csaba 9 Ottobre 2016

Vegan Cake of the month

Se pensate che la cucina vegana sia una moda recente, vi sbagliate. Già nel 1898 Haus Hiltl a Zurigo proponeva cucina vegetariana e vegana alla propria clientela. Sono ancora lì e questa torta è presa dal loro libro “Vegan Love Story”.
92 commenti

Questo libro è sul mio scaffale da più di un anno. Avevo provato diverse ricette salate, ma mai un dolce. Senza uova, né burro, né latte… non mi sentivo ancora pronta a sperimentare. Ma poiché apprendere è una delle più profonde gioie della mia vita, ieri ho deciso che era arrivata l’ora di tentare. La “scusa” è presto detta: una cena a casa mia, con due ospiti vegani, che ha introdotto anche gli altri commensali a qualcosa di nuovo. Non necessariamente gridato come diverso. E, soprattutto, non necessariamente lontano dalla nostra cultura gastronomica.

Vegan Love Story è uno dei testi di cucina vegana che mi piace di più sfogliare tra quelli che ho a casa. Le ricette sono davvero belle e tutte quelle che ho provato hanno un sapore decisamente buono. Mi piace anche la “love story”: è quella di due famiglie, “Hiltl” e “tibits”. Entrambe i locali sono a Zurigo, ma con due storie molto diverse, che si intrecciano in questo volume (e  non solo) per dare alla gente una cucina vegetariana e vegana di altissima qualità.
Haus Hiltl è il ristorante vegetariano più antico del mondo. Fondato nel 1898 da Ambrosius Hiltl, è considerato oggi un vero e proprio hub cittadino per i vegetariani e i vegani – ma anche per semplici flexitarians come me, che hanno bisogno, ogni tanto, di cucina senza proteine animali. Il ristorante a buffet è divertente: puoi girare con il piatto e riempirlo come meglio credi, poi vai alla bilancia, lo pesi e paghi “al chilo”. Accanto al locale c’è anche la “macelleria vegana” dove si trovano salsicce di legumi e spezzatini di seitan già pronti, ma anche moltissimi prodotti vegan.
tibits invece (si scrive con la minuscola) ha origini recenti. Fondato da tre fratelli, Christian, Daniel e Reo Frei, ha aperto nel 2000 sulla base della loro esperienza privata (sono vegetariani da quando erano bambini). Il locale è moderno, elegante e tipicamente di design.

Il libro è l’unione tra le ricette dei due locali, in una collaborazione che ha creato qualcosa di veramente significativo. Il sapore vibrante delle loro creazioni mi ha sedotto. L’ultimo viaggio che ho fatto a Zurigo, in occasione del Food Festival di settembre, mi ha fatto venir voglia di tirare giù il volume dallo scaffale in cui l’avevo posizionato e scegliere il dolce di cui trovate la ricetta qui: Mango Cake.

Questa torta ha diversi vantaggi, oltre al fatto di non contenere nessun prodotto di origine animale. Intanto è davvero buona e non sa né di crusca né di cracker (insomma… è una torta vera). E poi è di una semplicità disarmante: basta saper mescolare un impasto per 2 minuti usando un cucchiaio di legno. A parte il fatto di dover tagliare il mango a cubetti, è anche molto rapida da preparare. Quindi, se volete sperimentare una ricetta per una torta vegana, partite da qui. A me ha dato molta soddisfazione. Fatemi sapere cosa ne pensate!

Lascia un commento!
92 commenti

Carla |

Buona domenica a tutte! Ho avuto finalmente il tempo di leggere un pò il libro “Csaba 5 seasons”, è bellissimo, con dei consigli che non mi aspettavo, come ad esempio quelli su come lavare i vari tipi di tessuto.
E’ un’ Agenda stupenda , mi sembra di essere tornata ai tempi della scuola quando scrivevo sul mio diario preferito! Grazie Csaba!

Carmelina |

Buongiorno a tutte e buongiorno a te cara Csaba.Ho iniziato a preparare le ricette prese dal tuo libro Good Food(so di essere molto indietro con le tue ricette) ma è perché lavoro tutto giorno,sabato compreso,in più sto avendo tante intollleranze,questo lo capisco perché mangiando mi gonfio subito e mi arriva una spossatezza terribile..Spero seguendo i tuoi consigli di riprendermi presto,ma nel frattempo vorrei preparare anche qualche dolce preso da Good Food per i bambini, e la mia domanda è,quando parli di farina bianca e quale ti riferisci?Grazie e buon fine settimana!

csaba csaba |

Cara Carmelina, quando leggi farina bianca intendo una farina raffinata. Per Good food ho usato spesso la 1. Ma anche una zero va bene. Sceglila possibilmente biologica! Per il tuo problema di salute… i sintomi assomigliano a quelli che avevo io quando ero infiammata da glutine. Prova a non mangiare glutine per 3 giorni… se i sintomi spariscono può essere quello.

Carmelina |

Grazie tanto Csaba, stasera in forno ho il tuo pane di segale(speriamo bene altrimenti riprovo finché riesco) il mio bimbo di 7 anni leggeva dal tuo libro gli ingredienti e mi ha detto:《mamma se saluti Csaba da parte mia e di mia sorella gli arriverà il nostro saluto?》Gli ho risposto di si e felicissimo insieme alla sorellina di 4 anni si sceglievano le ricette da preparare anche perché ci sono delle foto veramente belle.Fai parte del nostro quotidiano.. Grazie perché ci trasmetti un armonia bellissima!!

K@ti@ |

Ho comperato di nuovo il mango e stavolta anche il latte di riso, perché voglio riprovare questo dolce! poi confesso una cosa, l altra volta, siccome il mango era molto fibroso e quindi pieno di fili, l avevo frullato, magari è stato quello che ha compromesso il risultato, per non parlare di tutti i fili che si vedevano al taglio….sembrava peloso benche il sapore fosse buono.

Silvia |

Vedrai Katia, andrà meglio! Tieni i manghi a pezzetti piccoli, fibrosi o non, poi non ho mai aperto il forno. Solo dopo un ora per controllare la cottura. É buono anche dopo uno due giorni, se chiuso in un contenitore.. Forse anche più buono! Ci immagino anche dei pinoli.. Ci starebbero bene assieme nell’ impasto.. Prossima volta provo

Silvia |

Che meraviglia la tua colazione lenta! Stavo giusto pensando ieri che è da un pó che non preparo una bella colazione domenicale! Vorrei fare dei french toast… Magari anche dei muffin e della frutta… Stamattina intanto un mega raffreddore, per fortuna al lavoro devo andare nel pomeriggio, così ho messi su un bel brodo di verdure… Chissà mi sia di sollievo… Visto anche il meteo di oggi… ⛈

MARINA N |

Ciao Silvia per il raffredore una bella tisana calda allo zenzero!
Per ora io ho solo infornato il pane, terminato il dolce per la colazione non ho avuto tempo di prepararne altri, mentre ho comprato le mele cotogne e le arance per la marmellata che tra domani o al massimo domenica spero di iniziare!
Nel frattempo bevo kefir, è si da quest’estate non l’ho più abbandonato!

Silvia |

Grazie Marina, tisana e medicine, ma ancora molto raffreddore.. Speriamo migliori domani.. Marmellata di arance.. Non ricordo se avevi mai scritto come la facevi.. Sapete che non ho mai fatto la marmellata in casa..

K@ti@ |

Il raffreddore se lo curi con le medicine ti passa in una settimana…se non lo curi passa in 7 giorni. 🙁

MARINA N |

Ciao Silvia, la marmellata di mele cotogne e arance è di Csaba presa da Celebrate in Venice!
Se non hai mai fatto la marmelata è ora di provare… Se non hai il libro ti scrivo la ricetta , a meno che sia già postata ma sinceramente non ricordo!
🙂

csaba csaba |

La posto io? ?

Silvia |

Si, si! ? Grazie Csaba, grazie Marina! Non ho il libro è sarebbe bello provare a farla!

MARINA N |

Siiii avrei voluto chiederlo ma non ho osato!
E’ troppo buona!
🙂

Giada |

Che bella ricetta! Non vedo l’ora di provarla!

Silvia |

Dolce in forno ragazze! Ce l’ho fatta! Ora attendo il risultato. I manghi mi sembravano ottimi all’ assaggio, ho usato farina di cocco bio come lo zucchero di canna. Il profumo mi sembra invitante.. Secondo me ci vorrà un pò più di un ora per la cottura.. Lo vedo molto umido come impasto.. A dopo!

Silvia |

Eccomi. La cottura un ora esatta col mio forno. Perfetto. Umido di frutta all’ interno, delizioso é dire poco! Come dice Csaba non risulta stucchevole, il gusto é particolare, non il solito, a me é piaciuto da matti! L’ ho mangiato ancora caldo, rompendolo a pezzi perché si freddasse prima.. Ero impaziente.. 😉

csaba csaba |

Sono felice che ti sia piaciuto Silvia! Io l’ho adorato al primo morso. Di sera è perfetto… leggero ma assolutamente gourmand. Lo rifarò presto.

MARINA N |

Avrei bisogno di aiuto, uno di questi giorni vorrei fare la quiche con i porri, ho sempre seguito la ricetta di Csaba ma questa volta avrei la necessita di usare meno burro. Riduco la dose, utilizzo del burro con dell’olio? Se si in quale percentuale?
Una volta ricordo di aver trovato su internet una ricetta di pasta brisee con solo olio ma è stata un vero disatro!

K@ti@ |

Ciao Marina, (sono tornata in modalità culinaria) nella mia zona si fa una torta salata di vedure e pepe che ha come involucro un sfoglia fatta con farina olio sale e acqua, magari puoi provare questa versione, 250 di farina un po di sale 3 cucchiai di.olio e acqua per impastare , fai riposare 30″ e poi la stendi.

MARINA N |

Grazie Katia la proverò sicuramente.
La faccio riposare in frigo o fuori?

K@ti@ |

Frigo…o fuori..basta riposi, coperta.

MARINA N |

Allora fuori con il frigo brisee e frolla a parte non ho avuto una bella esperienza.
grazie!

csaba csaba |

Ciao Marina, oltre al burro nella quiche c’è la panna… qual è il motivo della sostituzione? Forse potresti provare una ricetta diversa (sto sperimentando da vegan… )

MARINA N |

Ciao Csaba, il motivo della sostituzione è per un compromesso, mi hanno richiesto la quiche con i porri ma ci sono delle analisi i cui valori diciamo sono un pò al limite….quindi volevo soddisfare la richiesta con una ricetta più leggera! Ma se devo rovinare il tutto …rimanderò a più avanti!

csaba csaba |

Ciao Marina, ho compreso. Non si tratta di “rovinare” bensì di ottenere un risultato diverso. Secondo me la quiche senza la panna e il burro è impensabile. Meglio allora attendere e optare per una torta salata vegan. Prometto una ricetta a breve! Devo studiare ?

MARINA N |

Ciao Csaba, mi domando la tua “anima francese” che adorava il burro dove sia finita!
Studia sperimenta e posta ma ti prego..non ci diventare vegana, con tutto il dovuto rispetto per coloro che lo sono!
🙂

loredana |

Sto leggendo i commenti sotto riportati e alcuni di questi mi lasciano un po’ spiazzata… A mio avviso il blog di Csaba non dovrebbe essere scambiato per una mail personale dove si chiedono informazioni su questa o quella persona. Csaba ci ospita e con molta gentilezza e generosità da’ spazio anche alle nostre risposte.. ma i commenti di Katia su Valentina mi sembrano fuori contesto…. Riportiamo questo blog al suo livello di pagina gentile, educata, serena!! lory

K@ti@ |

Ok….forse hai ragione. Scusate.

K@ti@ |

Ragazze ho una curiosità ormai rimasta in sospeso da tempo, quando è uscito Good Food nei “mitici” ringraziamenti alle lettrici del blog figurava anche una certa Anna Rita (che non pensi sia la mia amica) che però non ricordo, lo chiesi anche a suo tempo chi fosse, voi la ricordate?

K@ti@ |

*non penso…

MARINA N |

No Katia sinceramente non ricordo, però in questo blog sono passate in tante, magari ci legge in silenzio.
Mi chiedo invece Valentina?

Carla |

E’ vero! Valentina, fatti sentire!!!

K@ti@ |

Ecco, ma le ambasciatrici che sono tutte in contatto tra loro (o no?) hanno sue notizie? La gravidanza procede bene?

gisella |

ciao, ho provata a contattarla via mail, anch’io volevo sapere se tutto andava bene, però non ho avuto risposta ?
quindi non so ma spero sia tutto ok

K@ti@ |

Si Marina siamo in tante ma doveva essere molto presente per essere citata e invece non la ricordo proprio 🙁 a meno che….

gisella |

a meno che….. cosa????

K@ti@ |

A meno che non fosse davvero la mia amica.

Il circolo delle Signore |

Buongiorno Csaba! Com’e’ andato il compleanno di Lilly? Le tazzine vintage sono numericamente ancora le stesse? Un abbraccio, Simona

csaba csaba |

Ciao Simona, no quest’anno Lilly ha fatto una festa con tutta la sua classe e senza tazzine! Poi ieri, che era il giorno della sua nascita, ha invitato dopo la scuola tre sue amiche per un tea & cupcakes! E poi cena in famiglia

Carla |

Che bello questa mattina aprire la posta e trovare la tua ricetta con la zucca, questa sera la preparo con le orecchiette, la zuppa di cannellini e funghi l’ho fatta ieri, era squisita, le tue ricette riescono sempre bene, sono spiegate in maniera semplice e dettagliata non possono non riuscire!! Grazie cara Csaba!

gisella |

Ciao Csaba, guardando l’ultimo filmato di Elle Decor ho notato che usi un estrattore che non è Kitchen Aid e che ultimamente non li menzioni più, hai concluso il progetto con loro? Trovo i loro prodotti molto buoni, un pò cari vero, ma poco per volta li ho acquistati o me li sono fatti regalare e trovo che siano un grande aiuto in cucina. È ovviamente solo una curiosità la mia….
Buona giornata

csaba csaba |

Ciao Gisella, no non ho smesso di utilizzare i loro prodotti – solo che nel video di ELLE i partners erano differenti. A volte i giornali hanno esigenze diverse. Ora io sono con il team Samsung e mi trovo molto bene. ma loro non producono piccoli elettrodomestici. Io lavoro con i forni, i frigoriferi e la mitica AddWash (la lavatrice che adesso adoro…). Tra poco vedrete la mia nuova Samsung-Cucina 🙂 a presto!

gisella |

non vediamo ? l’ora di riaverti sullo schermo!!
Grazie della risposta e buona giornata

csaba csaba |

Sarà il piccolo schermo… ma ci accontenteremo!

Elena Tordi |

In ritardo tanti auguri piccola Lilly bacini … ??? . Concordo per la torta perchè anch’io sono a favore dei dolci naturali . Un caro saluto a Csaba e tutte le amiche del blog ?

Maria eterna |

Buon compleanno alla piccola Lilly

Elisabetta |

Buon compleanno a Lilly! Csaba 5 season me l’ha ricordato!

Silvia |

Acquistato mango e la farina di cocco.. È già un inizio.. Spero di farcela stasera!

gisella |
Silvia |

Acc… Non avevo la fecola :-X.. A domani… :'(

Mara |

Cara Csaba,
tantissimi auguri di buon compleanno a tua figlia Lilly!

csaba csaba |

Grazie Mara

francescap |

Buongiorno a tutte!! Che bello leggere i vostri menu..io per ora se mi parlate di mangiare mi vien male, ho continue nausee per un bellissimo motivo e spero che passato il 3 mese di gravidanza mi ritorni la voglia di mangiare con gusto e cucinare! In questo periodo il mio menu e’ sempre quasi lo stesso e molto semplice! Csaba dammi idee !! delle Buona giornate a tutte

MARINA N |

Ciao Francesca, vedrai che tutto passerà e tornerai a mangiare…se non sbaglio mi sembra di aver letto o sentito che la liquirizia può aiutare in caso di nausea? Però non sono sicura!
Io a breve voglio cucinare una bella ribollita!
Qui è arrivato un freddo polare!

Gabriella |

Ciao Francesca. Puoi provare lo zenzero contro le nausee. Con me ha funzionato…per un po’… ti auguro che passino presto!

Carla |

Oggi qui a Roma ci siamo svegliati con un freddo quasi invernale, visto che non vado al lavoro, preparerò la crema di cannellini e funghi porcini da “Around Florence”, però al posto dei funghi secchi metterò quelli freschi comprati in gita domenicale, non ho la fortuna di avere il marito che va a raccoglierli come Katia e neanche il bosco vicino casa, purtroppo!!!

K@ti@ |

Sabato scorso due bei porcini li ho trovati anch’io però…poi la pioggia ci ha sorpreso e siam tornati a casa…ieri sera ho provato per la prima volta il purè di fagioli e patate con noci mandorle e pinoli e poi avevo preparato i cannellini con salsicce e funghi pioppini , stavolta raccolti direttamente sul grande pioppo davanti casa…certo che stamani nella mia pancia c’è la rivoluzione francese…. 🙁

Carla |

Sei troppo simpatica! Che fortuna avere un pioppo di fronte casa, io ho un palazzone!!!

K@ti@ |

A di la verità il pioppo fa parte del giardino del palazzone che anch’io mi ritrovo davanti casa, però la sua chioma sconfina dalla nostra parte e mio padre e mio marito lo tengono d’occhio per “rubarne” i funghi appena nascono 😀

csaba csaba |

Carla che bella giornata! Sento già il profumo di zuppa… io stasera Ramen giapponese. Su richiesta dei figli ?

Carla |

Ho letto che è una zuppa giapponese, sembra gustosa, la prossima volta la proverò, poi se piace ai bambini è una garanzia!!!

K@ti@ |

Ma ce l’hai ancora data labricetta del Ramen??? Vuoi mangiarlo solo tu? Abbiamo solo uno strano Kimco che sembra il nome dello scooter di mia figlia…
Ragazze se siete interessate chiedelo a gran voce!
Vorremmo la ricetta del Ramen!…e cosi sia..

MARINA N |

No non la ricetta ma la labricetta.. mi piace di più!
🙂
Ma oggi è il compleanno di Lilly? Se si auguri!

Eva |

Ciao Katia, la ricetta del Ramen vegetariano è su “Csaba 5 seasons” pag. 211

K@ti@ |

Ah…allora devo aspettare il 20 ottobre..

csaba csaba |

Manca poco!

Loredana |

Eccomi! Non ridete…. Sono senza forno le rinnovo cucina….e quindi per ora niente Kuchen!!! Un grande abbraccio a tutte

Maria eterna |

Katia sto arrivando lasciane una fetta per me

K@ti@ |

Non è il caso Maria Eterna….non è riuscito bene 🙁 non dovevo abbandonarlo, accidenti! È poco cotto…

Mary |

Forse è proprio così, dalla foto così sembra.

Maria eterna |

Può darsi che deve essere così, assaggiamo e poi vediamo

Silvia |

Ne sei certa? A volte gli impasti con frutta sembrano crudi ma non lo sono… Poi invece i tempi di cottura possono variare da forno a forno… E quindi può anche essere… Mamma che fame solo a immaginarlo… Domani, domani..

Lalla |

Buongiorno a tutte!
Anni fa ho seguito un corso di cucina vegana molto rigido. Troppo a mio avviso (non mangiavano neanche le solanacee, c’è chi afferma che siano cancerogene…..).
Questo dolce è decisamente più semplice e meno impegnativo rispetto a quelli del corso.
Lo proverò, in particolare mi ispira il cocco che adoro!

K@ti@ |

Il mio è in forno proprio adesso!

MARINA N |

Allora adesso dovrebbe essere pronto!
Giusto il tempo di arrivare….

Mary |

Mmmm si sente un profumino…..facci sapere 🙂

K@ti@ |

Purtroppo son dovuta andare al alvoro e ho lasciato detto che spengessero il forno trascorsa l’ora…tornata a casa il dolce si era abbassato al centro…l’ho capovolto, adesso non si nota la falla ma ho dei dubbi sulla cottura…vi farò sapere!

Silvia B |

Buongiorno Csaba. Sembra buona questa torta, anche se a dire la verità io non amo particolarmente il mango..ti volevo chiedere una cosa. Volevo provare ad abbinare le castagne con la zucca, ad esempio in una pasta, ma essendo tendenti al dolce entrambe non risultano un pò stucchevoli? Adoro il tuo almanacco ogni giorno di piu’! Mio marito a fatto sviluppare qualche foto della giornata a Erbin, e ne ha fatto un piccolo album per ricordo. Noi siamo ancora romantici in questo, ci piace guardare le foto tenendole in mano..Grazie e buona giornata!

Carla |

Sono d’accordo, anche io preferisco le foto stampate, hanno tutta un’altra magia rispetto alle foto digitali.

MARINA N |

Si è vero meglio un vecchio album , un libro in mano che tutto questo digitale!
Forse anche perchè non sono molto tecnologica…

Lalla |

Silvia B non sei la sola, anche io sviluppo foto, ho diversi album e una montagna di cornici in casa!
Ho appena commissionato un lavoretto in legno dove posso “appendere” le mie foto e intercambiarle a piacimento 🙂

Maria eterna |

Voglio provare, devo tenere la famiglia un po leggera, per il dolce della domenica ho preparato la torta Frangipane buonissima, ma una bomba e non non la farò più(finita tutta)

Silvia |

Non so come, ma mi ricorda l’ impasto umido della torta di mele.. Non so se sbaglio, ma mi incuriosisce non poco.. Mi sa da dolce che si mangia con meno sensi di colpa, anche se avrà le sue belle calorie, ma ne dimostra meno diciamo.. Come una bella signora che dimostra meno anni 😀 . Domani vado alla ricerca del mango.. Chissà se lo trovo..e chissà se potrebbe essere sostituito da un altro frutto in caso non lo trovassi..

gisella |

silvia se nn trovi quello fresco puoi usare quello surgelato.È già fatto a fette ed è buono….

Silvia |

Davvero??! Grazie Gisella! Oggi non sono riuscita ad andare a vedere, vediamo domani

monica |

Questa risposta fa al caso mio!!! Così vado sul sicuro…
Grazie Gisella!!!

Carla |

Scusami tanto Csaba, ma preferisco le torte classiche…… ho preparato un fantastico Monblanc con i marroni della Tuscia!!!! Sto aspettando che arrivi il tuo libro, non vedo l’ora di scoprire i suggerimenti della tua Agenda per l’Autunno!!

K@ti@ |

Io invece ho già preparato mischiati tutti gli ingredienti secchi, oggi passo a prendere il mango e stasera la provo! Mi ispirano parecchio le.novità, e cmq ho mezza apple pie avanzata in caso qualcuno storcesse il naso..

Isi Coppola |

Ho cercato questo libro in italiano per regalarlo ad un’amica Vegana, ma l’ho trovato solo in tedesco e inglese…. Esiste in italiano?

michela |

Al più presto! Detto… fatto ?

K@ti@ |

Era ora… 🙂