno stile di vita che per me funziona e che ritengo utile condividere. Ma regolatevi secondo le vostre personali necessità. I miei consigli vi potranno essere utili per modificare in meglio le abitudini di tutti i giorni.

 

1 – GESTIRE IL CAMBIO NELLA DISPENSA
Eliminate le tracce delle feste, che sono una tentazione che possiamo evitare (sì, anche quella ciotola di cioccolatini che sembra ormai tenerci compagnia). Fate fuori i formaggi grassi e gli affettati, se ancora ce ne sono, poi voltate pagina. E uscite di casa per andare a fare la vostra spesa #HonestlyGood.

Cosa comperare? Prodotti freschi, ingredienti singoli, non preparati. Ecco la mia lista, se volete qualche spunto.

Pasta integrale (io uso Pastificio Gentile prevalentemente)
Riso Basmati o Jasmine (io adoro il Tilda, sia bianco che integrale, da Esselunga)
Noodles di grano saraceno (a me piace ClearSpring, che trovo da NaturaSì)
Riso Carnaroli (provate quello della Riserva San Massimo)
Lenticchie rosse, ceci, quinoa, grano saraceno spezzato, bulghur
Pasta di miso (io uso quella di ClearSpring, biologica)
Farina tipo 2, farina di semi di lino, farina bianca, farina di segale (tutte biologiche)
Semola di grano duro bio (per fare la mia pasta fresca)

Spezie diverse: curry, paprika, curcuma, zenzero, pepe Sichuan
Semi: di lino, sesamo, girasole
Sale integrale grosso
Sale rosa dell’Himalaya con il macinello
Senape (a me piace la Maille al miele, che è un piccolo strappo alla regola)

Olio extravergine d’oliva
Aceto di mele non filtrato  (provate De Nigris o Baule Volante, entrambi biologici)
Latte di cocco, olio di cocco (io uso quelli biologici)
Passata di pomodoro classica, senza aggiunte (a me piace Mutti)
Concentrato doppio di pomodoro

Un buon muesli biologico senza zucchero (per la colazione, si ti piace)
Noci, mandorle, uvetta, pinoli, datteri freschi, albicocche secche
Piantine di basilico, origano, prezzemolo, salvia (e altre erbe aromatiche che ti piacciono)

Verdura e frutta di stagione, come ad esempio:
cavolo nero, cavolo cappuccio, cavolfiore romanesco, cavoletti di Bruxelles
rucola, radicchio rosso, spinacini baby
zucca, rape, barbabietole, avocado, patate, carote
arance, clementine, mele rosse, melagrana, cachi
limoni, lime, zenzero fresco

Pollo (io uso quello biologico di Fileni)
Merluzzo fresco
Salmone fresco biologico
Filetto di maiale o di manzo
Uova fresche, biologiche (uso quelle di Viaggiatore Goloso, da UNES)

Yogurt bianco
Formaggi magri come caprini, robiole, ricotte fresche
Parmigiano Reggiano

Acqua di cocco (senza zucchero aggiunto)
Latte (quello che preferite, vegetale o di mucca, purché fresco, senza nulla aggiunto)
Thé verde e thé bianco (puri, io uso quelli di Dammann Frères)
Caffé da fare con la moka (ci vuole più tempo, ne bevo meno… io amo quello di Carolina Vergnano)
Miele, zucchero integrale
Birra e vino rosso (per il lato “sera”)

 

2 – FAR RIPARTIRE IL METABOLISMO
Una volta fatta la spesa, sarà più facile mangiare bene perché avrai a disposizione tutto quello che ti serve. Per far ripartire il metabolismo è necessario mangiare privilegiando le proteine rispetto ai carboidrati, e mangiare in modo lento, masticando bene, e regolare: colazione, pranzo e cena, ma anche una piccola merenda verso metà pomeriggio. A me piace partire con una buona prima colazione (caffè, frutta fresca, yogurt bianco intero e muesli fatto in casa, con frutta secca).
Per pranzo privilegio dei piatti unici veloci, spesso insalate con uova accompagnate da una fetta del mio pane integrale. A cena invece, quando tutta la famiglia si riunisce intorno al tavolo per cenare e raccontarsi la giornata senza fretta, di solito preparo sia un primo che un secondo. Non preparo la pasta tutti i giorni, e quando la faccio cerco di usare il più possibile quella integrale, con molte verdure, mai con la carne o i formaggi grassi, che la rendono ancora più pesante. Il secondo è sempre accompagnato da un’insalata fresca, o da verdure cotte nel wok o nel forno, con poco condimento.

La regola da seguire per organizzare i propri pasti è semplice: tagliare zuccheri e carboidrati in generale. Preferire l’integrale al raffinato. Non aggiungere zucchero alle bevande. Limitare i dolci il più possibile. E poi: almeno 3/5 porzioni di verdura fresca, possibilmente cruda o cotta senza troppi grassi, ogni giorno. E 1 o 2 porzioni di frutta fresca, di stagione. La carne rossa una volta alla settimana, il pesce due volte, il pollo una volta, le uova 2 – 3 volte, i formaggi magri 2 – 3 volte e per il resto… si possono mangiare legumi e verdura. In molto modi, almeno per un paio di settimane, sino a che si torna a regime.

Qui trovi alcune delle mie ricette preferite per questo periodo dell’anno. E poi, un frutto, e un thé leggero o un infuso senza teina, prima di andare a dormire, per scivolare nella notte più dolcemente (in questo momento sto bevendo quelle biologiche di Clipper).

Se la tendenza è cucinare meno e mangiare di più tutto ciò che viene portato pronto (almeno così sembra essere per molti nelle grandi città) dobbiamo andare decisamente contro tendenza. E la cosa mi piace molto. Solo cucinando in prima persona possiamo essere sicuri di quello che stiamo scegliendo e di come sono composti i piatti da un punto di vista nutrizionale. Veloci da preparare, piene di gusto, belle da portare in tavola: la cucina di gennaio ha il compito di iniziare a preparare il nostro corpo alla prossima stagione primaverile, ma anche di proteggerci dai mali di stagione che in questo mese sono molto frequenti.

 

3 – BERE DI PIÙ, BERE MEGLIO
Il primo passo verso un detox efficace è quello di idratare il proprio corpo in modo corretto, aumentando la dose di liquidi quotidiani, prediligendo ovviamente l’acqua e le bevande sane (senza zucchero, senza caffeina o teina, per esempio). Un adulto dovrebbe bere circa 2 litri di acqua / liquidi al giorno. Anche due litri e mezzo se ci riesce. Idratarsi bene è fondamentale anche per far funzionare in modo corretto l’intestino – non è poetico, lo so, ma solo se funziona bene riuscirai a disintossicarti davvero.
Io comincio al mattino con un bicchiere di acqua a temperatura ambiente prima del caffè, che bevo comunque allungato. Se volete potete mettere un po’ di succo di limone nel vostro bicchiere, ma non l’ho mai trovato tanto gradevole da volerlo fare sempre. Un grande bicchiere di acqua (250 ml) per me funziona molto bene. Poi un caffè e a metà mattina un estratto a freddo o uno smoothie (ma senza latte) per fare il pieno di vitamine.

Scegliete bene l’acqua che bevete. Deve avere un residuo fisso basso, oltre a un sapore gradevole. In molte zone d’Italia quella del rubinetto è gradevole, ma non è così per tutti. Da un anno circa io utilizzo l’acqua Valverde, che mi arriva a casa nel vetro a venerdì alterni. Ha un buon sapore, è leggera e ne tengo sempre una bottiglia sulla scrivania accanto a me quando lavoro, almeno al mattino, per evitare di dimenticarmi di bere. Se sono fuori, mi porto l’acqua nella mia borraccia 24H (ne avete una? Sono bellissime!). In questo momento dell’anno, perché sento di averne bisogno, verso le 11.00 bevo anche un bicchiere di acqua tiepida con dentro 1 cucchiaio scarso di magnesio supremo. Mi dà giusta carica. A pranzo accompagno il mio pasto con acqua naturale ( o thé verde) e verso le 14:30 preparo comunque la mia prima teiera. Abbandonati i thé neri speziati, gennaio fa spazio ai thé verdi e ai bianchi, che sono i migliori per idratare, disintossicare, combattere i radicali liberi che derivano dall’ossidazione.

Infine… MUOVERSI È INDISPENSABILE. Se non fai attività fisica nel modo corretto, è impossibile stare bene. Ognuno ha i suoi ritmi professionali e casalinghi, ma non è certo facendo diecimila passi al giorno o andando a correre che una donna può tenere il suo corpo in forma. Ma questa è un’altra storia, e la racconterò più avanti.

INIZIAMO INSIEME – non sottovalutare il grande potere che ha questa settimana: stiamo entrando in una nuova decade. Io voglio farlo nel modo migliore. E tu? Raccontatemi i vostri obiettivi in cucina (e nella vita) sarà bellissimo condividere i progressi su questa pagina. Buon anno! #KeepCooking #HonestlyGood #GoodFood

Lascia un commento!
75 commenti

Avatar Eleonora Moscatellli |

C ara Csaba, inizio questo 2020 con una carica di inventiva in più, avendo ricevuto per le feste e per il mio compleanno due tuoi libri, Good Food e Bon Marché. anche io compro qualcosa da natura Sì, ma vivendo in Umbria, ho la fortuna di trovare freschi e in piccoli negozi i nostri meravigliosi prodotti locali. Vogliamo parlare delle meravigliose lenticchie di Castelluccio di Norcia, delle patate di Colfiorito, della cipolla rossa di Cannara, dell’aglio bianco di Trevi e così via…… Uso molto poco i prodotti della grande distrubuzione, anche perchè i supermercati, delle grandi catene, sia nel fresco, che nel confezionato, hanno sempre un angolino con i prodotti locali. Sarà marketing o meno, ma fortunatamente ci sono. Per quanto rigmuarda i prodotti di nicchia, basta andare dal piccolo alimentari di zona o dalle piccole boutique alimenatri del centro della mia città vicina o della bella Narni a pochi km da me, per trovare ogni leccornia o un semplice e buono riso della Lomellina. Ricordo ancora quando in uno dei miei tanti weekend a Milano dai miei zii, mi portavano a Vigevano a mangiare i suoi buonissimo biscotti con la cioccolata calda e al ritorno ci fermavamo nelle risaie a comprare il sacchetto del riso, rigorosamente di stoffa.
La cultura di comprare sano e fresco è insito nella mia famigllia e sposo pienamente i tuoi consigli e modi. anche a me piace apparecchiare la tavola, anche quando siamo solo,noi tre. Piace ricevere e offrire ai miei amici il meglio della cucina, semplice certo, non da chef, ma con la scelta di prodotti di prima scelte e possibilmente a km0.
Ti seguo da vario tempo, in vari canali tv e sono contenta che venga portata in tv l’eleganza e le buone maniere, in un periodo di bassa cultura ed educazione.

Avatar laura bagni |

Cara Csaba ti seguo e ti apprezzo molto. Mi piacerebbe ricevere sul tuo blog qualche consiglio sul muoversi per signore 45/50. Io ho fatto danza classica per alcuni anni da giovane, adesso vorrei sapere che cosa è indicato per tenersi in forma. Grazie e complimenti!

Avatar Laura |

Ottimi consigli, importante è essere costanti nel tempo, per avere dei risultati e mi permetto di aggiungere….
Lasciate l’aria inquinata delle grandi città appena potete, anche per una gita fuori porta, le polveri sottili che inaliamo ogni giorno non aiutano l’organismo.

csaba csaba |

L’aria di Milano (che i miei figli respirano tutti i giorni) è la sola cosa per la quale lascerei davvero questa bella città. Sì, chi può segua il consiglio di Laura, i polmoni e il resto del corpo ringrazieranno sicuramente.

Avatar Katia |

Buongiorno Csaba dai pochi omonimi, vedo che le Katia invece aumentano, volevo chiederti una cosa sui presenti da fare quando si è invitati a cena/pranzo da qualcuno, in caso di amicizie consolidate e che si invitano a turno, il presente va fatto comunque? Ad esempio se come nel caso del mio gruppo di amici si organizza un”porta e mangia”(ognuno prepara qualcosa) oppure si dividono le spese della cena, è meglio portare un dono a chi ospita? Noi spesso lo facciano a rotazione, cosa si fa in questo caso?

csaba csaba |

Cara Katia, sì in effetti trovare un mio omonimo è più difficile, in tanto rispondo alla tua domanda. Si porta un dono a chi ci invita a cena / pranzo a casa propria. Se ciascuno porta qualcosa, in un gruppo consolidato, si porta solo la pietanza che abbiamo preparato. A chi concede l’uso della casa, se si vuole usare una cortesia, va benissimo portare una pianta (o mandarla il giorno dopo) così come un mazzo di fiori, come regalo da parte di tutti. I fiori si possono sostituire con un libro, se si conosce bene la persona, o con una bottiglia di vino da lasciare ai padroni di casa affinchè la bevano poi da soli…

Avatar michela |

Che carica mi dai Csaba! 🙂 felice e grata di leggerti.
Inizierò con te, con voi, questo nuovo anno e questo stesso percorso! Mi piace acquistare questi ingredienti che hai citato: alcuni sono già nella mia dispensa, altri sono una novità per me e non vedo l’ora di provarli.
A prestissimo per gli aggiornamenti. Con affetto. Michela.

csaba csaba |

Ciao Michela, sono molto felice di averti a bordo! Buon inizio della nuova decade. E a presto

Avatar katia |

Mi piace un sacco leggerti Csaba!
Trasmetti tranquillità, calma e raffinatezza e vorrei davvero vivere ispirata da questi sentimenti.. e invece sono sempre di corsa! Li tengo comunque come buoni propositi per quest’anno appena iniziato.. insieme al mangiare meglio e utilizzando più varietà di prodotti!

Avatar Giuseppina Giunta |

Grazie per i tuoi consigli, anch’io amo cucinare molte verdure e mangiare cibi integrali li trovo più gustosi e leggeri. Proverò le tue insalate.
Ti auguro un felice anno nuovo

Avatar Laura Brombin |

Buon pomeriggio! Interessanti sia il post che i commenti. Certamente il desiderio di pulizia ( detossificazione) è qualcosa di atavico nell’essere umano ( che ha imparato secoli fa a riconoscere le proprietà depurative di alcuni vegetali) ed è legato anche ad una dimensione non solo fisica ( basti pensare ad esempio ai precetti delle tre grandi religioni monoteiste e non solo che prevedono tempi di digiuno fisico per beneficiare l’anima).
Mi piace molto l’approccio di Csaba , sempre elegante nel proporre soluzioni alla portata di tutti ( fare la spesa in maniera corretta ! ) . Purtroppo gli alimenti raffinati sono fonti di sostanze tossiche che si accumulano causando danni . Il solo apporto di zucchero , ad esempio, determina invecchiamento cellulare precoce attraverso la glicazione delle proteine. con meccanismi a cascata che purtroppo danno origine a danni ben gravi come patologie croniche ( diabete, ipertensione , malattie degenerative). Tutto ormai documentato scientificamente .
Quindi , ben venga il processo di pulizia o come lo si preferisca chiamare!

Avatar Silvia |

Buon anno a tutte e a te Csaba, il mio dicembre e stato molto lavorativo e molto dinamico, per cui difficilmente accumulo peso in questo periodo, ma la sensazione di pesantezza e stress quella si e credo che nel mio caso si possa rimediare con delle belle passeggiate e con il limitarmi nei dolci e pietanze troppo elaborate. Poco caffè e solo di moka per me, da sempre, non so se sia più salutare, ma più buono si! Vorrei iniziare un attività fisica più completa della semplice camminata, mi manca. Una mia carissima amica frequenta un centro figurella da tempo e si trova molto bene, è però corretto precisare che è un tantino oneroso nella voce budget spesa familiare, non alla portata di tutti, comunque ne ho sentito sempre parlar bene e chi può fa benissimo!

csaba csaba |

Cara Silvia, grazie per il tuo bel commento. Sì un po’ di vita all’aria aperta fa sempre bene, soprattutto se dove vivi l’aria è respirabile. Stamattina mi sono svegliata a a Parma, sotto un bel cielo azzurro. Ho pensato che chi vive in questa bella città è davvero fortunato!
Il caffè fatto con la moka non è che sia ‘migliore’ per la salute, sono quelli nelle capsule che possono essere ‘peggiori’ se si usano capsule che contengono anche aromi artificiali … buona domenica allora, e buona passeggiata!

PS_ su Figurella concordo con te… ma per me è una scelta, una sorta di investimento nella mia salute. Ognuno poi sceglie quello che preferisce.

Avatar Maria Rosaria Ciullo |

Ho appena letto su Instagram il tuo post : 350.000 grazie! Ti ho scritto un breve commento , ma poi ho sentito il bisogno di continuare a scrivere qui, nel nostro salotto…che, per chi come me ti segue da tanti anni , resta sempre “il luogo del primo appuntamento” il luogo che ci ha aiutato a conoscerci, che ci ha fatto anche crescere perché ognuno ha cercato di prendere ciò di cui aveva bisogno per migliorarsi ogni giorno. Un “salotto” dove, ripeto, per chi come ti segue da tanto, abbiamo condiviso tantissimo …con garbo e con gentilezza e affetto…ho voluto scrivere per farti i miei complimenti e per dirti semplicemente che sono molto contenta per te, anzi, sono felicissima per te…350.000 grazie a te ♥️

csaba csaba |

Cara Maria Rosaria, grazie di cuore per questo bel messaggio. Sono anche io convinta che sia questo il luogo dove parlare e incontrarci. È uno spazio diverso, più accogliente, che dà a tutte noi la possibilità di offrire e trovare un’opinione da condividere. Instagram per me è il luogo dove raccogliere e condividere sensazioni, immagini, ricordi, spunti…. e vedere anche quello che fate voi! Buona domenica

Avatar Maria Rosaria Ciullo |

Grazie, anche a te ☺️😘

Avatar Katia |

È bello leggere pareri contrastanti da chi ha voce in capitolo, io effettivamente non mi informo un granché su questo detox, in genere il mio modo di rimettermi in forma dopo le feste è giusto quello di non esagerare con i dolci o con le cene extra, considerando che dal 20 dicembre al 31 ho avuto sei occasioni di partecipare a pranzi e cene speciali mi sono voluta dare uno stop e per me consiste proprio in verdura in più e carboidrati in meno.

Avatar Viola Zulian |

Cara Csaba e care amiche di salotto, concordo sul fatto che questo periodo dell’anno abbia bisogno di rinascita e leggerezza, di pulizia e ri-concentrazione. Mi piacerebbe pensare che dovremmo sempre prenderci cura del nostro tempio attraverso la qualità di ciò che mangiamo. Eppure succede che, durante le feste, si trasgredisca a questo principio per mille motivi tra cui : convivialità, stanchezza, pigrizia, … tutte degne e rispettabili. Allora diventa necessario riprendere le redini in mano ed essere artefici della nostra salute attivamente.
L’eccesso di zuccheri raffinati e grassi saturi, attiva un circolo vizioso negativo. Per uscirne bisogna attivamente fare un passo nella direzione opposta.
Grazie Csaba per aiutarci e sostenerci.
Solo una piccola precisazione, bisognerebbe evitare di bere thè in prossimità o durante i pasti poiché limitano l’assorbimento del ferro ingerito con gli alimenti.
Buon lunedì , vi auguro una giornata consapevolmente #honestygood !

Avatar Angie |

Posso risponderLe io? Le parole sono parole! siamo passati da handicappati, a disabili a diversamente abili per dire la stessa cosa nel giro di qualche decennio. E la ragione? il senso di realtà che viene a mancare ogni giorno di più, e credo che sia un’epidemia inarrestabile. Da sempre si parla di depurazione in medicina (come ben sa suo marito, presumo un mio collega), da sempre si cerca di inculcare al paziente un corretto stile di vita. Se poi per farlo lo devi usare termini che per loro sono “affascinanti”, lo fai. Detox è un termine molto affascinante e di moda che viene dal mondo anglosassone, e indica una varietà di situazioni. Il metabolismo è una funzione (Complesso di reazioni biochimiche di sintesi ( anabolismo ) e di degradazione ( catabolismo ), che si svolgono in ogni organismo vivente e che ne determinano l’accrescimento, il rinnovamento, il mantenimento.) e può essere facilitata o ostacolata. E questo è un concetto facilmente intuibile da chiunque! Il resto delle sue considerazioni, non mi riguardano!

Avatar Simona |

Cara Csaba, come sa bene, avendo tra l’altro un marito medico, il “detox” non esiste, ma è semplicemente un termine inventato per vendere prodotti…ce lo spieghi bene Lei a cosa fa riferimento questo processo dal nome fantascientifico, da quali tossine ci dovrebbe liberare? Attraverso quali meccanismi e perché saremno intossicati?Cioè, ci rendiamo conto che invece esiste il termine intossicazione? Si riferisce a una condizione per la quale si va per lo più al pronto soccorso! E far ripartire il metabolismo dopo le feste? Come se il metabolismo si fosse fermato….io personalmente sono passata da essere affascinata da Lei, fin dai tempi in cui è apparsa in tv, su Alice, a non simarla proprio per niente

csaba csaba |

Cara Simona, come ho scritto nel post, non sono un medico. E non prescrivo regimi. E non consiglio di acquistare nessun prodotto.
Per me detox significa semplicemente disintossicare la mente e il corpo dalla sensazione di appesantimento che provo quando mangio quantità più elevate del normale di dolci, di carne, di formaggi. Mangiare meglio, idratare il mio corpo correttamente e muovermi regolarmente mi fa stare meglio. Dormo meglio, mi sveglio con più energia. Sono più concentrata e meno stanca durante il giorno. Le tossine, certo, sono una cosa seria, e devono essere affrontate da un punto di vista medico e scientifico. Non avendo io la competenza per farlo, lascio ad altri questi compito. E mi limito a dare consigli alle mie lettrici sul cosa mangiare per essere più in forma. Su questo penso di avere sicuramente esperienza.

Avatar Katiuscia Sassonia |

Buonasera Csaba, in tua compagnia l’anno nuovo è iniziato decisamente meglio degli anni passati. Di solito la fine delle feste lo vivevo in modo traumatico e ritornavo in poco tempo a farmi prendere dalle preoccupazioni e dalle mille cose da fare. Ora, ho capito che cercare di migliorarsi aumenta le energie e di conseguenza la voglia di fare sempre meglio.bMi piacciono molto i tuoi consigli per la dieta detox, per prima cosa la prossima volta che andrò a fare la spesa mi porterò dietro la tua lista.
Buona serata.

csaba csaba |

Cara Katiuscia, ti ringrazio molto per il tuo commento – energico e pacato, come dovrebbe essere questo momento dell’anno! Sono convinta da tempo che la concentrazione sia la chiave indispensabile per l’apertura della porta che ci riserva una vita più positiva, meno stressata e quindi più bella. Buona spesa allora. E felice week end.

Avatar Beatrice |

Grazie mille Csaba per i tuoi consigli preziosi! Sei sempre la migliore! Sto seguendo il tuo periodo detox e ho provato a fare il pane integrale ai semi, e devo dire che è veramente buonissimo! Uno dei migliori che ho mai provato a fare in casa! Sarei molto curiosa di avere altri consigli sull’attività fisica.. Visto che sei sempre in forma vorrei sapere che tipo di attività fisica fai? Io per esempio non amo andare in palestra, mi piace camminare e stare all’aria aperta, oppure fare pilates..
un abbraccio

csaba csaba |

Cara Beatrice, quel pane è anche uno dei miei preferiti, lo faccio davvero molto spesso – e mi riempie la casa di un profumo delizioso. Quanto alla forma fisica (bella domanda!) faccio fatica anche io, anche se indubbiamente la mia genetica aiuta. In realtà però da quando giro Cortesie per gli Ospiti mangio in modo meno regolare e devo fare più attività fisica. Anche io non amo la palestra, frequento Figurella. Sono centri aperti solo alle donne e si va su appuntamento. Nulla di “alla moda” ma molto efficace. Tutte le clienti sono seguite da un’assistente personale e ti fanno un programma sempre su misura. Io al momento devo “limare” il mio giro vita, che si è allargato di 2 cm. E che entro il 20′ gennaio deve rientrare nelle gonne che uso sul set 🙂 Quindi sto lavorando per me. Alimentazione #HonestlyGood + attività fisica mirata. E sta funzionando…
Buon inizio d’anno!

Avatar Beatrice |

Ciao Csaba! che bello avere una tua risposta, ti ringrazio per il tuo tempo che ci dedichi! Una curiosità che avevo da quando guardo Cortesie per gli ospiti(solo perchè ci sei tu!) era proprio se mangiate tutto oppure no? e volevo chiederti a tal proposito se è scortese, quando si è invitati a cena, non finire il cibo che si ha nel piatto? se c’è qualcosa che non ci piace bisogna mangiarlo per forza e far finta che sia buono?
Inoltre ho guardato su internet se c’è un centro Figurella, e purtroppo qui in Abruzzo, dove abito non ce ne se sono 🙁 cercherò un’alternativa.. Grazie ancora per i tuoi preziosi consigli!
Un abbraccio,
Beatrice.

Avatar Carla |

Grazie mille Csaba, ho letto
con molto interesse i tuoi consigli e diciamo che in parte li ho già attuati avendo anch’io, come molti, avuto aumento di peso dopo le feste, continuerò a seguirti con molto piacere, grazie ancora..

csaba csaba |

Grazie a te Carla, buon anno e a presto!

Avatar Marta |

Consigli preziosissimi ,come sempre. Grazie infinite.

Avatar Giorgia |

Grazie Csaba , ho letto con piacere i tuoi consigli.
Devo dire he mi hanno dato tanta carica ma soprattutto la consapevolezza di poterci riuscire !

csaba csaba |

Ciao Giorgia, ho imparato sulla mia pelle che se si guarda l’obiettivo e lo si scompone in pezzi, tutto diventa più facile. Quindi grazie per il tuo commento. E buon mese di gennaio!

Avatar Patrizia |

grazie Csaba, sempre consigli utili e facili da mettere in pratica

Avatar Elisa |

Buon inizio anno nuovo Csaba!
concordo sui consigli dati…ma aspetterei con piacere quel che anticipi alla fine del tuo post, in cui parli di attività fisica…sono completamente in crisi su questo argomento. Lavorando ed avendo un bimbo di 4 anni è diventato per me veramente difficile praticare sport con la dovuta calma in termini di tempo da dedicarmici. le ho già pensate tutte ma davvero non riesco più a ricavarmi quel preziosissimo tempo. ritengo assolutamente che l’attività fisica sia davvero un toccasana per il nostro organismo, sia per la salute che soprattutto per la mente!
cosa consigli? …attendo qualche tuo consiglio dato che credo anche tu abbia una vita piuttosto “piena”! 🙂

csaba csaba |

Cara Elisa, sì hai centrato l’obiettivo: la mia vita è piuttosto piena. E come tutte le donne sono propoensa a mettere l’accudimento degli altri davanti a me stessa. Siccome non mi piace fare sport o andare in palestra, da tempo frequento i centri Figurella (li conosco bene perchè dirigo il magazine LIVING da 19 anni ormai… e loro lo distribuiscono nei loro 150 centri in Italia). Lì vado su appuntamento, in 45 minuti faccio tutto e mi tengono “in forma”. Non so però se c’è un centro Figurella nella tua città, prova a guardare sul loro sito. E tieni duro… ancora poco e poi con le elementari cambia tutto! 🙂

Avatar Antonella |

Buongiorno iniziamo 💪

csaba csaba |

Tempo di fare! Esatto

Avatar Sandra Savo |

È interessante, soprattutto nel non voler sembrare un guru dell’alimentazione quanto piuttosto un’amica sincera che condivide le sue scelte con grazia e semplicità. Grazie Csaba per essere così genuina nella tua eleganza, anche in questo caso

Avatar Paola Rompianesi |

grazie mille, come sempre seguo i tuoi consigli avendo anche i tuoi libri aggiungo info!
Attendo fiduciosa la tua prossima…. riguardante la giusta attività fisica da fare ogni giorno
A presto!!!

Avatar Andrea Maddaluno |

Grazie Czaba, seguo con molto piacere i tuoi suggerimenti. Vivo in Austria ad Innsbruck e i tuoi consigli sono veramente quello che ci vuole dopo le feste. Grazie mille!

Avatar FRANCESCA |

Peccato che si cade nei soliti cliché, speravo fosse un po’ più illuminato il post… I consigli sono per la maggior parte utili ma…
Consigli il sale rosso dell’Himalaya ma l’unica differenza dal sale normale è quello di avere un po’ di ruggine in più
Consigli l’olio di cocco che è pieno di grassi saturi, motivo per cui è solido a temperatura ambiente
Consigli il latte di cocco quando per 100 g ha 230 kcal mentre il latte di mucca solo 45 kcal
Consigli lo zucchero integrale ma l’unica differenza dallo zucchero normale è quello di avere in più la melassa, nutrizionalmente è identico rispetto a quello classico, che vi consiglio di seguire Bressanini, vi farà chiarezza su molte cose
È giusto vivere sano ma seguire le mode non ha senso per la nostra salute

Avatar Lalla |

L’amichevole chimico di quartiere! ❤

Avatar Sonia |

Il latte di cocco lo vedrei per un approccio Paleo …quello di mucca, una volta cresciuti, possiamo farne a meno, credo che sano e calorico siano concetti differenti, che possono anche star bene insieme in un contesto in cui, a monte, c’è una scelta. Dettata dalla moda o anche no, meglio se consapevole e, soprattutto, che faccia al caso nostro. Scusate se mi son permessa di rispondere..

Avatar Mariana |

Ciao Francesca, da Dietista mi trovo perfettamente d’accordo su quello che hai appena scritto! Non confondiamo la corretta educazione alimentare con le mode.

Avatar Elena |

Grazie ! Utilissimo post, sopratutto l’elenco della spesa che seguirò alla lettera.
Per la cena invece cosa preparare ?
Buon inizio !

Avatar Lalla |

Che poi sembrano tutte banalità ma non è vero! Sappiamo tutti che dobbiamo mangiare più verdure, meno dolci, che le proteine si possono trovare in tantissimi alimenti e diversificare ogni giorno i piatti… però non lo facciamo. Vince la pigrizia e la voglia di “potacci”, come si dice dalle mie parti.
Io da settembre sono seguita da una nutrizionista. Negli ultimi anni avevo messo su più di dieci chili. Ormai mi sentivo pesante, brutta, non indossavo più gonne e l’umore era a terra. E pensare che bastava (e ci vuole davvero poco!!) cucinare una bella pentola di verdure e porzionarla per vari giorni, diminuire la porzione di pasta e condirla nel modo più leggero possibile, dolci solo a colazione, frutta per i spuntini ma soprattutto MUOVERSI! Io ho cominciato camminando per un’ora due-tre volte a settimana, poi ho integrato qualche esercizio casalingo. Beh sono dimagrita otto chili in tre mesi e mi sento piena di energie.
Volere è potere. Dobbiamo prenderci cura di noi stesse.
Csaba ti faccio solo un appunto. A me purtroppo la parla DETOX non piace. Negli ultimi anni c’è stato un abuso di questo temine. Noi non abbiamo il compito di detossinarci con il cibo, per quello ci pensa quotidianamente il fegato. 🙂
Mangiare bene per la nostra salute, per la nostra famiglia e per l’ambiente, questo si.

Avatar Giulia M. |

Concordo. A disintossicarci ci pensano i nostri organi emuntori e lo fanno tutti i giorni fortunatamente. Il termine detox è pericoloso e fuorviante, così come la faccenda del metabolismo da riattivare. Si può ed è bello parlare di cibo e stile di vita senza dare risonanza a questi termini di cui si è appropriato il marketing per creare una cultura della dieta spesso insana!

Avatar Francesca |

Mitica brava!

Avatar Anna Laura Carrozzo |

Grazie Csaba per i tuoi preziosi consigli.
Attendo fiduciosa l’articolo sull’ attività fisica!
Un caro saluto

Avatar MARA ROCCAFORTE |

Cara Csaba,
il mio programma detox partirà il 21. Da domani fino al 20 sarò a Innsbruck per partecipare ai Winter Worls Matser Games (le “Olimpiadi” delle categorie Master/Adulti). Di sicuro mi muoverò tanto tra camminate, allenamenti, gare e tifo!
Spero di riuscire a fare delle buone performances e chissà…magari un bel risultato finale!
Un bel sogno che diventa realtà!
Un abbraccio

Avatar Sonia Conte |

Concordo, ben detto e in maniera onesta. Da dieci anni aiuto le persone a mangiare meglio, ma è il primo anno che decido di ripartire anch’io, personalmente, col piede giusto. E’ anche vero che alcune delle cose suggerite da te, non possono stare nella mia dispensa, visto che in casa nostra abbiamo un piccolo celiaco che condiziona inevitabilmente i nostri pasti e, per rispetto nei suoi confronti -ha solo 8 anni- mangiamo come lui.Buon 2020 e grazie per i consigli davvero stimolanti.

Avatar Maria Rosaria Montagna |

Ciao Csaba, ottimi consigli li condivido pienamente, vorrei dare un mio consiglio per detossinarsi , idratarsi, e rinforzare il sistema immunitario : un bicchierino di Aloe vera puro appena svegli, seguito da un bicchiere di acqua a temperatura ambiente. Sono parecchi anni che ho questa abitudine, diventata un mio stile di vita.

Avatar Alessandra |

Sempre preziosa Csaba!
Da me sia #honestlygood che #goodfood sono già sul tavolo della cucina da domenica scorsa, ma per ora si finiscono le spese delle feste, l’impegno vero inizierà da questo weekend. Attendo curiosa l’articolo sull’attività fisica. Grazie come sempre per i preziosi consigli. Un abbraccio e un sereno 2020.

Avatar Michela |

Ottimi consigli! Avrei bisogno però di far scomparire tutti i dolciumi esistenti per casa! Spero di riuscirci non mangiandoli!

Avatar Stefania Malgaritta |

Vorrei farne,parte,grazie.

Avatar Stefania Malgaritta |

Vorrei saperne di piu

Avatar Lio |

Ciao e buon anno buon 2020! Certo l’inizio dell’anno è fondamentale per “rientrare in carreggiata” , ma secondo me è fondamemtale per star sempre bene durante tutto l’anno bisogna curarci tramite il cibo e l’attivita fisica , così se si sgarra qualche volta non ci si sentiamo colpevoli …..
Casba sei un mito.
Un besos

Avatar Mary |

Grazie! Sono davvero interessata a conoscere il tuo punto di vista sulla corretta attività fisica, secondo la tua opinione ed esperienza. In questo periodo stiamo vivendo un po’ di stress per via del trasloco imminente, E quindi sento proprio il bisogno di donare a me stessa e alla mia famiglia un poco d’armonia nell’alimentazione. Seguirò senz’altro le tue indicazioni semplici e chiare.

Avatar Serena |

Ciao Csaba, mi piace quello che hai scritto riguardo al clean d’etica! Cercherò di seguire i tuoi consigli e a risentirci 😉

Avatar Mary |

Tisane, no?

Avatar Lio |

Si certo vanno benissimo ma senza zucchero …. solo un cucchiaino di miele

Avatar Lalla |

Occhio che il miele ha le stesse calorie dello zucchero. Ci si fa l’abitudine a berle senza zucchero e comunque l’importante è capire quando è il caso di farne a meno o quando si può o se ne sente la necessità. 🙂

Avatar Luana |

Leggendoti viene voglia di migliorarsi, grazie Csaba dei tuoi preziosi consigli.

Avatar Iris |

Cara Csaba, bellissimo articolo, grazie! È pieno di consigli utili e spunti pratici molto interessanti. L’anno scorso ho seguito una dieta e ho sperimentato davvero in prima persona l’efficacia di privilegiare alimenti non raffinati industrialmente ma cibi “primitivi” che il nostro metabolismo riesce ad elaborare in maniera più facile. Pochi carboidrati “tradizionali” quindi e via alla scoperta di carboidrati alternativi come quelli da te citati. Tanta frutta e verdura e tanti spuntini e pasti non troppo abbondanti… proprio per rimettere in moto il metabolismo. Insomma concordo su tutta la linea! 🙂 Vado subito a leggere le tue ricette! P.s. per me e le mie bimbe sei ormai di famiglia perché guardiamo sempre Cortesie per gli ospiti… vi adoriamo tutti e 3!

Avatar Maria Teresa |

Salve Csaba,è sempre un piacere leggere ciò che scrivi. In questo periodo di detox faccio buon uso delle tue ricette che prendo dal tuo libro Good Food. Spero di essere in forma per la primavera. Anch’io inizio la giornata con un bicchiere d’acqua tiepido con zenzero e limone. Im attesa dei tuoi prossimi consigli…🙂

Avatar Eliana |

Grazie, avevo proprio bisogno di questa spinta per cominciare! Ho aperto un quaderno nuovo e ho cominciato a scrivere:”Sono felice di condividere con qualcuno una linea detox che non ho mai fatto, ma che sento la necessità di cominciare! Grazie a Csaba che l’ha proposta!

Avatar Tina |

Bravissima,ti rispetto tantissimo ⚘

Avatar Tea |

Buona sera Csaba. Racconti che la prima cosa che hai fatto è di aver ripulito il frigo e la dispensa: in che senso? Hai mangiato tutto insieme? Lo hai buttato? 🤔

Avatar Laura |

Grazie di cuore, Csaba: consigli utili e molto ben illustrati. Da domani si comincia!
Buona serata,
Laura

Avatar Maria |

Gentile signora la seguo nei suoi programmi e la trovo deliziosamente esemplare con il suo modo di vedere le cose .Spero che questo nuovo anno porti a tutti quello che si vorrebbe per stare meglio con sé stessi e con gli altri; grazie per i preziosi consigli ne farò tesoro

Avatar Elena |

Io dovrei proprio mettermi a dieta, non solo disintossicarmi!
Ho iniziato a bere acqua tiepida e limone ma confesso che non aspetto venti minuti prima di fare colazione. Cercherò di aumentare le verdure, il mio problema ê che sono un’amante della carne e anche della pasta, per non parlare del salame….. Vediamo se riesco ad impegnarmi un po’ 😉

Avatar Barbara |

Purtroppo la pratica di bere acqua e limone la mattina a digiuno è altamente deleteria e per nulla efficace, provoca solo danni irreparabili ai denti e acidità di stomaco soprattutto se già soggetti.
Per tutto il resto sono d’accordo ma non su questo consiglio.

Avatar Katia |

Si è vero, l ho letto anch’io, infatti è consigliabile usare una cannuccia (ok non di plastica)

Avatar Elena |

Io invece ho letto che ha un sacco di effetti positivi sull’organismo, e non aumenta l’acidità di stomaco perché il succo di limone, pur essendo acido, nell’organismo diviene alcalino. Dove stará la verità?

Avatar sara |

Grazie Csaba per i Suoi consigli preziosi noto che molti prodotti che usa esistono già da un po’ nella mia dispensa soprattutto il the Damman che è proprio una coccola . Comunque anche solo a leggerLa mi sento già coccolata e in partenza per il nostro clean and detox famigliare .

Avatar Katia |

Si, anche noi abbiamo iniziato un po’ di regime alimentare, anche se devo dire che nonostante sia dal 31 ottobre(giorno di uscita del tuo libro) che ho iniziato a sfornare e assaggiare biscotti, il peso non è aumentato, ok neppure calato, e un paio di kg vorrei perderli, però devo dire che l’energia non mi è mai calata, anzi! Mio marito mi chiama guerriera…Ad esser sincera quando hai annunciato il clean & detox ho pensato ad un piano di pulizie per la casa con depurazione corpo annessa😂😂non mi sarebbe dispiaciuto…cmq, in casa molta verdura, molti legumi, poca carne rossa e purtroppo poco pesce, non mi soddisfa cucinarlo, invece avevo iniziato con l acqua calda e limone a digiuno ma il dover attendere almeno 20′ prima di fare colazione mi frena molto, forse solo con acqua si può evitare l attesa? Io ho bisogno del mio caffellatte amaro per attivarmi.