#honestlygood, Ricevere

GNOCCHI DI ZUCCA

Primi
5 commenti
per 3 – 4 persone
900 g di patate vecchie

300 g di zucca (senza buccia né semi)

sale

1 uovo
200 – 250 g di farina integrale

10 foglie di cavolo nero

50 ml di olio extravergine d’oliva

1 manciata di pinoli

sale e pepe nero macinato al momento
La zucca ha un colore che ravviva ogni piatto – ma il suo sapore non è da meno. In autunno ne arrivano così tante varietà che a volte è difficile scegliere. Per i miei gnocchi, di solito, compro quella allungata, color arancio scuro, che è denominata butternut (o zucca violina liscia).

Cuoci le patate sino a che saranno tenere. Puoi farlo con il modo classico, mettendole in acqua con la buccia e poi lasciandole bollire per 30 – 40 minuti, per poi spellarle. Io le sbuccio prima, le taglio a pezzi e le cuocio per 6 minuti al vapore in pentola a pressione.

Cuoci anche la zucca, mettendola a pezzi in una pentola con poca acqua e cuocendo con il coperchio per circa 7 – 10 minuti.

Schiaccia le patate e la zucca con lo schiaccia patate, lascia che perdano un po’ di calore, poi condisci con un po’ di sale e con l’uovo intero. Mescola bene con un cucchiaio, sino ad amalgamare tutto. Inizia a incorporare la farina, poco alla volta, senza necessariamente usarla tutta: la quantità dipende dall’umidità delle patate. Quando avrai ottenuto un impasto morbido, ma consistente, sarai pronta a tagliare.

Ricava 7 – 8 pezzi dall’impasto, spostati su un piano da lavoro e allunga ogni pezzo sino a formare un salsicciotto. Taglia i singoli gnocchi usando un coltello da cucina e infarinandoli leggermente a mano a mano che procedi. Sistemali su un piatto.

Metti sul fuoco una grande pentola di acqua salata per cuocerli.
Lava il cavolo nero e tuffalo per 1 minuto nell’acqua, appena bolle. Scolalo, tamponalo e metti le foglie in un blender, togliendo eventualmente l’anima, se è dura (se usi le foglie interne del cavolo è meglio). Aggiungi l’olio, un po’ alla volta, frullando bene, e infine i pinoli e un po’ di sale. Devi ricavare un condimento abbastanza grumoso, non totalmente liscio.

Cuoci gli gnocchi tuffandoli per 2 minuti circa nell’acqua bollente, scolali con una schiumarola e mettili in una grande scodella. Condiscili con il pesto di cavolo nero, aggiungi il parmigiano e il pepe nero, servi.

 

Lascia un commento!
5 commenti
Simonetta |

Devono essere deliziosi! Da me il cavolo nero non si trova facilmente, se usassi le verze?
Oggi ho preparato le uova in camicia con l’avocado, i miei bambini ne vanno matti. E poi la tua torta di mele e uvetta, semplice e deliziosa.
Grazie Csaba, buona domenica

Lalla |

In effetti nell’immagine di copertina c’è la verza, immagino che vada bene lo stesso.
La verza ha un sapore più dolce rispetto al cavolo nero,. Forse il cavolo nero spezzerebbe tutto questo trionfo di dolcezza dato dalla zucca, dalla patata e dai pinoli, ma è una questione di gusti. Bisogna provare, avevo giusto voglia di gnocchi 🙂

Simonetta |

Grazie Lalla, immaginavo. Stasera ho fatto una zuppa di zucca, ceci, biete e cipolla. Ci volevano le bacche di ginepro, non le avevo. Penso servano proprio ad attenuare il gusto decisamente dolce. Proverò a vedere se trovo il cavolo nero all’ipermercato.

Maria Elena |

Grazie, Csaba, per questa bella ricetta. Appetitosa e sana, perfetta per questi giorni d’autunno.

Claudia |

Ma non doveva dare anche la ricetta dello stir fry?