#honestlygood, Facile&veloce

BRANZINO AL CARTOCCIO IN COCOTTE

Secondi
3 commenti
Ingredienti per 2 persone
1 branzino pescato, da 700 g circa
(oppure 2 filetti di branzino da 180 g ciascuno, circa)
200 g di patate (piccole, con la buccia, oppure classiche, a pasta gialla)
4 zucchine chiare piccole
1/2 pompelmo giallo
1 lime
sale marino
½ cucchiaino di pepe di Sichuan
timo limoncino fresco
olio extravergine d’oliva
In estate il pesce è sempre la soluzione più adatta per ricevere – cotto al cartoccio nella mia cocotte Le Creuset è facile e veloce, ma soprattutto vi evita di accendere il forno nelle serate calde. Questa ricetta fresca stupirà i vostri ospiti per la sua deliziosa consistenza e per il sapore di mare.

Il branzino cotto in questo modo è la soluzione che preferisco quando voglio preparare una cena di pesce in estate, senza accendere il forno e senza creare troppo odore in casa. Se chiedi al tuo pescivendolo di prepararti il pesce pulendolo all’interno e squamandolo, è una ricetta davvero facile e molto veloce. Il vantaggio rispetto al forno è anche il tempo di cottura: in cocotte bastano 15 minuti, molto più veloce rispetto al forno!

Cucinare il pesce intero è più bello, ma se per motivi di praticità preferisci i filetti già pronti, leggi la variante, più avanti nel testo.

Prima di cominciare, prepara gli agrumi e le verdure, in modo da avere tutto a portata di mano. Puoi fare questa operazione anche qualche ora prima (tenendo le patate in acqua fredda se le sbucci, io a volte uso quelle piccole rosse, con la buccia).

Lava il lime e taglialo in due, poi spremi il succo di una delle due metà e tieni l’altra intera.
Ricava dal pompelmo gli spicchi al vivo. Per farlo c’è una tecnica: taglia le due calotte le frutto per farlo stare in piedi sul tagliere, usando un coltellino affilato. Procedi tagliando via la buccia dall’alto verso il basso, seguendo la longitudine. Poi incidi tra uno spicchio e l’altro, in modo da ricavare lo spicchio di sola polpa, senza la membrana. Raccogli il succo che cola dalle tue mani in un piatto, perché te ne serviranno 2 cucchiai per la marinata del pesce.

Versa in una tazza grande 2 cucchiai di succo di pompelmo, 2 cucchiai di olio e 1 cucchiaio di succo di lime. Emulsiona con una forchetta. Metti il pesce, intero, in un pezzo di carta da forno abbastanza grande da poterlo avvolgere liberamente. Bagna il pesce con l’emulsione, inserisci 3 – 4 rametti di timo limoncino e il lime tenuto da parte nella cavità della pancia, insieme a qualche grano di pepe Sichuan e un po’ di sale. Chiudi il tuo cartoccio e lascia riposare mentre prepari le verdure.

Nel frattempo prepara le verdure. Lava le patate e pelale (se usi le grandi). Lava le zucchine e tagliale a pezzi.
Metti sul fuoco la cocotte con dentro 3 cucchiai di olio d’oliva e lasciala scaldare. Aggiungi le patate, mescola con una spatola e salale. Cuoci a fiamma alta per 3 minuti, mescolando spesso, per rosolarle un po’ poi chiudi con il coperchio e cuoci per circa 10 minuti (dipende dalla dimensione delle patate). Aggiungi le zucchine, mescola ancora e cuoci con il coperchio per altri 5 – 7 minuti.

Togli le verdure dalla cocotte utilizzando una schiumarola e abbassa la fiamma. Aggiungi 2 – 3 cucchiai di acqua, per creare il vapore. Inserisci il cartoccio con il pesce, chiudi il coperchio e cuoci a fiamma moderata per 15 minuti. Il branzino si cuocerà dolcemente e resterà molto morbido, tenero e saporito.

Terminata la cottura, rimetti le verdure nella cocotte intorno al cartoccio per scaldarle appena 1 minuto, poi porta tutto in tavola così, sistemando sopra gli spicchi di pompelmo. Se preferisci pulire il pesce in cucina, porta le verdure nella cocotte e sistema la polpa del pesce su un piatto da portata, condendo con un filo d’olio extravergine d’oliva.

Un consiglio:se prima del pesce c’è un primo, puoi mettere il pesce sul fuoco quando servi la pasta e lasciarlo cuocere da solo, dolcemente, senza timore che passi la cottura. Una volta cotto puoi tenerlo fuori dal fuoco, coperto, per 10 minuti senza problemi, e senza il rischio che si secchi, perché la cottura in cocotte trattiene l’umidità del pesce e lascia una polpa morbida e saporita.

 

Variante: se usi i filetti di pesce, prepara le verdure come indicato sopra, ma sistema i filetti dentro due diversi pezzi di carta forno, suddividendo il succo di agrumi e l’olio tra i due cartocci. Usa la carta forno, non la stagnola, perché è più sicura (e anche più bella da vedere, a parere mio). In questo caso, inserisci i due pacchettini sopra le verdure 3 minuti dopo aver aggiunto le zucchine. Cuoci così per circa 5 – 7 minuti tenendo sempre il coperchio chiuso: i filetti sono pronti in pochissimo tempo. Per essere sicura che sia cotto (il tempo dipende anche dallo spessore del pesce) apri un cartoccio con le pinze proteggendoti le mani dal vapore e osserva la polpa, deve essere bianca e soda. Servi caldo.

————————————————————————————————–
Nota dell’autore. Questa ricetta è stata scritta per Le Creuset. Potete trovare informazioni maggiori sulle loro cocotte navigando il sito all’indirizzo www.lecreuset.it | Grazie per la vostra attenzione e per i vostri i commenti, che sono sempre benvenuti!

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento!
3 commenti
K@ti@ |

Credo che questo tipo di cottura si possa fare anche in una AMC dal fondo spesso e il costo altrettanto elevato…può essere? Io ho quelle da 30anni….

csaba csaba |

Sì, certo. Basta che il coperchio sia in grado di chiudere perfettamente.

Francesca Mignemi |

Ottima ricetta a base di pesce e anche un piatto completo cotto con semplicità in un tripudio di gusto e profumi, veramente da provare, un successone!