csaba 19 aprile 2017

Per voi, l’anteprima del mio prossimo libro…

Si intitola Honestly Good ed è – idealmente – molto più del seguito di Good Food: il libro con il quale moltissime persone hanno iniziato a mangiare in modo più sano, più consapevole anche … “Sinceramente Buono!”.
148 commenti

Nuove ricette (97 in tutto, inedite) e nuovi spunti per riflettere sul nostro stile di vita alimentare. Questo libro è dedicato davvero a tutte voi, che con i vostri commenti mi avete fatto capire che la strada che avevo imboccato nel 2015 doveva avere un seguito. Sì perché, oggi si può dire ragionevolmente, Good Food è sempre stato pensato come il primo libro di una serie e il 2017 è l’anno giusto per questo secondo volume, che mi auguro davvero possa incontrare tra di voi lo stesso successo del primo. Honestly Good – ecco il titolo (letteralmente: sinceramente buono) è anche l’hashtag con il quale l’intero progetto è stato lanciato, e sono davvero felice, oggi, di poter dire che leggere i vostri commenti e immaginarvi alle prese con le mie ricette mi ha dato il desiderio prima, e il coraggio poi, di andare oltre. Di scrivere un libro senza prese di posizione drastiche, che non vi costringerà a cambiare regime di vita o cucina, ma vi darà semplicemente tutte quelle informazioni che vi servono (e che spesso è difficile reperire in modo coretto e facile da comprendere) sul come modificare alcuni abitudini per mangiare in modo più sano e stare decisamente meglio.

Uscirà a settembre, e sarà un libro “caldo”, pieno di ricette buone e sane da preparare durante i mesi autunnali e invernali. Perché quando fa caldo fuori mangiare “leggero” è più facile e ci viene più naturale: è il nostro corpo a chiedercelo. Tuttavia, appena la temperatura scende il desiderio di calore a tavola deve poter essere appagato da qualcosa di più di una semplice zuppa di verdure frullata insieme con un po’ di brodo, giusto? Ecco, Honestly Good si propone questo: dare alle ricette (più fresche ed estive) di Good Food delle compagne di tavola più adatte all’inverno. Funghi, zucca, carciofi e castagne sono solo alcuni degli ingredienti che ho utilizzato, insieme a tutti i tipi di cavolfiore, alle mele, ai cachi… E poi tanti legumi, pasta, cereali, e cibi fermentati messi in vasetto con tenacia e pazienza (mi hanno fatto passare indenne l’inverno: quest’anno l’influenza non è riuscita ad abitare il mio corpo).

9 capitoli – per mangiare bene e stare bene. Perché questo è ciò che conta: che il cibo sia facile da preparare, buono da mangiare, e ci faccia bene (ok, ci sono anche diverse pagine sul vivere in equilibrio: mente & corpo. Non è quello che ci serve?).
Qualche spunto in anteprima? C’è un capitolo dedicato all’integrale (dalla farina al miele) ma anche uno al pesce. Ci sono i dolci senza zucchero e i piatti vegetariani (e anche vegani). Ma la filosofia di fondo resta quella di sempre: cibo vero, cucinato in modo semplice e sano. E la parte introduttiva (lunghissima, ahime!) la sto scrivendo pensando singolarmente a ciascuna di voi. Donne che, come me, avete una vita densa di impegni e non potete certo fare un massaggio drenante due volte alla settimana, o dedicare tutta la domenica a lavare e pulire cento tipi di verdure. Quindi: ricette veloci, super belle, super buone – con il mio hastag preferito: #csabaloves.

Con le ricette di Honestly Good potrete ricevere ospiti e fare bella (bellissima!) figura. Perché nessuno immaginerà che dentro la lasagna alla zucca, calda e cremosa, non c’è carne. Che il plumcake alle mele e cannella, denso e profumato, è senza uovo, senza latte e senza burro. E che il contorno di ravanelli fermentati aiuterà la digestione lasciandovi leggere leggere…

Il capitolo di cui vado maggiormente fiera? Quello dedicato allo Street (Good) Food. Con hamburger e patatine, falafel, cotolette di pesce fresco. Ma anche tacos di manzo e spiedini di pollo glassati!! Perchè se avete un adolescente in casa… ne avrete bisogno!

Nella gallery trovate qualche foto in anteprima. Per le ricette… dovrete aspettare un po’. Ma spero che ciò che vedrete possa piacervi e che la copertina sia fonte di ispirazione. Per me lo è stata – e adesso che sono impegnata a scrivere il libro, ve lo assicuro, sento le vostre voci che mi fanno domande e danno consigli. Vedo i vostri grembiuli in cucina e le pentole pronte ad essere riempite. Le tavole apparecchiate con questo cibo autentico, profumato, nel pieno della sua stagione. I vostri volti soddisfatti e compiaciuti con il vassoio in mano. Mentre servite tagliatelle con cavolo nero e canapa, o un filetto di salmone in umido in salsa miso…  Sì, l’avrete fatto voi. E sarà buonissimo.

Ecco, non posso dire di più – sarà in libreria, se tutto va bene, ad ottobre.
Aspetto i vostri commenti. E non vedo davvero l’ora di leggerli. Buona giornata (io sarò a Roma per lavoro… ma torno stasera!)

Lascia un commento!
148 commenti
janetrewhella |

Really looking forward to this next book. Are they going to be translated into English? I love Good Food, and I read Italian well enough to be able to follow your fabulous recipes. My English friends love them, and would love to buy your books!

Silvia Perletti |

Cara Csaba,
ho iniziato, muovendo piccoli passi, a sperimentare un paio di tue ricette di Honestly Good. Le più semplici e veloci.
Pensavo di non riuscire perché sono abituata a mangiare sempre le stesse cose (le più classiche e veloci, sono golosa di pasta e poco altro). Infatti durante il giorno sono al lavoro e la sera mi accontento aprendo il frigorifero.
Invece, come per magia, sono riuscita abbastanza bene nel risultato e sono stata felice (queste piccole cose ti fanno stare bene).
Continuerò su questa strada perché ho deciso di cambiare alcune abitudini (cibo compreso)
Grazie per essere una fonte di ispirazione.
A presto
Silvia

Laura |

Csaba non vedo l’ora di poterlo avere fra le mani…ho appena ricevuto in regalo dai miei figli per la festa della mamma 5 seasons e ancor prima di leggerlo sono felice di averlo e sapere che l’hai scritto anche per me!! Grazie Csaba😘

silvia |

Buongiorno Csaba,
sono un new entry qui ma ti seguo da anni, nella lettura dei tuoi splendidi libri e in televisione.
Amo da sempre il bello, la cura dei dettagli, l’ordine e le piacevoli abitudini. Anche se non ho una famiglia (sono una single incallita) mi coccolo come se fossi una famiglia.
Devo essere sincera, non passo tempo tanto tempo ai fornelli e non sono una mangiona. Il lavoro mi fa uscire di casa molto presto e rientrare sfinita verso le 19, facendo anche la pendolare (abito appena fuori Milano). Sono milanese e lavoro a Milano dove tu vivi. Una città che amo, nonostante non ti dia tregua con i suoi ritmi.
Per questo nei fine settimana mi piace rilassarmi, leggendo anche ore quando posso, godermi la mia casa e la tranquillità.
Amo l’arte, una passione nel sangue da sempre, che mi porta a seguirla, studiarla, viverla, collezionarla.
Ho divorato il tuo blog, e spero di riuscire a farne parte un pochino.
Ti faccio i più sinceri complimenti per tutto, e non vedo l’ora di leggere il tuo nuovo libro.
Non smettere mai di farci stare bene e sognare.
Una buona giornata a tutti.
Silvia

Maria |

Buonasera Csaba,
I suoi libri sono fonte di ispirazione per me….quando ho un suo libro tra le mani e leggo le sue ricette sento di poter riuscire perché è come se lei fosse qui in cucina con me….cucino con amore e rispetto per le materie prime e spero che il suo nuovo libro mi arricchisca come hanno fatto gli altri….a tal proposito volevo chiederle come faccio a trovare gli unici due che mi mancano: La mia cucina in città e Country Chic….spero possa venirmi in aiuto. Cordialmente Maria

csaba csaba |

Cara Maria, il suo commento mi ha davvero commosso. Grazie di cuore. I due libri che le mancano sono davvero esauriti ma ogni tanto capita che una o due copie tornino dalle librerie. Scriva una mail a Karen a questo indirizzo: boutique@csabadallazorza.com – potrà lasciare i suoi dati e sarà contattata immediatamente se torna una copia….

Maria |

Buongiorno Csaba,
La ringrazio davvero tanto.
Buona giornata

Gabriella |

Cara Csaba. Sono felice di questo nuovo progetto.. Mi ha davvero incuriosita molto. Sembra già, dalle prime foto e dalle ricette che si intuisco tra le righe, fatto apposta per coccolarsi e riscaldarsi dai primi freddi. Che meravigliosa sensazione di calore e di conforto traspare da questa anteprima!!!! Grazie per essere tornata con delle proposte “normali” per migliorare la cucina di chi come me non ama molto le filosofie così famose e di moda in questi ultimi tempi che, scusami la franchezza, secondo me tendono un po’ troppo ad abbandonare (anzi a volte proprio a demonizzare) i cibi tradizionali per vivere di semi e farine riscoperte da chissà chi è chissà dove. Sai sempre arrivare al cuore di tutte noi molto semplicemente è con molto garbo. Scusami se ti confesso che io non ho adorato good food quanto gli altri tuoi libri… Per me troppo impegnativo come stile di vita. So che probabilmente sbaglio nel pensare che le scelte di qualità sono faticose ma purtroppo io faccio sempre la spesa al supermercato e sempre di fretta…. Ho ancora molto da imparare…. ma questo tuo nuovo libro so che potrà essere l’inizio per un compromesso realizzabile tra sano, buono, tradizionale e nello stesso tempo veloce e bello da servire a tavola.. come da sempre ci insegni con tanta pazienza e convinzione. Per questo ti sto moltissimo….. Mi piace già! Buon lavoro.

csaba csaba |

Cara Gabriella, leggere le tue parole mi fa davvero piacere. Sì io sono per il cibo vero. Non sempre tradizionale ma comunque facile. Honestly Good ha anche ricette che possono sembrare strane ma, in realtà, parte da ingredienti abbastanza semplici e anche sostituibili. Mi auguro ti piaccia! Un saluto e a presto.

Maria eterna |

Spero di regalarmelo per il mio compleanno,ce la facciamo per il quindici(incrocio le dita).

K@ti@ |

Buongiorno Csaba, oggi mi sono alzata con la voglia di avere già questo libro fra le mani, sarà perché il tempo è brutto che sembra di nuovo ottobre o per la curiosità di vederlo da quando hai pubblicato la foto di copertina e a tal proposito ho dimenticato di dirti che, nonostante la fotografa sia la stessa, trovo questa molto, molto più bella di quella su Good Food, che però aveva rispecchiato (per me) anche il contenuto, essenziale come le ricette, questa invece la trovo calda nonostante il bellissimo maglione a collo alto che ti riporta alle basse temperature, cosi come il verdissimo cavolo e immagino che il contenuto lo sia altrettanto….spero ci darai qualche altra anticipazione.

michela74 |

Grazie Csaba, sei sempre fonte di ispirazione, sia nelle ricette che nel “bel ricevere”.

Deborah |

Che dire ?sei speciale! attendo di poter acquistare il tuo nuovo libro un abbraccio

Barbara |

Ciao Csaba, anche io non mancherò di prenotare il tuo prossimo libro, li ho tutti eccetto Country Chic (che spero sempre di trovare anche magari usato , meglio di niente..) come sempre le tue ricette sono fonte di ispirazione perché semplici e pratiche. Riesci a considerare che le donne oggi non sono interamente dedicate alla casa e alla famiglia e a conciliare il piacere di curare i propri cari cercando di arrivare da tutte le parti. Brava Csaba, come sempre!
Barbara

csaba csaba |

Cara Barbara, grazie per questo tuo bel messaggio. Mi auguro che tu possa trarre spunto da queste ricette proprio perchè sono a misura di “donna che lavora” – come me. Pratiche, rapide, ma belle da portare in tavola e buone da condividere.

Elena Tordi |

Che bello anche subito! Non mancherò grazie Csaba un caro saluto a tutte le amiche del blog 💗🤗
Anch’io dopo aver letto Good Food per la prima volta ho iniziato a fare il pane che bella soddisfazione !

csaba csaba |

Grazie Elena per aver condiviso il tuo entusiasmo. Magari con Honestly Good inizierai a fare anche yogurt e verdure fermentate… 🙂 Un abbraccio

Teresa |

Perfetto, anche questo libro sarà mio. Mio figlio (19 anni) apprezzerà molto il capitolo dello street food, non ama quinoa & co. Attendiamo pazienti ottobre.

csaba csaba |

Allora Teresa devi fargli i miei falafel di quinoa, o l’hamburger vegetariano – sono sicura che farà il bis (ma tu non dirgli subito cosa c’è dentro… ok?) 🙂

SIMONETTA |

Cara Csaba, dopo Good Food ho iniziato a fare il pane e gia’ solo la ricerca delle farine e’ per me fonte di gioia e come piccolo pensiero alle amiche preparo vasetti con le erbe della sua camomilla per la sera. Piccoli passi per trarre gioia dalle
cose piu’ semplici e devo dire che affronto la giornta con piu’ serenita’. Inoltre in occasione di questa Pasqua e’ partita la ricerca di una gallina come la Sua… Grazie. Simonetta.

csaba csaba |

Cara Simonetta, lo spirito giusto è proprio quello che descrive: iniziare neglio la giornata. La nostra vita è una somma di piccole gioie che possiamo procurarci spesso da sole per allievare un po’ i dolori che immancabilmente arrivano, ma anche per cancellare lo stress che il mondo moderno produce. Per me non c’è nulla di meglio del profumo del forno…

maria carmela nicita |

gentile Signora io ho acquistato quasi tutti i suoi libri ,nelle nostre librerie è difficile trovarli, sono in un bellissima veste editoriale , forse per questo in lavorazione potrebbe prendere in considerazione un veste editoriale più semplice per averlo sempre a portata di mano anche,se possibile, vicino ai fornelli per la consultazione rapida e continua, sarebbe anche un modo per abbattere in qualche misura i costi in modo da raggiungere un pubblico di acquirenti molto più vasto
cordiali saluti

csaba csaba |

Buongiorno Maria Carmela, la ringrazio molto per il suo messaggio. Sì è vero, la veste editoriale con la copertina rigida fa aumentare un pochino il prezzo, ma in realtà il costo elevato è dato dal tipo di carta, dalla qualità delle foto, dal tempo (tantissimo!) che impieghiamo per fare un volume, che non vuole essere un semplice ricettario. Abbiamo considerato in passato la copertina flessibile – non ha avuto successo purtroppo. Ma non è detto che non ci si riprovi e la ringrazio per aver esternato il consiglio, che apprezzo molto e che riporterò a tutta la squadra. Intanto, per curiosità, se lo desidera può leggere qui come nasce un (mio) libro [

Io ho sempre la speranza di poter uscire con un prezzo sempre sotto i 30 euro, ma per farlo dovremmo stampare un numero di copie più elevato… forse il mio lavoro non è ancora abbastanza conosciuto. Ma spero che presto lo sarà, anche grazie e a voi che fate un bellissimo passa-parola! GRAZIE.

MARINA N |

Si vedono le foto😄😃 grazie Andrea!

giulia |

Cara Csaba come ti ho scritto qualche giorno fa aspetto con gioia il tuo prossimo libro perché, oltre a considerarti come tantissimi altri una donna di infinito gusto e stile, ti reputo anche una persona intellettualmente molto Onesta e, insomma, mi fido di te! Buon lavoro!

csaba csaba |

Grazie Giulia, il tuo commento mi riempie il cuore di gioia. Mi auguro di riuscire a non tradire mai la tua fiducia né quella delle altre lettrici… Grazie davvero.

monica |

Grazie mille Andrea! Riesco a vedere le foto dal cellulare e sono bellissime!

K@ti@ |

Finalmente le foto si vedono anche dal cell…e bravo Andrew…

Giusi |

BRAVA.Era cio’che aspettavo.Troppo interessante e tanto usato Good Food per non prenotarmi gia’questo tuo nuovo lavoro

csaba csaba |

Per chi ha letto Good Food e lo ha apprezzato, credo sarà un bel seguito… Aspetterò con gioia i vostri commenti!

Il circolo delle Signore |

Cara Csaba, che bella sorpresa stamani mi hai fatto! “La rivoluzione copernicana” dell’alimentazione continui cosi’ il suo cammino. Certo Ottobre è ancora lontano, pero’ immagino che ci sia una piccola anteprima per noi al secondo Csaba day (perchè ci sarà un secondo Csaba day vero?). Su di me la tua rivoluzione è già in atto da Good Food e, quindi, sono pronta ad implementare notizie. Sul rapporto mente&corpo poi ci ho scritto una laurea specialistica in Filosofia battendomi per l’abolizione di quel dualismo mente e corpo cosi’ tanto radicato nella storia dell’uomo da causare schemi mentali e comportamentali difficili da stanare (ma a quanto parte la strada ormai e’ in discesa). Quindi mia cara amica Csaba vai avanti cosi’, io ti seguiro’ sempre con tutta la mia stima e il mio entusiasmo (a proposito quest’anno, senza pancione, spero di propormi con un ruolo più attivo al raduno, viste le conseguenze benefiche e i bei ricordi che ancora porto con me!). Un abbraccio, Simona

csaba csaba |

Cara Simona, che bello leggerti. Come va la vita familiare? La Rivoluzione Copernicana dell’Alimentazione, come l’hai definita (mi piace!) è ormai a mio avviso in atto e non si tornerà più indietro. La parte sul corpo e l’anima è molto cara anche a me, che ogni giorno vedo persone che “hanno tutto” davvero e sono infelici, o piene di lamentele. Invece la semplicità è così piena di cose belle da apprezzare, che ci possono far stare bene. Una fetta di torta e un buon caffè (o un thé) sono in cima alla mia lista! Saper cucinare e conoscere cosa mangiamo è l’unico modo per sopravvivere in salute e per non uccidere il Pianeta. Le vere rivoluzionarie quindi, siete voi… Io sono solo una di voi.
PS_ ci sarà lo Csaba Day, certo! E ti aspetto con gioia.

Il circolo delle Signore |

La vita familiare va benissimo, grazie! Le bimbe ci riempiono la giornata, la vita… Un grosso abbraccio

Donna Bianca |

Innanzi tutto congratulazioni, un libro all’anno è un traguardo niente male! Mi ha poi colpito sapere che prima scatti le foto e poi scrivi. Avrei detto che funzionasse al contrario! Nel mio piccolo, quando scatto per il blog o ho già scritto o ho comunque ben chiaro in testa quello che vorrò dire. Funziona così anche per te o le foto ti servono di ispirazione?

csaba csaba |

Cara Donna Bianca, in realtà le foto non mi servono da ispirazione, ma semplicemente da “traccia” per l’impaginato. Non riesco a scrivere prima di scattare perchè quando si scatta – a volte – le cose non vanno come si è pensato e si deve fare qualche modifica. Il lavoro della cucina e degli scatti fotografici è molto lungo (3 mesi circa, anche di più…) e prima di mettermi a scrivere il libro in bella devo sapere che è terminato! Forse è psicologia. Ma la struttura del libro, e le ricette, sono ovviamente il primo punto!

maria luisa |

Ciao Csaba,
oggi e’ il mio compleanno e spere che God Food avra’ un seguito e’ un bel regalo! Cucinare sano vuole dire anche mangiare bene e con gusto, purtroppo questo molte persone fanno fatica a percepirlo, ma i tuoi libri la tua comunicazione stanno arrivando…! A presto

monica |

Auguri!

csaba csaba |

Cara Maria Luisa, innanzitutto Auguri! E perdonami il ritardo. Sì mangiare “bene” spesso per le persone significa mangiare senza gusto… che peccato! Non c’è nulla di più gustoso del cibo che è anche buono per il corpo…

Marina Marini |

Belle foto che lasciano presagire ottime ricette! Eh, sì… voi siete molto, molto brava, madame! 🙂

csaba csaba |

Marina, faccio del mio meglio – è un lavoro di squadra! la fotografa, Stefania Giorgi, ha una buona parte del merito nella riuscita delle ricette ….

Antonietta Perillo |

CIAO ASPETTO CON ANSIA QUESTO NUOVO LIBRO
BRAVA E GRAZIE DI TUTTO
ANTONIETTA

csaba csaba |

Grazie Antonietta per la fiducia!

Elena garzonio |

Perfetto! Adoro l’autunno e i piatti caldi! Aspettero’ conntrepidazione! Bravaaa

csaba csaba |

Sarà un dolce autunno… promesso!

monica |

Csaba, che bella notizia! Honestly Good sarà un altro dei tuoi successi. Gli argomenti sono interessanti, soprattutto per noi del blog che abbiamo iniziato (grazie a te) un percorso di cucina salutare, stando attente ai cibi di stagione, a quelli integrali ecc. Felice per la parte sullo street food, così saprò accontentare in modo sano i figli e i loro amici.
Ora però Csaba vorrei già leggerlo, non so aspettare fino ad ottobre…Buona serata!

csaba csaba |

Cara Monica, prometto di condividere un pezzo dell’introduzione più avanti… come anticipazione!

Gisella |

cara Csaba, sono felice ci sia un proseguio di Good Food. Mi è piaciuto molto leggere le spiegazioni che introducevano ogni capitolo del primo libro ed ancora più felice che l’ambientazione del nuovo libro sia nei mesi freddi, quelli che preferisco. Non vedo l’ora di scoprire quello che scriverai; leggerti e avere nuove ricette è fantastique!! Le foto, beh bellissime. Non vedo l’ora di farlo mio. Buon lavoro e tutto andrà bene! 😜

csaba csaba |

Cara Gisella, grazie per l’incoraggiamento (a questo servono anche le Ambasciatrici, giusto? 🙂 a me piace pensarla così…)
Sì la parte di testo sarà sempre ampia, perchè al di là della ricetta, è necessario spiegare perchè alcune cose fanno bene e altre no… Per ora scrivo, scrivo… e mi immagino il libro tra le vostre mani. Un saluto!

Rita Rezzaghi |

Le foto sono bellissime soprattutto quella di copertina e quella dove porti la cassetta in mezzo al campo!!!
Che dire come sempre non vedo l’ora che arrivi il libro. Già mi immagino a cucinare queste nuove ricette il prossimo inverno. Mi incuriosisce molto il capitolo sullo street food!!!!
Non ho mai provato ricette vegane e questa sarà la buona occasione.
Cara Csaba buona scrittura del libro, sono con te!
Un abbraccio, Rita

csaba csaba |

Cara Rita, le foto sono il frutto del talento e della pazienza di Stefania Giorgi… la location dove abbiamo scattato la copertina è Erbin (dove si è svolto lo Csaba Day l’anno scorso…) ma adesso non posso dire di più. Altrimenti vi rovino il “dietro le quinte”… che arroiverà più avanti! Un abbraccio

Loredana Scopel |

Sarà il libro che ci riscalderà nelle prime brume d’ autunno, quando, la principessa delle nevi tornerà tra le cime imponenti dello sciliar, sarà’ un libro che profumerà di buono…. Le foto sono stupefacenti, traspare la naturalezza e l’ amore con il quale ti dedichi al tuo lavoro e ti dedichi a noi tutte che ti seguiamo, sarà il libro da sfogliare con una tazza di tea caldo! Waiting for with 💟 Lory

csaba csaba |

Grazie Loredana per questo tuo bel commento… sì sarà un libro da sfogliare con in mano una tazza calda. E da leggere quando fuori è già buio. La tua opinione è preziosa per me – come quella di tutte le lettrici! Le fotografie sono state fatte in un giorno bello, in cui faceva tanto freddo, ma abbiamo acceso il fuoco tra le vigne e la magia del calore familiare e dell’amicizia ha reso tutto meravigliosamente caldo. Spero che questo amora traspaia dalle pagine, quando sarà il momento…

Carmelina |

Buonasera cara Csaba,sono impaziente di avere il tuo nuovo libro,mi piace tanto l’idea di ricette sane e facili da preparare..penso sarà un successo..
Mi è tanto piaciuto Good Food 😊
Complimenti per il tuo lavoro Csaba,
e per le nuove ricette.

csaba csaba |

Grazie Carmelina, per i commento e per i complimenti, sempre graditi!

Cristina |

….e se posso, senza nessuna pretesa di sapere, suggerire quello che desidererei per un futuro libro….tanti suggerimenti di menù dall’antipasto al dolce, facili e sorprendenti per ricevere in Csaba style.
Un caro saluto.
Cristina

Cristina |

….e se posso, senza nessuna pretesa di sapere, suggerire quello che desidererei per un futuro libro….tanti suggerimenti di menù dall’antipasto al dolce, facili e sorprendenti per ricevere in Csaba style.
Un caro saluto.
#Cristina4Csaba

csaba csaba |

Cara Cristina, un libro così lo avevamoi messo in programma due anni fa, e avevamo anche scattato un capitolo. Poi però ci siamo resi conto che i costi di produzione erano molto alti, e che il libro avrebbe dovuto avere un prezzo di copertina superiore ai 40euro… quindi abbiamo abbandonato. magari in futuro si potrà riprendere il progetto, trovando un modo per far scendere il prezzo per copia… Grazie del suggerimento!

Ilaria |

Ciao Csaba, questo sarà il mio regalo natalizio anticipato 😄Già lo vedo incartato sotto l’albero di Natale 👏🏼.
Adoro le verdure e la frutta che la stagione fredda ci offre , l’inverno appena trascorso ha riempito la mia dispensa di cavoli ,zucca ,carciofi ,cereali e la nostra salute sicuramente ne ha giovato, se poi ci mettiamo un dolcetto senza zucchero e’ il massimo io le adatterò alle mie farine senza glutine sicuramente qualcosa” di honestly good “ne uscirà non vedo l’ora😋Grazie ancora Csaba di cuore😍

csaba csaba |

Cara Ilaria, ci sono anche molte ricette senza glutine, per quanto non ci sia – in questo volume – un capitolo specifico sul tema. Ma è un tema trattato!

Ilaria |

Ciao Csaba grazie infinite😍 Nelle tue ricette trovo sempre soluzioni anche per me😍 Un abbraccio se poi riesci a fare un incontro in Sardegna sarei felicissima di incontrarti. A presto

Marco |

Madame Csaba buonasera, io e mia moglie Monica non vediamo l’ora di acquistarlo leggerlo e provare le splendide ricette che troveremo all’interno.
Buona serata

csaba csaba |

Grazie Marco, di cuore. A presto!

Anna |

Sarà il mio regalo di compleanno!!! Non vedo l’ora di averlo tra le mani! Grazie Csaba per le cose e i dettagli che ci insegni! Adoro imparare e studiare! Buon lavoro! Un bacio, Anna.

csaba csaba |

Anche io Anna adoro studiare e imparare e cerco, nel mio piccolo, di migliorarmi sempre…

Cristina |

#csabaloves veramente!!!! I tuoi post e le tue novità riescono ad entusiasmarmi e a far venire quella euforia ed entusiasmo della sorpresa come quando si è bambini. Non vedo l’ora di avere il libro tra le mani. Ti confido anche, che inseguendo sempre “il peso ideale”, non vedo l’ora di fare qualche bel peccato di gola senza rimorsi tagliando il burro. 😜
Grande Csaba che sai sempre ciò che ci vuole e al momento giusto.
Cristina …..(ce ne sono troppe oramai che si firmano Cristina, mi distinguerò con un #Cristina4Csaba)

csaba csaba |

Cara Cristina, il peso ideale semplicemente non esiste… ma ti comprendo! E Honestly Good parla anche di questo: come stare bene nel nostro corpo, chi con qualche chilo in più, chi con qualche chilo in meno. In salute e in bellezza!

FrancescaA. |

Carissima Csaba , mi posso immaginare il libro dalle foto , ma soprattutto dalle tue parole , dal calore che come sempre trasmetti con i tuoi post .
Ora più che mai ne aspetto con impazienza l’uscita ……
Con affetto FrancescaA.

csaba csaba |

Grazie FrancescaA. Questo libro mi sta particolarlemte a cuore perché ha dietro due anni di ragionamento ininterrotto… affinato anche grazie alle parole di chi mi scrive sul blog. Spero di essere all’altezza delle tue aspettative!

Piera |

Bellissime le foto come sempre, solo un appunto: nella foto dove sollevi la cesta col cavolo trovo che tu sia troppo truccata e troppo pettinata, dai un po’ l’idea della sciuretta che si mette in posa giusto quell’attimo per fare la foto e poi torna in città a fare shopping in centro…ti avrei vista meglio con una bella coda e un trucco leggero…

csaba csaba |

Cara Piera… e dire che mi sono truccata da sola e non sono neanche andata dal parrucchiere (e continuavo a dire che avevo brutti capelli!!). Si vede che ha ragione mia madre: sono proprio nata “vecchia” 🙂 Lei me lo dice da sempre. Che dire, la coda non riesco più a farla con i capelli corti… E temo che l’hashtag #nomakeup lanciato da Gwyneth Paltrow per me sia un po’ troppo… ma grazie per l’idea e la fiducia!! Mi hai dato un’iniziezione di autostima.

Cristina Bertoncello Brotto |

Cara Csaba, non vedo l’ora di preparare le tue nuove ricette. Sono chiare e semplici da fare anche per chi, come me, lavora ma ama la buona cucina. Non mi resta che attendere impaziente settembre!

csaba csaba |

I tempi in cucina sono tutto oggi, cara Cristina! Un saluto e a presto

Cristina |

Carissima Csaba, sono già impaziente di avere tea le mani il tuo nuovo libro!! Good food è stato per me di grande ispirazione e sono socura che questo lo sarà altrettanto !!! E hai ragione a puntare sugli ingredienti invernali ,è il periodo in cui c’è meno scelta e devi supplire con la fantasia! Per non parlare dell’idea dello street food ,geniale ! I nostri ragazzi non vogliono sentire parlare di cibo sano ,ma se proponi qualcosa di sfizioso ci si tuffano e le idee non sono mai troppe!!! Grazie Csaba, attendo ottobre con ansia!!! Ma presentarlo ad un secondo Csaba day? Pensaci ! Un abbraccio ,Cristina

csaba csaba |

Grazie Cristina per le tue belle parole. Il secondo Csaba Day è già fissato per il 23 settembre… save the date!

Alessia G. |

Cara Csaba, ti scrivo per la prima volta incoraggiata dal pensare che leggerai questo commento. Volevo ringraziarti, perché sei messaggera di cose importanti e speciali. vivere bene è qualcosa che va oltre una ricetta. Baci

csaba csaba |

Cara Alessia, sono molto felice di leggere le tue righe e, anche se con qualche giorno di ritardo (come sempre!) eccomi a rispondere di persona. Ti ringrazio per il tuo messaggio, cerco sempre di mettere in quello che cucino, e in quello che scrivo, piccole cose che possano migliorare la nostra quotidianità. sapere che è un pensiero condiviso mi aiuta molto. Un abbraccio e … a presto

Barbara |

Inizio con un pensiero venuto direttamente mentre leggevo《pura poesia》come ti esprimi,ciò che dici è le tue ricette è in armonia tanto da far aumentare la voglia di cucinare.ritrovo nella tue parole la gioia che provo quando sono al mercato e mi rapiscono i colori della natura ed i profumi. È lì che scelgo il menu del giorno.ti ringrazio per le ricette senza uova,latte e burro.ho provato ma n9n riesco a fare qualcosa di buono.sono anni che non mangio un dolce e non vedo l’ora.io neanche il lievito posso usare,un caso disperato. Aspettandò ottobre,un saluto affettuoso. Barbara

csaba csaba |

Cara Barbara, questo libro sarà allora davvero perfetto per te, o almeno io me lo auguro. Ci sono molte ricette (100 in tutto) e una buona parte di dolci che non fanno rimpiangere la pasticceria francese… almeno, per un po’!

Mariolina |

Anch’io aspetto con ansia questo nuovo libro,completo cosi collezione libri di Csaba,sicuramente troveremo ricette gustose e originali nello stile di Csaba,a cui vorrei dare un umile suggerimento:inserire abbinamento non solo di vini ma anche di birre adatti alle pietanze.Mangiare bene nel periodo invernale non è difficile,il difficile è trovare pietanze che non siano pesanti nella loro ricchezza tipica del periodo!Io cerco alleggerire le cotture,con soffritti leggeri unendo acqua,utilizzando molto il forno o le pentole di ghisa per lente cotture ,spero di trovare nel nuovo libro altri preziosi suggerimenti!grazie in anticipo cara Csaba

csaba csaba |

Cara Mariolina, c’è uno spazio dedicato proprio alle cotture “sane” – che dovrebbero essere sempre presenti nella nostra cucina. Nessuna ricetta è pesante, questo te lo posso garantire! E tutte lasciano la pancia piena… come si suol dire.

Diana |

Grandioso !!!! Non vedo l ora di averlo tra le mani ……bravissima!!!!!!

csaba csaba |

Mancano “solo” 5 mesi…. (aiuto!!)

Maria Luisa Mottola |

Buon pomeriggio carissima Csaba, come sempre riesci a stupire! Grazie per il tuo grande lavoro e l’impegno che metti in ogni cosa che fai! Il tuo libro” Good Food” per me e’ stato fonte di ispirazione! Di cambiamento nel modo di pensare e di cucinare, la scelta degli ingredienti fondamentale per realizzare i piatti. Non vedo l’ora di sfogliare questo nuovo capolavoro ! Un abbraccio affettuoso !

csaba csaba |

Grazie Maria Luisa, per le belle parole e per l’incoraggiamento. Un abbraccio anche da parte mia.

Isabella |

Cara Csaba, l’arrivo di un tuo nuovo libro è sempre una bella notizia. Le foto sono splendide, come l’ambientazione. L’ide a poi di un libro “caldo” mi piace moltissimo perchè, personalmente è proprio nei mesi autunnali ed invernali che mi viene una gran voglia di cucinare. Devo però ammettere che io Good Food, non l’ho mai comperato, ahimè. Lo sfoglio quando vado da mia cognata ed ho anche provato qualche ricetta ma l’uso di alimenti alternativi e non sempre facilmente reperibili (tipo avocado o salsa di miso per dirne qualcuno) mi ha frenata dall’acquistarlo. Lo ammetto, amo gli ingredienti tradizionali della cucina mediterranea, infatti around florence, lo trovo splendido!! tuttavia con te ho imparato ad usare il cavolo nero, che adoro..ceci, quinoa e bulghur…quindi sono curiosa, spero che userai ingredienti “facili”. Come altre qui, sono contenta che sei ritornata alle foto…l’esperienza csaba 5 season, pur nella sua originalità, non ha convinto neanche me ed è un libro già dimenticato.
Buona giornata a tutte

Isabella |

aggiungo che avendo una ormai adolescente in casa (a breve 14 anni), il capitolo street food mi intriga moltissimo!

csaba csaba |

Cara Isabella, grazie per la tua sincerità. Anche Around Florence avrà “un seguito” ma bisognerà aspettare decisamente di più… Dove abiti? Avocado e miso da me a Milano sono a portata di mano in quasi tutti i supermercati. ma comprendo che fuori dai grandi centri urbani possa essere molto più complicato. Gli ingredienti “strani” non sono molti nel nuovo libro. prima di acquistarlo, tuttavia, meglio andarlo a sfogliare in libreria, per essere sicura che possa essere di tuo gradimento. Un saluto! E buona giornata

Isabella |

Cara Csaba, abito a Padova, una città che credo tu conosca bene. La prima volta che ti ho conosciuta è stata in una casa privata del centro a dicembre 2014. Avevo da poco ricevuto Csaba Bon Marchè e in quell’occasione comprai lo splendido Merry Christmas. Padova non è una città così piccola…è probabile che gli ingredienti si trovino ma dipende dal tempo che si ha e soprattutto da dove si va a fare la spesa. Io per questione pratiche e il pochissimo tempo libero pur abitando in centro, vado al supermercato sotto casa…è di una grande distribuzione ma non così tanto fornito perchè è piccolo…in più devo dire che per es. l’avocado…quando si trova..non è dei migliori, purtroppo. Nel we ho un pochino più di tempo e voglia allora magari mi spingo nelle piazze dove c’è il mercato e “sotto il salone”…che per chi conosce la nostra bella città..è il posto per eccelenza dove trovare cibo fresco e di qualità.
Da come descrivi questo libro, tuttavia, credo e spero proprio che faccia per me…….hai scritto che sono ricette per una “donna che lavora”, rapide e pratiche….non aspetto altro.
Grazie per aver risposto ad ognuna di noi…questa tua disponibilità fa veramente la differenza e ti rende molto “vicina”. Buona giornata

Silvana |

Non vedo l’ora di divorarmelo! Grazie

Lalla |

Mi piace molto questa attenzione ai cibi invernali, cosa che in effetti mancava in Good Food. Proprio come hai detto tu, d’estate mangiare leggero e sano è più facile, è d’inverno che abbiamo bisogno di spunti! Ottima idea Csaba!
Ammetto di aver sfruttato poco Good Food… le tagliatelle con il pesto di avocato sono state una piacevolissima scoperta, come il risotto salvia e zucca, il pane alla barbabietola, i bagel, l’orzo con i funghi, ma poi mi sono fermata li. Ho scoperto di odiare la chinoa e di non avere molta voglia di cercare ingredienti particolari, che so già che resteranno in frigo fino la scadenza.
Spero di trovare dolci leggeri, con pochi grassi e zuccheri, così da poter preparare più spesso la colazione in casa ed evitare di acquistare le brioches del supermercato (che dopo un po’ di giorni che le mangi ti fanno venire la nausea), ecco a questo io ci tengo molto!
Spero inoltre di trovare più ricette di pesce, che preferisco rispetto alla carne.
La lasagna di zucca che accenni nel post mi intriga tantissimo, adoro le varianti della carne.
Una mia grandissima pecca è quella di non sapere mai cosa cucinare senza l’utilizzo di carne o pasta.
Il capitolo Street Food sembra molto simpatico, curiosissima di leggerlo. (EVA, quando ho letto “…Perchè se avete un adolescente in casa… ne avrete bisogno!…”, chissà perché ho pensato a te! ahah).
Stendiamo invece un pelo pietoso sulla storia dei massaggi…… già mi sono informata dalla mia estetista, devo lasciargli uno stipendio se voglio fare un ciclo di massaggi. Tristezza.
P.S. lo challah sta lievitando….. domani colazione buonissssssima! 🙂

Lalla |

Ho scritto “PELO pietoso”???! Ahahahah, scusate!

Eva |

Cara Lalla grazie per aver pensato a me! Hai proprio ragione, mia figlia pressoché tredicenne ormai disdegna tutto ciò che è verde e vivrebbe di carne e poche altre pietanze super condite….la mia cucina leggera e tendente al vegetariano la mette di cattivo umore…
Ma per fortuna non c’è solo lei in casa: senz’altro anch’io sono curiosissima di scoprire le proposte del capitolo street food, ma non vedo l’ora di sfogliare ognuno di quei capitoli che sono sicura ispireranno la mia cucina autunnale….
Complimenti Csaba per le splendide foto, sono così belle che anche se siamo in piena primavera, questo scorcio di autunno è quasi un miraggio, e una piacevole attesa si è già impadronita di me!

csaba csaba |

Cara Lalla, ho letto il tuo commento con attenzione e curiosità. E’ bello poter a mia volta “entrare” nelle vostre cucine e comprendere le vostre abitudini. Di pasta e di carne il libro avrà poche ricette… un po’ di quinoa c’è, e secondo me cucinata bene non può non piacerti. Di pesce ce n’è abbastanza, di verdura ancora di più. Di varianti alla carne… moltissime. Il ciclo di massaggi lo lascio ad altre… non fa per me 🙂 A presto! E buona colazione (lo sapete che la colazione più sana è quella salata??)

Piapi Daniela |

Brava Csaba, non vedo l’ora di leggerlo e di aumentare la mia raccolta dei tuoi libri!
Come sempre splendide le foto inserite nel libro, che ci invogliano a riprodurre le tue ricette nelle nostre cucine.
Buona giornata a tutti.
Daniela 😘

csaba csaba |

Grazie Daniela, soprattutto per la collezione!!

Elisa |

Cara Csaba, pregusto proprio quella lunga parte introduttiva! Perché leggerti mi mette sempre in un mood positivo e sereno…inoltre ultimamente mi sono avvicinata a una cucina più sana , quindi direi che aspetto con ansia l`autunno!

csaba csaba |

Cara Elisa, sono felice di riuscire a mettere altre persone in mood positivo – mi lusinga e mi rende contenta. Davvero!

Maria Magistroni |

Brava, perché dietro ogni tuo libro c’è un impegno davvero grande: basta guardare una foto per capire che nulla è stato lasciato al caso. Sei una bravissima chef, ma mi piaci ancor di più come scrittrice e non vedo l’ora di potermi gustare anche le parti narrative del libro con una tazza di tè caldo e fumante fra le mani in un uggioso pomeriggio di ottobre, magari proprio nel giorno del mio compleanno! 😉

csaba csaba |

Grazie maria, l’impegno profuso è sempre tanto. sono lieta che si intraveda… Anche io mi preferisco come scrittrice, ma questa è un’altra storia…

MARINA N |

Che bello una versione invernale di Good Food! Spero ci siano approfondimenti sui vari abbinamenti dei cibi tra loro perché a volte si leggono articoli che per quanto mi riguarda confondono le idee! Ben vengano dolci con meno zucchero e burro , ma ti prego non mi diventare vegana! Con tutto il dovuto rispetto per chi ha fatto quella scelta. Non vedo l’ora di leggere il capitolo sui cibi integrali prima odiati adesso amati. È proprio vero con l’avanzare dell’età cambiano anche i gusti….ultima cosa dal cel le foto ancora non si vedono 😧

csaba csaba |

Cara Marina, rispetto la scelta vegana che molte persone hanno il coraggio di intraprendere seriamente, ma non fa per me. Quella vegetariana forse è più vicina al mio stile alimentare quotidiano: carne e pesce a casa mia arrivano in tavola solo se provengono da fonti rispettose dell’ambiente e degli animali stessi, e comunque con una frequenza davvero limitata…

Alessandra Donnini |

Cara Csaba, finalmente ti sei rimanifestata e ovviamente sempre con OTTIME notizie. Non vedo l’ora di toccare con mano la tua nuova opera che sto già pregustando. Al solito mi sai prendere per la gola e per il cuore. Non riesco a dire di più se non grazie che ci pensi. Buona continuazione e un caro saluto a tutte le signore di questo magnifico salotto.

csaba csaba |

Cara Alessandra, sì “sono tornata”. Da un periodo intenso di cose per la testa, di lavoro da svolgere, di faccende da sbrigare. le settimane che ho davanti saranno ancora molto impegnative, almeno sino all’estate piena. Anche quando non scrivo, vi penso sempre. oserei dire “una per una”… so che ci siete. Grazie. Soprattutto del tuo bel pensiero, e di come lo hai espresso, con garbo.

Mara |

Cara Csaba,
non vedo l’ora di leggerlo, sfogliare le pagine e imparare.
Spero che ci sia anche un capitolo sulla pausa pranzo e sulla “schiscetta”.
Un bacione

csaba csaba |

Cara Mara, c’è un capitolo di Steet Food che si adatta benissimo alla pausa pranzo da asporto. ma anche altre ricette perfette per questo scopo…

Luisa |

Bellissima copertina…visto che esce in settembre farò fatica ad aspettare a farmelo regalare per il mio compleanno a novembre :D…Good Food e’ sicuramente il libro che ho usato di più anche per il salato…agli altri invece mi ispiravo soprattutto per i dolci. Sono quindi curiosa di sfogliare questo nuovo libro “salutare”. Grazie Csaba per questa piccola anteprima;). Buona giornata a tutte luisa

csaba csaba |

Cara Luisa, anche qui le ricette salate sono tante e sono certa che se ti è piaciuto Good Food, questo ti piacerà allo stesso modo o di più. Sono anche curiosa di sapere cosa direte dei dolci… Ho sperimentato per mesi cercando varianti… che fossero per me soddisfacenti.

Cuore di burro |

Bellissima la luce nella foto con il cavolo! Mi piace già. Sei nel tuo ambiente preferito, la campagna… e si nota come tu sia a perfetto agio, sei plendente. Che dire…l’avocado ormai fa parte del mio quotidiano, ne consumo almeno uno a settimana con piacere, convinta che mi faccia un gran bene!…e forse è proprio così. Tagliatelle integrali con pesto di avocado, limone e basilico è un mio must! Un abbraccio e in bocca al lupo!

csaba csaba |

Sì la campagna è il mio habitat… ne sono certa. E sono felice che si veda dagli occhi. Non sai che freddo faceva quel giorno, e come era pesante il cavolo, ma sarei stata lì tutto il giorno, nell’orto!

Maria Rita Salvador |

Sarà la mia prossima bibbia del cibo….insieme a Gold Food e gli altri. Non vedo l’ora! Sempre “avantissimo ” Csaba, complimenti!

csaba csaba |

Grazie Maria Rita, il tuo commento mi riempie di entusiasmo

Erika |

Sono contentissima ed anche un po’ ansiosa di sfogliarlo , da questa presentazione so già che mi piacerà tantissimo 😀

csaba csaba |

Grazie grazie grazie per la fiducia!

Gabriella Picchianti |

Che bello!!! Non vedo l’ora di acquistarlo. Ti confesso un segreto: adoro leggere le tue prefazioni 😉 Spero che ce lo presenterai in anteprima al secondo Csabaday!!!

csaba csaba |

Confermo!

MartaF. |

Sì Csaba, è la strada giusta! Good food è il mio preferito ed è stato fonte di cambiamento anche per me. Gli argomenti meritavano di essere ulteriormente approfonditi e se segui il tris sano, facile e originale non sbagli. Super apprezzato il capitolo sull’equilibrio! E personalmente a me interesserebbe approfondire anche il tema dei sapori e degli abbinamenti: tranne l’insostituibile Grammatica dei Sapori nessuno si è spinto in questo senso per aiutare noi inesperte a capire come sperimentare senza avvelenare nessuno con gusti improponibili!
Non vedo l’ora di leggerlo e…mi chiedo se ci sarà un altro evento come quello stupendo dell’anno scorso?!

csaba csaba |

Cara MartaF. intanto una rassicurazione: ci sarà un evento come quello dell’anno scorso (anzi, forse riusciremo a farne due… ma io non l’ho detto). Sul tema dei sapori, col lo spunto, ma non è semplice. Gli abbinamenti sono un tema complesso e a mio avviso “professionale” che non credo di essere in grado di trattare in un libro che si adatti a quello che di solito faccio io. Ma, come sempre, mai dire mai…

Valentina B. |

Sono già pronta!!! Non vedo l’ora. Era proprio quello che ci voleva e dimostri ancora una volta di saper scegliere l’idea giusta nel momento giusto. L’anteprima è già gustosissima!

csaba csaba |

🙂

Antonella D.M |

Lo aspetterò con gioia perché ogni tuo libro è entusiasmante!

csaba csaba |

Grazie. Te ne sono grata

Maria M. |

Mi piace molto come idea! Spero che questo libro tratti anche ricette con ingredienti facilmente reperibili!
Le foto sono molto belle e il capitolo dei dolci senza zucchero sembra davvero interessante.
A mio parere, sarà sicuramente migliore di “Csaba 5 season” che, ahimè, non mi è piaciuto affatto! 🙁 anche perché molte delle ricette scritte nelle proposte di menù da cercare sul sito, non ci sono.
Qualche ricetta di carne diversa dal filetto o pollo, per tutti i giorni, sarebbe ben accetta! 😀

csaba csaba |

Cara Maria, gli ingredienti che ho utilizzato per Honestly Good sono facilmente reperibili nelle grandi città, forse più complicato nei piccoli centri. Ma di molti si può fare scorta, se lo si desidera, e la maggior parte è anche venduta on line. Frutta e verdura, fresche e di stagione, sono le nostre…
Mi dispiace averti deluso con l’agenda. Prendo nota del consiglio per carne & co. A presto!

K@ti@ |

Sarà una sfida, perché in effetti Good Food secondo me non era alla portata di ogni tipo di ospite, per lo meno i miei, vedremo questo….sarà o non sarà il regalo che mi farò per il mio primo mezzo secolo? Wow! Che numerone…aspetto settembre….e già alla data d’uscita ricominceremo a pensare al Natale e così via….la ruota gira e non si ferma, almeno lei…

K@ti@ |

Tanto per la cronaca, anzi, per Andrea, le foto ancora non le vedo da cellulare.

monica |

Sì, le foto dal cellulare purtroppo non si vedono.

csaba csaba |

Sì Katia, è una bella sfida. E lo sarà ancora per un po’ perchè la maggior parte delle persone, purtroppo, non ha ancora compreso qual è la portata dell’alimentazione corretta nel prenderci cura di noi e della nostra terra. Ma ci arriveremo… non sarà a questo giro, ma ci arriveremo…

Sonia |

Bellissimo Csaba!!!
Argomenti super interessanti e sicuramente ricette strepitose e di successo -ottima scelta l’idea di piatti “caldi”-! Mi interessa molto il capitolo dedicato all’integrale visto che utilizzo molto farine e pasta di questo tipo. E che dire della lunga introduzione?? E’ sempre affascinante leggere le prime pagine di un nuovo libro…e poi scritte come fai tu…stupendo!!!
Non vedo l’ora di avere tra le mani questo tuo nuovo capolavoro e di incontrarti per un saluto e una dedica (non può mancare in nessuno dei tuoi libri che ho in libreria!).
Complimenti!
Un abbraccio! Sonia

csaba csaba |

Cara Sonia, prediligere l’integrale è sicuramente una buona abitudine! Ti aspetto per la dedica. A presto

marinella |

ho adorato il primo libro adorerò il secondo.
Brava!

csaba csaba |

Se il primo ti è piaciuto credo davvero che questo ti piacerà ancora di più Marinella!

Alice |

Non vedo l’ora di leggerlo!! 🙂
Trovo i tuoi libri molto utili (oltre che interessanti) soprattutto per chi, come me, è alle prime armi con la gestione della casa, della cucina, della spesa ecc… con tutti i tuoi consigli, diventa un po’ più facile abituarsi alla vita da padrone di casa!

csaba csaba |

Cara Alice, che bel messaggio – grazie! All’inizio del mio rapporto a due, in una casa nuova, con tutta l’attrezzatura “lì pronta a guardarmi” anche io mi sentivo un po’ spaesata a volte. Sono lieta di essere per te una piccola luce di riferimento. E ti auguro di poterti svegliare tra vent’anni, come me, felice della tua casa e della persona con la quale la dividi… è una delle sensazioni più belle della vita.

Danila |

Lo aspetto con gioia ….ogni tuo libro mi entusiasma…grazie

Danila |

Lo aspetto con gioia …ogni tuo libro mi entusiasma …grazie

csaba csaba |

Coming soon… (speriamo!)

Valentina |

Sarà un capolavoro! Non vedo l’ora di sfogliarlo, studiarlo e mettermi subito ai fornelli! Amo questo argomento! Grazie Csaba! Buon lavoro!

csaba csaba |

Sarà davvero HonestlyGood Valentina. Promesso. In questi sei mesi di sperimentazione delle ricette la mia cucina ha provato sapori nuovi. Io ne sono contenta, spero piacerà anche a voi.

palmira |

Cara Csaba, sono felice per questo nuovo libro. Un abbraccio

csaba csaba |

Grazie Palmira per il tuo messaggio!

Simona |

Come sempre sarà un capolavoro 💚 non vedo l’ora di provare le tua splendide nuove ricette!! Complimenti Csaba per tutto l’impegno che dimostri con il tuo lavoro!!!

csaba csaba |

Cara Simona, questo libro è davvero complesso per me, ma ce la sto mettendo davvero tutta. Perchè non sia banale, perchè non sia ugiuale al precedente (ovvio!) e perchè possa ispirare la vostra cucina verso una strada consapevole, buona, sana. Per ora mi piace molto. ma c’è ancora un mucchio da fare!!

Cristina C. |

Sarà bellissimo come ognuno dei precedenti tuoi libri..grazie di farci parte della tua vita.

csaba csaba |

Grazie a voi Cristina di essere parte della mia. In questo momento (è domenica mattina, abbastanza presto) ed è davvero bello leggere i vostri commenti e immaginare le vostre cucine e le vostre giornate… Grazie.

Tiziana Lorenzetti |

Non vedo l’ora di averlo tra le mani! Prevedo che come Good food sarà un libro che “userò” molto. Grazie ai tuoi consigli ho imparato a mangiare bene preservando la biodiversità, perchè la mia cucina si è arricchita di nuovi ingredienti e abbinamenti, mentre prima mangiavo sempre le stesse cose. Bravissima Csaba!

csaba csaba |

Grazie Tiziana, sono felice quando qualcuno mi scrive cue “usa tanto” un mio libro. Questo è il mio obiettivo. Anche la mia cucina si è arricchita di esperimenti e nuovi abbinamenti negli ultimi anni. Serve alla salute del pianeta quanto alla nostra!

Chiara |

Non vedo l’ora di leggerlo e di mettermi all’opera! Mi piace l’idea di un comfort food senza sensi di colpa!
Grazie mille per le idee che condividerai con noi.

csaba csaba |

Cara Chiara – anche a me piace molto mangiare senza sensi di colpa (e devo dire che ci riesco quasi sempre!). Non vedo l’ora anche io di averlo terminato…