per 1 torta da 8 fette 200 g di zucchero
3 uova
1 cucchiaino di vaniglia Bourbon
250 ml di olio di girasole
180 ml di latte
150 g di farina
2 cucchiaini di lievito per dolci
140 g di cocco disidratato (farina di cocco)
1 pizzico di sale
burro e farina per lo stampo

per servire
300 g di yogurt greco
200 ml di marmellata di rose o di lamponi
½ melagrana
1 cucchiaio di zucchero a velo
Questa torta mediorientale è superlativa (a mio gusto!) morbida e profumata, la trovo meravigliosa servita con il thé. In Turchia la servono anche farcita con la marmellata di rose, a me piace con la melagrana e lo yogurt greco.

Riscalda il forno a 170°C e prepara uno stampo per torta del diametro di 20 centimetri, imburrato e infarinato.

Separa le uova. Metti gli albumi in una lattiera piccola e montali a neve ferma usando un frullino elettrico, poi tienili da parte.

Metti i tuorli in una ciotola con lo zucchero e la vaniglia Bourbon e sbattili insieme con una frusta. Aggiungi l’olio e il latte e mescola ancora, poi inizia a versare a pioggia la farina e il lievito, il cocco e il sale.

Aggiungi all’impasto gli albumi montati a neve, poco alla volta, mescolando piano con una spatola in silicone, per non smontare l’impasto.

Trasferisci l’impasto nello stampo e cuoci per 40 – 45 minuti, sino a che uno spiedino di legno infilato al centro uscirà pulito (potresti arrivare anche a 50 minuti). Lascia riposare la torta prima di toglierla dallo stampo, una volta fredda. Spolverizza la superficie con lo zucchero a velo.

Servi la torta a fette con una cucchiaiata di yogurt, una di marmellata e un po’ di chicchi di melagrana.
Se preferisci, puoi tagliare la torta a metà e farcirla con la marmellata, servendo a parte lo yogurt e la melagrana.

Lascia un commento!
19 commenti

G. |

Buongiorno. Preparata per scambiarsi gli auguri con un’amica. Una bella figura. Auguri!
Grazie!

Marina Marini |

Provata oggi! Ottima, ottima! Ho solo dovuto cuocerla molto di più, quasi un’ora e un quarto (forse dipende da forno, non so…) ma perfetta, specialmente dopo aver trovato la ricetta corretta qui sul blog. Grazie!

alessandra |

Provata ieri questa ricetta…e’ ottima e molto semplice da preparare. Consiglio di abbondare con la marmellata di lamponi all’interno della torta: la ammorbidisce e la rende ancora più’ deliziosa. Grazie!

Manuela |

Gentilissima Csaba, anch’io chiedo conferma sulla quantità’ dell’olio che mi sembra tanto. Tante buone e cose e grazie per le fantastiche ricette

Tiziana |

Ciao Csaba ,
Dove posso trovare la marmellata di rose ?
Un abbraccio forte forte
Tiziana

piera |

Leggendo gli ingredienti vedo poco e niente di ottomano..solo la marmellata di rose…
Parrebbe una torta al sapore di cocco, dunque perchè chiamarla ottomana?
Ho cercato la ricetta in inglese e l’ho trovata, gli ingedienti ci sono tutti (anche le dosi sono le stesse) l’unico ingrediente esotico mancante è il cardamomo nella dose di 2 cucchiaini di polvere, credo che questo faccia la differenza.

francescap |

Ma se io mettessi 100 gr di zucchero di canna va bene lo stesso?

giuseppina |

buon pomeriggio, vorrei far notare che nella lista degli ingredienti riportati nel libro non c’è il latte. Io ho appena infornato il dolce attenendomi alle dosi del libro…il profumo è gradevolissimo vediamo cosa uscirà !

csaba csaba |

Ciao Giuseppina, sì è stata una vista. Grazie alle vostre segnalazioni nella ristampa sarà corretto!

Michela |

Ciao! L’ho fatta ora senza il latte (ho la prima edizione del libro quindi non sapevo ci andasse!) e per fortuna è buona lo stesso. Buona domenica 🙂

Roberta |

Ecco svelato il mistero del latte ! Grazie !
Peccato non aver letto qui prima di fare l’impasto 🙂

gisella |

allora qs sera mi sono espressa a buoni livelli….. 🙂
merluzzo con zenzero e pinoli (mio marito ha fatto il bis) e torta ottomana. ( io ho fatto il bis…)
Avevo paura che lo zenzero che nn amo particolarmente fosse prevaricante invece….. perfetto!!!.
La consistenza e l’aroma della torta squisiti, va beh domani che cucino?
un abbraccio a tutte

Katia |

Hai messo anche yogurt, marmellata e melagrana Gisella? ci stanno benissimo e danno quel tocco che accontenta anche vista e palato degli ospiti.

Katia |

Io non sono ancora riuscita a trovare l’estratto di vaniglia ma fermandomi in un negozio bio pochi minuti fa ho trovato la vaniglia bourbon in polvere, è un piccolo vasetto da 15gr della Rapunzel, può andar bene? vorrei riprovare questa torta con la dose esatta di latte..

csaba csaba |

Si va benissimo!

Arianna |

Ho controllato sul libro…. è proprio così.. mi sembravano un po’ tanti, mi scusi, ma forse è “colpa” del cocco.. proverò a farla 😉

Arianna |

Buongiorno Csaba, scusi la domanda. Vorrei solo avere la conferma della quantità di olio usata.. 250 ml?
Grazie e complimenti!

gisella |

Buongiorno!!!!! una domanda: la vaniglia bourbon dove la trovo? Nel caso posso sostituire con estratto di vaniglia?
p.s. latte 180…. lo scrivo subito sul libro
ciaoooooo buon we 🙂

csaba csaba |

Cara Gisella, la vanilla bourbon può essere sostituita, in quantità uguali, con estratto naturale di vaniglia. In teoria dovresti trovare i due prodotti negli stessi negozi… io a Milano la acquisto da NaturaSì. Buon week end