Dolci e dessert

Crostata pere e cioccolato al whisky

Dolci e dessert
18 commenti
Per 1 torta da 8 persone 225 g di farina
25 g di cacao (processo olandese)
80 g di zucchero a velo
125 g di burro
3 tuorli + 1 albume
2 pere
50 g di gherigli di noce

Per il ripieno
90 g di zucchero di canna
50 g di burro
60 g di cioccolato fondente (85% di cacao)
90 ml di sciroppo d’acero
2 uova
2 cucchiai di whiskey
1 cucchiaio di panna
Questa è una torta maschile, adulta e sincera - tutte caratteristiche che la rendono amabile anche alle signore... E' perfetta dopo cena, con un bicchiere di liquore, a piccole dosi.

Metti la farina, il cacao, lo zucchero a velo e il burro in un mixer (o in una ciotola grande) e impasta sino a che otterrai un composto simile a grandi briciole. Aggiungi i tuorli e 1 cucchiaio di acqua fredda (se vedi che l’impasto fa fatica ad amalgamarsi), poi raccogli la pasta in una palla.

Stendi la pasta tra due fogli di carta forno usando un mattarello, sino ad ottenere un rettangolo di circa 40 centimetri di altezza e 30 di base.
Metti in frigorifero a raffreddare per 30 minuti, poi usala per rivestire uno stampo rettangolare di circa 30 x 20 centimetri.

Pareggia i bordi con un coltello, fai aderire bene la pasta e spennellala con l’albume, leggermente sbattuto. Rimettila in frigorifero.

Nel frattempo lava e taglia le pere a spicchi, spezzetta i gherigli di noce.
Accendi il forno a 180°C e prepara il ripieno.

Metti metà dello zucchero e metà del burro in una padella ampia e lasciali amalgamare insieme, cuocendo a fiamma bassa per qualche minuto, poi aggiungi le pere, copri con un coperchio e lascia cuocere per 7 – 8 minuti.

Metti il cioccolato fondente e il burro rimasto in una ciotola resistente al calore posta su una piccola pentola contenente acqua in ebollizione. Lascia fondere dolcemente, mescolando, poi togli dal fuoco e aggiungi lo zucchero di canna rimasto, lo sciroppo d’acero, le uova, il whiskey e la panna.

Mescola bene con una piccola frusta, sino a che otterrai una crema omogenea.
A questo punto aggiungi le noci spezzettate.

Sistema le pere cotte (leggermente intiepidite) sulla base della torta fredda. Copri con il composto al whiskey e cioccolato e livella bene con il dorso di un cucchiaio.

Inforna e cuoci per circa 30 minuti, sino a che vedrai la pasta sul bordo abbastanza opaca e il ripieno rassodato.

Tieni la torta in frigorifero almeno 2 ore prima di servirla.

Lascia un commento!
18 commenti

Marinella Battistelli |

devo fare una sfoglia di 40 cm x 30 cm per rivestire una teglia di 20 x 30. Ma con l’avanzo della pasta stesa devo ricoprire la torta ? posso avere una risposta per favore ?

Agata |

Csaba la crostata è buonissima!! Come sempre qualsiasi tua ricetta è perfetta! Grazie mille

Mari |

devo fare una sfoglia di 40 cm x 30 cm per rivestire una teglia di 20 x 30. Ma con l’avanzo della pasta stesa devo ricoprire la torta ?

maria |

Sono sempre Maria E.

maria |

Ancora complimenti per questo dolce, piaciuto al papà e al marito, veramente anche a noi femminucce,che dire Csaba sei una certezza e grazie alle tue ricette e consigli sono sempre piena di complimenti e io me li prendo tutti

Katia |

Alle 8’30 di stamani ho sfornato 2 di queste torte, una per papa’(o pappa’ come diciamo noi) e una per il marito, l ‘aspetto è ottimo, speriamo anche il gusto…

Katia |

Però vorrei non capisco come ne si determina la sincerità….

Katia |

Forse ci sono arrivata…se il gusto è come promette l’aspetto…allora quella è sincerità!

csaba |

A me piace molto! Attendo il responso

Katia |

E che dire…ancora una volta il marito ha detto: Buona questa torta! L”hai fatta te?!
Papà invece l’avrebbe preferit non al cioccolato…ho sbagliato, ma son co vinta che goloso com”e non ci metterà molto a finirla.

Luisa |

Buonasera a tutte ho provato una volta una torta simile e tra frolla con cottura in bianco e crema ci ho messo un tempo esagerato…certo poi era buona, ma sto giro passo visto che il papino dei miei nanetti preferisce il salato…in compenso ho preparato per la colazione/ merenda i mini bundt però a forma di muffin, riducendo lo zucchero e il burro di 20 gr ciascuno. Direi apprezzati dai piccoletti e anche da me ;)! Buon weekend a tutte, Luisa

elena martinelli |

una domanda: cacao processo olandese che significa ? scusate l’ignoranza

maria |

Buonissima, ho tutti gli ingredienti, quando tutti vanno a letto la preparo, non vedo l’ora di assagiarla , sono molto golosa. Maria E.

Katia |

Vorrei provarla ma non ho sciroppo d’acero…pensavo di usare lo zucchero muscovado che me lo ricorda un po’ e del miele…che ne dici?

Daniela Bino |

Cara Csaba, cosa potrei utilizzare al posto della farina, senza togliere gusto a questa deliziosissima crostata? Sono l’unica celiaca in famiglia, ahimè!
Grazie per questo sito, molto bello, veloce e interessantissimo. Un abbraccio affettuoso.
Daniela

gisella |

apprezzatissima qs ricetta!!! sembra molto buona (anche xchè c’è il cioccolato!!! ) Csaba mi spieghi come mai si deve fare il passaggio con il bianco d’uovo prima di infornare?
buona giornata

Katia |

Credo che l’albume serva da isolante per non inumidire troppo la base ma credevo anche fosse meglio cuocerlo prima di proseguire con gli altri ingredienti…

Marina N |

A vederla e leggendo la ricetta credo si possa dire una sola cosa: strepitosa!