Ricevere

Biscotti salati per l’aperitivo

Antipasti
4 commenti
BISCOTTI AL PARMIGIANO
INGREDIENTI PER 24 PEZZI CIRCA
150 g di farina bianca
45 g di fiocchi di avena
70 g di Parmigiano Reggiano
½ cucchiaino di sale
100 g di burro
1 tuorlo
1 cucchiaio di acqua molto fredda
1 taglia biscotti rotondo da 7 cm di diametro circa

CRACKERS AI SEMI DI PAPAVERO
INGREDIENTI PER 36 PEZZI CIRCA
170 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di lievito di birra secco, istantaneo
1 cucchiaino di zucchero (per attivare il lievito)
240 g di farina
20 g di semi di papavero
1 cucchiaino di sale fino
70 ml di olio extravergine d’oliva
+ 2 cucchiai per spennellare
sale in fiocchi per finire
1 taglia biscotti a forma di abete
Adoro l’idea dei biscotti salati – danno all’aperitivo tutta un’altra aria, soprattutto se puoi dire “questi li ho fatti io”. Un bel tagliere e una buona selezione di formaggi sono tutto quello che ti serve per mettere in tavola l’aperitivo. Aggiungi una bottiglia di vino rosso e sarà semplicemente già pronto.

BISCOTTI AL PARMIGIANO
Per preparare i biscotti al Parmigiano utilizza un robot da cucina con la lama, se lo hai. Altrimenti procedi a mano (è solo un po’ più faticoso, ma la ricetta riesce bene ugualmente).

Unisci nella ciotola del robot (o in una ciotola grande) la farina, l’avena, il Parmigiano, il burro a pezzetti e il sale. Inizia a impastare, poi aggiungi il tuorlo d’uovo e l’acqua. Se necessario, versa ancora un pochino di acqua molto fredda, ma solo dopo che avrai impastato bene, e solo se serve davvero. Devi ottenere un impasto liscio, compatto, omogeneo e profumato.

Mettilo in frigorifero a riposare avvolto in un pezzo di pellicola. Dopo 15 minuti, stendi l’impasto tra due fogli di carta forno, usando un mattarello. Devi ottenere uno spessore di 5 – 7 mm. L’impasto sarà molto friabile, quindi rimettilo in frigorifero steso tra i due fogli per altri 20 minuti.

Nel frattempo, preriscalda il forno a 180°C.

Usando un taglia biscotti rotondo, ricava tanti biscotti salati e posizionali su due teglie rivestite di carta. Reimpasta gli scarti e procedi sino a che avrai terminato.
Inforna e cuoci per 15 minuti, poi estrai le teglie dal forno e lascia raffreddare 15 minuti prima di muovere i dischi su una griglia da raffreddamento.

Si conservano 1 settimana chiusi in un contenitore ermetico.

 

CRACKERS AI SEMI DI PAPAVERO
L’impasto dei crackers ai semi di papavero può risultare un po’ difficile da stendere – è piuttosto elastico. Non desistere, il risultato è strepitoso e i tuoi ospiti ne chiederanno di più! Garantito.

Versa il lievito nell’acqua tiepida unendo anche lo zucchero, poi mescola bene e lascia riposare 5 minuti. Nel frattempo, unisci in una ciotola la farina, i semi di papavero e il sale. Mescola bene, poi aggiungi l’acqua con il lievito e l’olio d’oliva e impasta sino a che avrai ottenuto un composto abbastanza elastico. Spostati su un piano da lavoro se preferisci, per impastare in modo più energico.
Sistema l’impasto in una ciotola pulita, copri con un canovaccio e lascia riposare 1 ora. Lieviterà un po’ (ma non aspettarti una grande lievitazione).

Riscalda il forno a 180°C e prepara una teglia rivestita di carta.
Stendi l’impasto con un mattarello, ritaglia tanti alberelli e sistemali sulla teglia. Reimpasta gli scarti sino a che avrai terminato.

Inforna e cuoci per 12 – 15 minuti, poi estrai le teglie dal forno e lascia raffreddare un po’ prima di spostarli su una griglia da raffreddamento. Si conservano 1 settimana chiusi in un contenitore ermetico.

Lascia un commento!
4 commenti

andrea |

ottimi ! finiti adesso ! grazie . Le Sue ricette sono impagabili !

ella |

cara csaba, non ho capito una cosa….negli ingredienti cè scritto lievito istantaneo, che solitamente è quello che si usa per le torte o muffins salati e non ha bisogno di lievitazione…ma poi anche nel tuo video pare si tratti del lievito di birra secco che deve comunque lievitare….quindi quale devo usare? grazie mille

Lalla |

Proprio l’idea che cercavo! E con questa ho completato il mio menù della vigilia 🙂

csaba csaba |

Ottimo! Abbiamo un pezzo di menù in comune. Auguri Lalla