csaba 12 Dicembre 2017

I DETTAGLI CHE FANNO IL NATALE

Ci sono gesti che rendono speciale il mese di dicembre - se pensi che sia troppo tardi per decorare la tua casa o "fare qualcosa" per renderla natalizia, leggio qui. C'è un modo per avere a casa ciò che ti serve in pochissimo tempo!
10 commenti

Questo è un post dedicato anche a chi non ha ancora fatto l’albero (lo so, qualcuno c’è… ed è del tutto normale).
Non c’è mese più bello di dicembre, perchè Natale è per tutti!
– non sono prole mie (ok, potrebbero esserlo) ma di un insospettabile: Max Venegoni, padrone di casa insieme a Rosaria Renna a Radio Monte Carlo, nella rubrica che mi ospita tutti i venerdì mattina alle 11.00.
Sono parole di venerdì scorso, un’affermazione che è rimasta nell’aria qualche istante nel giorno dell’Immacolata, con il freddo fuori dallo studio e Zucchero che cantava White Christmas (remake dell’originale di Bing Crosby, 1942). Sono parole che mi trovano perfettamente d’accordo – amo dicembre, la mia “quinta stagione” speciale durante la quale, ogni anno, mi piace trasformare la casa in un luogo ancora più accogliente, che possa essere il punto di ritrovo di tutta la famiglia ogni volta che il pomeriggio lascia il passo alla sera. Mi piace dicembre con le sue giornate corte, perché ti invogliano a rincasare presto. Il profumo dell’abete in casa. La cannella e le spezie nei biscotti. Il succo di mela caldo con dentro la scorza di limone. L’arrosto che cuoce lento nella pentola di ghisa. Il pane nel forno. Potrei continuare per molte ore. Ma avete capito di cosa sto parlando: quei dettagli hygge che fanno la differenza. Quella luce in più sulla libreria, la candela accesa, le decorazioni sull’albero e i biscotti fatti a mano.

Molti mi chiedono come addobbi casa mia a Natale – devo dire che ci metto impegno! Ma devo anche ammettere che mi piace tantissimo e non farlo mi farebbe sentire in castigo. Quello che amo fare è dare all’ambiente un tocco speciale.

Cosa serve? Non molto, se l’ambiente non è grande, ma sicuramente occorre andare al di là dello sforzo di “fare l’albero”. Crea una palette di colori che vada dal rosso al verde bosco, con tocchi di oro, cambia i tessuti autunnali con quelli invernali (ad esempio io uso l’eco pelliccia sui divani) e modula la luce d’accento, inserendo soprattutto piccole lucine e candele. Poi scegli qualche oggetto speciale che attiri l’attenzione su di sé: un soprammobile, una ghirlanda, una tovaglia o ei piatti a tema…

DECORARE LA CASA
Oltre all’albero di Natale, che di solito viene installato nel living o nella zona pranzo, per creare l’atmosfera natalizia è necessario coinvolgere tutte le stanze della tua abitazione. L’ultimo week end di novembre, o il primo di dicembre, mio marito Lorenzo riporta su dalla cantina la grande scatola con gli oggetti natalizi: una collezione di statuine, angioletti, decorazioni diverse acquistate in giro per i mercatini negli anni o ricevute in regalo, un piccolo presepe. Sistemo gli oggetti più o meno ogni anno nello stesso modo, e questo crea la mia tradizione natalizia, dando alla casa un aspetto diverso: caldo e accogliente, festivo.

Quest’anno volevo fare qualcosa in più. Così ho accettato di girare un breve video per Amazon Prime Now, un servizio di consegna a domicilio che a Milano ti raggiunge in poco più di un paio d’ore dall’ordine. L’idea? Aggiungere quel tocco magico alla casa, con qualche oggetto in più, ordinato la mattina e consegnato alle due di pomeriggio. Così ora sulla mia libreria ci sono le stelle luminose che avevo sempre voluto. E sull’albero, oltre ai biscotti e a decine di decorazioni comperate qua e là negli anni, soprattutto nei mercatini, sono arrivate le palline in ceramica nelle quali puoi inserire un oggetto regalo (si aprono a metà e restano chiuse grazie a una calamita) e i personaggi del presepe. Per il thé delle cinque ho ordinato dei piatti natalizi, di cui uno – in colore diverso – sarà quello che prepareremo sul vassoio per Babbo Natale, la notte della vigilia (puoi visualizzare il video qui). Quindi, se pensi che sia troppo tardi e l’idea di entrare in un grande magazzino adesso non fa per te (ti capisco) puoi fare acquisti direttamente da casa, a portata di clic (solo in alcune città però).

È stato molto facile devo dire: ho scelto sul sito e in poche ora sono arrivate due grandi buste color avana a casa, con dentro tutto. Sistemati i nuovi decori, la casa ha subito cambiato aspetto (a proposito, se volete sbirciare nella vetrina di Prime Now, cliccate qui, troverete anche gli oggetti che vedete nel mio video).

Creare l’atmosfera in casa: 12 azioni che fanno la differenza
Infine… gli oggetti sono parte dell’atmosfera, ma c’è qualcosa che va oltre. Ecco la mia mini guida alle 12 azioni che creano un Natale Hygge ne cuore, oltre ché in casa. Sono piccoli gesti che trasformano la stagione. Ognuno ha i suoi, questo è l’elenco dei miei dodici punti per un Natale meraviglioso (il testo integrale è pubblicato sulla mia agenda perpetua – Csaba 5 Seasons).

  1. Decorare l’abete
  2. Accendere il fuoco (del camino o delle candele)
  3. Decorare la casa con oggetti natalizi disposti in modo strategico
  4. Libri e musica: crea la tua playlist di Natale e circondati di libri e giornali sul Natale
  5. Leggere ad alta voce (i grandi classici sono meravigliosi!)
  6. Profumare la casa con il tuo aroma di Natale
  7. Bere un thé di Natale, solo a dicembre
  8. Scegliere il menù natalizio
  9. Scrivere cartoline e biglietti di auguri
  10. Andare a Messa
  11. Scrivere a Babbo Natale
  12. Donare a chi ha meno
Lascia un commento!
10 commenti

Patrizia Carminati |

Buongiorno mi chiamo Patrizia, ho seguito i suoi suggerimenti per rendere il Natale ancora più speciale…Devo dire che anche nelle piccole cose lei sa dare quell’eleganza che la contraddistingue. Basta poco a volte per fare la differenza, l’importante è non esagerare, poche cose ma ben dosate danno un buon risultato. Grazie e tanti auguri

Vittoria |

Apprezzo da sempre la sua raffinatezza, il suo gusto, i suoi preziosi consigli e anch’io mi scaldo il cuore pensando che condivido l’attesa e la quotidianità del Natale con l’entusiasmo di sempre. Grazie per… tenermi compagnia.

Dalila |

Cara Csaba, io amo il Natale cosi tanto che nn c’è un angolo della casa che nn lo ricordi. Ia mia casa ha uno stile nordico che adoro quindi anche le mie decorazioni sono a tema, il mio colore é soprattutto il bianco con un po’ di oro e champagne. L’albero é innevato sotto c’è un tappeto di pelliccia bianca con tronchi pigne e una lanterna e adesso é invasa da tanti regali, poi c’è il mio presepe con le statuine della thun, anch’esso é tutto bianco, quest’anno ho raccolto dei rami li ho fatti verniciare di bianco da mio marito e poi li ho decorati con le lucine dorate e sistemate sul presepe. Ci sono abeti di ceramica bianca o di cera e candele dappertutto,ne ho trovata una stupenda a forma di pigna, e naturalmente nn possono mancare gli angioletti…ogni giorno a tutto questo si accompagnano i profumi delle tue ricette soprattutto dolci e biscotti. Ecco questo è il mio Natale e voglio condividerlo con tutte voi. Merry Christmas!

Rita Salvador |

Cara Csaba, mentre scrivo ho in cuffia RMC, che ascolto da 30 anni, e Max Venegoni secondo me, e’ quanto di piu’ elegante, ironico e arguto si possa ascoltare di questi tempi, pieni di urla e volgarita’. Quindi mi capita spesso di ascoltare i tuoi interventi, che trovo sempre molto illuminanti e simpatici.
Casa mia non e’ grandissima, ma oltre all’albero ho vari gnomi nordici che spuntano un po’ dappertutto e una grande stella di Natale rossissima che quest’anno ho voluto fortemente, nonostante la sua sopravvivenza sia molto difficile oltre il 6 gennaio. Ma amo il rischio!!!
Al prossimo post e buona serata a tutte!

Mara |

Cara Csaba,
quanto adoro i post come questo! Finalmente quest’anno sono riuscita a decorare un po’ di più la casa! Ho preso un bel gnomo che ho posizionato all’ingresso, l’albero decorato con decorazioni rosse e argento nella zona pranzo, plaid soffici e caldi sul divano e luci all’esterno.
Questo weekend pensavo di preparare i segnaposti con cartoncino, nastro, fette di arancia essiccate e stecche di cannella.
Ho acquistato anche i sottopiatti da mettere in tavola per il pranzo del 25 Dicembre.
Ora dovrò preparare le meringhe e i tartufini da servire con il caffè.
Prossimo obiettivo per il 2018: riuscire ad acquistare (finalmente!) un buon servizio di posate d’argento. Hai suggerimenti in merito?
Buona quinta stagione!
Un abbraccio
Mara

csaba csaba |

Cara Mara, ti rispondo con qualche giorno di ritardo… anche io impegnata “in diretta” con la tavola delle feste. Ma da oggi sono in vacanza sino a capodanno, a casa di amici, e approfitto per leggere i vostri commenti. Ho pulito le mie posate d’argento dieci giorni fa (e siccome come al solito non uso i guanti perchè non ci riesco, le mie mani ne portano ancora i segni…). Io ti consiglierei un serivizio classico, non troppo decorato, perchè possa funzionare in tutte le occasioni. Magari un classico inglese, al quale puoi far mettere l’iniziale del cognome di famiglia. Auguri!

K@ti@ |

Natale spirituale e Natale commerciale.

Il circolo delle Signore |

Grazie Csaba! Questi sono proprio i post che piacciono a me!
N.b, Mi sento fortunata perchè anche nella mia casa e nel mio cuore c’e’ tanto spirito natalizio!

csaba csaba |

Ciao Simona, quest’anno devo dire che il Natale per me è proprio nell’aria. Posso solo immaginare la tua casa… da quello che sbircio ogni tanto sul tuo blog capisco che anche per te è una cosa seria 🙂 Un saluto e a presto!

Il circolo delle Signore |

Serissima! Non ricordarmi del blog pero’ che quest’anno, con l’arrivo della secondogenita (il 19 Dicembre compirà 1 anno), ho scritto pochissimo… Ma non mollo. Un abbraccio forte forte a tutti voi!