7 Marzo 2021

SE HAI UN UOVO, HAI UN PASTO

Cucinare con quello che ci dà la stagione, ma anche con quello che troviamo in dispensa e nel frigorifero. Imparare a far uscire dal poco quel tanto che basta per dire “è un pasto”. L’uovo è un ingrediente perfetto da questo punto di vista. Tutto l’anno.
30 commenti

 Mentre scrivo, agli inizi di marzo, le uova sono ancora piccole, come è normale che sia nella stagione fredda, quando le galline producono meno. Ma i giorni freddi sono contati, ormai, al sole sulla panchina dalla quale digito sul mio Mac i raggi scaldano e non ho ancora deciso se tenere la giacca o meno. Davanti a me, un gruppo di galline becca felice tra l’erba scaldandosi le piume al sole. Mi sembra il clima perfetto per ragionare sull’infinita possibilità che offrono le uova alla nostra cucina.

Se hai un uovo, hai un pasto” – è un’affermazione semplice quanto vera. Con un uovo puoi fare una miriade di ricette. Dal punto di vista nutrizionale è un alimento completo: con grassi e proteine che servono al mio corpo per stare bene e avere la giusta energia, soprattutto a colazione. Certo, non dobbiamo abusarne, ma il mito del tuorlo pieno di colesterolo può essere a mio avviso decisamente accantonato in un’epoca dove gli eccessi alimentari portano ben altri problemi. Comunque, in un tuorlo di dimensioni medie trovate circa 220 mg di colesterolo (la soglia massima da non superare al giorno è di 300 mg, secondo le indicazioni della Fondazione Umberto Veronesi) quindi considerando che gli studi più recenti hanno chiarito ciò che i nostri nonni non sapevano, ossia che il colesterolo ematico è per l’80% autoprodotto, chi non ha disturbi in questo senso non ha motivo di preoccuparsi.

Per quanto mi riguarda, amo le uova e le utilizzo in moltissimi modi, senza necessariamente investirle di responsabilità che non hanno. Trovo che l’uovo sodo abbia, nella sua semplicità, una grande potenzialità inespressa. Lo uso nelle insalate (la nizzarda è la mia preferita, tra quella con le uova) e nel ramen asiatico, che prediligo vegetariano. Ma è quando l’uovo è servito in camicia che dà il massimo per me: buono, senza grassi aggiunti in cottura, veloce da fare e anche facile (se pensi che questa affermazione non sia realistica, guarda la ricetta qui).

Al mattino un uovo in camicia è la mia fonte sana di energia quando so che avrò una giornata molto intensa e magari a pranzo mangerò sul tardi. Mi piace su una fetta di pane di segale, da solo o con mezzo avocado, a volte anche con una fetta di salmone affumicato. Il che rende il tutto particolarmente grasso – è vero – ma ricco di grassi buoni (e comunque, per me, resta la colazione con la quale parto piena di energia positiva).

A pranzo le uova diventano un piatto unico preparate con della verdura o alla rancheros, con la salsa di pomodoro – magari con una nota leggermente piccante. O semplicemente in insalata.

Un’omelette è la versione rapida e sofisticata di una frittata, e per me che ho la Francia nel cuore anche il ricordo di molti pranzi semplici e buoni consumati vista mare o vista campagna nei bistrot che hanno i loro tavolini all’aperto. Un’omelette al prosciutto o al formaggio, un’insalata e un pezzo di baguette croccante…. Non è un sogno? Volendo, si può aggiungere un bicchiere di vino. Certo.

Quando poi si fa sera, le uova possono essere investite di responsabilità più alte. Impastate con la semola rimacinata di grano duro, danno vita a meravigliose tagliatelle che diventeranno un primo piatto sontuoso. Mescolate con un po’ di panna, diventano il ripieno di una quiche. E fritte, semplicemente, con un velo di burro sotto e un po’ di tartufo sopra, saranno la raffinatezza nel piatto e l’estasi del palato.

Un capitolo a parte meritano ovviamente i dolci, ai quali le uova danno un contributo essenziale. La crema pasticcera, la pasta frolla, le ciambelle profumate di vaniglia e il più semplice e delizioso tiramisù non sarebbero la stessa cosa senza le uova. Ma questa è un’altra storia, ovviamente, che parla di indulgenza del palato, desideri appagati dal profumo del forno, e pomeriggi sereni trascorsi a impastare certi del fatto che, qualche tempo dopo, la casa sarà rincuorata dal profumo di un dolce e la mente appagata dalla sensazione meravigliosa che una cucchiaiata, o semplicemente un morso, daranno al palato.

 

COME SCEGLIERE LE UOVA IN MODO CONSAPEVOLE
Scegliere bene le nostre uova è fondamentale, per la nostra salute, per il gusto e per il pianeta.
Non acquisto uova vendute nella plastica, riciclo i cartoni delle uova che compero al supermercato o al mercato, portandoli vuoti dove possono riempirmeli felicemente. Scelgo solo uova da allevamenti biologici e quindi all’aperto. Uova di galline alle quali non viene imposta la luce del giorno né la produzione intensiva. Uova che in inverno sono più piccole, e in estate hanno il profumo dell’erba sul guscio. Sapete come riconoscerle? In Italia la legge prevede che chi vende uova debba indicare sempre.

Lascia un commento!
30 commenti

pat |

Interessante

Roberto |

Ma quanto è vero, lo diceva sempre mia nonna

domenica varone |

Grazie Csaba. Ho trovato le informazioni sull’acquisto delle uova davvero utili. E il tuo articolo davvero interessante.

Corrado |

Sono fortunato perché ho alcune galline e mangio solo uova del mio pollaio. Comunque le adoro: prenderò spunto dalla tua ricetta delle uova al radicchio che già mi ispira. Grazie mille.

Luisa |

Confero e approvo! Il mio sogno è avere delle gallinelle 🙂 ma ahimè ai giorni di oggi non è sempre facile trovare un angolo per loro….

Guido M. |

Ma quanto è vero? Si tratta davvero di un prodotto essenziale in cucina, di cui non si può fare a meno

maria elisabetta camera |

Buonasera,
la mia domanda non ha relazione con il tema dell’uovo, ma dal momento che è attenta a tutto il cibo che prepara, mi piacerebbe avere la sua opinione in merito alla cottura dell’olio, pare che le alte temperature lo trasformino nei famigerati grassi trans, e quindi le chiedo come mai lo utilizza nelle sue ricette.
Grazie

Elisabetta

Medicina S. |

Le uova io le amo. Le faccio in ogni modo possibile ed impossibile 🙂 bell’articolo comunque!

Marinella Danieluk |

Cara Csaba, grazie dell’informazione, mi sarà molto utile quando comprerò le uova. buona giornata!

Ennio |

Sei solo na stronza antipatica e super montata. Scendi dal piedistallo manico di SCOPA convinto inutilmente. Stupida e insopportabile.

Mariolina |

Un vero signore nel nostro salotto…….

Maria Eterna |

Buongiorno Csaba anche io ho ricevuto una tua richiesta di amicizia, lo cancellata subito, comunque tornando alle uova è vero, se resti senza è come se ti mancasse tutto, come hai detto tu ti danno una possibilità infinita per mettere qualcosa di buono a tavola, con le verdure, nella pasta, piatto unico e dessert, in casa basta che hai farina, uova, latte…. hai tutto.

Sara Ugolini |

Buongiorno Csaba. Questa mattina ho ricevuto richiesta di amicizia su Facebook a nome tuo, e su Messenger un messaggio in cui mi si chiedeva di registrami e dare i dati della carta di credito. Accedendo al link, si apriva il tuo profilo Facebook con le istruzioni per ricevere in regalo 500 euro sulla carta di credito. È senz’altro una truffa…. ti hanno hackerato il profilo…. io stavo per cascarci!

csaba |

Cara Sara, ti ringrazio per la segnalazione, lo abbiamo già fatto presente a FaceBook. Spero che lo chiudano a momenti. Purtroppo è capitato anche ad altri account di persone con molti follower … mi spiace! Io non farei mai una cosa del genere (meno male che te ne nei accorta per tempo)

Sara Ugolini |

Scusa Csaba se utilizzo questo blog. Ma non so come avvertirti che ho ricevuto richiesta di amicizia su Facebook a nome tuo, e su Messenger un messaggio in cui mi si chiedeva di registrami e dare i dati della carta di credito. Accedendo al link, si apriva il tuo profilo Facebook con le istruzioni per ricevere in regalo 500 euro sulla carta di credito. È senz’altro una truffa…. ti hanno hackerato il profilo…. io stavo per cascarci!

Sabina |

Buon giorno. E una volta acquistate frigorifero si o frigorifero no per la loro conservazione? Grazie

csaba |

Cara Sabina, io le tengo in frigorifero, per mantenerle a una temperatura costante e non troppo elevata. È anche la nuova direttiva della Comunità Europea

Gabriella Sansonetti |

Buona sera. Segnalo anch’io una richiesta di amicizia a cui non ho dato seguito. Riguardo alle uova, condivido appieno! Sono molto spesso il mio salvagente in giornate rocambolesche in cui il tempo da dedicare ai fornelli è esiguo. In questa stagione le adoro con carciofi o con asparagi, meglio se selvatici. Una prelibatezza!

Colette |

Cara Csaba, grazie per le ispirazioni e per le informazioni preziose. Scegliere in maniera consapevole ciò che consumiamo per me è un modo di incentivare le buone pratiche, oltre a fare del bene a noi stessi.

Walentyna |

Cara Csaba,
scusa se uso questo canale preposta ad altro ma non so come contattarti e credo che sia importante. Ho ricevuto una richiesta di amicizia dal tuo profilo FB e già questo è strano. Ho accettato e poi mi è arrivato il seguente messaggio: “Ciao vincitore, congratulazioni per la tua fortuna. solo i fortunati vengono scelti come vincitori e ricevono un messaggio speciale da me. registrati immediatamente (completa i tuoi dati personali) sul mio sito ufficiale, il link al sito è sul mio profilo Facebook, sei un vincitore legittimo e ufficiale. invia una prova se ti sei registrato. Invierò un regalo tramite i dati che hai utilizzato nella registrazione dopo aver completato correttamente la registrazione. Questa opportunità è valida solo per un’ora, se non l’hai completata, sarai dichiarato un fallimento nella vincita. e darò questa opportunità ad altri. grazie”. Temo che il tuo profilo sia stato hackerato.

Andrea |

Ciao Csaba ho mia nonna che segue tutte le tue puntate e i tuoi consigli di cucina e bon ton e adesso , tramite il mio smartphone, segue anche i tuoi post
Sei la sua compagnia quotidiana, si chiama Anella e ci teneva a fartelo sapere e si congratula con te per il tuo stile impeccabile

csaba |

Grazie Andrea per questo bel messaggio! Mando un caro saluto alla tua dolce nonna Anella ❤️

Andrea |

Appena ha visto che gli hai risposto è scoppiata a piangere

csaba |

Cara Walentyna grazie per la segnalazione, è un finto messaggio, abbiamo già avvisato FaceBook

Barbara |

Ottimo articolo. Grazie per i consigli. È proprio vero, con un uovo si può creare un piatto per ogni pasto nella giornata.

Marco |

Buongiorno, finalmente si parla in modo positivo delle uova, troppo spesso demonizzate. Ricordiamo che erano e sono un alimento “povero” quindi accessibile a tutti, non è poco.

Ilaria |

Ciao essendo animalista vorrei sapere se anche le uova con primo numero 0 le galline sono libere oltre che all’aperto. Grazie

Cecilia |

Grazie a te Csaba ora controllo sempre il codice e prendo solo uova biologiche, prima di leggere The modern cook non ne sapevo nulla….

Giulia Di Luca |

Carissima Csaba, ho letto con molto interesse e molta curiosità il tuo articolo.. Anch’io adoro le uova, ho la fortuna con il mio compagno di avere un nostro piccolo pollaio composto sia da galline sia da galli. Ogni giorno abbiamo la nostra riserva di uova, che utilizziamo nei modi che suggerisci tu, dalla cottura al piatto al ripieno delle nostre torte salate (prima o poi sperimenteremo la pasta fresca). Ti assicuro che se dovessi comprarle noterei immediatamente la differenza, le nostre sono allevate a terra, razzolando all’aperto mangiando erba ed il magime bio comprato al consorzio. Grazie di questo bellissimo articolo, ho già letto il capitolo relativo nel tuo ultimo libro e le ricette relative: sensazionale!! È sempre un piacere leggerti ed è stato un onore conoscerti a Milano nel 2019 al corso di FoodWriter.. un grande abbraccio e buona domenica. Giulia

Beatrice |

Cara Csaba,
Sono qui davanti al camino che sfoglio il tuo libro Csaba Bon Marchè in cerca di ispirazione per la
Prossima ricetta da fare e cerco di trovare conforto tra le righe del capitolo Cene romantiche.. Leggere quello che scrivi è sempre molto interessante, imparo sempre
Cose nuove da te.. Non sapevo il significato di tutte le cifre riportate sulle uova. Anche io, come te, cerco di comprare uova fresche da allevamento bio e possibilmente dai contadini, quando non posso andare da mia madre a prenderle dalle sue galline! E la differenza si sente tutta..
Un abbraccio Beatrice