21 Gennaio 2024

LA CUCINA VEGETARIANA E ALTRE IDEE CHE ABITANO LA MIA TESTA

Più vegetali, meno animali nel piatto - è la frase con la quale ho iniziato a cucinare molti anni fa, quando ho scritto "Good Food". Oggi la cucina vegetariana ha bisogno di nuove idee e il mio impego, quest'anno, va verso la sperimentazione di nuove proposte. per me, per voi.
53 commenti

Gennaio ha appena scollinato le prime tre settimane e l’anno, per me, sta partendo ora. Mentre scrivo, in questo momento, sono seduta al tavolo da pranzo e la mia preoccupazione più grande è condividere qualcosa che sia davvero utile.  Ci sono mille luoghi dove leggere consigli, trovare contenuti di ispirazione e idee interessanti.

Ho molte idee in testa e – contrariamente a quanto accade di solito – non hanno ancora preso un ordine definitivo. Ma so che succederà e una delle cose che ho imparato nel tempo è che dobbiamo davvero avere pazienza con la vita, perché avere fretta porta a risultati mediocri. Quindi, armata di pazienza, forza di volontà e l’energia positiva che mi caratterizza, eccomi qui a voi.

I risultati del sondaggio lanciato su Instagram a inizio gennaio sono stati molto chiari. Hanno partecipato poco più di 50mila persone (siete tanti, che bello!) e tra chi ha votato è emerso chiaro il desiderio di trovarsi qui, su queste pagine, per riprendere un discorso iniziato tempo fa e farne nascere di nuovi.

il 59% desidera solo leggere, mentre il 36% anche commentare. I post saranno dunque commentabili e io cercherò di rispondere alle vostre domande, ma essendo questo un salotto, le conversazioni tra di voi sono le benvenute e mi fanno solo piacere. Io farò da padrona di casa cercando di essere il più ospitale e presente possibile. Ma la porta è aperta e il salotto è a vostra disposizione anche in mia assenza.

Parlando di cucina, il 52% ha chiesto ricette vegetariane e il 23% i dolci. Quindi, partiremo da qui.

LA CUCINA VEGETARIANA è una necessità, in questo momento storico, non più una scelta del singolo. Non è necessario ovviamente che divenga una scelta radicale per tutti, ma almeno che entri nelle nostre case un po’ alla volta. Io ho iniziato nel 2006 a diminuire in modo ragionato la carne, il pesce e i loro prodotti, e ne sono davvero felice. Ho coinvolto in questo cambiamento anche la mia famiglia, e facendolo in modo graduale non ci siamo neanche accorti più di tanto di aver ridotto così largamente il numero dei pasti a base di carne o pesce.
Facciamo un conteggio insieme: in una settimana ci sono 21 pasti: 7 prime colazioni, 7 pranzi, 7 cene. L’italiano medio consuma circa 79kg di carne (bovino, maiale e pollo) all’anno. È il dato più recente fornito da Coldiretti, condiviso da Legambiente, riferito all’anno 2022. Se dividiamo 79kg per 52 settimane (un anno) otteniamo 1,5 kg a settimana a testa. Sono circa 200 g al giorno a persona. Decisamente troppi, per la nostra salute innanzitutto, per l’ambiente che non può più sopportare gli allevamenti intensivi, per la spesa economica che è praticamente raddoppiata negli ultimi due anni (sono solo io a pensarla così o lo sperimentate anche voi?). Non è comunque il costo quello che mi muove verso un consumo di carne più contenuto, visto che oggi il rincaro degli ortaggi mi fa pensare che il vero lusso sia un’insalata di verdure che sono davvero cresciute al sole, più che un petto di pollo.

Ad ogni modo, sulla cucina vegetariana ho fatto molte riflessioni negli anni passati e scritto diversi libri che la abbracciano in pieno. Good Food – cibo semplice e sano, nel 2015 è stato il primo, seguito da Honestly Good e poi, più recentemente, da Cucina Economica, quello che considero il mio bestseller al momento. Per mangiare vegetariano senza compromettere salute e gusto dobbiamo puntare sulle proteine vegetali e sui derivati animali come uova e formaggio, ad esempio.

Quanto spesso? Ciascuno deve ridurre gradualmente secondo il proprio desiderio, non posso dire io quanto. Personalmente, divido più o meno i miei pasti settimanali in 5/7 a base di carne, pesce o pollo e di conseguenza 14/16 vegetariani.
Le mie 7 colazioni sono sempre vegetariane. I pranzi sono per la maggior parte vegetariani, almeno 5 su 7. Le cene sono 1 a base di pesce, 1 a base di pollo, 1 a base di carne e le altre vegetariane. La domenica sera preparo sempre la pizza con questa ricetta e la mangiamo guardando un film, tutti insieme. È un modo per salutare il week end e prepararci all’inizio della settimana.

Qualche idea di giornata tipo?
A colazione mangio yogurt intero naturale (senza zucchero quindi, ma con i grassi, sì, perché a mio avviso servono!) con il mio muesli fatto in casa, poi a pranzo di solito un piatto di verdura, magari con un uovo, oppure un formaggio fresco come ricotta, robiola. In inverno ho un debole per il camembert quindi in questi giorni c’è anche lui nel mio piatto. Raramente mangio la pasta, e quando la cucino a pranzo è sempre semplice e vegetariana.
La sera cucino per tutta la famiglia e cerco di variare il più possibile. Le nostre cene prevedono spesso un primo piatto (in questo momento zuppe di legumi, risotti e creme di verdura sono tra i miei preferiti) e un secondo a base vegetariana. Possono essere uova (le mie uova al radicchio sono un classico a gennaio) o una quiche, come quella ai carciofi. Oppure una pie di verdura, o dei tomini grigliati serviti con verdure saltate in padella (broccolo, carciofo, cavolfiore e carote, patatine novelle). Ma anche semplicemente un’insalata fresca, se prima c’è la pasta.

Sulla cucina vegetariana prometto ricette nuove con una certa regolarità. Parto con la sperimentazione e, vediamo, magari diventerà un nuovo libro. Per ora vi lascio un link alla raccolta che trovate sul sito, che ho chiamato #propostadelmese e che propone, ogni mese, cinque piatti da provare.

Ma a proposito di libri – il sondaggio chiedeva anche “parteciperesti a un book club se ne aprissi uno?” 5.958 persone hanno detto “sì” e sono state l’82% di chi ha votato. Quindi il book club apre e sarà annunciato a breve, con tutti i dettagli per partecipare. La prima lettura insieme la faremo in diretta Instagram a febbraio.

Per oggi mi fermo qui.
Un’ultima domanda, che faccio a me stessa. Perché dovreste leggere le mie righe? La mia unica risposta è questa, ve la scrivo con sincerità: perché sono pensieri che diventano frasi e frasi che diventano azioni, concrete, che ci possono aiutare a vivere meglio. Ambizioso? No, non in quel senso. Nessuno di noi salverà il mondo, concretamente. Ma insieme potremmo cercare di abitarlo con maggiore soddisfazione personale. Consumando meno, stando più sereni, essendo più educati e apprezzando di più quello che ogni giorno ha da offrire. Ovunque siate, chiunque siate, qui troverete un pensiero autentico, condiviso e scritto da una persona in carne ed ossa.

Vi auguro una bellissima settimana. E non vedo l’ora di leggervi.
A presto!

Lascia un commento!
53 commenti

Daniela |

Ciao Csaba,
noi ci siamo conosciute in occasione della presentazione del tuo ultimo libro da Ginori a Firenze ed è stato un grande piacere perché ho avuto la conferma che sei veramente la donna gentile, affabile, elegante e raffinata che vediamo in televisione, in una parola chic!
Ti seguo da tempo con ammirazione ed ho molti dei tuoi libri, alcuni autografati.
Mi piace molto la tua idea di consumare più piatti vegetariani senza rinunciare ad un po’ di proteine animali, perché non amo le soluzioni estreme.
Continuerò quindi a seguirti, cucinando le tue uova al radicchio, ed anche altro e soprattutto seguendo i tuoi consigli che trovo sempre utili e pieni di buon senso!!

Tais |

Vorrei partecipare al club del libro ma non uso instagram. Come posso fare?

Silvia Venti |

Carissima Csaba, mi chiamo Silvia, ho 45 anni e ho iniziato a seguirti da poco perché prima non ti conoscevo. Per me sei stata una scoperta, e forse un dono.
E’ un momento di crisi nella mia vita, sotto diversi aspetti, personale, familiare, matrimoniale e in cui il carico da 90 ce lo mette la salute che, ormai da tempo, vacilla e mi costringe ahimè a ripetute battute d’arresto nel corso dell’anno.
Per me sei fonte di ispirazione, di gioia, di serenità e riflessione. Ho già acquistato due dei tuoi libri e ti ho già sponsorizzata a diverse amiche. Penso tu sia una delle poche Persone pubbliche che valga davvero la pena di ascoltare e il tuo richiamo a educazione riflessione e lentezza e’ diventato un mio mantra.
Vorrei partecipare al tuo Book club perché amo la lettura: e’ forse uno dei pochi piaceri che mi rimangono.
Ti ringrazio per la persona che sei e per l’impegno che metti ogni giorno a spargere semi di autentica educazione e responsabilità.
Un abbraccio sincero.
Silvia Venti

Caterina (Kate) |

Ciao Csaba, ho scoperto adesso il tuo sito anche se seguo le tue belle trasmissioni in tv. Mi piace molto il tuo modo di preparare le pietanze e i dolci, mi piace l’ambientazione, le stoviglie, il tuo abbigliamento, la musica di sottofondo! Condivido in pieno quello che scrivi, e proprio in questi ultimi anni sto provando a diminuire prima di tutto gli zuccheri che infiammano l’organismo, e a cercare di consumare meno carne ma non riesco ancora ad eliminarla completamente perché finché lavoro ho bisogno di proteine per sostenermi e non ho molto tempo, nel quotidiano, di dedicarmi con costanza alla preparazione dei pasti, per sostituire bene le proteine animali con quelle vegetali. Non sono mai stata molto carnivora, per fortuna, e prediligo da sempre ortaggi, verdure e frutta. Come dicevi, effettivamente i vegetali ultimamente costano più di altri alimenti ed è diventato quasi un lusso…speriamo che questo tempo difficile finisca presto e che possiamo diventare tutti più gentili, sereni, uniti. Complimenti per tutto

nicoletta |

Li proverò a breve mio marito ti fa i complimenti x la torta di mele al kefir deliziosa ciao

Giovanna |

Buongiorno Csaba, ho deciso oggi di cominciare a seguirti anche solo per la fiducia che mostri per le piccole cose della vita, per la bellezza semplice che può avere un gesto, per la cura che hai in cose che possono essere reputate inutili o superficiali. A prescindere dallo stato sociale, dalla cultura personale, io credo che sia una questione di natura vedere le cose in un certo modo e quindi cercarle e provare a farle giorno per giorno senza posa. La violenza la bruttezza la schifezza l’orrore umano che caratterizzano il mondo oggi non possono essere un motivo per pensare che ornare una tavola cercare verdurine di stagione spendere un po’ di più per un frutto che ci piace molto…. siano cose riprovevoli, vane. Dopo tante banalità, ecco, io non sono su facebook né su Instagram né su niente, solo email e whatsapp inevitabile, ma vorrei ugualmente partecipare alla tua iniziativa. Riguardo al cibo: sono vegetariana da molti anni, quasi vegana, ma credo che vegano puro sia innaturale, sono celiaca e con problemi con alcuni cibi come crucifere e brassicacee (cavoli in foglia), agliacee, alimenti fermentati, lieviti vari, sale. Inoltre evito di cuocere con grassi, cuocio con acqua e aggiungo dopo, soprattutto olio extravergine d’oliva. Per non deprimermi troppo faccio prove anche pessime, e magari sto un po’ male, ma poi passa e ricomincio. Abito a Bologna, città che non amo affatto, io sono milanese, e vado a fare la spesa ai mercati contadini biologici di un’associazione locale, e in questo sono fortunata. Ieri ho trovato microcavolini buonissimi, erbette spontanee, radicchietti colorati, poi avocado piccoli dalla Sicilia e arance rosse, mele super del Trentino. Ecco, a parte il viaggio in autobus sempre abbastanza faticoso e squallido, sono fortunata. Perciò io apprezzo e condivido moltissimo la tua ricerca e voglia di bellezza, si fa fin troppo presto ed è comodo lasciarsi andare giù. Se posso partecipare anche fuori dai social io ci sono, anche se non riesco neanche ad iscrivermi al tuo sito, non ci sono riuscita. Ti abbraccio in immagine con la speranza di incontrarti un giorno. Giovanna

Isabella |

Gentile Csaba, condivido quanto ha scritto Gisella nel post più sotto…ti ho sempre più o meno seguita soprattutto su IG, ma adesso ho il piacere di ritrovarti nella veste in cui ti ho conosciuta anch’io, esattamente 10 anni fa con Bon Marchè. Quindi ben trovata!

Simona Moneta |

Cara Csaba, sono una mamma e moglie di 59 anni che ha imparato ad ascoltarti e ad apprezzare la delicatezza con cui consegni la tua conoscenza a noi che ti leggiamo. Non ho Facebook, non ho Istagram, non ho nessun tipo di Social al di fuori di WhatsApp che uso molto anche per lavorare…ma nel mio piccolo cerco di seguirti entrando sul tuo sito che apprezzo molto. Grazie davvero per quello che fai, grazie per i consigli che dai: mi fanno amare la cucina e mi fanno venire voglia di mettere il grembiule e sperimentare ma con amore e semplicità, come fai tu. Condivido in pieno i suggerimenti per una dieta con meno pasti di carne…ben vengano le ricette per cucinare gustose verdure, sfrutterò la tua fantasia! Cosa dirti quindi…buon lavoro, Csaba.
Simona

Daniela |

Ciao Csaba bellissima idea . Felice di avere anche il tuo punto di vista su questi aspetti e provare a cambiare tutti insieme. In questo modo si può fare la differenza . Per partecipare al bookclub come si fa? Mi sono persa qualche tua newsletter ? Grazie grazie

Paola G |

Buongiorno Csaba,
leggo sempre con molto piacere i tuoi libri, i tuoi consigli…ti seguo da tantissimo tempo.
Non essendo tecnologica mi rincuora leggendo altri messaggi che non sono la sola!!!
Come Francesca non ho Instagram, non sono sui social perché non mi interessano…forse sono antica? Lo spero!!!
Quindi anche per me la domanda è? Come posso seguire il book club? Devo per forza essere su Instagram?
Spero di avere una tua risposta anche se non in positivo…
Grazie
Un caro saluto

Maria Rosaria |

Carissima Csaba, riesci ad essere, per quel che mi riguarda, di grande ispirazione. Abbiamo tanto bisogno di bellezza, gentilezza e garbo. Credo proprio che questo rinnovato salotto sarà uno splendido posto in cui stare! Grazie

Katia |

Da quando mia figlia(che non abita comunque più con noi) ha deciso di essere vegetariana, anche io ho abolito un po’ di proteine animali e sto cercando di ridimensionare anche la dieta carnivora del marito, oltretutto adoriamo sia le verdure che i legumi o i formaggi, perciò non è per niente un sacrificio….la cosa spiacevole magari è il problema del gonfiore e le sue conseguenze….nessuno tratta mai questo argomentò ma il problema rimane…..Spero che i nuovi progetti che hai durino un po’ più a lungo di quelli che strada facendo sei stata costretta ad abbandonare negli anni scorsi.
P.s. Credi che un giorno potrai mai svelarci il fioretto fatto col Camembert?

Enrica |

Veramente bello che tu possa aiutarci nella scoperta della cucina vegetariana no più moda ma necessità per il pianeta e per la nosta salute. Un mondo tutto da scoprire che ci stupirà se sarai tu la nostra guida

MRosa |

Grazie Csaba! Nonostante le molte ricette vegetariane già presenti nei tuoi libri, sono felicissima di questa nuova proposta. Non mangio carne e pesce da più di 30 anni, non ho carenze fisiche e sono fermamente convinta che il cibo vegetale sia ottimo, soprattutto se cucinato con rispetto e garbo come fai tu.
A presto!

Simona D'URSO |

Sempre un piacere leggerla e ritrovare un po’ di eleganza e gentilezza alla fine di giornate nevrotiche e votate solo al consumismo. Grazie per le belle iniziative e la condivisione!

Francescap |

Ben tornata Csaba! Idee bellissime! Provo a chiedere🤪… io non ho Instagram quindi ci sarebbe un altro modo per seguirti nelle dirette? E poi,il book club si svolgerebbe solo su instagram? 🤗🤗

gisella |

è arrivata la newsletter e ne sono contenta! Ero curiosa di leggere le tue parole, e mi immagino i pensieri che si rincorrono nella tua testa senza aver ancora trovato un ordine preciso che, sono certa, arriverà.
La cucina vegetariana è assolutamente la benvenuta. I motivi per cui mi piace l’idea sono parecchi, alcuni li hai citati tu, altri invece, decisamente piuttosto banali, li dico io: avere a cena persone cho non mangiano la carne, che sono allergici al pesce (la sottoscritta…) o che prediligono una cucina gustosa ma leggera per esempio a volte mi crea qualche “problemino”.
Trovo che avere dei suggerimenti di menù settimanali o per qualche cena dove ci saranno ospiti sia una bella idea! Grazie a chi ha dato il suggerimento 👏🏻
Per il book club sarò presente. Ultimamente sul mio comodino ci sono libri vari, alcuni iniziati e poi abbandonati lì altri “divorati”. Confido sull’aiuto tuo e di chi ci sarà per trovare testi interessanti, attuali o anche classici su cui fare riflessioni insieme.
Lasciami dire però , che quello che ho apprezzato più di tutto in questo post è il ritrovare una Csaba esattamente come quella che ho scoperto tanti, tanti anni fa, che ho sempre letto con estremo piacere e che non vedo l’ora di continuare a seguire anche ora ☺️

csaba |

Grazie Gisella ♥️ le tue parole vanno dritte al mio cuore

patrizia |

Grazie! bellissimo progetto!

Roberta |

Grazie Csaba! Sono entusiasta di questo tuo progetto e felicissima di poter leggere i tuoi consigli e prenderne spunto.
Sono convinta che il cambiamento debba partire in famiglia ed è quello che cerchiamo di fare io, mio marito e le mie figlie tutti i giorni con educazione e buona volontà.
Non vedo l’ora di vedere le tue proposte di ricette per la settimana e grazie di cuore per il tuo tempo.
Non è mai scontato!
Se posso chiedere la ricetta della tua granola per la prima colazione mi faresti davvero felice.

ti auguro una buona giornata

csaba |

Cara Roberta, grazie per il tuo commento e per l’entusiasmo. Certo, il cambiamento parte sempre dal singolo e la famiglia è il terreno più fertile dove coltivare altruismo, gentilezza, amore e benessere. Preparo la ricetta del muesli / granola. A presto. C.

Milena |

Buongiorno,
di seguito il link alla puntata di Good Food dedicata alla preparazione della granola:

https://youtu.be/B0i9xiHNfn0?si=uJu8BdOQMhbAZYme

Spero di essere stata utile e auguro un buon inizio di settimana.

gisella |

grazie mille Milena! Mi stavo chiedendo dove trovare la granola di Csaba

csaba |

A questo punto ci farò un video reel, così è più divertente

Milena |

è sempre un piacere condividere consigli di bontà e benessere!

Antonella |

Grazie! Sono vegetariana e felice di esserlo senza sentirmi limitata e la tua classe e leggerezza aggiungeranno quel quid in più al tutto!

csaba |

Grazie Antonella, sicuramente la tua esperienza potrà essere di aiuto al gruppo

MARILELLA DI MAGGIO |

Ti ammiro tantissimo e sei per me uno spunto di vita al quale non rinuncerei mai.

csaba |

Grazie ♥️

Cristina |

Buongiorno sig. ra Csaba e a chi legge. Condivido appieno l’impegno verso una cucina con meno animali:tra l’altro ho visto di recente un documentario su questo argomento ( su un canale a pagamento molto diffuso) e davvero la direzione per la salute del singolo e del mondo deve essere questa. Se avete occasione di vederlo …sarà un’oretta a dir poco illuminante. Lancio una richiesta a lei cara Csaba:a quando un’apertura di una sala da the? Magari a Milano…Buona settimana a tutti. Cristina

csaba |

Cara Cristina, sarebbe molto bello poter aprire una sala da thé, e conto che prima o poi si possa fare davvero. Per ora mi limito a dire che in primavera riprenderemo, un po’ alla volta, gli appuntamenti con il tea time in location. A presto

Milena |

Buongiorno,
a Milano esiste una deliziosa sala da tè in zona Porta Venezia:

Teiera Eclettica

dove mi reco da anni per fare scorta di tè o seguire corsi molto interessanti.
Buon pranzo.

csaba |

Grazie Milena, conosco teiera eclettica. Io avrei in mente un posto differente, ma per ora è solo un progetto

Milena |

Grazie a te, Csaba, e, come ha scritto la cara Gisella, che piacere ritrovarti!

Floriana |

mi piace moltissimo questo nuovo progetto! complimenti

Il circolo delle Signore |

Ho catalalogato la notizia del tuo ritorno più costante su questo blog nella categoria “belle notizie del nuovo anno”! Sono proprio felice che ci faremo compagnia. Io devo sicuramente rivedere e ridefinire il mio menù familiare e nelle tecniche di preparazione e negli ingredienti più bilanciati, ma permettimi un Urrà! per il book club… come è stato possibile che non ci sia venuto in mente prima. Tutti noi siamo dei componenti ideali quindi sarà davvero entusiasmante. Grazie Csaba! Ci voleva proprio questa novità.

csaba |

Grazie a te Simona per il tuo entusiasmo e la tua presenza. Conto anche io su di te e sul Circolo delle Signore per trascorrere un 2024 più “simile a noi” ecco…

Federica |

Buongiorno e che bello leggerti di prima mattina con il sole che sorge dalle colline. Attimi di riflessione. Grazie e buona settimana a te.

Sarah |

Cara Csaba, mi trovo sempre più affine al tuo modo di pensare! Ti seguo con interesse sperando di imparare cose nuove e più sane! Nei tuoi libri trovo quotidianamente ispirazione ed è vero Cucina Economica è il top (E anche le uova al radicchio 😊).
Non vedo l’ora di continuare a leggerti! Grazie! Buona giornata e buona settimana a tutti!

Sonia |

Buongiorno Csaba,condivido a pieno la tua filosofia, cucinare quotidianamente per la famiglia è un atto d’amore e come tale va accompagnato e curato nelle scelte
Anch’io cucino molti piatti vegetariani, aspetto nuove idee. Grazie un abbraccio

Irina |

Grazie mille Csaba per l’ispirazione quotidiana che sei! Ma soprattutto grazie per la tua disponibilità ad ascoltare. Dall’ascolto è nato questo bellissimo focus sulla cucina vegetariana che, una volta portata a tavola, potrebbe avere un impatto davvero positivo sulla nostra società. Il cambiamento è nei piccoli grandi gesti che compiamo ogni giorno, mentre l’amore li rende potenti. E cosa facciamo noi quotidianamente e con amore? Cuciniamo 🙂

Cristina Premoli |

Grazie Csaba, qui trovo garbo, concretezza e semplicità, qualità che oggi fatico a trovare nelle persone che incontro.

Marina Paola Valsecchi |

Grazie Csaba! Tante idee e tanta energia che spingono a voler conoscere e ad assumere uno stile di vita elegantemente salutare ! Inoltre, non vedo l’ora, dell’ “angolo lettura”!

Mara |

Farò tesoro di tutte le tue ricette. Mi piacerebbe avere anche uno schema settimanale alimentare con la suddivisione di cosa sia meglio mangiare ed anche le quantità 😊
Lo troverei molto utile.
Grazie mille!

csaba |

Proverò a farlo Mara 💕

Loredana |

Grazie! Anche a me farebbe piacere uno schema settimanale ❤️

Ingrid |

Condivido, potrebbe essere una guida per gestire al meglio i pasti soprattutto quando si ha poco tempo per cucinare.

Licia |

Grazie Csaba. È un piacere leggerti. Seguirò con grande attenzione le tue ricette per ridurre l’uso di carne. E diventare un po’ cuoca anch’io. Buona settimana

csaba |

Cara Licia, sono sicura che ti farà stare molto bene. Sia a livello di nsalute che di testa. E spero che tornerai qui per raccontarci come è andata. A presto.

Giulia |

Cara Csaba, non vedo l’ora di saperne di più sul book club, parteciperò con gioia.
Grazie!

Caterina Migliarisi |

Buona settimana anche a te

Francesca |

Carissima Csaba, grazie per questo pensiero condiviso con molta semplicità e chiarezza. Mi trovo in sintonia con te sia per le scelte alimentari. Troppa carne, allevamenti intensivi nocivi, sia per l’ambiente che per la salute. Per non parlare del fatto che mangiare la carne di animali che hanno sofferto a me sinceramente crea tanta tristezza. Non sono vegetariana ma anche io ho diminuito per me e per la mia famiglia le dosi settimanali. Da poco ho acquistato Good Food e Honestly Good e finalmente ho trovato il giusto equilibrio tra gusto e salute, leggerezza e benessere. Per questo non ti ringrazierò mai abbastanza. Per il club del libro sono un po’ indecisa ma solamente perché già partecipo ad book club nella mia città. Comunque sono molto curiosa di come sarà strutturato e delle scelte letterarie. Buona settimana a te e grazie per le continue ispirazione che condividi con eleganza ma anche con umorismo…che non guasta mai. A presto

csaba |

Cara Francesca, grazie per il tuo bel commento. Sono curiosa anche io delle “scelte letterarie” che farò – perchè leggo davero tante cose diverse. Il primo volume l’ho già scelto e devo solo trovare il modo di presentarlo correttamente. Un saluto e a presto