#honestlygood, Ricevere

Cavoletti di Bruxelles con cranberries

Contorni
7 commenti
Per 3 – 4 persone 500 g di cavoletti di Bruxelles
3 – 4 spicchi d’aglio
2 cucchiai di olio di semi di girasole
½ cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
pepe nero macinato al momento
120 g di cranberries disidratati, non zuccherati
10 g di prezzemolo fresco

 
Questo piatto è un contorno perfetto sia per la carne che per il pesce - l'aggiunta dei cranberries disidratati dà un tocco festivo al tutto, sia per il sapore che per il colore! Se ne avanza un po' è un ottimo piatto unico (basta aggiungere un po' di riso basmati bollito).

Riscalda il forno a 170°C.
Pareggia il gambo dei cavoletti di Bruxelles ed elimina le foglie più esterne, soprattutto se sono segnate o gialle. Lavali e tagliali a metà, poi sistemali in una casseruola da forno. Aggiungi gli spicchi d’aglio, schiacciati ma ancora con la camicia, condisci con l’olio di semi di girasole e il sale rosa. Mescola bene, scuotendo la casseruola, poi inforna e cuoci per 30 – 35 minuti, sino a che saranno belli croccanti a bordi e teneri all’interno.
Mentre i cavoletti cuociono, metti i cranberries disidratati in una ciotola, coprili con acqua fredda e lasciali così in ammollo per 20 – 30 minuti, poi scolali e tienili da parte.
Quando i cavoletti saranno cotti, toglili dal forno, versaci sopra i cranberries scolati, condisci con un po’ di pepe nero macinato al momento e con il prezzemolo tagliato al coltello. Servi questa verdura come contorno, oppure come piatto unico insieme a della quinoa nera bollita, o ancora del riso basmati cotto e saltato con un cucchiaio di curry.

 

Lascia un commento!
7 commenti

Avatar Gloria |

Se mettessi dell’uvetta sultanina al posto dei cranberries può andar bene lo stesso? Vorrei fare un po’ di ‘bonne marché’ con quello che ho disponibile in cucina 😉

csaba csaba |

Sì va assolutamente bene. Il sapore è buono e l’uvetta abbastanza alcalina

Avatar katia |

Questi cavoletti li ho provati per Natale e nonostante abbia messo mirtilli zuccherati 🙁 devo dire che non ci stavano affatto male in contrasto con l’amarognolo della verdura.