csaba 30 dicembre 2016

“Offline” – a volte il vero lusso è l’assenza di connessione…

Molti cercano di afferrare l’attimo per cavalcare l’onda perfetta – da diversi anni ho compreso che, per me, stare in equilibrio parte da un punto, e questo punto è fermo. Perché poter vivere “offline” - per qualche giorno – è davvero un lusso.
64 commenti

Oltrepassato il turbinio del Natale e l’allegra confusione che il “Grande Pranzo” porta con sé, come ormai è tradizione sono approdata sulla sponda del lago di Zurigo, a casa dei miei amici Anna e Massi. Sta per terminare l’anno un’altra volta, e come spesso accade in questo periodo è più facile rallentare e fermarsi, radumare i pensieri, riflettere su ciò che abbiamo fatto e ciò che vorremmo ancora fare. Qualcuno la chiama ricerca della felicità… io penso sia davvero invece il bilanciamento tra ciò che accade: bello, brutto, prevedibile o sorprendente… Come la vita stessa.

Consapevole che non mi serva molto di materiale per stare meglio (anche se adoro le cose belle e faccio della ricerca del bello parte del mio lavoro quotidiano) anche quest’anno ho avuto il grande piacere di ricevere l’invito a passare il capodanno insieme alla mia famiglia con due amici speciali e i loro figli, in un’atmosfera tranquilla ma anche molto stimolante, in cui la natura che ci circonda, la conversazione amabile e il relax totale sono tutto ciò che abbiamo e desideriamo avere.
Sconnessa dalla rete – o quasi, eccomi dunque arrivata al termine di questo anno complicato e bisestile. Un anno in cui ho vissuto con grande fatica anche le cose semplici, e ho dovuto attingere al meglio delle mie forze per apprezzarle tutte. Ho cucinato moltissimo (e questo è il lato positivo!) ma avrei voluto sperimentare di più. Questo è già un proposito per l’anno che verrà.
Come ormai è tradizione, gli ultimi 2 giorni di dicembre e il primo di gennaio sono davvero gli unici in cui smetto completamente di lavorare e mi sconnetto dal mondo esterno, per riconnettermi in modo profondo con me stessa. È come riempire sino all’orlo un recipiente vuoto dal quale poi potrò attingere ancora: ho bisogno di ore di sonno aggiuntive; di lunghe passeggiate sotto il cielo freddo e azzurro (di recente è quello di Zurigo) della presenza della mia famiglia e dell’assenza di impegni; di buon cibo cucinato in casa. Ho bisogno di uscire senza il mio telefono cellulare in tasca e vivere qualche ora da sola con me stessa, per ritrovare il filo dell’equilibrio totale, quello con il quale mi piace pianificare le scelte. Senza guardare la posta, senza guardare i messaggi, senza fotografare nulla usando un apparecchio digitale, ma tutto con i miei occhi. Cerco di guardare e di vedere al tempo stesso: di imprimere nella mente i contorni delle cose e i profumi, i suoni: tutto quello che mi circonda e che una fotografia o un video, ancora, non possono conservare.  Nel frattempo, ho messo come salva schermo sul mio tablet l’immagine che ho condiviso dal sito della rivista olandese Flow (la conoscete? A me piace molto – la leggo nella versione internazionale, che è in inglese).

Il termine dell’anno per me ha sempre un valore speciale, non solo perché tiro una riga e faccio le somme, come una brava scolaretta (lo so, è noioso, ma mi fa stare così bene!) ma anche perché a fine anno, in qualunque modo, cerco di fare del punto di equilibrio interiore il mio vero baricentro per qualche giorno.

La vita in armonia per me è esattamente questo: sentire che le due parti dentro di me combaciano, che il mio io profondo si riconnette con tutte le donne che vivono in me: la moglie e la madre, la scrittrice di libri, la ragazzina che crede ancora a Babbo Natale e la donna matura che sta imparando a portare le rughe come un bellissimo tatuaggio. Quando l’anno termina, le scelte sono state fatte, prima dei buoni propositi mi piace guardare a ciò che è successo. Mettere per iscritto la mia “timeline” degli ultimi dodici mesi. Salutare ciò che non c’è più e valutare il nuovo. Arrendermi davanti a ciò che non ho saputo o non ho potuto fare, e congratularmi con me stessa per quello che ho fatto.

In cucina, questi giorni sono quelli del grande mutamento. Dalle ricette ricche, i dolci golosi e le consistenze avvolgenti che hanno caratterizzato il Natale migro verso un inverno più minimalista. Tra poco riaprirò Good Food e affiggerò in cucina il Manifesto. Ma per ora, mi godo il cielo azzurro di Zurigo e l’aria fresca. Le anatre e i cigni che mi guardano con la pancia nell’acqua, invitandomi a scendere con loro. I miei figli che giocano felici con i loro amici. E il caffè caldo sulla terrazza di Anna, guardando il lago e mangiando kanelbullar  (Anna però, da vera svedese, dice che non sono molto natalizie… forse più adatte a un picnic Hygge. OK, però a me piacciono in questo periodo dell’anno!). Intato, vorrei passare le prossime ore chiacchierando come se avessimo tutto il tempo del mondo. Perché quando non ho fretta, quando non corro, quando non produco nulla, mi sento davvero in equilibrio con il mondo. E anche questo è vivere InSync: scivolare nell’anno nuovo senza troppo clamore, ma con la consapevolezza di esserci. E di fare la differenza. Vi auguro un sereno capodanno e vi do appuntamento al 2017. Manca poco. Recuperate la sintonia e entrate nel nuovo anno con il passo giusto: il vostro personale.

Un abbraccio (risponderò ai commenti la prossima settimana! Ora chiudo.) Siate liete. Felici di essere qui, adesso, ovunque siate.

Lascia un commento!
64 commenti
Alessandra Donnini |

Cara Csaba, mentre ti leggo mi sento proiettata anche io sotto al cielo freddo di Zurigo. E voglio fare mi in particolare questa tua frase: ” scivolare nell’anno nuovo senza troppo clamore, ma con la consapevolezza di esserci.” Qui e sempre, ora e non ieri. Buona anno a te e a tutte le lettrici. Anche io tiro una riga e faccio le somme. Mai stata brillante in matematica, ma le righe che tiro io su un anno che va archiviato con affetto, sono sempre armoniche. Buon anno a tutte!

Cristina |

Buongiorno Csaba, Buongiorno a tutti,
é possibile acquistare good living come abbonamento?
Grazie per la risposta.
Abbiate una buona giornata

csaba csaba |

Buongiorno Cristina, purtroppo al momento non è possibile abbonarsi. Mi spiace. Un saluto e buon anno!

Mara |

Cara Csaba e care ragazze,
vorrei condividere con voi la prima parte del terzo capitolo del brano del Qoelet, tratto dalla Bibbia:
“Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.
C’è un tempo per nascere e un tempo per morire,
un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.
Un tempo per uccidere e un tempo per guarire,
un tempo per demolire e un tempo per costruire.
Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
un tempo per gemere e un tempo per ballare.
Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli,
un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.
Un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per serbare e un tempo per buttar via.
Un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.
Un tempo per amare e un tempo per odiare,
un tempo per la guerra e un tempo per la pace.”
Ieri, ascoltando questa lettura durante le esequie di un mio caro che è scomparso, riflettevo sul tempo.
Credo che il tempo sia il più grande lusso dei nostri tempi. Non solo avere tempo a disposizione, ma anche riuscire a godere di quello che succede e nelle azioni che si compiono.
È questo il più grande augurio che posso fare a tutti: riuscire a godere del tempo che si ha a disposizione per fare solo cose belle come, ad esempio, godere del tempo passato in cucina a preparare una cena o anche solo una torta per le persone che amiamo, godere del tempo impiegato ad apparecchiare con cura la tavola, godere del tempo impiegato per pulire e rendere la nostra accogliente per noi e per la nostra famiglia, godere del tempo in compagnia delle altre persone, anche se non ci piacciono, senza farci distrarre dallo smartphone o tablet.
Un abbraccio a tutte

csaba csaba |

Cara Mara, un grazie speciale per aver condiviso questo brano qui. E per il tempo che ci hai dedicato. Ti faccio le mie condoglianze per la perdita che hai avuto in questi giorni.
Sono molto d’accordo con quello che scrivi: il tempo è il nostro più importante bene oggi – non solo dobbiamo averne consapevolezza, ma anche conservare i suoi momenti con cura. La grande rivoluzione digitale che tutte noi stiamo vivendo ci dà moltissimi vantaggi, ma come ogni cosa, va saputa dosare. Ecco, io amo pensare che il mio tempo on line sia meraviglioso, quanto quello offline. Sì, c’è un tempo per tutto. GRAZIE. E buon anno.

Mara |

Cara Csaba,
grazie infinite per le tue stupende parole.
Per me sei una continua fonte di ispirazione, al pari di una Guru.
Se riuscissi a sviluppare in me anche solo un decimo della tua classe e della tua raffinatezza, potrei ritenermi pienamente appagata.
Ogni tanto sogno di lavorare insieme a te e al tuo team, che mi sembra composto da persone meravigliose. Sarebbe davvero il massimo per me per imparare tantissime cose nuove e facendo qualcosa che adoro fare e di cui sono appassionata.
Ancora tanti auguri di buon anno!

Elisabetta |

Condivido! Grazie, Csaba! 🙂 Buon 2017!! 🙂
Ti/Vi aspetto sul mio blog da cucina

K@ti@ |

Tra i primi buoni propositi di quest’anno mi auguro di “commentare” meno, sia nella vita, sia sul tel (leggi whatsapp) che nei vari blog….voglio fare un po’ di decluttering, come è tanto di moda adesso,e questa cosa mi stimola molto, mi fa sentire leggera.

Mariolina |

Che bello vedere che Csaba ha avuto una parola di augurio per tutte noi,mi ha fatto sentire parte di voi,spero di condividere tanti momenti ,esperienze,ricette,buona serata

Silvia B |

Buon anno Csaba! Buon anno a tutte! Ho cercato di partire con il piede giusto stamattina infornando il pane. Poi una bella passeggiata. E’ sempre bello leggere quello che scrivi e cerco di seguire i tuoi consigli. A volte apro il blog e trovo che hai scritto parole che avevo proprio bisogno di leggere. In particolar modo di recente, perchè di equilibrio ho proprio bisogno.. Grazie!

csaba csaba |

Cara Silvia, il 2016 è stato un anno pesante per molte persone – sono felice di poter essere di aiuto nella tua ricerca dell’equilibrio. Ti auguro un 2017 “in balance” – a presto!

Loredana Scopel |

Csaba buon anno! Di successo, salute, sorrisi, sorprese, silenzi, sole ! Il 2016 a tratti pesante, mi ha pero’ regalato il grande piacere di conoscerti, di essere per un giorno ambasciatrice del tuo mondo, e grazie a questo ho conosciuto persone dolcissime con le quali siamo in costante contatto! Grazie Csaba per il tuo affetto, per il tuo blog che ci insegna ad essere semplicemente noi stesse meravigliose con le nostre rughe, tra dolci e ricette! Un abbraccio lory

csaba csaba |

Grazie a te Lory per le tue belle parole. E’ stato un piacere – e una grande emozione – per me conoscervi di persona al raduno. Ora le vostre voci hanno, almeno in parte, anche un volto, e per me è molto bello. Un saluto e a presto!

francescap |

Buon anno a tutte voi e a Csaba !!!! Che sia il più sereno possibile?!!

csaba csaba |

Grazie Francesca, io ho già fatto la lista dei miei buoni propositi e mi impegnerò per portare serenità il più possibile a chi mi sta vicino, in casa, al lavoro e … nel mio piccolo salotto! Buon anno.

francescap |
Mara |

Cara Csaba e care ragazze
prima di tutto voglio augurare un fantastico 2017. Che sia un anno pieno di salute, serenità, gioia e prosperità.
Nella mia lista di buoni propositi ho aggiunto due voci ai classici “evergreen” di ogni anno: voglio che sia un anno HYGGE stare INSYNC!
Con tutti questi bei post e i vostri consigli, sarà difficile ma non impossibile.
Un bacio a un abbraccio a tutte!

csaba csaba |

Cara Mara, io farò tutto il possibile per fare in modo che quest0 2017 sia per tutte noi un anno di vita in equilibrio (soprattutto anche a tavola) e all’insegna dell’amore per le piccole cose. #Hygge e InSync – felice anno nuovo!

federica |

Auguri a tutte anche da parte mia,a Csaba e a tutte voi. In ogni anno ci sono cose belle e cose brutte,terribili a volte. Ma ogni inizio anno porta con sè questa ventata di speranza,ottimismo e alcuni buoni propositi a cui quasi nessuno resiste. Io per farvi gli auguri mi faccio aiutare da “un amico” che ha sempre le parole giuste quando a me mancano. “Vi auguro pace,risate e fatica. Trovare dei fiori nei campi d’ortica. Vi auguro viaggi in paesi lontani e lavori da compiere con le vostre mani. E figli che crescono e poi vanno via attratti dal volto della fantasia ” Buon anno nuovo a tutte.

Isabella |

Sempre meravigliosa e ottimista cara Federica. Io ho ,proprio in questi giorni, prenotato un lungo viaggio meraviglioso con la mia famiglia per la prossima estate. Questa passata è stata triste per la perdita di un famigliare molto caro e amatissimo, ma guardiamo avanti portando con noi i dolci ricordi che ci ha lasciato! E quindi addio 2016 e benvenuto 2017..che sia per tutte voi un anno ricco di affetti ,serenità , salute e tanti bei momenti in famiglia e con gli amici più cari.

csaba csaba |

Buon anno nuovo a te Federica, le tue parole (e quelle del tuo amico) sono molto belle e molto sagge. Grazie per averle volute condividere con noi. Io sono una specialista della ricerca del fiore nel campo di ortica 🙂 Alla fine, sono davvero i fiori più belli. Un abbraccio!

Milena |

Ispirandomi al titolo di questo post, auguro che l’anno vecchio si porti via il superfluo lasciando entrare nel nuovo solo l’essenziale, che è il vero lusso.
Auguro di imparare a riconoscere il proprio “essenziale” e saperlo custodire come una bussola che consenta di orientarsi nel quotidiano mantenendo una forma di equilibrio.
In quest’ultimo periodo ho purtroppo smarrito i punti cardinali: spero ora di aver recuperato le forze per ricominciare, con umiltà.
Vi lascio con due haiku di Uejima Onitsura, augurio di rinascita dopo ogni lotta:

“soffia il vento:
si tengono forte
i boccioli di pruno”

“nel giardino davanti
candidamente si apre
la camelia”

Buona fine, sereno inizio.

csaba csaba |

Cara Milena, da quanto tempo non leggevo un haiku: grazie di cuore per averli condivisi qui. Sono felice di sapere che la tua bussola sia tornata in funzione. Ti auguro un sereno inizio d’anno, e che tu possa essere ora un bocciolo forte nel vento dell’inverno, per sbocciare con la stagione primaverile più bella che mai. Buon anno nuovo.

Sabrina |

Cara Csaba e care scrittrici di questo blog, vi leggo sempre (…vabbè, quasi sempre!), scrivo poco, ho – per scelta – il pc solo al lavoro e lì non ho molto tempo per inserirmi tra voi! Vorrei augurare ad ognuna di voi un anno soprattutto pieno di pace, gli accadimenti che si sono susseguiti mi hanno personalmente turbato non poco! Non posso pensare che mia figlia debba avere paura di tutti! Ma sono da sempre una persona che ha fatto della gratitudine il suo mantra quotidiano e credo fermamente che il buono sia dietro l’angolo…per tutti!
Quest’anno scriverò la mia nuova lista di buoni propositi e di desideri…alcuni si sono avverati…bisogna sostituirli!!!!
Una cosa resterà immutata: continuerò a leggervi ed a sorridere con voi!
Buon anno…di cuore!
Sabrina

csaba csaba |

Cara Sabrina, ti ringrazio per essere con noi, anche in silenzio. Anche io condivido la positività che sta nella gratitudine. Siamo qui, e questo è molto bello. E importante. Dobbiamo rendere il mondo (almeno il nostro mondo) un piccolo atollo sereno. Per noi e per coloro che amiamo. Buon anno! E buona lista di buoni propositi. I miei arriveranno tra poco…

Lella |

Comprendo benissimo l’intima necessità di introspezione e di semplicità , di piccole coccole e di grandi affetti . Io arrivo sempre in quest’ultima giornata dell’anno carica di una struggente malinconia e con l’amara consapevolezza che le cose cambiano di continuo e tutte le illusioni che si hanno da bambini poco a poco svaniscono …. uff…
Sicuramente la contemplazione della natura ed un po’ di “solitudine ” mi saranno di gran conforto .
Bando alle tristezze , grazie all’universo per tutto lo splendore che ci regala , grazie a noi tutti, unici e speciali, a te , per tutte le meraviglie che consigli e proponi .
Auguri per un 2017 goloso, di sostanza, carico di cose belle, di salute, di amicizie, di affetti , di valori e ricco di tutto ciò che desideri

csaba csaba |

Cara Lella, un po’ di struggente malinconia per un anno che si chiude è sintomo di un animo romantico – condivido con te questa sensazione. Ma (come ha scritto Federica sopra) ogni nuovo inizio porta con sé una ventata di speranza. Partiamo da qui: dal desiderio di cose vere, essenziali e pure: la ricerca di ciò che ci fa stare bene, che porta sicuramente, per noi tutte, verso cose semplici e concrete (molte delle quali passano dalla tavola da pranzo!). Ti auguro un 2017 ricco di gioia. Io continuerò a scrivere con gioia in questo salotto. Grazie di essere con noi!

Maria Ma |

Tanti cari auguri per un felice anno a te e alla tua famiglia. Ti auguro di raggiungere in questo 2017 tutti gli obiettivi che ti sei prefissata con l’energia e la classe che da sempre ti contraddistinguono !

csaba csaba |

Grazie Maria Ma, quest’anno appena iniziato ha un obiettivo importante per me, non so se riuscirò a concretizzarlo, ma ad ogni modo mi impegnerò e darò il meglio per riuscirci. Un caro saluto e un augurio sincero di felice 2017.

Carla |

Cara Csaba e care amiche, Buon anno a tutte! Vi auguro che sia un anno pieno di gioia, di serenità, d’amore, che si avverino tutte le cose che desiderate! Vi ringrazio di avermi fatto tanta compagnia e sono felice di poter scambiare questi nostri pensieri di cucina e non solo!!! AUGURONI!!!!

csaba csaba |

Auguri a te Carla, per un 2017 in compagnia – a presto!

Maria Luisa Mottola |

Buon giorno ? carissima Csaba, il tuo post mi fa sognare! A te e la tua meravigliosa famiglia Buon Anno! Grazie per tutte le cose belle che ci trasmetti, per la tua classe, eleganza, per accogliere ed ascoltare i nostri pensieri! A voi tutte signore del blog auguri!!! Buon 2017 con grande stima e affetto Maria Luisa Mottola

csaba csaba |

Grazie Maria Luisa, sognare è una parte fondamentale della nostra ricerca per l’equilibrio interiore e mi fa molto piacere sapere che posso contribuire un po’ alla tua. Ti auguro un anno sereno e pieno di momenti belli da tenere nel cuore.

Francesca |

Controsenso scrivere della bellezza di essere offline sul blog

csaba csaba |

Cara Francesca, al contrario io lo trovo invece proprio pertinente. Il bello di questo blog è che è autentico – non ci sono risposte “date dalla redazione”. E, ogni tanto, penso sia legittimo che io mi possa prendere una vacanza… di qualche ora, dalla tecnologia digitale! Buon anno.

MARINA N |

A quanto leggo mi sembra di capire che il 2016 è stato un anno da dimenticare per molte di noi.
Spero con tutto il cuore che il 2017 sia migliore e porti un pò di serenità, non pretendo che la strada sia sempre in discesa ma neanche una continua salita…un tratto pianeggiante ogni tanto non sarebbe male!
A te Csaba alla tua famiglia e a tutte voi del blog tanti auguri!

Silvia |

Questo 2016 non lo vorrei lasciare andare… Vorrei afferrarlo e fermarlo. Troppe cose belle, indimenticabili… In questi giorni, causa febbre, ho dovuto fermarmi e rallentare, ho pensato, ricordato, riflettuto.. quel che si dice ” tirare le somme” e rimettere in posizione le mie priorità. A volte, nella corsa quotidiana, me le dimentico. Propositi? Non perdermi. Non lasciare che gli eventi e le difficoltà mi facciano perdere. Amare anche le mie fragilità e essere orgogliosa della mia forza. Sperare che il nuovo anno possa eguagliare questo che terminerà tra poche ore. Non sono stata al raduno , non vi ho potuto conoscere, ma auguro a ognuna e a te Csaba, un nuovo anno d’ amore, di cucina, di cose belle e semplici, di soddisfazioni, di salute, di scoperte sempre nuove, di sorprese positive.. vi abbraccio

Rita Rezzaghi |

Il 2016 è stato un po’ così così per certe cose: l’incidente a giugno, la macchina di mio marito rovinata da qualcuno che è sparito, il mio lavoro da casa finito a novembre e altre piccole cose.
Ma positivo per tante altre: il lavoro nuovo che inizio il 2 gennaio (dopo tre anni e mezzo riprendo a lavorare in ufficio full time e dovrò abituarmi a non stare più sempre con Edoardo e la mia routine cambierà ma sono contenta di aver trovato lavoro subito e di fare una cosa che mi piace), la nascita del mio secondo nipote a settembre, Edoardo che si è ambientato bene a scuola, lo Csaba day che mi ha fatto conoscere delle persone stupende, l’amicizia con Lalla e Gisella (siete speciali), e il meraviglioso viaggio a New York!!!
Ci sono stati momenti difficili ma l’importante è la salute. Quando mio figlio, mio marito ,le nostre famiglie e i nostri amici stanno bene tutto il resto si risolve sempre!!
Vedo sempre il bicchiere mezzo pieno e quindi spero in un 2017 sereno e felice,nel quale realizzare tanti progetti e sogni.
Cara Csaba e amiche del blog auguri per un meraviglioso 2017!!! Che il nuovo anno porti a voi e alle vostre bellissime famiglie salute, serenità, felicità e vi permetta di realizzare tutto quello che desiderate.
Un abbraccio grande, Rita
P.S. e che il 2017 ci porti il secondo Csaba day!!!!!

Lalla |

Silvia |

Che bello ragazze, a voi tre il 2016 ha portato anche questa splendida amicizia! Pensa un pò, da virtuale a reale, sono fortune da custodire! Questo blog porta bene!

gisella |

???

Loredana Scopel |

????mi unisco al tuo commento, per me conoscerti è’ stato bello bello! Un abbraccio lory

Martina |

Buon anno cara Csaba, per me il 2017 sarà un anno di grandi cambiamenti a volte la vita risponde con uno schiaffo ai tuoi sforzi. Comunque sono ottimista nulla accade per caso e sono curiosa di vedere cosa mi riserverà il nuovo anno. Un abbraccio e grazie per condividere con noi parte della tua vita.

Sonia |

Buon anno cara Csaba e a tutte voi del blog! Felice 2017!
Sonia

Giada |

Buon anno a tutte!!!

Laura |

Ogni volta che leggo, mi sembra di essere su una nuvola soffice.
Saper scrivere è un dono.
Buon anno a tutte/i?

csaba csaba |

Buon anno Laura, spero che la nostra nuvola soffice possa ospitare tante persone nuove nel 2017 e che il nostro club sia sempre più allargato. Auguri!

Papla |

Ciao Csaba,
grazie per tutti i tuoi consigli, sono veramente preziosi!
“Leggerti e rileggerti” la sera, per me è diventato un rilassante rito.
Auguro a te e alla tua amata famiglia un buon fine anno e un 2017 strepitoso. Auguri!

csaba csaba |

Grazie Papla per le tue belle parole. Avere lettrici che mi scrivono quello che tu scrivi adesso è la mia soddisfazione e motivazione più grande. Auguri!

Mariolina |

Auguroni a Csaba e alle amiche del blog,a risentirci all’anno nuovo,con fiducia e speranza ,un abbraccio

csaba csaba |

Auguri Mariolina! Per un 2017 che sia colmo di amore e sentimenti di amicizia e fiducia. Un abbraccio

Anna |

Cara Csaba, ti ammiro tanto e cerco di seguire i tuoi consigli. Ti ho scoperta qualche anno fa su Real Time con “Merry Christmas con Csaba” e mi hai colpita tantissimo! Invidio la tua tranquillità e la tua classe! Sei così elegante! Per me il 2016 è stato un anno un po’ troppo pieno di prove e non vedo l’ora di salutarlo sperando in un 2017 più sereno e tranquillo… Sono stata delusa da persone che credevo amiche e per farmi accettare mi sono annullata, e non solo non è servito a nulla, ma mi sono persa diventando patetica… faccio fatica a riconoscermi… ho proprio bisogno di ritrovare il mio equilibrio, e di mettere me stessa al primo posto per non far calpestare di nuovo i miei sentimenti. Per fortuna ho un marito d’oro che mi fa notare le cose belle in tutto e sopratutto mi ricorda che certe “amiche” è meglio perderle…anche se sono amiche d’infanzia di cui ti fidavi ciecamente… Certo che a 30 anni credevo di essere molto più forte e in grado di passare oltre… invece… Comunque sono fiduciosa e riparto da me con il tuo “Csaba 5 seasons”! Scusa per la pesantezza del mio commento…
Buon 2017!
Anna

csaba csaba |

Cara Anna, le tue parole mi colpiscono molto, perché ho passato un periodo simile al tuo qualche anno fa. Perdere un’amica alla quale si vuole bene è sempre doloroso, soprattutto quando – come a volte accade – non c’è una vera ragione. Il 2016 è stato un anno difficile per molte persone, ma noi siamo ancora qui. E dobbiamo trovare l’energia positiva dentro di noi per migliorare, sempre. Il bello di un anno difficile è sapere che quello seguente sarà più leggero. Prendi il 2017 dal verso giusto iniziando a fare qualcosa per te stessa. Cerca il tuo equilibrio (lo troverai presto). PS_ scriverò presto un post su questo tema, spero possa esserti utile. Un abbraccio! E felice 2017

Anna |

Grazie Csaba, nelle tue parole sento calore e vicinanza sebbene non ci siamo mai conosciute, e questo mi rende felice! Attendo curiosa il tuo post! Un forte abbraccio, Anna.

Maria eterna |

Amiche care Buon Anno questo e’ tutto da dimenticare,partiamo con un sorriso e tanta speranza auguro a tutte tanta gioia e serenita. Cara Csaba rilassati e ancora auguri anche alla tua splendida famiglia e i tuoi carissimi amici.

csaba csaba |

Cara Maria Eterna, il 2016 sarà per sempre per me un anno da ricordare, proprio perché sono accedute cose che – per quanto dolorose – non voglio dimenticare. Apro il 2017 con la speranza di riuscire ad arrivare in fondo tenendo saldi i miei principi e i miei propositi, insieme a tutte voi, in questo salotto che ci ospita nei momenti di svago. Auguri!

Lalla |

I kanelbullar non sono natalizi?? Ecco che crolla una delle mie poche certezze!! ??
Csaba buon anno anche a te!!!!! Finalmente questo terribile 2016 è finito. Io sono pronta ad accogliere il 2017 a braccia aperte!
Buon anno a tutte!

csaba csaba |

Cara Lalla, probabilmente dipende da famiglia a famiglia… ma Anna mi ha detto che si fanno tutto l’anno. Per me sono la colazione del Natale, è una certezza! Auguri a te e alla tua famiglia

Francesca A. |

A tutte le persone meravigliose che tengono vivo questo blog , e soprattutto alla padrona di casa , auguro un felice anno nuovo .

csaba csaba |

Grazie Francesca, auguri anche da parte mia

K@ti@ |

Alloea non commento fino ad anno nuovo….

Alle amiche di blog…BUON DUEMILADICIASSETTE!!

csaba csaba |

Anche a te Katia, felice 2017

Victoria |

Ciao Csaba!
Ci manchi…!
Anche noi a Parigi siamo offline!
Un grande abbracio e un sereno 2017!
Victoria

csaba csaba |

Auguri Victoria – Parigi sarà bellissima in questa stagione!