csaba 1 luglio 2018

IN QUESTI GIORNI… (SONO TORNATA)

Il libro è andato in stampa, il numero dell’estate del magazine è appena arrivato. Sto facendo le valigie e tra poco inizierò un nuovo progetto. L’estate sembra essere appena cominciata, ma stare lontano da voi ha fatto sembrare l’attesa infinita.
34 commenti

Giugno è finito prima che potesse cominciare, almeno nella mia testa.
I suoi giorni se ne sono andati svelti, lasciando il passo uno all’altro, senza tregua, come succede sempre quando siamo talmente presi dal lavoro da non aver quasi tempo per null’altro. In quel turbinio di cose da fare, scadenze da rispettare, progetti da valutare e decisioni da prendere che caratterizza da qualche mese la mia vita.

Giugno è andato. Me ne sono resa conto stamattina, seduta da sola in terrazza (sì, finalmente abbiamo terminato i lavori, proprio ieri, qui potete vedere le foto e leggere il racconto) con una tazza di caffè nella mano e il sole intorno. Il silenzio della città vuota. All’orizzonte, il 1° di luglio. “È estate” mi sono detta. “E stasera rientrano i bambini”. Ho voglia di cucinare, di leggere, di scrivere, di mangiare, di nuotare. Ho voglia di tante cose, per riprendere in mano le fila del giorno, e anche quelle della notte.
Dove sono stata sin qui? Non lo so. Non fissa. In tanti posti, ma sempre con il mio piccolo computer portatile sulle ginocchia. Ho scritto molto, non solo alla scrivania, come spesso mi capita di fare. In aereo, in treno, in hotel. Anche in macchina, se guida qualcun altro. Assorta nel mio mondo fatto di fogli bianchi e righe di parole che si compongono velocemente una sotto l’altra, proprio come sta succedendo adesso.

Per sapere cosa ho fatto – davvero – devo scorrere l’agenda. Era la fine di aprile. Ero a Barcellona con il team (meraviglioso) di ELLE per i Bridal International Awards. Poi a L’Albereta, per i due tea time di maggio. In Sicilia, per il matrimonio di Andrea e Paula. Ho tenuto il mio primo corso di foodwriting, a Milano.
È finita la scuola – tra gare sportive, premiazioni, cene di classe, lacrime e una sensazione di vuoto incolmabile pensando che Lilly ha terminato la primaria. Che la mattina non l’accompagnerò più in quello stesso posto dove – da dieci anni – vado ogni mattina prima che la mia giornata cominci. La scuola è finita. I miei figli sono andati al mare dai nonni. Io mi sono chiusa in casa a scrivere per due settimane, uscendo praticamente solo il  venerdì mattina esco per andare da Radio Monte Carlo (ogni venerdì dalle 11:00 alle 11:30 potete ascoltarmi in diretta!). Sono tornata in Sicilia per iniziare lo shooting del nuovo libro (la foto di questo post è una piccola anterpima del lavoro che sto facendo con Stefano Scatà). Ho mangiato tanto (e ho messo su 3 kg!). Sono tornata e ho lavorato una settimana intera al giornale, per mandare in stampa il numero dell’estate di ENJOY Living, che ora è qui con me, sulla mia scrivania.

Giugno è terminato in un soffio. Con i suoi temporali e i suoi giorni caldi. I bambini sono tornati dal mare, abbiamo fatto il cambio delle valigie e poi sono partiti per il camp estivo. Tornano tra poco. Tra due ore. Vorrei far loro una sorpresa e dirgli che domani partiamo insieme per la Sardegna. Tre giorni, solo per noi, a casa. Per riprendere il filo del discorso dove lo avevamo lasciato. Per raccontarci cosa è successo in questo mese in cui ci siamo solo parlati al telefono, visti su FaceTime e mandati centinaia di messaggi pieni di cuori palpitanti, unicorni, zampe di gatto e foto di quello che abbiamo catturato con il telefono nelle nostre giornate, separate da qualche centinaia di chilometri.

Mentre queste cose, semplicemente, accadevano, il mio libro Buone Maniere è stato finalmente portato a termine (sì, con 3 settimane di ritardo rispetto al previsto, è vero). Impaginato, rivisto e corretto – si trova sotto i rulli della stampa al momento in cui voi leggete. Era tanto che volevo scrivere un libro che raggruppasse, capitolo per capitolo, le mie idee sull’arte di vivere con grazia. Alla fine l’ho fatto. E tra poco, se lo vorrete, potrete averlo sul vostro comodino. Nelle pagine dei ringraziamenti, come promesso (leggete qui, per chi non l’avesse fatto prima) ci sono anche i vostri nomi. Grazie per avermi scritto, sostenuto, aiutato a scegliere. Ogni volta che ho avuto un dubbio ho pensato a voi, e mi sono chiesta “è utile scrivere questa cosa?”. Poi ho agito di conseguenza, con le vostre risposte in testa. Sussurrate dal blog in un commento. Lasciate lì, per me, che le leggo nei momenti più impensabili della giornata.

Giugno è finito. La terza stagione è cominciata. Sto per trasferirmi a Roma, dove andrò a lavorare per qualche tempo (il progetto è ancora riservato, ma ovviamente ha a che fare con la TV). Farò la pendolare su e giù. In treno, o in aereo. Luoghi dove scrivo al meglio. Dove trovo me stessa più che in ogni altro luogo. Isolata dalla mia mente dentro un contenitore di suoni, parole, gesti, persone. Io e i miei pensieri. Per capire da che parte sto andando. In un anno che, più di ogni altro, si sta rivelando inaspettato. Del resto, è l’anno che finisce con il numero 8. Sono sempre così, per me, gli anni con l’8. Il punto in cui qualcosa finisce e qualcosa comincia. Ma quello che deve cominciare, è un’altra storia. Un altro post. Un altro momento da condividere con voi.

GRAZIE per la vostra pazienza. Per l’attesa quando esco di scena. Grazie di cuore. Vi penso ogni giorno. E se non scrivo, mi mancate.
Luglio sarà molto diverso. E non vi immaginate quanto…

A proposito, dove siete? Cosa state facendo? Come avete iniziato la terza stagione? Io ho molte ricette da postare e cose da scrivere su questo tema. Aspetto i vostri commenti. Per ora grazie! Buon mese di luglio signore (e anche signori, certo).

Lascia un commento!
34 commenti
enrica |

Grazie a te , per quella splendida persona che sei per la tua classe il tuo sorriso la semplicità che ti contraddistingue, grazie per essermi stata vicino perché potessi diventare quella che oggi sono , una migliore padrona di casa con la piacevole sorpresa dei miei ospiti dei miei famigliari e soprattutto per me stessa….. acquisterò sicuramente il tuo nuovo libro e nell’occasione dei miei 25 anni di matrimonio a settembre ne farò dono a coloro che con noi condivideranno questo momento di rinnovata gioia ! un abbraccio grande ed un arrivederci a presto .
Buona estate Enrica.

csaba csaba |

Cara Enrica, ti ringrazio dal cuore per queste tue belle parole. Colgono nel profondo il senso del mio lavoro: essere una piccola luce di ispirazione per le donne che, come me, amano la propria casa e la famniglia e desiderano il meglio, sempre. Il tuo traguardo di 25 anni di matrimonio è ammirevole. Congratulazioni, a te e a tuo marito, per essere arrivati sin qui. Vi auguro di festeggiare ogni anno il vostro anniversario con rinnovata gioia e amore. Buona estate. E a presto.

Simonetta |

Ciao Csaba, non vedo l’ora che il tuo libro sia in vendita, lo acquisterò sicuramente.
Ci voleva proprio un libro così, in un’epoca come la nostra dove la pazienza, la gentilezza, l’attenzione verso gli altri sono qualità rare e spesso non insegnate più nemmeno ai bambini. Mi aspetta l’ultima settimana di lavoro, poi finalmente ritmi lenti, finalmente un libro, i miei acquerelli lasciati un po’ troppo a prendere la polvere, qualche ora in più di sonno e per ora qualche pomeriggio in piscina con i miei bambini, in attesa del mare. Ti auguro in bocca al lupo per questo nuovo progetto. Un abbraccio!

Maria Luisa Mottola |

Buongiorno cara Csaba, quando leggo i tuoi post, rimango estasiata! Ti faccio i miei complimenti, per tutto quello che fai , il grande impegno, la determinazione, la classe! Sei la mia musa ispiratrice, non vedo l’ora di acquistare il nuovo libro! Intanto buon lavoro per la nuova avventura, ma soprattutto buone vacanze a te e famiglia! Grazie sempre! Il mio mese di luglio e’ iniziato con la cura del mio orticello, qualche passeggiata al mare, naturalmente stare con la famiglia soprattutto i nostri genitori ormai anziani ! Un abbraccio caloroso! Buona estate anche. A tutte le lettrici 😍!

Dalila |

Buongiorno cara Csaba, ti ho appena visto nuotare in quel mare paradisiaco, sono al mare pure io nella villetta a lido di Noto. Le mie giornate si alternano fra mare, corse pomeridiane sotto meravigliosi alberi di pini e lavori in casa a Noto per la cucina nuova. Non vedo l’ora di rivederti cucinare in tv spero che il progetto romano sia questo..sono curiosissima! Buone vacanze per adesso.

Anna Chinotto |

Cara Csaba, finalmente posso leggerti di nuovo! Mi sei mancata! Ti ho pensato davvero tanto in questo periodo. Sto diventando sempre più donna, sempre più adulta. E cerco di seguire la tua strada perché il tuo modo di pensare e la tua classe mi affascinano molto e vorrei cercare di assomigliarti, condivido i tuoi valori e voglio godermi a pieno ogni piccola cosa. Ogni tanto mi dimentico delle piccole cose che ci rendono felici, ma leggendoti me le ricordi e mi aiuti a ritrovare il mio equilibrio. Per me giugno è stato un mese un po’ triste, ho avuto un aborto e la cosa mi ha un po’ destabilizzata… Io e mio marito abbiamo tenuto la nostra tristezza per noi, non ce la siamo sentiti di confidarci con famigliari e amici, avevamo solo voglia di stare soli a consolarci senza indossare la maschera di persone forti che non siamo. Oggi invece è venuta a mancare la nostra cucciolona, una pastore tedesco di 14 anni… Una amica fedele, un componente della famiglia che ci mancherà tantissimo, sopratutto per il suo carattere dolce e la sua intelligenza che spesso mi spiazzava. Così per tirarci su il morale ho preparato un dolce, molto semplice e veloce e ho pensato al tuo nuovo libro, che non vedo l’ora di leggere. E cercando notizie sul libro ho trovato il tuo nuovo post che ho letto con piacere. Spero che il 2018 prosegua un pochino meglio, e attendo la mia stagione preferita, l’autunno, che di solito mi porta sempre serenità! Ti abbraccio forte! Anna

Dalila |

Cara Anna, mi dispiace per il tuo dolore e ti sono vicina anche se nn ci conosciamo, vedrai che arriveranno altri giorni pieni di gioia e quando arriveranno spero ce li racconterai, anch’io aspetto l’autunno con ansia, l’estate è bella ma troppo caldo per me l’autunno invece ha qualcosa di magico.

Maria Luisa Mottola |

Buongiorno Anna, anche se non ti conosco, la tua storia mi ha commossa, sono sicura che la vita tornerà a sorriderti!Ti abbraccio forte forte 💚 Con affetto!

simonetta |

Cara Csaba, che bello ritrovarLa!!!! Reduce dal Tea Time all’ Albereta confido in un altro Csaba Day dove verremo in gruppo visto che ne ho fatto un gran parlare tra amici e parenti. Anch’io come altre lettrici sto ristrutturando casa e devo dire che l’ Albereta mi ha ispirato molto. Se dovesse tornare in Sicilia mi permetto di consigliarLe una capatina alle Isole Eolie che mi sono rimaste nel cuore… Un grosso in bocca al lupo per i futuri progetti. I Suoi libri mi fanno sognare…Grazie.

Isa |

Questo peso ti dona e ti valorizza.splendida davvero.in foto gli occhi ti sorridono.me ne rallegro molto.non sai che desiderio io abbia di leggere il nuovo libro…forse perché spero di trovarci dentro il modo di sentirmi più adeguata e di vivere con un approccio più sereno i miei traumatici inviti.tra pochi giorni ricevero'(come ogni anno)un centinaio di ospiti.se mi potessi fare sparare con un razzo sulla luna lo farei.che posso farci?non mi aspetto che il tuo libro sia terapeutico ma quanto meno,avendo una guida da cui partire mi dovrei sentire più sicura.il terrazzo grida vendetta e se non ci fosse l’irrigazione automatica,del prato non ci sarebbe traccia.per quanto concerne l’estate la trascorrero’a pitturare,,carteggiare e pulire pavimenti e rivestimenti dopo la prima posa.ora ti lascio perché scrivere mi ha fatto prendere coscienza che mi serve uno psicologo.bravo.

Mara Roccaforte |

Cara Csaba,
bentornata a casa. Immagino sempre il tuo blog come una stanza di casa tua dove ci accogli con i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, i tuoi racconti e le tue ricette.
Finalmente potrò avere il tuo libro ” Buone Maniere” tra poco. Un piccolo desiderio che si avvera!
Non trovando aggiornamenti a riguardo avevo chiesto pure notizie a Gisella, immaginando i tuoi numerosi impegni. 😛
Spero vivamente di leggere il mio nome nei ringraziamenti del tuo libro.
Come passerò questa terza stagione? Pensando ai lavori di ristrutturazione della mia casetta, immaginando come sarà, in attesa di viverla e farla vivere alle persone a cui voglio bene, sperando di poter trovare l’amore e magari costruire una famiglia.
Prendendomi due settimane ad agosto di pausa. Una settimana di crociera nel Mediterraneo e una settimana in montagna per riprendere in maniera soft con i miei adorati pattini!
Buona estate a tutte!
Un abbraccio
Mara

Milena1981 |

Bentornata, Csaba (o forse sarebbe più corretto augurarti di nuovo buon viaggio in Sardegna?): sono lieta di leggerti, soprattutto perché l’entusiasmo con il quale vivi gli impegni lavorativi e familiari mette di buon umore.
Se Valentina, che ha inserito il commento più recente, non ha ricevuto “un’educazione che investiva sulle buone maniere”, la mia famiglia è invece stata parca di cultura del cibo: non che si mangiasse in modo malsano, ma non c’erano molta convivialità e gioia, il cibo veniva vissuto come un impegno da sbrigare in fretta per assolvere ad altri compiti.
Non è comunque mai troppo tardi per imparare, giusto? Ecco, io mi sto applicando in tal senso, anche per lasciarmi alle spalle alcune difficoltà alimentari con cui convivo da tempo.
A fine mese inizieranno le vacanze con mio marito, in un angolo di Sardegna incontaminato perché area marina protetta, ospiti di una coppia locale che ci fa sentire parte della famiglia.
E con settembre spero di riuscire a dare una piccola svolta alla mia vita, reinserendomi in un mondo del lavoro dal quale mi sono allontanata da circa un anno, non riuscendo più a gestire competitività e frenesia: anche in tal senso sono in cammino e incrocio le dita..
A presto e buona estate, di riposo e rigenerazione, a tutti/e.

Valentina |

Come ho potuto perdere il post in cui annunciavi Buone Maniere? Eppure l’ho perso. È bellissimo quello che scrivi sulla classe.
Ho passato giugno ascoltando e riascoltando te in radio e sfogliandoti come sempre. Cercandoti su Instagram ogni volta che mi sentivo scivolare nell’approssimazione dalla quale mi tiri immancabilmente fuori. E intanto ho consumato le mie vacanze che sono già finite. Ma va benissimo così.
Fai come sempre le cose che desidero fare. Tra poco inizierò a lavorare al giardino che abbiamo comprato. Inizio a fremere.
Decisamente non ho avuto un’educazione che investiva sulle buone maniere. E nelle parole di Donna Letizia quando dice “non per colpa vostra” ho sempre cercato consolazione. Voglio decisamente imparare, come ho imparo tutto il resto.

K@ti@ |

Già, perché non ci sono signori in questo blog? Peccato…sarebbe stato interessante scambiare opinioni con l’altra metà del cielo! Cmq, per adesso l’estate la stiamo passando facendo lavori di manutenzione alla nostra casa, abbiamo iniziato con l’imbiancarla tutta internamente e adesso siamo passati alla verniciatura delle persiane, naturalmente tutto hand made o per meglio dire husband made! Anche quest’anno non credo andremo da nessuna parte ma non voglio neppure fare progetti, lo scorso anno mi ruppi un dito del piede proprio ad inizio ferie e nonostante non avessimo programmi non riuscii neppure a godermele perché non potevo calzare niente. Mi godo però la stagione più bella e appena posso scappo in spiaggia per un po’ di sole è un bagno rilassante…..
A poi!

K@ti@ |

Volevo fare un piccolo appunto (dei miei…), sui libri stampati dalla Luxury se appoggiati ad esempio su un tavolo da fumo o comunque “sdraiati” si riesce a vedere sia la copertina che il titolo sulla costa (o come si chiama) perché la scritta va dall’alto verso il basso mentre quelli Tommasi hanno il titolo scritto dal basso verso l’alto e appoggiandolo orizzontalmente si legge al contrario….peccato.

Luisa-mamilu |

Ciao Csaba che bello rileggerti…ti ho seguita su IG nei tuoi vari spostamenti e ho sentito meno la mancanza dal blog ;). Anche il mio grandone ha finito la primaria…che grande emozione l’ultimo giorno di scuola, durante il tragitto che ci portava in macchina dai nonni era tutto triste e così per diversi giorni ma l’euforia del fratellino che ha finito la seconda è stata contagiosa :). Adesso qui nella campagna emiliana ci divertiamo in mezzo alla natura tra l’orto del nonno e la campagna vicina in mezzo a belle di fieno e campi di mais, aspettando le vacanze al mare insieme al papi al lavoro nella città meneghina. Non vedo l’ora di avere anche questo tuo nuovo lavoro da sfogliare. Tra qualche giorno avremo dei festeggiamenti tu il 5 😉 ed io il 6 per il compleanno del mio piccolo grande ottenne…come vola il tempo! Buona serata, Luisa

Sonia |

Che bello leggerti cara Csaba!
Sono contenta per tutti questi tuoi nuovi progetti e per i nuovi libri che, come sempre, non vedo l’ora di acquistare e di leggere.
Io con la mia famiglia siamo in vacanza nelle Marche – nella Riviera del Conero.
I paesaggi sono incantevoli: da una parte i campi di girasoli nelle floride colline e dall’altra il mare caldo e cristallino.
Davanti a noi 12 giorni di vacanza in cui stare sempre insieme e vivere l’estate nella sua pienezza!
Auguro anche a te una buona estate insieme a chi ami!
In bocca al lupo per tutto!
Un abbraccio!
Sonia

Elisa |

Cara Csaba,
il mio luglio è cominciato con il matrimonio di una carissima amica..Condividere la gioia di questo momento è stato bello ed emozionante!(p.s. ho preparato per lei i tuoi cupcakes)
Qui in Puglia è scoppiato letteralmente il caldo dopo giorni di pioggia e ispirata dalle tue stories, voglio dedicarmi un po’ alla mia terrazza per dare il via alla stagione delle cene sotto le stelle.
Aspetto con ansia il tuo libro!

Mariarosaria |

Buon pomeriggio gentilissima Csaba, anche a me l’attesa è sembrata infinita, ma finalmente…bentornata! Non vedo l’ora di poter acquistare la rivista e il suo nuovo libro, grazie di cuore, grazie infinite.
Quando possibile, nei fine settimana, vado al mare con la mia famiglia, ieri è stato per noi il primo giorno trascorso al mare. Approfitto di questo tempo per godermi più in tranquillità la casa e la famiglia.
Un abbraccio a voi tutti.

Livia Atzei |

Ciao Csaba, ancora a casa e ancora a lavoro, ma grazie ai tuoi consigli e i tuoi, da me, seguitissimi suggerimenti, ho sistemato il mio balcone e cambiato un po’ di cose… bello! Grazieeee 😘

Silvia P. |

Buongiorno Csaba,
mi piacerebbe scrivere di più in questo splendido spazio ma il tempo, purtroppo, a causa di mille impegni, è sempre poco.
Però, appena possibile, mi collego e cerco di leggere tutto.
Così oggi ho letto la bella notizia che a breve arriverà il tuo libro. Non vedo l’ora di leggerlo. Grazie di cuore.
La mia estate sarà all’insegna della tranquillità. La quiete della casa,che non riesco a godermi durante l’anno per via del lavoro.
Letture infinite, camminate nella città in cui vivo, visite a mostre e musei, studi sulla mia tanto amata arte.
E un po più di compagnia alla mia cara mamma di 85 anni che vive sola e non abita vicino a me.
Insomma, niente stress, viaggi, caldo, confusione……..non fanno per me.
In attesa dell’autunno e dell’inverno, le mie stagioni preferite. Ebbene si, sono controcorrente.
Un caro saluto.

Il circolo delle Signore |

Non sei l’unica ad essere controcorrente, cit. Bruno Martino io “odio l’estate”…

Lalla |

Ben tornata Csaba.
Da quello che scrivi si percepisce una grande energia ed entusiasmo!
Noi sempre in giro, questa secondo me è la stagione più bella per muoversi. E’ vero fa tanto caldo e la voglia di stare al chiuso con l’aria condizionata predomina, ma grazie a questo tempo un po’ pazzo e le temperature che oscillano di continuo la voglia di stare all’aperto cresce.
A presto, un grande abbraccio!

Marina N |

Ecco come al solito senza occhiali sempre errori …

Marina N |

Cara Csaba che bello risentirti! Immaginavo che fossi impegnata con il nuovo libro, non vedo l’ora di leggerlo! Per la rivista spero sempre di poterla trovare prima o poi in edicola. In ultimo volevo chiedrti ma la ricetta della pizza su istagram dove la trovo?

Mari |

ciao Csaba! Che bello leggerti di nuovo! Ma… questo vestito meraviglioso che si intravede, da chi è firmato? Un abbraccione

Cristina Bertoncello Brotto |

Mi ricollego al messaggio del Circolo delle Signore. Ci sarà il terzo Csaba day? Proprio ieri ho usato il cestino da picnic preso alla Collina dei ciliegi.

Cristina Bertoncello Brotto |

Cara Csaba ci sei davvero mancata ed attendo con ansia l’uscita del tuo nuovo libro ed anche della rivista. Ho tanta voglia di vacanza e soprattutto di mare, ma dovrò attendere ancora un mesetto prima di potermi rilassare all’Elba. Ed il tuo libro farà parte delle mie letture estive da portare in valigia. Però mi rilasso cucinando piatti estivi da te suggeriti nei tanti libri che hai pubblicato. Buon inizio di settimana.

Deborah Grbac |

Gentile Csaba,
complimenti per il suo nuovo libro, anch’io al momento sono impegnata in una traduzione di un libro che parla di grazia e di buone maniere e sarò dunque felicissima di leggere il suo.
Buona estate,

Deborah

Isabella |

Carissima Csaba, che bello rileggerti. Ci sei mancata! Anche per me questi mesi ( non solo giugno, ahimè )sono volati, densi di impegni lavorativi ma non solo…da circa 1 mese e più stiamo ristrutturando una parte della casa e per quanto bello in prospettiva, è veramente sfinente soprattutto se fatto abitandoci come noi…mi riconosco quando parli del vuoto incolmabile di tua figlia..anche il mio piccolo ha finito la primaria e tra la sorella e lui..ho percorso la stessa strada e mi sono affacciata allo stesso cancello per 13 bellissimi anni..Adesso siamo tutti al mare per una settimana di relax..ci sono i loro cugini e le giornate trascorrono in allegria… al rientro lavoreremo ancora un po’ e poi partiremo tutti insieme per le vacanze più lunghe….e poi a settembre si parte con la nuova avventura scolastica e con la casa rinnovata (spero!!!) auguro a te e a tutte voi una una buonissima estate

Valentina |

Ciao Csaba, io ho cominciato il 1 Luglio facendo meringhe a forma di 7 X la festa del mio cucciolo …. naturalmente con la tua ricetta !!! E poi ho finito la giornata facendo sempre i tuoi Bund al cocco ma li ho un po modificati mettendo la nilutella al centro e zucchero a velo … !!! In somma in un certo modo ho passato la domenica con Te 😍!!!
Grazie x le tue ricette … i dolci mi riescono solo con te 👍👍👍

Loretta |

Ciao Csaba finalmente! Quante idee, quante cose e quanta energia hai? Sempre in movimento.Oggi ho cominciato,luglio con una bella escursione in una valle magica e fatata..ho la fortuna di abitare in un posto molto bello e ricco di leggende che parlano del popolo fatato e devo dire che questa immersione nel verde a contatto con la natura mi ha ricaricato.Ti auguro una buona estate con molti semi e ..molti frutti.

Loretta

Il circolo delle Signore |

Cara csaba in questo post traspare tutto l’affetto e la stima che nutri nei nostri confronti, spero che anche io di riuscire a dimostrarti l’ammirazione e la gratitudine che provo nei tuoi confronti. Quando in questi giorni (anche più di una volta al giorno a dire il vero) mi affacciavo sul sito e non trovavo nessuna nuova mi rattristavo un po’, però so che quando “sparisci” per un po’ sotto sotto ci stai preparando qualche bella sorpresa. Fremo per il nuovo libro, ma ancor di più per il nuovo misterioso progetto televisivo che, tra le altre cose, ti riporterà a Roma. Spero con tutto il cuore allora di poterci rivedere, magari per quel té rimandato all’epoca di “cuochi e fiamme”, quando tuttavia i ritmi erano così frenetici che non avevi neppure il tempo di riposare un attimo. Spero ci sia il terzo Csaba day. Insomma sono molto speranzosa e sognante in questo Luglio anche per me pieno di novità (sempre più con-centrata nella mindfulness, in pieno trasferimento/avvicinamento della mia sede lavorativa, in procinto di riprendere il blog etc…).
Grazie Csaba, anche quando “sembri non esserci”
Simona

Il circolo delle Signore |

Scuse le brutture linguistiche ma ho scritto con la piccola in braccio che dormiva 😎