csaba 15 Maggio 2016

Maggio, slice-cake of the month

Ricca, zuccherina e deliziosamente appagante, una piccola fetta di questa torta meringata al limone vi basterà per dare all’anima il balsamo di cui ogni tanto abbiamo bisogno. Aggiungete una tazza di thé e sarà un pomeriggio perfetto.
102 commenti

Non so voi, ma io avevo decisamente voglia di qualcosa di dolce da un paio di settimane. E non di una fetta di torta qualsiasi, ma di qualcosa che durasse nella mia testa con un sapore persistente. Qualcosa che fosse un po’ un peccato di gola, escludendo il cioccolato perché purtroppo ho fatto un fioretto e sino a che non succederà una certa cosa, non ne mangerò neanche un pezzetto (sì, questo mi pesa, ma i fioretti per essere veri devono richiedere sacrificio, giusto?).

Dunque, pensando alla torta del mese e a questo desiderio di zucchero puro sono andata alla libreria per consultare un libro che non aprivo da un po’ – “Slices”. Non ha un autore, è una raccolta di ricette. Fa parte della collezione “Indulgenze” che avevamo pubblicato diversi anni fa in Luxury Books. Sottotitolo dell’intera collezione: piccoli lussi per il palato. Gli altri volumi sono il mitico “Cupcakes” (esaurito) e poi “Delizie al Caffè” e “Biscotti”. Ecco, proprio quello che stavo cercando – perché a volte la nostra ricerca di dolce attraverso il palato è solo uno stato mentale: abbiamo bisogno di volerci bene e questo bisogno passa dal palato.
La prima pagina di Slices riporta questa scritta “Lasciati trasportare in un viaggio della memoria da queste ricette, che sono un classico di altri tempi…”. Avevo trovato quello di cui avevo bisogno. Così ieri pomeriggio mi sono messa all’opera. Ho scelto una teglia di Orange Curd & Meringue slice, ma poi ho optato per sostituire l’arancia con il limone, un po’ perché la stagione mi sembrava più adatta – un po’ per seguire il desiderio del mio palato. Il risultato è un dolce abbastanza facile da fare, ma non veloce. In realtà quello che porta via un po’ di tempo sono i tempi di raffreddamento tra una cottura e l’altra. Ma ieri non avevo altro desiderio che stare nella mia cucina, le imposte un po’ abbassate, la musica di sottofondo e il forno acceso. Attività perfetta dopo una settimana super intensa, per mandare in stampa il numero di giugno di Good Living (con questo numero compiamo 15 anni!).
Poi, mentre il lemon curd si solidificava, ne ho approfittato per fare due passi e scendere ai giardini con i miei figli, mia sorella e i miei nipoti (da quando abitiamo a 500 metri una dall’altra è davvero bellissimo, e anche se i giardinetti sotto casa mia a Milano sono tristi più di un cimitero, a volte, per le condizioni in cui versano, devo dire che ieri apparivano anche carini…).

Ecco, se volete preparare un dolce con queste aspettative, trovate qui la ricetta. L’ho chiamata “Lemon Bar Meringato”. Mi ricorda la mia prima ricetta dei lemon bars, inserita nel libro “la mia cucina in città” e poi fatta in tv nella mia primissima serie televisiva: In cucina con Csaba. L’abbiamo girata la sera tardi, ero a Vicenza, con Margo Schachter (sembra un secolo fa!) e girandomi per estrarre la teglia dal forno la feci cadere per terra! Che disastro, dovemmo ricominciare da capo. Ma quello che si salvò fu mangiato dagli operatori a cucchiaiate. Ora mi fa sorridere, ma all’epoca mi veniva da piangere.

Ecco, vi lascio questa idea di imperfezione, voglia di dolce e una ricetta per sistemare entrambe le cose. Mangiatene un quadrotto piccolo – è davvero dolcissima. E beveteci un thé verde senza zucchero. Terrà a bada la vostra produzione di insulina. Buona domenica!

Lascia un commento!
102 commenti

Luisa |

Buonasera a tutti oggi ho preparato i biscotti al cacao di Csaba per la festa dei “Remigini” (i bambini di 5 anni che andranno alle elementari …(non vengono chiamati così in tutta Italia -almeno che io sappia è quindi preciso :-D). Li decorerò insieme ad una bravissima mamma cingalese con i cappellini da laurea di pasta di zucchero (sono un po’ negata con le decorazioni ma mi piaceva l’idea, visto che anche i bimbi indosseranno il capellino), da regalare poi in un sacchetto trasparente ad ogni bambino della classe e alle maestre :). Sono buonissimi, abbiamo già assaggiato i “rimasugli” :)! Buona serata a tutte Luisa

Silvia |

Buon martedì… Episodio curioso… Anche io ho sognato Csaba stanotte! Non ricordo a chi di voi fosse successo, comunque.. Csaba, venivi ospite a casa mia,ed ero stranamente tranquilla e sicura del mio menu ( da qui se ne evince che si, era proprio un sogno..), tu eri molto dolce e carina e mostrarvi entusiasmo nell’ aver associato un volto al mio nome, sicuramente un bel risveglio e un buon umore stamattina ! ? ?

K@ti@ |

🙂 Silvia è perché passiamo troppo tempo su questo blog….chissà se anche lei sogna di noi, e magari si sveglia di soprassalto la notte pensando:No! È un incubo!

Silvia |

Dici Katia? Ma non é come la canzone di Cenerentola? Diceva… I sogni son desideri… 😀

Antonella DM |

Silvia anche se in ritardo spero siano ugualmente graditi,TANTI AUGURI !!!!!! Una buona domenica a te Csaba e a voi tutte amiche del blog

Silvia |

Grazie Antonella,buona giornata!

Silvia |

Buona domenica! Ma che splendido terrazzo Csaba! ( pagina facebook ) e che dolce Minou nel cestino! Bellissima giornata anche qui, la passerò all’ aria aperta sicuramente, in mezzo al verde e con vista mare! La mia Renée di ieri mi ha fatto fare un figurone! Grazie mille a tutte per gli affettuosi auguri , che sia una splendida domenica con le persone che amate, condita di buone pietanze e idee per la settimana!

K@ti@ |

Buongiorno Csaba ( e anche alle altre) ti abbiamo chiesto delucidazioni sul post della ricetta….

Silvia |

Grazie infinite! Che gentili! Renée pronta a metà.. Oggi sono al lavoro, nella pausa pranzo farò la copertura di meringa.. Speriamo bene.. Ho acquistato anche lo stampo alto da venti cm per l’occasione! 🙂 stasera festeggiamenti con la mia gemellina! Katia.. In due ottantadue. .. 🙁 .. Ma potrei bluffare e ridurre un poco.. Ancora reggo dai… 😉

Luisa |

Tanti auguri Silvia. La matematica non è il mio forte, ma dovremmo essere coetanee :). Buona giornata. Luisa

K@ti@ |

Ah già! Auguri doppi allora! Li facciamo nche a lei!

Silvia |

🙂 grazie!

Elisa |

Cento di questi giorni silvia!

federica |

Buon compleanno Silvia!

K@ti@ |

Auguri! Quanti sono? ( non si chiede l’età ad una signors…)

Mary |

Happy Compleanno Silvia! Auguri!

Carmelina |

Rileggendo il mio messaggio mi rendo conto di non aver salutato le amiche del blog..Buonasera a tutte!

Carmelina |

Quest’anno nel mio paese abbiamo avuto un inverno mite,pochissimi giorni di freddo..al contrario stamane fresco e pioggia.Iniziare la giornata con lo sguardo incantato dei miei miei bambini di sei e quattro anni,felicissimi perché erano sotto l’ombrello color arcobaleno mi ha ricaricata da tutti i pensieri quotidiani. E pensare che la mia bimba ha lo stesso sguardo quando si trova davanti un bel pezzo di torta ha fatto si che anche se non sono molto brava a preparare dolci,mi sto allenando a prepararli e ci sto’ riuscendo..l’altra sera su una base di torta al cioccolato e farina integrale ho pensato cosa avresti potuto fare tu Csaba e ho messo un cucchiaio di gelato fiordilatte e due fragole su. Erano felici e penso che sono queste le cose più belle..

federica |

Buonasera a tutte,oggi una mia collega mi ha portato un vasetto di pasta madre da allevare….qualcuna di voi l’ha mai avuta?

Luisa |

Ciao Federica anch’io ne ho avuta in regalo un pezzetto. Io ero partita dall’inizio ma poi non ero più riuscita a seguire la mia, e per ben due volte avevo rinunciato. Stavolta invece con la pasta già attiva ho fatto diverse volte il pane, anche se continua ad avere un pochino quel retrogusto acido, tipico della pasta madre. Io la rinfresco così: per 200 gr di pasta madre aggiungo 200 di farina (possibilmente sempre lo stesso tipo) e 100 ml di acqua. Faccio sciogliere la pasta nell’acqua e aggiungo la farina. Se serve ne aggiungo dell’altra per ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Faccio la croce con coltello e se è attiva, si aprirà benissimo. E la ripongo in un barattolo di vetro alto, di quelli a chiusura ermetica, ma senza chiuderlo, Copro con la pellicola e conservo in frigo, fino al successivo rinfresco, che può essere il giorno dopo. Se non riesco a farlo il giorno dopo, aggiungo più farina ad es su 200 gr di pasta madre, metto 400 gr e 200 di acqua e rinfresco dopo 3 o 4 gg. Quando si pesano i 200 gr la pasta madre in eccesso viene eliminata (almeno io seguo le indicazioni di Sara Papa, ho anche il suo libro che si chiama proprio “lievito madre”). Spero che tu abbia capito un pochino :). Per fare il pane la pasta madre deve essere rinfrescata da almeno 3 ore. Buona serata

Maria M. |

Ciao Federica! Io l’ho tenuta per un po’, ma per quello che la utilizzavo io era troppo impegnativa. Si deve rinfrescare almeno una volta al giorno, se la si tiene in frigo puoi lasciar passare anche 2, massimo 3 giorni.
Per i vari rinfreschi si deve usare una farina forte (la Manitoba può andare bene). Dato che ogni volta la pasta tenderà a fare la “buccia”, prima di iniziare la lavorazione bisogna eliminarla e quindi si andrà a pesare solo il cuore, al quale si andranno ad aggiungere il doppio della farina e il 60% di acqua (con 100g di pasta andranno aggiunti 200 g di farina e 60 g d’acqua e così via).
Spero di essere stata chiara! Nella pasticceria dove lavoravo veniva sempre uno chef a fare i rinfreschi e mi sono fatta spiegare queste cosine da lui…infatti mi lasciava il lievito sempre da accudire…era come un bimbo a cui dovevi dar da mangiare! Se ci pensi in effetti il senso è quello!

Maria M. |

Errore!!! Non ci va il doppio della farina, ma la stessa quantità del peso della pasta!!! (È un po’ che non lo faccio! Eheh) scusate!

federica |

Grazie mille Luisa e Maria per i vostri consigli. Si sapevo che é un pò impegnativa da tenere ma il marito di questa mia collega ce l’ha da 3 anni e dice che basta abituarsi e che la pizza viene buona e digeribile perciò proviamo! Buona giornata e grazie.

Luisa |

Buongiorno Csaba e amiche del blog, dopo gli acciacchi di stagione finalmente riprendo un po’ di routine…tra otiti e raffreddori siamo riusciti anche quest’anno ad arrivare quasi alla fine della scuola con il ricorso all’antioiotico per il mio grandone uff :(! Ieri per risollevarci un po’, ho preparato i dolcetti visti a Il Mondo di…(che continuo a registrare e rivedere nonostante ormai conosca a memoria le puntate e o ricette appuntate ovunque)…i “fior di rosa”, senza acqua di rose e lamponi però ma con gocce di cioccolato :), vabbè alla fine erano dei classici muffin i miei…niente a che vedere con la finezza “fiorita” dello stampino di Csaba, ma apprezzati dai miei nanetti. Scusate ma io non riesco a scrivere commenti short :)! Buona giornata a tutte, Luisa

csaba csaba |

Che buoni Luisa! Grazie per avermeli ricordati – buon venerdì sera a tutte!!

federica |

Grazie Csaba,buon venerdì sera e buon week end a te!

francescap |

Cara Csaba ti chiedo, ci sono dolci senza le uova? Si , lo so e’ una domanda un po’ strana ma mio marito e’ alla ricerca di tali dolci, ti dico solo che l’altro giorno ha voluto fare il solito ciambellone senza le uova!! Per me non se po magna’?!! Quindi se hai ricette di dolci senza le uova aiutami ? !

Silvia |

Il crumble! A me piace moltissimo!

Mary |

Si i biscotti “Russian Tea Cakes” oppure li chiamano “Mexican wedding cookies”. C’è solo burro, zucchero a velo, farina, noci e un po’ di vaniglia. Vedi su internet….. Buonissimi…

K@ti@ |

Ciao Francesca, se non sbaglio le uova nei dolci si possono sostituire con i semi di lino tritati oppure lasciati a bagno in acqua per farli diventare “collosi”…se cerchi tra le ricette vegane dovresti trovare qualcosa.

Carla |

Che ne dici di una bella chees-cake?, visto che in questo periodo ci sono anche le fragole, le puoi mettere sopra naturali oppure ci fai una bella gelatina da mettere sopra il formaggio morbido tipo Philadelfia unito alla ricotta(metà e metà).
Sai che ti dico? Mi è venuta voglia: la vado a fare anch’io!

K@ti@ |

Arg! Non si nomuna il Phil******ia in uesto blog 😉

Carla |

Infatti ho detto “tipo”.

K@ti@ |

😀

csaba csaba |

Buongiorno Carla, adoro la cheesecake con le fragole! Ottima idea. La prossima Cake of the Month ha le fragole infatti!! A presto

francescap |

Grazie per i consigli ragazze! Promossa la cheesecake!! Csaba allora aspetto la tua Cake of the Month?

csaba csaba |

Coming soon…

Elisa |

Qui piove e cosi ho deciso di preparare la finta pasta al forno…uno strato di pure’ di patate(sotto),uno strato di pure’ di piselli(sopra),in mezzo prosciutto cotto e mozzarella a fette.spolverata di pangrattato e parmigiano,filo d’olio,gratinatura in forno e buon appetito!

gisella |

sembra buonissimo!??

vassallo Maria Eterna |

Buonasera Csaba Katia si è spiegata molto bene infatti ogni volta devo mettere nome e email, se no esce errore

csaba csaba |

Buongiorno Maria, grazie per la segnalazione – ci stiamo lavorando! Buona giornata

K@ti@ |

Csaba, quando ripassi da qui volevo chiederti (anche se lo avevo già fatto in passato) a casa mia facciamo spesso la pizza nel forno a legna per gli amici, come consiglieresti di completare il menù? Sia come antipasto, se ne vedi il bisogno, che come dessert per rendere la cosa un po più chic?

Elisa |

Nonostante con il tuo rifiuto tu mi abbia spezzato il cuore,mi sento di consigliarti le verdure pastellate accompagnate da una salsa allo yogurt molto rinfrescante e sgrassante.io le ho assaggiate da mia suocera che le ha servite prima della pizza e le ho trovate indovinate,anche a detta degli altri ospiti.cremolata di frutta per dolce.poi sono gusti…

K@ti@ |

Mi pare già una buona idea…

csaba csaba |

Anche da noi si fa spesso la pizza in casa. Di solito non prevedo un antipasto. A volte servo un aperitivo prima di infornare, semplici verdure crude o anacardi e pistacchi con una buona birra. Come accompagnamento invece sempre verdure fresche in insalata! Ma… Sai una cosa? Questa domanda merita un post!

K@ti@ |

Molto molto bene! Spero prima possibile che se il tempo riesce a sistemarsi (in questo momento sta grandinando)i qui si comincia con questo genere di cene che però risultano sempre rustiche e allora come le facciamo diventare “Country chic”?

Lalla |

Bella domanda Katia! A casa mia offro spesso pizza fatta in casa o messicano e non so mai che dolce accostare che non sia pesante, stucchevole, nauseante, dopo una cena già corposa di suo. Di solito cerco di evitare dolci lievitati (visto che la pizza è già un lievitato) ma d’inverno non fa molta voglia mangiare gelati o bavaresi. D’estate però ci vedo un bel sorbetto a fine cena. Su Summer Holiday ci sono diverse versioni se non sbaglio.
L’antipasto di solito non lo faccio mai con la pizza, ma una bella caraffa di spritz che fa appetito c’è sempre! 😀
Mi rendo conto però che le mie proposte non sono molto chic….. Csaba aiutaci!

Franca |

Dopo un assaggio di mare selvaggio ,tanto da far danzare in mulinelli la pioggia e una meraviglia di onde, che non ricordavo così da tempo … leggere il tuo post mi dà modo di iniziare la settimana in dolcezza (dopo avermi lasciato Portovenere alle spalle ed essere tornata alla realtà!)
Grazie,
Franca

csaba csaba |

Che bello Franca leggere queste righe. Spero che la realtà non sia poi male… A presto

Franca |

Tutto nella norma , grazie a Dio , serena e grata per ciò che è il mio mondo … la famiglia , una casa , un giardino, una grande passione per la creatività e … i tuoi libri ! ma è il mare che manca 🙂 !
Buon pomeriggio , Csaba
Franca

csaba csaba |

Le cose piccole sono le più grandi Franca. E ti assicuro che le diamo tutti molto per scontate. Purtroppo ce ne accorgiamo solo quando perdiamo una di queste piccole cose… E allora improvvisamente capiamo quanto siano immense. Doni della vita.

Carla |

Come sono vere le tue parole Csaba! Questi giorni sono stata male e non riuscivo a fare neanche le piccole cose di tutti i giorni, adesso che sto meglio e riesco a fare qualcosa, come cucinare, mi sento molto fortunata, è vero che per essere felici basta poco, a volte non ce ne rendiamo conto.

Rosanna |

Ciao Csaba, parli di God living di giugno , a santa maria capua vetere (dove abito) in farmacia dove lo prendo di solito non è nemmeno arrivato quello di marzo ! Perché?!!!!

csaba csaba |

Ciao Rosanna, la tua farmacia fa parte del gruppo Valore Salute? Perché solo queste farmacie lo hanno… Prova a chiedere!

Mary |

Questo dolce è quasi uguale alla “lemon meringue pie”… Sempre un ricordo delle mia infanzia nel ” vecchio U. S. A. ” Davvero buono e adatto alla primavera.

vassallo Maria Eterna |

Perché i miei commenti non si vedono più, sono triste aiuto Csaba, poi devo scrivere sempre sotto nome e email

K@ti@ |

Probabilmente perché ti stavi firmando con nuovo none e cognome e dovevi essere approvata….(quasi come tu fossi nuova) adesso ti vediamo…per quanto riguarda i campi obbligatori….non perdiamo le speranze! Prima che cambi di nuovo il blog riuscieanno a ripristinare il vecchio metodo.

csaba csaba |

Cara Maria. Non ho compreso questo commento… Io vedo il blog come prima. Se mi spieghi meglio domani lo chiedo ad Andrea e sicuramente sistemeremo..:

K@ti@ |

Forse Csaba, dovresti provare a iscriverti al tuo blog sotto falso nome….magari noteresti cose che vediamo noi… ad es. io adesso sto scrivendo e nonostante prima non ce ne fosse bisogno, devo inserire ogni volta nei campi obbligatori sotto la mia risposta, il Nome (*) e la E mail (°)

Ciao e buon mercoledì 🙂

(Ecco, infatti l’ho dimenticato e il sito mi ha detto: Errore! Devi inserire i campi obbligatori.

Adesso ci riprovo….

csaba csaba |

Buongiorno Katia! Ho inoltrato la richiesta, grazie per le segnalazioni. Vi farò sapere presto

Carla |

Basta inserire la prima lettera del nome e dell’e-mail ed appaiono in automatico!

Silvia |

Sempre in tema di dolci, vorrei fare la renée, non ho mai provato questo dolce così scenografico, sarebbe la prima volta.. La volevo fare per il mio compleanno, sabato, se non volessi bagnare gli strati di liquore,con che cosa potrei sostituirlo? E poi se qualcuna l’ ha già fatta, la meringa esterna rimane morbida? C ‘é pericolo di ‘sentore d’uovo’ ? Scusate le tante domande.. 🙂

Maria M. |

Ciao Silvia, anche io prima o poi vorrei provare a farla! Fammi sapere come ti viene!
Magari al posto del liquore al lampone puoi usare un semplice succo di frutta allo stesso gusto, o altrimenti fai una bagna con acqua e zucchero e la aromatizzi a tuo piacimento! Cosa ne dici, potrebbe andare?

Silvia |

Grazie mille dell’aiuto Maria! Proterò così!

Silvia |

..Proverò .. 🙁 scritto male, scusa Maria. Mah.. ELISA?? il tuo ricevimento?

Elisa |

Silvia cara,due righe le avevo scritte nel vecchio post…tutti contenti!il catering ha fatto un ottimo lavoro.il clima e’ stato clemente.il giardino era tutto bianco:sedie,candele,fiori,tovaglie,drappi, cuscini.Persino dentro la piscina abbiamo messo delle ninfee…bianche!io ero abbastanza confondibile con l’allestimento!facevo tappezzeria!la torta l’ho trovata deliziosa;erano due scarpette da bebe’ in formato gigante(che poi erano una fedele riproduzione di quelle che indossava il bimbo)ed infine,la chicca sono stati i confetti che erano una miniatura della torta.artigianali con il pistacchio dentro.confesso,ne ho rubato una confezione!all’inizio pensavo fossero un peccato da mangiare…dopo due giorni ero gia’ di tutt’altro avviso.oggi,le uniche tracce sono le foto ricordo sul cellulare.la fame e’ fame!

Silvia |

Pardon.. Non li avevo visti! Sono andata a leggerli poco fa, meravigliosa festa, fine e azzeccata, sono felice sia andato tutto bene! e che buoni i confetti!

Silvia |

Ah!… A proposito dei commenti dello scorso post… La D’Avena del nostro blog io l’ ho vista.. E non parlo dei fiocchi.. Cerca Elisa.. Cerca.. Indietreggia nei post.. 😉

K@ti@ |

Ahahaah! Dai un po’ ho ragione.

Silvia |

Mah… Sono andata a vedere… Mi sei sparita Katia… Non c’è più la foto!.. Dove te ne sei scappata??? Qui ancora temperature non proprio primaverili… Stasera minestra con orzo manco fosse novembre, ma ne avevo gran desiderio, dentro anche un pó porro e qualche crostino..

csaba csaba |

Cara Silvia, non c’è nulla di più confortante di un brodo caldo a volte… A Milano diluvia. Ma la cucina è contenta ?

Elisa |

Io non l’ ho riconosciuta…magari se si fosse fatta la foto insieme a mila e sciro o a licia serebbe stato piu’ semplice ma cosi e’ come trovare un ago in un pagliaiaio.va be,manterremo il mistero.

K@ti@ |

Ma come???? Ero insieme a Csaba! Ma io lo dicevo che il vecchio blog veniva smantellato….i vecchi post non ci sono più… 🙁

Mary |

Katia vedi su Instagram di Csaba, credo che c’è una foto di te, sono stata brava a capire chi sei. Non so neanche io come ci sono arrivata.

Silvia |

Non credo sia lei Mary… Era una foto in un post vecchio, messa a fondo pagina, ma almeno io non la trovo più mentre mesi fa per curiosare ero andata a vederla.. ?

K@ti@ |

E’ vero Silvia! Mary ha ragione…finalmente mi sono “ritrovata” 🙂 ma mi ci è voluto un po’ 😉

Silvia |

Trovata! Eh.. Quando si trasloca facile perdere,spostare,non trovare.. 😉

csaba csaba |

Cara Silvia, se non vuoi usare il liquore puoi saltarlo. La torta resta comunque bagnata e morbida. La meringa esterna rimane cruda, ma se le uova sono fresche non saprà di uovo. Resta abbastanza dolce. Io adoro questa torta, anche nella versione al cioccolato… Di solito piace a tutti. Fammi sapere!

Silvia |

Grazie mille cara Csaba, certo, vi farò sapere!

K@ti@ |

Puoi sempre mettere qualche goccia di limone nella meringa! Anche in quella per la pavlova c’è chi consiglia un po’ di aceto bianco ad es.

Silvia |

Giusto, non ci avevo pensato, ottima idea, solo per scrupolo anche se le uova sono fresche scongiuro così ogni possibilità! Buona giornata!

Silvia |

Buongiorno, io invece ho preparato per pranzo, per dessert, una deliziosa “insalata” o macedonia forse meglio.. Di fragole e ciliegie appena colte, me le ha date una gentile vicina, succo di limone, zucchero di canna, un pò di grappa al limone dal trentino e un cucchiaio di sorbetto all’ arancia che sciogliendosi ha unito il tutto.. Corro ad assaggiarlo!

K@ti@ |

Hai mai provato lo zucchero muscovado sulla macedonia? Spettacolo.

Silvia |

Ma dai … No… Mai provato,non lo conosco, me lo annoto, grazie!

K@ti@ |

Ecco, ma adesso possiamo chiacchierare su questo post anche se si parla d’altro? Volevo dire che ho appena provato l”insalara di melone e feta di Good Food ed è molto stuzzicante oltre che naturalmente, bella da vedere e anche da proporre come antipasto per una cena. Ottima!

vassallo Maria Eterna |

Auguri Katia a te e tuo marito, finalmente un po di relax, oggi abbiamo festeggiato il compleanno del mio piccolo, grande pranzo con tanti parenti, sono stanchissima, ma felice, ho ricevuto tantissimi complimenti,solo che volevamo pranzare fuori ma il tempo non è stato clemente va beh l’importante che siamo stati in compagnia si rideva e si chiacchierava e soprattutto hanno apprezzato tutto, ora una doccia rilassante, una tisana e poi a dormire, domani inizia una nuova settimana di lavoro molto molto pesante Maria E.

Antonella DM |

Arrivo sempre in ritardo perche ‘con il cell.non riesco piu’ a scrivere mi da indirizzo errato,quindi leggo ma rispondo solo dal pc spero di risolvere……quindi….auguri Katia a te e tuo marito,spero sia stata una bella giornata

K@ti@ |

Grazie a tutte…si la giornata è stata piacevolissima (ma manca ancora il finale) ci siamo fatti pure un regalo “immaginario” visto che da qualche anno stiamo evitando di farceli per cause di forza maggiore e manca poco che mio marito non lo azzecca neppure in questo modo….ci son voluti tre tentativi prima di accontantarmi!!! 😀

Carmelina |

Auguri per il tuo anniversario Katia, anche io mi sono sposata nel mese di maggio,infatti domenica scorsa per me sono stati 10 e sono trascorsi velocemente. Spero sia una bella domenica per tutte.Conosco da poco tempo le tue ricette cara Csaba e devo dire che le spieghi in modo molto semplice,anche se il tempo che ho a disposizione non è molto mi impegno e tra qualche pasticcio e altro ci riprovo. Grazie di tutto.

Francescap |

Buon pomeriggio a tutte! Csaba questo dolce deve essere super buono ma ho una domanda da fare, bastano 5 minuti al forno a 200′ ( com’è scritto nella ricetta) per cuocere bene la meringa? Non sara’ poco cotta o forse deve essere così? Grazie

csaba csaba |

Ciao Francesca in effetti resta proprio cruda. Il forno serve solo a durare la superficie e a formare una crosticina. Potresti anche semplicemente fiammeggiarla con la torcia…

K@ti@ |

Forse è proprio per questo che andrebbe fatta come ha spiegato Maria….per non mangiare l’albume crudo….

Maria M. |

Se si vuole l’albume cotto si fa la meringa all’italiana.
Nel post con le dosi della torta ho scritto la differenza tra quella classica e all’italiana perché ho sentito e visto più volte confonderne una con l’altra, che sono simili, ma non sono la stessa cosa. Non perché fosse sbagliata questa ricetta!! Ci mancherebbe!
Io comprerò uova fresche e la farò come scritto qui da Csaba, anche perché mi devo comprare il termometro da cucina, senza quello è abbastanza difficile che venga nell’altro modo!
Buona giornata ragazze! 😀

Ps: spero di non aver fatto troppa confusione con la spiegazione e che si sia capita la differenza!
E spero che Csaba non se ne sia risentita..la mia non era una critica, ma solo una precisazione, dato che sono un po’ del mestiere!

Mary |

Anch’io avevo voglia di fare un dolce al limone e ho fatto la “lemon pound cake” ma invece della panna acida, ho messo yogurt agrumi di Sicilia. Abbastanza buona hanno detto tutti (suoceri, figli, fidanzate e io no perché ho fatto il fioretto anch’io) ma meglio per colazione. Ora proverò a fare anche questa. (dopo il fioretto) Grazie Csaba. Auguroni a te e tuo marito Katia! Io a luglio faccio 31 anni di matrimonio.

Lalla |

Giuro, sono settimane che penso di fare una ricetta simile! È destino che devo provarla.
Grazie infinite!
Qui il cielo è molto minaccioso, siamo rientrati a casa giusto in tempo!
Ora divano, finale femminile di tennis e coccole! 🙂

Silvia |

Buona domenica, deliziosa ricetta che proverò certamente in settimana, oggi niente cucina, relax e tempo trascorso con gli affetti più cari. Buon anniversario di Good living Csaba! e buon anniversario Katia, ora metti via tutti i dispositivi e coccola il tuo fortunato marito! 😉 Felice giornata a tutte!

csaba csaba |

Grazie Silvia! Buon pomeriggio a te

K@ti@ |

Sto leggendo mentre raggiungo il ristorante dove pranzero’ oggi e gia pregusto il momento del dolce….conosco bene i lemon bar…li adoro e non vedo l’ora di provare questa nuova versione.

csaba csaba |

Buon anniversario Katia! Auguri a te e a tuo marito. Essere insieme dopo tanti anni è il traguardo più bello per una coppia. Bravi! Possiate essere un esempio per molti …

K@ti@ |

Grazie Csaba, son già passati altri 3 anni dal fatidico giorno della festa a sorpresa per le nozze d’argento e nonostante le peripezie siamo ancora qua….grazie al cielo.

Rita Rezzaghi |

Buon anniversario Katia, auguri di cuore!!! Un abbraccio, Rita

IL CIRCOLO DELLE SIGNORE |

Tanti auguri Katia anche da parte mia! Restare uniti sempre è la gioia piu’ grande, sempre!