Dolci e dessert, Ricevere

KANELBULLAR AL CACAO

Dolci e dessert
2 commenti
PER 12 SPIRALI GRANDI
250 ml di latte intero
25 g di lievito di birra
40 g di zucchero
80 g di burro, fuso
380 g di farina bianca + 50 g per la lavorazione
70 g di cacao amaro
1 cucchiaino di cardamomo in polvere
1/2 cucchiaino di sale
1 uovo, sbattuto

PER IL RIPIENO E LA COPERTURA
120 g di burro, morbido
1 cucchiaio di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
1 cucchiaino di estratto di vaniglia Bourbon
80 g di zucchero di canna
50 – 80 g di uvetta passa, ammollata nel rum e strizzata
4 cucchiai di sciroppo d'acero
2 cucchiai di granella di zucchero
Un grande classico delle feste: i kanelbullar sono i miei dolcetti da pomeriggio preferiti per una pausa hygge-style. Siccome sono molto più buoni se li mangi appena sfornati (e si conservano al massimo 48 ore) non hai neanche da riflettere sul senso di colpa che eventualmente viene a mangiarne più di uno. Anche perché resistere è impossibile. La mia ricetta è una leggera variante dell’originale avuta da un’amica svedese che ha una caffetteria a Londra, Brönte Aurell.

Intiepidisci il latte in una casseruola e scioglici dentro il lievito, poi aggiungi lo zucchero e infine il burro fuso. Mescola insieme 330 g di farina, il cacao, il cardamomo e il sale e inizia ad aggiungerli al latte, poco alla volta. Aggiungi metà dell’uovo sbattuto e ancora un po’ di farina (non tutta). Devi ottenere un impasto abbastanza appiccicoso e morbido. Copri la ciotola con della pellicola e lascia lievitare per 45 minuti nel forno, selezionando l’applicazione speciale “lievitazione impasto” che assicura temperatura e umidità  costanti, anche nelle più fredde giornate invernali, per lo sviluppo omogeneo dell’impasto.

Prepara il ripieno. Amalgama il burro con la cannella, il cardamomo, la vaniglia, lo zucchero. Terminata la lievitazione, lavora l’impasto su un piano leggermente infarinato e stendilo con un mattarello: devi ottenere un rettangolo di circa 40 x 50 cm, spesso circa 1,5 cm. Spalma la mistura di burro e spezie sul rettangolo. Se il burro è abbastanza morbido puoi usare un coltello da burro. Non scioglierlo, perché altrimenti esce dai lati. Aggiungi l’uvetta sgocciolata, poi piega la pasta prendendo il bordo più corto in alto e ripiegandolo verso di te. Fai aderire i bordi premendo delicatamente.

Taglia 12 strisce di impasto larghe circa 2,5 cm circa, poi torci ognuna delicatamente, come per creare un’elica, e arrotolala ciascuna in modo da formare delle spirali, sistemando le due estremità sotto, per non farle aprire in cottura.

Posizionale sulla teglia, più distanziate che puoi. Spennellale con la metà dell’uovo rimasto e lascia lievitare altri 30 minuti, a temperatura ambiente.

Riscalda il forno a 200°C usando la modalità di cottura “calore superiore/inferiore”. Inforna e cuoci per 13 – 15 minuti al massimo, sino a che saranno asciutte e opache. Toglile dal forno e spennella con lo sciroppo d’acero intiepidito, poi cospargi con la granella e tienile coperte con un canovaccio umido 5 minuti.

Lasciale raffreddare e conservale in un contenitore ermetico (massimo 48 ore).

 

 

Lascia un commento!
2 commenti

Avatar Elena |

Buongiorno Csaba
Se non si dispone di un forno con funzione lievitazione i tempi quali sono ?
Grazie e cordialità

Avatar Adriana Santoro |

Buongiorno.
La versione alla vaniglia dove la trovo, sono allergica al cacao, grazie per tutte le ricette, gentilissima