Per 1 torta da 16 persone per il biscuit de Savoie
4 uova, separate
180 g di zucchero
175 g di fecola di patate
1 limone non trattato (la scorza grattugiata)
1 cucchiaino di lievito per dolci

Per la crème au beurre au café
200 g di burro, a temperatura ambiente
200 g di zucchero a velo
1 espresso molto ristretto
2 tuorli

6 cucchiai di rum, scuro, per bagnare la torta
100 g di mandorle in scaglie, per la decorazione
burro per ungere la tortiera + 1 cucchiaio di fecola

 
Il classico “biscuit de Savoie” – uno dei capisaldi della pasticceria francese, farcito con una morbida crema al burro aromatizzata al caffè e decorato con scaglie di mandorle tostate. Chi può resistere?

Prepara una tortiera da 20 cm di diametro (possibilmente apribile) imburrandola e infarinandola con la fecola di patate. Scuoti via l’eccesso e tienila da parte. Nel frattempo, accendi il forno e portalo a 180°C.

Metti in una ciotola pulita i 4 bianchi d’uovo e montali a neve ben ferma, usando un frullino elettrico.
Tienili da parte, sistemandoli dentro un piatto fondo.

Metti nella ciotola in cui hai montato gli albumi i 4 tuorli e lo zucchero e monta bene con il frullino. Non diventeranno gonfi, perché lo zucchero è tanto.

Grattugia la scorza del limone e aggiungila al composto con le uova. Mescola insieme la fecola e il lievito e aggiungi anche questi due ingredienti, montando piano e stemperando il tutto con gli albumi montati a neve. Puoi procedere sia con il frullino a velocità minima, sia usando una spatola. Devi incorporare tutti i bianchi e ottenere un composto liscio e omogeneo.

Versa l’impasto ottenuto nello stampo, inforna sul ripiano centrale del forno e cuoci per 30 – 32 minuti. La sommità si gonfierà e si creperà leggermente, dorandosi. Togli la torta dal forno e lasciala raffreddare 15 minuti prima di toglierla dallo stampo. Poi mettila su una griglia da raffreddamento e falla raffreddare del tutto prima di tagliarla.

Togli dal forno la teglia e cospargici sopra le mandorle a scaglie. Lasciale tostare in forno per circa 5 minuti, ma fai attenzione a sorvegliarle bene: ammetto che ho bruciato la prima infornata ieri per una distrazione. Puoi tostarle a 180°C per circa 7 minuti, oppure sotto il grill, per 3 – 4 minuti. Una volta tolte dal forno, mettile sopra un canovaccio pulito oppure su un pezzo di carta da forno.

Infine, prepara la crema al burro.
Metti il burro in una ciotola e lavoralo con le fruste a gancio del frullino elettrico, oppure con un cucchiaio di legno (se usi una planetaria, usa la frusta piatta a foglia). Aggiungi lo zucchero a velo e poi il caffè, infine i tuorli, uno alla volta. Amalgama bene e poi tienila da parte, fuori dal frigorifero.

Quando la torta è fredda, tagliala in due orizzontalmente, usando un coltello da pane.

Bagna le due metà con il rum, con un pennello, poi spalma sulla superficie un terzo della crema al burro. Chiudi la torta e poi spalma la crema rimasta sia sui bordi che sopra, poi cospargi tutta la superficie con le mandorle a scaglie, premendo leggermente per farle aderire bene.

Tieni la torta in frigorifero e riportala a temperatura ambiente 10 minuti prima di servirla.

 

Lascia un commento!
32 commenti

Alessandra |

Questo è un sogno! Raffinatissima e indubbiamente golosa

csaba |

Io la adoro ❤️

gisella |

Fatta!!!! Buona, buonissima, la hanno apprezzata anche le amiche con cui ho festeggiato il mio compleanno!
Quella di carote ( senza banane e con qualche spezia in più) x il compleanno di Margherita il mese prossimo….
grande Csaba x le ricettine super gustose!!!

katia |

L’orario e’ lo stesso della volta scorsa…ma oggi e’ il mio compleanno e la torta e’ di nuovo in forno alle 7.30! Stasera si festeggia! 😉

maria |

Buon compleanno Katia abbiamo avuto la stessa idea per la torta martedì prossimo è il mio compleanno e preparo di nuovo questa prelibatezza a grande richiesta un bacio e ancora auguri

gisella |

auguri Katia! buon compleanno. Anch’io pensavo di farla x il mio compleanno alla fine del mese. Tutti dite che è buonissima ne ha infatti l’aria quindi……

katia |

Io questa volta l ho provata con la farcia al mascarpone….ma l’originale non mi era dispiaciuta!

katia |

E GRAZIE DEGLI AUGURI!!

csaba |

Auguri Katia, buon compleanno!

maria |

Anche io lo fatta x il pranzo di domenica squisita ho ricevuto moltissimi complimenti, grazie Csaba, ah scusate ma il negozio nn doveva riaprire Csaba fatti sentire baci

Giuseppe |

L’ho preparata senza alcuna variante e l’ho portata al lavoro. Grande successo. Davvero buona. Grazie Csaba

katia |

07.03….iniziamo…

katia |

…Infornata…. 🙂

katia |

Eh si…e’proprio piaciuta! L’ho portata ad una cena dove ero invitata ieri sera e alla fine avevo deciso di farla bigusto, mezza al caffe’ pensando agli uomini, e mezza al lampone per le donne, beh…hanno voluto tutti per primo la versione rosa poi si son buttati anche sull’ altra e la torta e’ finita….unica pecca, poco rum ma hanno rimediato subito aggiungendone altro sul momento. 😉

csaba |

Ottimo! Sono proprio contenta del tuo successo Katia, Buona domenica a te e famiglia

Cathy |

Ciao a tutte! Se uso la crema al mascarpone anziché quella al burro la quantità di caffè è la stessa? Grazie ciao.

Chiara |

la crema al burro io la trovo pesante e un po’ stucchevole..mi chiedo come sarebbe invece con un formaggio al posto del burro, tipo crema del cheesecake. Che ne dici, potrebbe starci?

csaba |

Sì Chiara, assolutamente una crema al formaggio può andare bene. Però preferisco consigliare quella al mascarpone che uso per le cupcakes. Si trova qui http://www.csabadallazorza.com/ricette/cupcakes-bianche/ sul blog. Sicuramente meno stucchevole…

michela |

Un’alternativa alla bagna al rum? Vorrei farla per la festa di compleanno di mia nipote.. ci saranno per lo più bambini. Grazie

csaba |

Sidro di mela oppure sciroppo di zucchero fatto con 2 parti di acqua e 1 di zucchero. Porta ad ebollizione, aggiungi il succo di mezzo limone e bagna con un pennello!

Chiara |

molto bella l’idea, ho giusto l’occasione per realizzarla. Ma dovrei sostituire l’aroma del caffè con la nocciola, come posso fare? Va bene quella in pasta o è meglio tritarle con lo zucchero fino a che diventa liquido.. Diventa poi una pasta. E la bagna? Non posso usare alcool…

Grazie mille

csaba |

La pasta di nocciole va bene: dovrebbe bastarne un cucchiaio. Al posto del rum si può usare del sidro di mela oppure uno sciroppo caldo di acqua zuccherata e succo di limone

irene midiri |

ma i tuorli della crema non vanno pastorizzati?

csaba |

Nella ricetta originale no. Tuttavia, se ci sono persone a rischio, si possono anche non mettere. La crema al burro non cambia molto. Si può aggiungere 2 cucchiai di mascarpone al posto delle uova crude

maria |

Ultimi giorni di ferie per me questo dolce lo preparero domenica visto che siamosempre in 12 si può fare grazie Csaba per i tuoi straordinari consigli

Cathy |

Grazie Katia, magari se scrivo in maniera corretta è meglio senza h….pardon! Io proverei con della polpa di frutta come pesche, fragole o lamponi, ma per le quantità ci dobbiamo affidare alla nostra maestra 😉

Cathy |

Grazie Katia, magari se scrivo in maniera corretta è meglio 《hanno difficoltà a trovare》 senza h….pardon! Io proverei con della polpa di frutta come pesche, fragole o lamponi, ma per le quantità ci dobbiamo affidare alla nostra maestra 😉

katia |

Adoro il caffe’ ma non lo amo nei dolci…alternative?

csaba |

1 cucchiaio di estratto di vaniglia, oppure scorza di limone o anche semplicemente crema al burro senza aromatizzare. Puoi aggiungere il succo (senza polpa) di 7-8 lamponi maturi e farla rosa.

Cathy |

Meravigliosa non vedo l’ora di farla, al posto del limone posso usare la vaniglia?! Nota per le ragazze del web, ho letto che alcune hanno difficoltà ha trovare la vaniglia, ho scoperto questo meraviglioso sito che si chiama http://www.mondevanille.com/it/. Ciao a tutte e grazie Csaba per condividere il tuo sapere! Quando passerai da Trento o Bolzano!

katia |

Grazie del suggerimento Cathy(ma che bel nome!)…in effetti e’ introvabile, ho provato anche in un negozio bio e natural ma tra un po’ non sapevano neppure esistesse!

LALLA |

Cathy grazie per aver segnalato l’esistenza di questo sito che vende vaniglia! E’ un paradiso!!!!!
Se può interessare io la vaniglia (soprattutto in polvere, difficile da trovare) la compro nei negozi bio CuoreBio 🙂