STRUDEL DI MELE

Dolci e dessert
11 commenti
130 g di farina bianca

30 ml di acqua

1 uovo

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di olio di semi
20 g di pinoli

60 g di uvetta 

1 cucchiaio di marsala o vino dolce

3 mele renetta o golden
60 g di zucchero

2 cucchiaini di cannella
la
scorza di 1 limone biologico, non trattato
50 g di burro + 10 g per spennellare
50 g di pangrattato
1 cucchiaio di zucchero a velo

Sto ancora cercando la ricetta migliore per lo strudel di mele, ma questa è una di quelle che, sin qui, mi è piaciuta di più. Non è difficile da fare e regala un profumo meraviglioso che inebria la cucina, e la casa. A me piace mangiarlo tiepido (sì, con una pallina di gelato alla crema...)

Metti la farina in una ciotola, aggiungi il sale e mescola bene, poi impasta con l’uovo, l’acqua e l’olio di semi. Devi ottenere un panetto elastico e omogeneo. Coprilo e lascialo riposare, infarinato, per circa 30 minuti.

Nel frattempo, prepara tutti gli ingredienti che ti serviranno per il ripieno. Tosta i pinoli in una padella antiaderente, su fiamma media, e tienili da parte. Metti l’uvetta in una ciotola con il vino dolce, e lasciala così, coperta con della pellicola o un piattino.

Sbuccia le mele e tagliale a tocchetti, poi mettile in una ciotola ampia con lo zucchero, la cannella e la scorza di limone, mescola e copri. Sciogli 50 g di burro in una padella e lasciaci tostare il pangrattato, poi tieni da parte.

Accendi il forno e portalo a 190°C. Fai fondere il burro rimasto.
Stendi l’impasto usando un mattarello e lavorando sopra un canovaccio pulito e infarinato. Devi ottenere un rettangolo di pasta elastica e sottile. Distribuiscici sopra il pangrattato tostato, poi tutti gli ingredienti del ripieno: le mele (scolale da eventuale succo rilasciato), i pinoli, l’uvetta. Chiudi lo strudel arrotolandolo sul lato lungo e rimboccando la pasta sotto i lati corti. Trasferiscilo su una placca da forno rivestita di carta, inforna e cuoci per 35 minuti.

Lascialo raffreddare bene prima di tagliarlo e cospargilo di zucchero a velo poco prima di servirlo.

 

 

 

Lascia un commento!
11 commenti
Marina N |

Una volta almeno si rispondeva….mah!

K@ti@ |

Cmq non ci hai detto cosa fare col restante burro fuso, forse serve per spennellare lo strudel? Non lo sapremo mai…..ma non vedi gli ultimi commenti arrivati???

Federico |

Ricetta super facile e ottimo risultato! Grazie 🙏🏻

Dalila |

Grazie mille Csaba! Ho provato tante ricette di questo buonissimo dolce, fin quando ho trovato la mia, proverò anche questa💕

Rosalba Vergani |

Grazie Csaba…ma la marmellata? Io lo faccio così, cioè senza, ma la cosa mi ha incuriosito. Quale tipo di marmellata. Grazie, buona giornata!

K@ti@ |

Dove hai visto la marmellata??? Forse era il marsala??😎

rosa salvo |

Purtroppo non mi piace la uvetta,cosa posso mettere al suo posto ? grazie

K@ti@ |

Mirtilli rossi ma anche nuente

Marina N |

Buon giorno Csaba, questo è un dolce con il quale ho sempre avuto uno strano rapporto, non mi è mai piaciuto in modo particolare. Ho comunque provato a farlo ma il risultato è stato deludente. La pasta è risultata dura, gli ingredienti usati sono gli stessi , in aggiunta nella ricetta c’era un cucchiaino di aceto. Ho sbagliato io nel procedimento qualcosa o magari era un problema di dosaggio?

Annalisa |

Aceto?

Marina N |

Si un cucchiaino!