#honestlygood, Facile&veloce

BARRETTE ALL’AVENA GLUTEN LIGHT

Colazione & Snack
6 commenti
Per circa 10 – 12 barrette
225 g di anacardi (non tostati)

120 g di farina di cocco

3 banane mature

200 g di datteri denocciolati

2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia

½ cucchiaino di bicarbonato di soda

120 g di lamponi freschi

30 g di fiocchi d’avena
Sciroppo d’acero (facoltativo)
Il glutine non fa male, ma per molti può essere motivo di infiammazione (lo è stato per me). Questa è una ricetta che ho definito gluten light - ossia non adatta a chi è celiaco, ma comunque a basso contenuto di glutine. Per quei giorni in cui si vuole restare leggeri.

Accendi il forno a 180°C.
Copri una teglia quadrata da 20 cm di lato con della carta da forno. Metti gli anacardi, la farina di cocco, le banane tagliate a rondelle, i datteri, l’estratto di vaniglia e il bicarbonato in un robot da cucina e azionalo per 5 minuti, finché gli ingredienti saranno ben amalgamati. Aprilo un paio di volte per raccogliere l’impasto dai bordi della ciotola e spostarlo al centro (risulterà molto denso).
Aggiungi metà dei lamponi e metà dei fiocchi d’avena nell’impasto, poi versalo nella teglia spalmandolo con una spatola piatta facendolo aderire bene ai bordi. Se vuoi aggiungi  1 cucchiaio di sciroppo d’acero, per rendere l’impasto più dolce e più morbido. Versa l’impasto nella teglia, livellalo e poi inserisci delicatamente i lamponi rimasti, premendoli con le dita direttamente all’interno. Cospargi con i fiocchi d’avena, inforna e cuoci per circa 25 – 30 minuti a 180°C.
Togli dal forno e lascia raffreddare per almeno 30 – 45 minuti prima di estrarli dalla teglia e tagliare le barrette. Si conservano 3 giorni, chiuse in un contenitore ermetico.

Lascia un commento!
6 commenti

Cristina |

È possibile sostituire le banane e gli anacardi?

Elisa Lazzari |

Buona sera Csaba,
ho visto la ricotta delle barrette anche in una delle sue puntate di Honestly Good su La7d e mi hanno dato l’inpressione di essere molto morbide, è così ho in realtà sono croccanti come le comuni barrette in commercio?
E’ possibile sostituire i datteri con qualche altro frutto disidratato tipo albicocche o prughe?

La ringrazio anticipatamente.
Elisa

csaba csaba |

Cara Elisa, queste barrette sono morbide. Direi anche abbastanza friabili. A me piacciono molto di più rispetto a quelle dure che si “attaccano ai denti” (almeno, ai miei). Alò posto dei datteri si potrebbero mettere certamente sia albicocche che prugne, ma il tasso di umidità e la dolcezza differente potrebbero alterare sia il colore che la forma delle barrette. Con le prugne, deve aspettarsi un marrone scuro, violaceo. Se piace… perchè no?

Daria Ricciardi |

Buongiorno Csaba, ho apprezzato moltissimo questa ricetta. Vorrei chiederti se a tuo parere possa congelare le barrette, per poterle adoperare un po’ alla volta. Grazie mille!
Daria

csaba csaba |

Cara Daria purtroppo non tengono molto bene in freezer, perché i lamponi poi rilasciano acqua e risultano un po’ molli. Andrebbero poi tostate un po’…

Gaja |

Purtroppo non mi piace molto il cocco…..si può usare una farina alternativa?
Grazie molte.
Gaja